Beatrice Bruschi a L’Eredità delle donne: “Il velo di Sana è il simbolo della sua libertà”

La giovane attrice che ha interpretato "Sana" la protagonista dell'ultima stagione della fortunata serie tv SKAM Italia ha partecipato domenica 25 ottobre al festival L'eredità delle donne a Firenze

The post Beatrice Bruschi a L’Eredità delle donne: “Il velo di Sana è il simbolo della sua libertà” appeared first on intoscana.

Si conclude l’Estate Fiorentina 2019, oltre un milione di presenze

Si conclude l’Estate Fiorentina 2019, oltre un milione di presenze

Si chiude la kermesse lunga sei mesi ricchi di eventi e con oltre un milione di presenze, l’assessore Sacchi: “Vitalità, qualità ed eterogeneità i tratti distintivi di Firenze”.

Oltre un milione di presenze e oltre un milione di budget per sei mesi di programmazione, 1400 eventi tra musica, danza, teatro, performance e festival, 150 soggetti culturali coinvolti. Questi i numeri principali dell’Estate Fiorentina 2019, la kermesse che si è aperta a maggio scorso e si chiude in questi giorni dopo sei mesi festeggiando con un appuntamento musicale questa sera alla Manifattura Tabacchi.

Numeri, come sottolinea l’assessore alla cultura Tommaso Sacchi, che è stato per cinque anni curatore dell’Estate, “in costante aumento: siamo passati da un budget di 450 mila euro del 2015 con 96 soggetti coinvolti all’investimento record di quest’anno. La nostra Estate è cresciuta in maniera sorprendente con un susseguirsi di stagioni sempre più ricche ed eterogenee, creando un unicum del suo genere a livello nazionale. In questi anni abbiamo in particolare dedicato grande attenzione alle periferie, portando eventi anche nelle piazze e nelle aree meno centrali, ma abbiamo anche ritrovato alcuni luoghi, come la Manifattura Tabacchi, le Cascine o il Forte di Belvedere, animati anche attraverso le produzioni dell’Estate”.

“Ma il successo dell’Estate – prosegue l’assessore – è soprattutto la grande vitalità e qualità delle offerte arrivate dalle tante associazioni, enti e soggetti culturali di cui è ricca Firenze e che hanno concorso alla creazione di un contenitore eterogeneo, stimolante, adatto a tutti i gusti e pubblici, che ha letteralmente invaso la città rendendola ancora più viva e bella”.

“Per questo – conclude – chiudiamo questa edizione con grande orgoglio, consapevoli che da qui sono nate alcune tra le idee più importanti e innovative del paese a livello di festival e di produzione artistica e di aver offerto una programmazione capillare e quotidiana, diffusa e variegata, nell’ottica di una sempre più numerosa partecipazione dei cittadini e dei visitatori alle centinaia di eventi proposti”.

Tra le presenze, da segnalare 180 mila persone per Firenze Rocks, 100 mila per Estate in manifattura, 35 mila per Firenze Jazz Festival, 32 mila per l’Eredità delle donne, 23mila per Musart, 10 mila per i concerti alla Cavea e 13 mila per l’Estate a San Salvi.

Nelle prossime settimane sarà pronto il bando per l’Estate Fiorentina 2020. Per salutare e ringraziare tutti gli operatori è stata organizzata per stasera dalle 18.30 alla Manifattura Tabacchi una festa a ingresso libero alla quale parteciperanno anche il sindaco Dario Nardella e l’assessore Sacchi. Dj set a cura del cantautore Dente.

Gimmy Tranquillo ha intervistato l’assessore alla cultura Tommaso Sacchi.

L'articolo Si conclude l’Estate Fiorentina 2019, oltre un milione di presenze proviene da www.controradio.it.

Firenze, Domenica Metropolitana: previste visite gratuite e tante attività

Firenze, Domenica Metropolitana: previste visite gratuite e tante attività

Per la Domenica Metropolitana di ottobre sono previste visite gratuite al Forte, alla mostra “La Botanica di Leonardo” e al Memoriale di Auschwitz. Tante attività per famiglie, la conferenza sul “guardaroba” di Cosimo I e le attività per “L’Eredità delle Donne”. Ingressi gratuiti anche per Natalia Goncharova, Museo Zeffirelli e Museo della Misericordia.

