Lorenzo Orsetti, 24 giugno primo anniversario dalla sepoltura

Lorenzo Orsetti, 24 giugno primo anniversario dalla sepoltura

Firenze, è stato presentato l’appuntamento di mercoledì 24 giugno, a San Miniato al Monte, per ricordare Lorenzo Orsetti, in occasione del primo anno dalla sua sepoltura.

“Sappiamo che il Consiglio comunale è largamente dalla parte della resistenza kurda, come più volte evidenziato dalle votazioni in aula e come sarà testimoniato con la presenza del Presidente del Consiglio all’appuntamento di dopodomani – hanno detto i consiglieri comunali di Sinistra Progetto Comune Dmitrij Palagi e Antonella Bundu – La Città di Firenze non dimentica il suo partigiano di Rifredi” Lorenzo Orsetti.

“Crediamo però che serva un maggiore impegno da parte del Sindaco e della Giunta, che ancora devono individuare il luogo toponomastico richiesto ormai da mesi e che a livello internazionale, durante le diverse occasioni di incontro con altre città, possono ricordare quanto ancora abbia bisogno di supporto la resistenza kurda”.

L’appuntamento è quindi per mercoledì 24 giugno ore 10.00 – san miniato al Cimitero delle Porte Sante presso la Basilica di Saan Miniato al Monte, dove si terrà la Commemorazione con parole e musica, con Alessandro Orsetti e Annalisa Vuturo, padre Bernardo Gianni, Severino Saccardi, gli interventi musicali di Alda Dalle Lucche della Scuola di Musica di Fiesole e di Dimitri Grechi Espinoza, Welat CetinKaya della Comunità Kurda,  Luca Milani, presidente del Consiglio Comunale di Firenze, l’attore Maurizio Lombardi e Giulia Chiarini.

L'articolo Lorenzo Orsetti, 24 giugno primo anniversario dalla sepoltura proviene da www.controradio.it.

Coronavirus: rimandati eventi per anniversario morte Orsetti

Coronavirus: rimandati eventi per anniversario morte Orsetti

Sono state spostate nella settimana tra il 25 aprile e il 1 maggio le iniziative in programma il 18 marzo, in occasione del primo anniversario dalla morte di Lorenzo Orsetti, il fiorentino ucciso in Siria mentre combatteva con le forze curde.

In particolare, spiega una nota, l’omaggio alla tomba di Orsetti al cimitero della Porte sante (San Miniato al Monte, Firenze) è spostato al domenica 26 aprile, mentre il concerto in programma all’auditorium Flog di Firenze si terrà martedì 28 aprile.

La famiglia Orsetti ringrazia “chi in questo anno ha parlato di Lorenzo, della sua scelta di vita, delle idee che l’hanno determinata, del suo martirio. Ringraziamo tutti coloro che hanno dato il loro contributo all’organizzazione delle iniziative che dovevano svolgersi e che stiamo programmando in altre date”. Massimo Torelli, del comitato organizzatore degli eventi dice di aver “sperato fino all’ultimo di poter mantenere almeno parte degli appuntamenti, ma le nuove disposizioni nazionali non lasciano spazio a interpretazioni. Le iniziative con il bellissimo programma non sono annullate, ma spostate nella settimana tra il 25 aprile e il 1 maggio”. “Il 18 di marzo – commenta poi Dmitrij Palagi, Consigliere comunale di Sinistra Progetto Comune – sarebbe stata una giornata importante, ma lo sarà comunque, anche senza la partecipazione fisica di quel pezzo di territorio e di Italia che comunque renderà il proprio riconoscimento a un partigiano di Rifredi del XXI secolo”.

L'articolo Coronavirus: rimandati eventi per anniversario morte Orsetti proviene da www.controradio.it.

Padre Orsetti: domani in piazza anche per combattenti anti-ISIS perseguitati da giustizia

Padre Orsetti: domani in piazza anche per combattenti anti-ISIS perseguitati da giustizia

Alessandro Orsetti ne ha parlato alla presentazione della manifestazione di domani a Firenze per ricordare piazza Fontana, ma anche l’omicidio razzista di venditori senegalesi in piazza Dalmazia da parte di Gianluca Casseri, che poi si suicidò.

“Domani manifesteremo anche per tre ragazzi che sono andati in Rojava per combattere” e che “adesso rischiano la sorveglianza speciale. Si chiamano Jacopo, Paolo e Eddi: il 9 dicembre c’è stata un’udienza a Torino, il 16 ce ne sarà un’altra”, “questi ragazzi rischiano la sorveglianza speciale nella totale assenza di interesse e interventi da parte dell’opinione pubblica”. Lo ha detto Alessandro Orsetti, padre del 33enne fiorentino Lorenzo Orsetti, ucciso negli scontri in Siria contro l’Isis.
Alessandro Orsetti ne ha parlato alla presentazione della manifestazione di domani a Firenze per ricordare piazza Fontana, ma anche l’omicidio razzista di venditori senegalesi in piazza Dalmazia da parte di Gianluca Casseri, che poi si suicidò.
Sui tre italiani foreign fighters filo-curdi sotto processo a Torino il padre di Orsetti ha aggiunto: “Inizialmente erano sei” accusati “ma tre sono stati assolti. Si ritiene che possano essere pericolosi per la società, ma in pratica si punisce l’intenzione perché non sono condannati per qualcosa di preciso. Invito tutti a manifestare perché questi ragazzi siano assolti”.

