Distacco parti intonaco dal ponte di Ravacciano

Distacco parti intonaco dal ponte di Ravacciano

Siena, parti di intonaco e cemento si sono distaccate oggi dal ponte di Ravacciano a Siena, sul posto, insieme ai vigili del Fuoco e alla polizia municipale per svolgere le verifiche del caso, è intervenuto anche il sindaco di Siena Luigi De Mossi.

A seguito della caduta di alcune parti di intonaco e di cemento del ponte di Ravacciano, per far defluire il traffico sul ponte è stato istituito un senso unico alternato di marcia con l’uso di due semafori.

Il Comune, spiega una nota, consiglia ai cittadini di utilizzare via Maitani come uscita dal quartiere.

Sul posto sono in corso le verifiche da parte dell’ufficio tecnico comunale, e da domani mattina, per la durata necessaria, verrà chiusa via Simone Martini in entrambi i sensi di marcia per consentire le verifiche strutturali del ponte.

Il sindaco, spiega una nota, ha subito avvertito l’ufficio tecnico del Comune per effettuare tempestivamente le verifiche sulla stabilità della struttura. Verifiche in corso anche sulla percorribilità del ponte e della sottostante via Simone Martini.

L'articolo Distacco parti intonaco dal ponte di Ravacciano proviene da www.controradio.it.

Palio Siena: ok contrade per carriera dedicata a Grande Guerra

Palio Siena: ok contrade per carriera dedicata a Grande Guerra

Dieci favorevoli e sette contrarie: manca ancora l’ufficialità del Magistrato delle contrade ma le assemblee di contrada del Palio di Siena hanno espresso così il loro indirizzo alla giunta comunale in merito alla disputa della carriera straordinaria dedicata al centenario della fine della prima Guerra mondiale proposto nelle scorse settimane da Assoarma.

”Stiamo attendendo l’ufficialità – ha detto il sindaco Luigi De Mossi – ma nel frattempo, abbiamo convocato una Giunta urgente alla quale parteciperà anche il presidente del Consiglio comunale Marco Falorni per gli adempimenti necessari previsti dal regolamento del Palio‘.

Tra le contrade che avrebbero espresso parere favorevole quelle di Istrice, Pantera, Nicchio, Leocorno, Aquila, Selva, Bruco, Tartuca, Civetta, Giraffa; contrarie Onda, Oca, Torre, Lupa, Drago, Montone e Chiocciola. Non appena arriverà l’ufficialità sarà convocato il Consiglio comunale che, comunque, avrà l’ultima parola sull’effettuazione del Palio e che comunicherà l’esito alle Contrade tramite il Magistrato.

Nel frattempo l’Amministrazione comunale si è comunque attivata per effettuare tutte le verifiche necessarie. “Verranno effettuati gli opportuni controlli di bilancio – ha spiegato il sindaco – oltre al riscontro tecnico relativo alla tempistica ed all’adattamento del tufo alle diverse condizioni climatiche che si avranno ad ottobre rispetto ai mesi di luglio e agosto”.

In base a tutte queste verifiche e valutazioni verranno poi indicate le eventuali date per la disputa del Palio straordinario. L’estrazione delle Contrade dovrà tenersi almeno 10 giorni prima della Carriera.

L'articolo Palio Siena: ok contrade per carriera dedicata a Grande Guerra proviene da www.controradio.it.

Brunello: Biondi Santi indagato per reati tributari

Brunello: Biondi Santi indagato per reati tributari

Biondi santi, sesta generazione dei creatori del Brunello di Montalcino, è indagato per reati tributari dopo l’operazione siglata con i francesci di Epi Group; controversia che verterebbe su “una diversa interpretazione delle norme che regolano le fatture e le transazioni”, afferma il suo avvocato.

Jacopo Biondi Santi è indagato dalla procura di Siena per reati tributari: nei suoi confronti è stato eseguito un sequestro per circa 4,8 mln di euro tra terreni e beni immobili.

L’imprenditore, sesta generazione dei creatori del Brunello di Montalcino, secondo La Nazione che riporta la notizia, sarebbe al centro dell’inchiesta portata avanti dal procuratore capo Salvatore Vitello con Niccolò Ludovici, con l’ausilio della gdf, atta ad accertare “un giro di fatture tra società finalizzato a pagare meno tasse”.

