Maltempo, Toscana: le situazioni aggiornate di Lunigiana (Pontremoli), Lucca e Siena

Maltempo, Toscana: le situazioni aggiornate di Lunigiana (Pontremoli), Lucca e Siena

Anche ad Arezzo danni dovuti all’ondata di maltempo: Il forte vento ha scoperchiato il tetto del supermercato Todis. E’ accaduto nel pomeriggio quando un violento acquazzone si è abbattuto su Arezzo accompagnato dal vento che ha scoperchiato il supermercato senza provocare feriti. La copertura è finita su una cabina elettrica provocando un black out nella zona.

Alberi sradicati nella zona di Brolio nel comune di Castiglion Fiorentino dove da molti tetti si sono staccate tegole e camini. Un centinaio gli interventi dei vigili del fuoco soprattutto per il vento in tutte le zone della provincia.

A causa del forte maltempo, posizionate delle barriere di cemento all’ospedale Sant’Antonio di Pontremoli per bloccare l’avanzata del fiume Magra che aveva minacciato i piani bassi dell’ospedale.

pontremoli

A Lucca il vento forte ha parzialmente scoperchiato un palazzo in via del Tiro a Segno.  Il tetto, in lamiera, si è abbattuto su due villette. Non ci sono stati feriti. Problemi anche nel quartiere San Concordio dove un cipresso è caduto sulla linea elettrica creando problemi alla circolazione sulla strada che collega Lucca a Pisa. Un albero è caduto, interrompendo il traffico, anche sulla bretellina che collega l’uscita dell’A/11 di Lucca con il casello di ingresso della autostrada Lucca-Viareggio.

A Siena, invece, infiltrazioni di acqua dal campanile sul pavimento del duomo a seguito delle forti piogge abbattutesi questo pomeriggio sulla città. “La situazione è tornata alla normalità grazie all’intervento tempestivo del personale presente e non si registrano danni alle tarsie del pavimento” ha spiegato Gianfranco Indrizzi, rettore dell’Opera Metropolitana del Duomo.

Sempre a causa delle piogge e del forte vento numerosi disagi nel centro storico di Siena e in tutta la provincia hanno reso necessario gli interventi dei vigili del fuoco. Si registrano rami e alberi caduti in diverse strade con danni alle auto ma non risultano feriti. Chiuse le strade di Terrensano e Belcaro e degli Agostoli alle porte di Siena e la SP 81 di Vetta Amiata e la strada del Quaranta (SP22).

Le tegole del tetto della scuola Saffi a Siena sono state divelte dal forte vento e le scuole di Castiglione d’Orcia e Vivo d’Orcia rimarranno chiuse domani per infiltrazioni e danni ai tetti. Nel pomeriggio, infine, Piazza del Campo a Siena è stata ‘invasa’ da tavolini e sedie degli esercizi commerciali trascinati dal forte vento. Il sindaco della città del Palio Luigi De Mossi, attraverso una nota, ha anche invitato i cittadini “a limitare gli spostamenti in auto ed a piedi per le prossime ore” e ha raccomandato “massima prudenza per chi è costretto a spostarsi

In Toscana le “situazioni più preoccupanti al momento” per il maltempo riguardano la Lunigiana (Massa Carrara) a causa delle forti piogge che la stanno interessando: in particolare a Pontremoli si sta tenendo sotto controllo la situazione del reticolo idrogeologico minore e viene costantemente monitorata la piena del Magra che sta transitando verso valle al momento senza aver provocato danni.

Mareggiate in corso sulle coste a sud di Piombino (Livorno) e sull’Arcipelago conseguenti ai fortissimi venti di scirocco: hanno provocato molti disagi e “non si esclude che possano causare danni significativi alle coste. Lo riporta la Protezione Civile.
Attesa poi per stasera una rotazione del vento a Libeccio, “cosa che estenderà la possibilità di situazioni critiche a tutta la costa toscana, fino alla Versilia”.

Nelle prossime ore, spiega sempre la protezione civile regionale, “si prevedono comunque ulteriori temporali su tutto il territorio regionale”. Riguardo al vento “forti raffiche sono già in atto e probabilmente aumenteranno ulteriormente nelle prossime ore. Un primo relativo miglioramento è atteso solo dalla giornata di domani.

La protezione civile della Regione Toscana raccomanda la massima attenzione sia per gli effetti del vento a causa di rotture di rami, caduta di alberi, tegole e cornicioni, danni alle strutture provvisorie ed in maniera isolata agli edifici, che per l’azione delle onde sulle coste esposte che potranno interessare anche le infrastrutture costiere”.

L’ultima riunione oggi alle 12: confermato “il completo dispiegamento dei soggetti operativi sul territorio, l’attivazione dei Centri operativi provinciali e comunali e l’attivazione del volontariato oltre che degli uffici del Genio civile della Regione. Oltre a questo, parallelamente, vengono svolte più riunioni di coordinamento operativo nell’arco delle ventiquattrore con la Protezione civile nazionale e tra tutte le Regioni oggetto dell’allerta, tra cui la Toscana”.

L'articolo Maltempo, Toscana: le situazioni aggiornate di Lunigiana (Pontremoli), Lucca e Siena proviene da www.controradio.it.

Maltempo, Toscana: le situazioni aggiornate di Lunigiana (Pontremoli), Lucca e Siena

Maltempo, Toscana: le situazioni aggiornate di Lunigiana (Pontremoli), Lucca e Siena

Anche ad Arezzo danni dovuti all’ondata di maltempo: Il forte vento ha scoperchiato il tetto del supermercato Todis. E’ accaduto nel pomeriggio quando un violento acquazzone si è abbattuto su Arezzo accompagnato dal vento che ha scoperchiato il supermercato senza provocare feriti. La copertura è finita su una cabina elettrica provocando un black out nella zona.