L'articolo Padre Orsetti: domani in piazza anche per combattenti anti-ISIS perseguitati da giustizia proviene da www.controradio.it.

Siria: iniziativa a Firenze per popolo curdo, ‘Europa faccia di più’

Siria: iniziativa a Firenze per popolo curdo, ‘Europa faccia di più’

Nuova iniziativa a Firenze per sostenere il popolo curdo, sempre più in sofferenza dopo l’attacco della Turchia. Alle Murate si è svolto un dibattito nel quale è stata ribadita l’esigenza di un maggiore impegno dell’Europa per i curdi.

Nell’iniziativa a favore del popolo curdo svolta alle Murate, erano presenti anche Alessandro e Annalisa Orsetti, i genitori di Lorenzo, il 33enne fiorentino ucciso negli scontri in Siria con l’Isis mentre militava come volontario a fianco delle milizie curde.

“A Firenze – ha detto Alessandro Orsetti – ci sono sempre molte persone a seguire queste iniziative: significa che si è preso a cuore la situazione del popolo curdo”. Anche le istituzioni stanno facendo la loro parte, come il presidente della Regione Toscana Enrico Rossi: “Ci ha dato la sua disponibilità”, ha ribadito Orsetti spiegando che l’obiettivo è fissare “un incontro, anche con i curdi, per la prossima settimana”. Orsetti si è detto soddisfatto perché “in tutta Italia, da Roma a Milano” ci sono eventi a favore di curdi: “Credo che la loro storia – ha concluso – abbia toccato e colpito molte persone”.

Tra i presenti padre Bernardo Francesco Gianni, abate di San Miniato al Monte: “La mia presenza è per sottolineare – ha affermato – il legame con Lorenzo Orsetti, che è sepolto a San Miniato”. Secondo il vicesindaco di Firenze Cristina Giachi è necessario promuovere “azioni di sensibilizzazione con la cittadinanza” ma anche “fare pressing sul Governo perché” si riesca ad attuare una “politica di disarmo nei confronti della Turchia”. Giachi ha sottolineato che “l’Europa potrebbe fare molto di più per cambiare i destini di questo popolo”.

All’iniziativa è intervenuto anche l’artista curdo-fiorentino Fuad Aziz: “Tutto questo sta accadendo sotto il silenzio dell’Europa – ha detto -. Non basta condannare, bisogna agire e fare azioni concrete”.

L'articolo Siria: iniziativa a Firenze per popolo curdo, ‘Europa faccia di più’ proviene da www.controradio.it.

In sede Regione una targa in ricordo di Orsetti

In sede Regione una targa in ricordo di Orsetti

In sede della Regione verrà posta una targa per  ricordare Lorenzo Orsetti, il 33enne fiorentino ucciso il 18 marzo scorso mentre combatteva come volontario in Siria e il costituente livornese Ilio Barontini. A dirlo è stato il governatore Enrico Rossi nel corso dell’incontro di oggi con Alessandro Orsetti, padre di Lorenzo. Presenti anche il Console della comunità curda toscana Erdel Karabey e da Giulia Chiarini del coordinamento Toscana per il Kurdistan.

Tra le iniziative della Regione per il popolo curdo ci sarà un aiuto concreto sul fronte sanitario. A tal proposito Rossi prenderà contatto con l’organizzazione umanitaria ‘Mezzaluna Rossa Internazionale’ che ha la sua sede nazionale a Livorno. Verrà contata anche Cecilia Soldino, studentessa 23enne di Firenze che si è recata nel Kurdistan turco con una delegazione di osservatori elettorali dell’Uiki, l’Ufficio informazione del Kurdistan in Italia. Insieme a loro la Toscana progetterà un intervento di cooperazione sanitaria a sostegno delle popolazioni curde. “

“A breve – ha aggiunto Rossi – e sono già d’accordo con Anci Toscana, contatterò il presidente della Conferenza delle Regioni e Anci Nazionale per proporre loro di organizzare una giornata di mobilitazione nazionale a sostegno del popolo curdo”. Il 19 ottobre  invece Rossi ha fatto sapere che parteciperà alla manifestazione regionale ‘Fermiamo la guerra. Giù le mani dal Rojava’, a Firenze, organizzata dal Coordinamento Toscana per il Kurdistan.

L'articolo In sede Regione una targa in ricordo di Orsetti proviene da www.controradio.it.