Nel mirino degli inquirenti ci sarebbe l’operazione siglata da Jacopo Biondi Santi con i francesi di Epi Group, proprietari dei marchi più noti di champagne a cominciare da Charles Heidsieck. “La controversia verte su una diversa interpretazione delle norme che regolano le fatture e le transazioni commerciali”, ha spiegato a La Nazione il legale di Biondi Santi, Enrico De Martino.

La figlia di Jacopo Biondi Santi, Clio, è assessora ai servizi all’infanzia e all’istruzione nella nuova giunta del sindaco di Siena Luigi De Mossi. La 27enne non ricoprirebbe però alcun ruolo operativo all”interno del Gruppo oggetto d’indagine.

L'articolo Brunello: Biondi Santi indagato per reati tributari proviene da www.controradio.it.

Siena “giudizio su drappellone spetta a popolo”

Siena “giudizio su drappellone spetta a popolo”

“Il vero giudizio sul drappellone non lo danno i critici d’arte né le autorità civili e religiose, ma il popolo”. Lo ha detto il sindaco di Siena Luigi De Mossi.

Il sindaco di Siena  lo ha detto nel corso della conferenza stampa che precede il Palio dell’Assunta di questa sera, in merito alla mancata benedizione da parte dell’arcivescovo di Siena, monsignor Antonio Buoncristiani, al ‘cencio’ dipinto da Charles Szymkowicz.

“La benedizione alla città, ai cittadini e al Palio era dovuta – ha aggiunto De Mossi -. La benedizione, infatti, non è ad un ‘cencio’ di seta ma abbraccia tutta la città e quindi, in modo molto pacato, ribadisco che dal mio punto di vista il vescovo ha sbagliato”. Il sindaco ha spiegato di non voler “difendere l’artista a tutti i costi ma se si entra nella dinamica della qualità dell’opera si va su un terreno scivoloso che non ci compete”.

Il sindaco ha riferito di aver incontrato l’arcivescovo Buoncristiani per un caffè al termine della messa dei fantini in un bar della città. “Un incontro cordiale – ha concluso De Mossi – il vescovo mi ha detto che a breve terminerà il suo mandato dopo diciannove anni di servizio. Vorrei che mantenesse un buon ricordo della città e dei suoi cittadini”.

L'articolo Siena “giudizio su drappellone spetta a popolo” proviene da www.controradio.it.

Palio Siena: modifica a circolare Gabrielli, contradaioli potranno stare vicino ai cavalli

Palio Siena: modifica a circolare Gabrielli, contradaioli potranno stare vicino ai cavalli

Soddisfazione del neo sindaco di Siena Luigi De Mossi in merito alla modifica della ”circolare Gabrielli” che, nel caso specifico della città toscana, secondo una bozza poi superata, avrebbe potuto rendere difficile lo svolgimento del Palio laddove, per esempio, si ipotizzava che dovesse tenersi una notevole distanza tra i cavalli e le persone, sia contradaioli sia spettatori.

“Questo – il primo cittadino commenta la positiva evoluzione interpretandola come esito di una positiva dialettica col Governo ‘amico’ – è il segno concreto che la collaborazione fattiva e proficua con i partiti che hanno un riferimento in Parlamento è fondamentale. I partiti sono uno strumento importante per portare al Governo le istanze del nostro territorio. Ringrazio il ministro dell’interno Matteo Salvini per la sensibilità dimostrata nei confronti anche delle nostre tradizioni e i sottosegretari al Viminale senatore Stefano Candiani e onorevole Nicola Molteni per il lavoro svolto”.

De Mossi ringrazia “poi l’onorevole Giorgia Meloni e l’onorevole Giovanni Donzelli che si è speso molto in questa battaglia per la modifica di una circolare che influiva moltissimo sul Palio. Questo è un altro esempio di buona pratica nei rapporti tra Siena ed il Governo”.

Secondo quanto emerge, la circolare rimette ai rapporti tra prefettura e Comuni, anche a Siena, la soluzione dei problemi di dettagli in tema di safety negli eventi pubblici. Problemi da risolvere con una certa elasticità applicata ”in loco”. Quanto al Palio, è sparita la necessità di valutare gli ingressi in piazza del Campo con ”contapersone” e anche la distanza di centinaia di metri che nella bozza originaria si sarebbe dovuta tenere dai cavalli. Tale indicazione da sola avrebbe completamente modificato il modo di realizzare il Palio, ma ora la questione è superata.

L'articolo Palio Siena: modifica a circolare Gabrielli, contradaioli potranno stare vicino ai cavalli proviene da www.controradio.it.