La Domenica Metropolitana di ottobre presenta un ampio ventaglio di visite e attività grazie al sostegno di Giotto, love brand di F.i.l.a. Fabbrica Italiana Lapis ed Affini, e di Mukki: fra queste si segnalano le visite al Memoriale di Auschwitz, al  Forte Belvedere con le esposizioni temporanee “A perfect day” di Massimo Listri e “My Land” di Davide Rivalta e alla mostra “La botanica di Leonardo. Per una nuova scienza fra arte e natura” in Santa Maria Novella. Nell’ambito delle iniziative promosse per il cinquecentenario della nascita di Cosimo e Caterina de’ Medici (1519-2019), si inscrive inoltre la conferenza “Cosimo I e la Guardaroba Medicea” a cura di Valentina Zucchi. Per le famiglie con bambini sono in programma le attività “Favola della tartaruga con la vela” e “In bottega, dipingere in fresco”.

Il programma è arricchito degli appuntamenti elaborati specificatamente per il festival “L’eredità delle donne”, che si distribuiscono nei diversi musei cittadini per uno sguardo sull’arte tutto al femminile: prenotazioni esclusivamente su https://ereditadelledonne.eu/festival/.

Anche la Fondazione Palazzo Strozzi aderisce alla Domenica Metropolitana con la visita conversazione alla mostra “Natalia Goncharova. Una donna e le avanguardie tra Gauguin, Matisse e Picasso”, durante la quale i partecipanti saranno accompagnati in un percorso che approfondisce la storia di questa artista anticonformista e le sue opere, caratterizzate da una pluralità di stili diversi. Si segnalano inoltre la visita al Museo della Misericordia alle h15.30 (Piazza Duomo 19, prenotazione obbligatoria, tel. 055-2393917) e l’accesso gratuito al Museo Zeffirelli – Centro internazionale per le Arti dello Spettacolo Franco Zeffirelli dalle h10 alle h18 (Piazza San Firenze 5, non è necessaria la prenotazione, tel. 055-2658435).

Si ricorda che tutte le visite guidate e le attività nei Musei Civici Fiorentini e in Palazzo Medici Riccardi sono gratuite per i cittadini residenti nella Città Metropolitana di Firenze e che la prenotazione è obbligatoria. All’atto della prenotazione è possibile riservare un solo appuntamento nel corso della giornata per un massimo di 5 persone.

Senza prenotazione sono gli accessi a: Museo di Palazzo Vecchio (orario 9.00/19.00), Torre di Arnolfo (orario 10.00/17.00, 30 persone ogni mezz’ora, ultimo accesso ore 16.30), Santa Maria Novella (orario 13.00/17.30 – la basilica sarà chiusa al pubblico; saranno visitabili i chiostri e la mostra La botanica di Leonardo – ingresso da piazza Stazione, 4), Museo Stefano Bardini (orario 11.00/17.00), Fondazione Salvatore Romano (orario 13.00/17.00), Museo Novecento (orario 11.00/19.00), Cappella Brancacci in Santa Maria del Carmine (orario 13.00/17.00, 30 persone ogni mezz’ora, ultimo accesso ore 16.15), Museo del Ciclismo Gino Bartali (orario 10.00/16.00), Palazzo Medici Riccardi (orario 9.00/19.00), Forte Belvedere (orario 11.00/20.00).

L'articolo Firenze, Domenica Metropolitana: previste visite gratuite e tante attività proviene da www.controradio.it.

Firenze: dal 4 al 6 ottobre Nosotras per l’Eredità delle Donne

Firenze: dal 4 al 6 ottobre Nosotras per l’Eredità delle Donne

Firenze, ci sono i grandi temi di cui si occupa da anni l’associazione nelle proposte portate da Nosotras agli eventi del Circuito OFF de L’Eredità delle Donne che andranno in scena dal 4 al 6 ottobre 2019.

