Stati Generali della Lingua Italiana

Hanno preso il via ieri 21 ottobre nel Salone dei Cinquecento gli Stati Generali della Lingua Italiana nel mondo. Per due giorni Firenze ospita incontri, momenti di riflessione, tavoli di approfondimento e iniziative che vedono la nostra lingua quale indiscussa protagonista.


L’iniziativa, promossa dal Ministero degli Esteri e della Cooperazione Internazionale in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca (MIUR) e del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo (MIBACT), rappresenta una occasione per approfondire le strategie di diffusione dell’italiano all’estero e per fare il punto, in modo costruttivo, sulle nuove sfide da affrontare. L’evento, dal titolo “L’italiano nel mondo che cambia”, si svolge in contemporanea con l’avvio della XIV Settimana della Lingua Italiana nel Mondo, che coinvolge tutta la rete culturale e diplomatica del MAECI. Oggi l’apertura ufficiale nel Salone dei Cinquecento con la partecipazione del sindaco Dario Nardella, dell’assessore alla cooperazione e relazioni internazionali Nicoletta Mantovani, del sottosegretario agli affari esteri e alla cooperazione internazionale Mario Giro e della cancelliera della Confederazione Svizzera Corina Casanova. Oltre 600 le persone accreditate che hanno preso parte ai lavori della sessione plenaria di questa mattina.
“Ringrazio gli organizzatori per aver scelto Firenze per ospitare un evento così importante e che ha visto una grande partecipazione – ha sottolineato l’assessore Mantovani nel corso di un incontro con i giornalisti –. Si tratta di una ulteriore testimonianza del ruolo insostituibile di Firenze nella nascita e nella promozione della lingua e della cultura italiana nel mondo”. Nell’occasione l’assessore Mantovani ha rilanciato le proposte che il sindaco Nardella ha illustrato questa mattina nel suo intervento, ovvero l’idea di istituire in Italia un Erasmus dedicato alle arti come veicolo della lingua italiana nel mondo; raddoppiare le tournèe delle orchestre sinfoniche e liriche e degli organici di musica popolare nel mondo intese anche come promozione della lingua italiana; utilizzare il cinema promuovendo in ogni istituito italiano di cultura una scuola di cinema per i giovani e dando sistematicità a un progetto internazionale complessivo. L’assessore Mantovani si è soffermata soprattutto sulla seconda proposta. “L’opera rappresenta uno degli elementi trainanti della lingua italiana nel mondo ed è molto amata dai giovani all’estero. Affiancare alla musica classica e a quella popolare la lirica è molto utile per avvicinare un nuovo pubblico a questa forma di rappresentazione e per diffondere la lingua e la cultura italiana all’estero”.
Tornando all’evento, i lavori proseguono nel pomeriggio in tavoli tematici ospitati in varie location della città (Teatro della Pergola, Palagio di Parte Guelfa, Biblioteca Laurenziana, Società Danti Alighieri, Cenacolo di Santa Croce). Domani i lavori si svolgeranno al Teatro della Pergola dove, a partire dalle 12.30, è in programma la presentazione de “Il libro bianco della promozione dell’italiano nel mondo” e le conclusioni dell’evento affidate all’assessore Mantovani e al sottosegretario Giro. In serata la fontana del Nettuno in piazza Signoria è stata illuminata con i colori della bandiera italiana. Un’iniziativa di Silfi in occasione degli Stati Generali della Lingua Italiana.

