La Liberazione in Toscana tra memoria, cultura e stare insieme

La Liberazione in Toscana tra memoria, cultura e stare insieme

Realtà che fanno rete e promuovono eventi comuni, piazze che diventano tavolate e cielo aperto, tanta musica resistente ed eventi per i più piccoli. Vi proponiamo una selezione dei principali eventi in programma in Toscana per il 25 aprile 2018 e Buona Liberazione a tutti/e!

Non può mancare la tradizionale tavolata  in piazza Poggi sotto la Torre di San Niccolò a Firenze. Inizio ore 13. Durante il pranzo saranno raccolte le firme per la campagna nazionale “Mai più fascismi”. E sarà accompagnata da musica e balli. Con il coro “Terra canto memoria”, il gruppo di musica popolare “L’Italica” e la Milonga solidale e antirazzista. Per i più piccoli: animazione gestita da Eupist. E facoltativa la raccolta fondi per la famiglia di Idy Diene, il senegalese ucciso su ponte Vespucci. La giornata in piazza Poggi è organizzata da ANPI Firenze insieme ad ARCI, circolo “Url San Niccolò”, CGIL, Studenti di Sinistra, Udu, Studenti Medi e il patrocinio del Comune di Firenze. Info e menù su Facebook Pranzo Antifascista. Prenotazioni solo per vegetariani: pranzoresistente25@gmail.com. Il pranzo costa 13 euro a persona.

Sempre a Firenze, dalle 15 gli eventi di Firenze Antifascista in piazza Santo Spirito con musica, interventi, cibo e corteo dalle 17 per le vie del quartiere. Alle 17.30 l’Arengario di Palazzo Vecchio ospiterà invece  il Concerto della Filarmonica Gioacchino Rossini.

Fornacette in provincia di Pisa torna “Stazioni Lunari”, anche questo un appuntamento che si ripete da 14 edizioni. Sul palco la padrona di casa Ginevra di Marco si alternerà con Nada Malanima, Bobo Rondelli, Cristina Donà, Gianni Maroccolo, Massimo Zamboni. A partire dalle 19, ingresso libero.

A Pistoia nel quartiere di Porta al Borgo pranzo in strada a cura del circolo Arci Hochiminh, a partire dalle 13. Dalle 15,30 concerti con Manolo Strimpelli Nait Orkestra, La Fascia del Cotone, Monkey Ranch, mostre e djset fino a sera.

In Valibona il Centro Sociale Camilo Cienfuegos di Campi Bisenzio commemora la ricorrenza con la consueta camminata. Ritrovo alle 7:45 al K100 Fuegos (Via Chiella 4 Campi Bisenzio), ore 10 a Valibona. Ore 11:00 Recital Concerto “AZAD – Libertà” di e con Marco Rovelli e Sherat Akbal tratto dal romanzo “La guerriera dagli occhi verdi” sulla lotta del popolo Curdo. Deposizione corona al ceppo commemorativo. Interventi e banchetti informativi. Ore 13 pranzo con panini e vino.

A Livorno ritrovo ore 9:30, per una camminata che raggiungerà il luogo del X° Distaccamento “O. Chiesa”, presso le “Grotte dei Banditi” in località Quarrata. Sarà una camminata attraverso i luoghi percorsi dai partigiani con un percorso di circa due ore e mezzo/tre (andata e ritorno) di cammino attraverso i sentieri e il bosco del Parco delle Colline Livornesi. Dalle 13 pranzo popolare con brace, panini, primi veg, dolci. Animazione per bambini. Dalle 16 musica live.

Infine a Prato c’è  Bomba Libera Tutti, l’evento in Piazza dell’Università organizzato da Alp, Anpi, Urban Blackout, Meltinpo, Leftlab in collaborazione e con il patrocinio del Comune di Prato e della Regione Toscana. Concerti, “incontri resistenti”, letture e musica, dal primo pomeriggio fino a tarda notte.

 

L'articolo La Liberazione in Toscana tra memoria, cultura e stare insieme proviene da www.controradio.it.

25 aprile: iniziative Liberazione a Sant’Anna di Stazzema

25 aprile: iniziative Liberazione a Sant’Anna di Stazzema

Memoria, arte e cultura. Mercoledì 25 aprile, a Sant’Anna di Stazzema (Lucca), sarà celebrato il 73/o Anniversario della Liberazione con un pomeriggio intenso durante il quale si alterneranno momenti istituzionali e iniziative culturali.

“Il lavoro costante che ogni giorno portiamo avanti a Sant’Anna ha due obiettivi: trasmettere tra le generazioni la memoria della strage del 12 agosto 1944, rendendo così omaggio ai Martiri di Sant’Anna, e interpretare il messaggio di Sant’Anna di Stazzema nel contesto storico che stiamo attraversando”, spiega il sindaco di Stazzema, Maurizio Verona.

“Il nostro impegno è diretto soprattutto verso i giovani ed è fondamentale il supporto dei superstiti e dei familiari delle vittime, insieme all’Associazione Martiri di Sant’Anna”. “A dicembre lanciammo l’idea dell’Anagrafe nazionale antifascista – ricorda Verona- con la Carta di Stazzema a suo fondamento. L’Antifascismo è un valore positivo e propositivo, alla base della nostra Costituzione e il 25 aprile sarà un’occasione ulteriore per ribadirlo”.

L’iscrizione si effettua al sito www.anagrafeantifascista.it. Inoltre il 25 aprile a Sant’Anna di Stazzema sarà ricordato Moreno Costa, partigiano combattente e presidente Anpi di Pietrasanta, scomparso l’1 aprile scorso, sminatore dopo la guerra come documenta una bella immagine all’interno del Museo Storico. Le celebrazioni si apriranno la sera del 24 aprile con la fiaccolata della pace che partirà alle ore 19.30 dal Monumento Ossario per raggiungere Marignana.

La mattina del 25 aprile in ogni comune sarà ricordata la Liberazione, con cerimonie e deposizioni di corone di alloro. Due saranno gli appuntamenti culturali a Sant’Anna di Stazzema il 25 aprile. Alle ore 14.30 la posa in opera del primo chiodo dell’installazione ”Anna-Monumento all’attenzione” di Gianni Moretti, progetto sostenuto dalla Soprintendenza e dal Comune di Stazzema.

Alle 16.45 la proiezione della nuova edizione di ”Scalpiccii sotto i platani” di Elisabetta Salvatori alla presenza dell’artista. Interverranno il sindaco di Stazzema Maurizio Verona, il presidente dell’Associazione Martiri di Sant’Anna Enrico Pieri, il soprintendente di Lucca Luigi Ficacci e l’artista Gianni Moretti, il professor Paolo Pezzino. Orazione Ufficiale del presidente del Consiglio Regionale della Toscana, Eugenio Giani.

L'articolo 25 aprile: iniziative Liberazione a Sant’Anna di Stazzema proviene da www.controradio.it.