Alberi sradicati nella zona di Brolio nel comune di Castiglion Fiorentino dove da molti tetti si sono staccate tegole e camini. Un centinaio gli interventi dei vigili del fuoco soprattutto per il vento in tutte le zone della provincia.

A causa del forte maltempo, posizionate delle barriere di cemento all’ospedale Sant’Antonio di Pontremoli per bloccare l’avanzata del fiume Magra che aveva minacciato i piani bassi dell’ospedale.

pontremoli

A Lucca il vento forte ha parzialmente scoperchiato un palazzo in via del Tiro a Segno.  Il tetto, in lamiera, si è abbattuto su due villette. Non ci sono stati feriti. Problemi anche nel quartiere San Concordio dove un cipresso è caduto sulla linea elettrica creando problemi alla circolazione sulla strada che collega Lucca a Pisa. Un albero è caduto, interrompendo il traffico, anche sulla bretellina che collega l’uscita dell’A/11 di Lucca con il casello di ingresso della autostrada Lucca-Viareggio.

A Siena, invece, infiltrazioni di acqua dal campanile sul pavimento del duomo a seguito delle forti piogge abbattutesi questo pomeriggio sulla città. “La situazione è tornata alla normalità grazie all’intervento tempestivo del personale presente e non si registrano danni alle tarsie del pavimento” ha spiegato Gianfranco Indrizzi, rettore dell’Opera Metropolitana del Duomo.

Sempre a causa delle piogge e del forte vento numerosi disagi nel centro storico di Siena e in tutta la provincia hanno reso necessario gli interventi dei vigili del fuoco. Si registrano rami e alberi caduti in diverse strade con danni alle auto ma non risultano feriti. Chiuse le strade di Terrensano e Belcaro e degli Agostoli alle porte di Siena e la SP 81 di Vetta Amiata e la strada del Quaranta (SP22).

Le tegole del tetto della scuola Saffi a Siena sono state divelte dal forte vento e le scuole di Castiglione d’Orcia e Vivo d’Orcia rimarranno chiuse domani per infiltrazioni e danni ai tetti. Nel pomeriggio, infine, Piazza del Campo a Siena è stata ‘invasa’ da tavolini e sedie degli esercizi commerciali trascinati dal forte vento. Il sindaco della città del Palio Luigi De Mossi, attraverso una nota, ha anche invitato i cittadini “a limitare gli spostamenti in auto ed a piedi per le prossime ore” e ha raccomandato “massima prudenza per chi è costretto a spostarsi

In Toscana le “situazioni più preoccupanti al momento” per il maltempo riguardano la Lunigiana (Massa Carrara) a causa delle forti piogge che la stanno interessando: in particolare a Pontremoli si sta tenendo sotto controllo la situazione del reticolo idrogeologico minore e viene costantemente monitorata la piena del Magra che sta transitando verso valle al momento senza aver provocato danni.

Mareggiate in corso sulle coste a sud di Piombino (Livorno) e sull’Arcipelago conseguenti ai fortissimi venti di scirocco: hanno provocato molti disagi e “non si esclude che possano causare danni significativi alle coste. Lo riporta la Protezione Civile.
Attesa poi per stasera una rotazione del vento a Libeccio, “cosa che estenderà la possibilità di situazioni critiche a tutta la costa toscana, fino alla Versilia”.

Nelle prossime ore, spiega sempre la protezione civile regionale, “si prevedono comunque ulteriori temporali su tutto il territorio regionale”. Riguardo al vento “forti raffiche sono già in atto e probabilmente aumenteranno ulteriormente nelle prossime ore. Un primo relativo miglioramento è atteso solo dalla giornata di domani.

La protezione civile della Regione Toscana raccomanda la massima attenzione sia per gli effetti del vento a causa di rotture di rami, caduta di alberi, tegole e cornicioni, danni alle strutture provvisorie ed in maniera isolata agli edifici, che per l’azione delle onde sulle coste esposte che potranno interessare anche le infrastrutture costiere”.

L’ultima riunione oggi alle 12: confermato “il completo dispiegamento dei soggetti operativi sul territorio, l’attivazione dei Centri operativi provinciali e comunali e l’attivazione del volontariato oltre che degli uffici del Genio civile della Regione. Oltre a questo, parallelamente, vengono svolte più riunioni di coordinamento operativo nell’arco delle ventiquattrore con la Protezione civile nazionale e tra tutte le Regioni oggetto dell’allerta, tra cui la Toscana”.

L'articolo Maltempo, Toscana: le situazioni aggiornate di Lunigiana (Pontremoli), Lucca e Siena proviene da www.controradio.it.

Maltempo Toscana: codice giallo per temporali su nord-ovest 

Maltempo Toscana: codice giallo per temporali su nord-ovest 

Un peggioramento delle condizioni meteo causerà isolate precipitazioni, anche temporali, sulle zone nord occidentali della Toscana. Per questo la Sala operativa unica della protezione civile regionale ha emesso un codice giallo per pioggia e temporali forti che interessa la Lunigiana, la Versilia e le foci del Serchio e dell’Arno.

I fenomeni saranno possibili nelle zone indicate a partire dalla notte e fino alla mattina di domani, 30 agosto. Isolati temporali, anche di forte intensità, sono previsti sulle zone di nord-ovest associati a possibili grandinate e colpi di vento fin dalle prime ore di giovedì. Nel pomeriggio rovesci o temporali a carattere sparso o isolato sono possibili sulle zone interne, con occasionali grandinate e colpi di vento.

L'articolo Maltempo Toscana: codice giallo per temporali su nord-ovest  proviene da www.controradio.it.