Hanno preso il via questa mattina nel Salone dei Cinquecento gli Stati Generali della Lingua Italiana nel mondo. Per due giorni Firenze ospita incontri, momenti di riflessione, tavoli di approfondimento e iniziative che vedono la nostra lingua quale indiscussa protagonista.
L’iniziativa, promossa dal Ministero degli Esteri e della Cooperazione Internazionale in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca (MIUR) e del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo (MIBACT), rappresenta una occasione per approfondire le strategie di diffusione dell’italiano all’estero e per fare il punto, in modo costruttivo, sulle nuove sfide da affrontare. L’evento, dal titolo “L’italiano nel mondo che cambia”, si svolge in contemporanea con l’avvio della XIV Settimana della Lingua Italiana nel Mondo, che coinvolge tutta la rete culturale e diplomatica del MAECI. Oggi l’apertura ufficiale nel Salone dei Cinquecento con la partecipazione del sindaco Dario Nardella, dell’assessore alla cooperazione e relazioni internazionali Nicoletta Mantovani, del sottosegretario agli affari esteri e alla cooperazione internazionale Mario Giro e della cancelliera della Confederazione Svizzera Corina Casanova. Oltre 600 le persone accreditate che hanno preso parte ai lavori della sessione plenaria di questa mattina.
“Ringrazio gli organizzatori per aver scelto Firenze per ospitare un evento così importante e che ha visto una grande partecipazione – ha sottolineato l’assessore Mantovani nel corso di un incontro con i giornalisti –. Si tratta di una ulteriore testimonianza del ruolo insostituibile di Firenze nella nascita e nella promozione della lingua e della cultura italiana nel mondo”. Nell’occasione l’assessore Mantovani ha rilanciato le proposte che il sindaco Nardella ha illustrato questa mattina nel suo intervento, ovvero l’idea di istituire in Italia un Erasmus dedicato alle arti come veicolo della lingua italiana nel mondo; raddoppiare le tournèe delle orchestre sinfoniche e liriche e degli organici di musica popolare nel mondo intese anche come promozione della lingua italiana; utilizzare il cinema promuovendo in ogni istituito italiano di cultura una scuola di cinema per i giovani e dando sistematicità a un progetto internazionale complessivo. L’assessore Mantovani si è soffermata soprattutto sulla seconda proposta. “L’opera rappresenta uno degli elementi trainanti della lingua italiana nel mondo ed è molto amata dai giovani all’estero. Affiancare alla musica classica e a quella popolare la lirica è molto utile per avvicinare un nuovo pubblico a questa forma di rappresentazione e per diffondere la lingua e la cultura italiana all’estero”.
Tornando all’evento, i lavori proseguono nel pomeriggio in tavoli tematici ospitati in varie location della città (Teatro della Pergola, Palagio di Parte Guelfa, Biblioteca Laurenziana, Società Danti Alighieri, Cenacolo di Santa Croce). Domani i lavori si svolgeranno al Teatro della Pergola dove, a partire dalle 12.30, è in programma la presentazione de “Il libro bianco della promozione dell’italiano nel mondo” e le conclusioni dell’evento affidate all’assessore Mantovani e al sottosegretario Giro.

In serata la fontana del Nettuno in piazza Signoria è stata illuminata con i colori della bandiera italiana. Un’iniziativa di Silfi in occasione degli Stati Generali della Lingua Italiana.

Sponsor dell’iniziativa: Poste Italiane, Ansaldi Spa, Ghella Spa, Salini Impregilo.

Scuole per stranieri a Firenze

Scuola di Belle Arti

 

Scuola privata di Belle Arti e delle Arti Femminili.
Moduli scolastici diversificati per tipologia di corsi o lezioni.
Aule formative bilingue(in italiano e inglese), con formatori madrelingua. Palestra d’Arte con la formula dell’abbonamento. …


Invia link ad un amico

Scuola di design orafo Corsi di progettazione del disegno orafo

 

E” una scuola che nasce dall”esperienza decennale di insegnanti professionisti nel campo del disegno orafo. Il suo obiettivo principale è di sviluppare la creatività di ogni singolo studente portando il potenziale creativo al massimo livello. La scuola individua il valore e la capacità creativa dello studente cercando di indirizzare tali obiettivi verso una realizzazione pratica e professionale, creando un collegamento con tutte le aziende nazionali e internazionali del settore orafo. Gli studenti avranno così modo di sperimentare la validità delle proprie crea …


Invia link ad un amico

EUROPASS – Lingua italiana Firenze

 