Il 4 ottobre con l’associazione Nosotras si tratterà della lotta e il contrasto alle Mutilazioni Genitali Femminili: sarà infatti occasione di presentazione ufficiale della recente pubblicazione promossa da Nosotras che ha ottenuto il patrocinio dell’Ordine dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri di Firenze “Un atlante di riferimento diagnostico e didattico per i professionisti della salute”; grazie al lavoro di anni dei dottori Lucrezia Catania, Jasmine Abdulcadir e Omar Abdulcadir è stato creato un manuale pratico che offre agli operatori sanitari preziosi strumenti per trattare le donne portatrici di MGF. E’ una pubblicazione che l’associazione ha voluto sostenere per tornare a rinnovare il proprio impegno a favore della formazione e preparazione di tutte quelle figure che si possano trovare a contatto con donne che provengono da paesi a tradizione escissoria per facilitare l’accesso al diritto alla salute e alla cura e sostenere la prevenzione della pratica. L’incontro si terrà presso la sede dell’Ordine dei Medici (dalle 10 alle 12 in via Vannini 15) ed è ad accesso gratuito ma solo su prenotazione.

I progetti di empowerment e i percorsi di mutuo auto aiuto: cuore della seconda iniziativa promossa da Nosotras che presenterà così a Firenze la Rete Reama (Rete Nazionale per l’Empowerment e l’Auto Mutuo Aiuto delle donne); formata da associazioni, donne e uomini sensibili al tema della violenza di genere ha anche in Toscana la sua rete sul territorio tra cui l’Associazione Nosotras Onlus. L’incontro è stato promosso grazie alla collaborazione con il Mercato Centrale di Firenze nell’ambito della giornata “Oltre gli stereotipi: tutto quello che una donna può essere”. L’incontro sarà l’occasione di parlare delle modalità con cui, a livello nazionale, i percorsi di mutuo auto aiuto nell’ambito di progetti individuali di empowerment siano, e siano stati, volano di fuoriuscita da percorsi di violenza di genere. Dopo i saluti dell’assessore alle Pari Opportunità del Comune di Firenze, Sara Funaro, e l’introduzione della Presidente dell’Associazione, Laila Abi Ahmed, la vicepresidente della Fondazione Pangea, Simona Lanzoni,  presenterà il lavoro della neonata rete. L’incontro proseguirà con gli interventi di Manuela Campitelli, della Rete Reama, Giovanna Ferrari, madre di Giulia Galiotto, vittima di femminicidio e membro della Rete Reama, l’avvocata Maria Virgilio, della Rete Reama. A rendere prezioso l’incontro il contributo di due realtà del territorio toscano, che sul tema hanno lavorato da anni, come il Cesdi di Livorno, con l’intervento della sua presidente Sherazade Al Basha, e l’Associazione Donne in Movimento di Pisa, con quello di Laura Locascio.

Altri due eventi vedranno partecipe l’associazione Nosotras per questa tre giorni no stop. Il primo promosso dalla Casa editrice ‘Le Lettere’ ovvero l’anteprima con un reading del libro di prossima uscita “Donne Capovolte. Piccole storie di Grandi rivoluzioni quotidiane”: una raccolta di piccole storie di grandi rivoluzioni quotidiane. La pubblicazione sosterrà il progetto di economia sostenibile, circolare e sociale, #ilfashionbelloebuono per, e con, le nuove generazioni. L’incontro si terrà al Giardino dell’Ardiglione in Oltrarno (dalle 16 alle 17,30).

Infine, l’associazione Nosotras offrirà i suoi spazi al Reading teatrale “Antigone non deve morire”, libero adattamento di Anna di Giusto con l’interpretazione di Micaela Frulli: lo spettacolo è ad accesso libero ma su prenotazione e si svolgerà domenica 6 ottobre alle ore 17 in via Faenza 103.

L'articolo Firenze: dal 4 al 6 ottobre Nosotras per l’Eredità delle Donne proviene da www.controradio.it.