Dal 1992 la scuola Europass insegna e diffonde la lingua e la cultura italiane. La scuola è situata nel centro storico di Firenze. Le classi, luminose, silenziose e climatizzate, sono perfette per lo studio della lingua. Balconi romantici ed un salone spazioson sono luoghi ideali per fare conversazione, guardare un film o semplicemente rilassarsi. Accreditata dalla Regione Toscana, la scuola offre programmi di alta qualità per tutti, dai 14 ai 99 anni. In base alla classificazione prevista dal Quadro Comune di Riferimento Europeo, ci sono sei livelli di apprendime …


Invia link ad un amico

LA SCUOLA PER L’ARTE DELLA GIOIELLERIA

 

la sola in Italia dove tutti gli Insegnanti sono Artigiani – Artisti. Già attiva dal 1998 con i Corsi di: Gioielleria – Oreficeria, Incassatura Pietre preziose, Lavorazione Cere, Incisione, Traforo Fiorentino, Gemmologia e Disegno.
La Scuola per l’Arte della Gioielleria Perseo, concepita e fondata nel 1998 da Fabio Sieni e Massimo Campaioli, organizza e gestisce corsi di formazione, di specializzazione e di aggiornamento su argomenti e materie attinenti alla gioielleria ed alla oreficeria.
La Scuola ha la sua sede a Firenze, città che da sempre si ide …


Invia link ad un amico

Isabelle Art Studio

 

L’Atelier è un corso libero di disegno e di pittura che s’indirizza a tutti coloro che desiderano imparare le tecniche artistiche, seguendo i metodi tradizionali dei maestri antichi e moderni. L’obiettivo del corso è di portare gli allievi ad acquisire un modo di espressione personale e di esplorare la propria creatività. L’atmosfera dell’atelier si vuole conviviale : i gruppi sono limitati a un piccolo numero in modo da garantire ad ognuno un insegnamento più personalizzato durante tutte le fasi del suo lavoro. L’insegnamento, svolto gradualmente, si rivo …


Invia link ad un amico

Art and Hear Studio

 

Offriamo corsi d’aerografia, pittura ed iIlustrazione, a Firenze, la città dell’arte, in una villa circondata da un ampio giardino, a due passi dal centro storico. Corsi trimestrali ed intensivi per tutti i livelli. Il numero ridotto di partecipanti permette di adattare il programma al livello, necessità ed interessi del singolo studente. I corsi sono sempre aperti, eccetto durante le ferie natalizie ed estive. Supporto Tecnico: Iwata Europe. …


Invia link ad un amico

Accademia d’ Arte

 

L’Accademia D’Arte AD’A propone corsi di carattere artistico e culturale rivolgendosi a tutti coloro che sono interessati ad apprendere o approfondire discipline artistiche specifiche.
L’Accademia si trova nel centro storico di Firenze, sede d’importanti musei e meta di studio d’artisti d’ogni parte del mondo.
I corsi sono integrati da conferenze e visite a musei che hanno, oltre all’insegnamento delle materie seguite da artisti professionisti, l’obbiettivo di agevolare la comprensione e l’inserimento degli allievi nel variegato mondo dell’arte. Alla …


Invia link ad un amico

Linguaviva

 

Our extensive range of Italian programmes has been designed to ensure that the specific needs of each individual are met: general Italian and Italian for business, internship experience, academic studies in Italy, optional art courses, vocational programmes in fine arts, design, culinary arts and a residential summer programme for juniors by the sea. Learn Italian in Italy is the best choice. …


Invia link ad un amico

Centro Koinè

 

Koinè is a special kind of school set up in 1980 as an association of teachers, all with personal and professional experience in the area of teaching Italian as a foreign language. Since these teachers were dissatisfied with their experiences, they decided to create a new type of organization which would differ from other private schools in its style of working and teaching methods. …


Invia link ad un amico

Corsi di storia dell’arte a Firenze

 

Corsi di storia dell’arte a Firenze, incl. visite agli Uffizi, Palazzo Pitti, ecc
3-day art history courses in Florence, guided by a PhD professor, incl. visits to the Uffizi, Palazzo Pitti, etc. …