Toscana, Whirlpool, M5S: “Siamo soddisfatti accordo siglato a Mise”

Toscana, Whirlpool, M5S: “Siamo soddisfatti accordo siglato a Mise”

“È finita l’era della politica che si occupava delle banche anziché delle persone. Stiamo lottando con tutte le nostre forze contro delocalizzazioni e precarietà del lavoro”.

Lo affermano i consiglieri regionali M5S, i quali aggiungono: “Siamo soddisfatti dell’accordo siglato al ministero dello Sviluppo economico tra Whirlpool e sindacati”.

“Pensiamo a quanto avvenuto con una battaglia simbolo quale la Bekaert – aggiungono -, dove la reintroduzione della cassa integrazione per cessata attività ha restituito ai lavoratori i diritti che il Pd aveva loro negato. E pensiamo anche a quanto avvenuto proprio con l’attenzione e la cura rivolte alla vicenda Whirlpool”.

“Il Movimento 5 stelle continuerà la propria battaglia dalla parte della gente in difesa della dignità dei cittadini – concludono -. Un sentiero ormai dimenticato da una mala politica che per anni ha pensato solo alla finanza senza comprendere le esigenze dell’economia reale fatta da migliaia di lavoratori toscani”.

L'articolo Toscana, Whirlpool, M5S: “Siamo soddisfatti accordo siglato a Mise” proviene da www.controradio.it.

Giannarelli M5S, troppo sangue sulle strade toscane: “Revisione dei limiti di velocità”

Giannarelli M5S, troppo sangue sulle strade toscane: “Revisione dei limiti di velocità”

🔈Firenze, “Centinaia d’incidenti mortali ogni anno, famiglie distrutte, non facciamo abbastanza”, queste le parole del presidente del gruppo consiliare regionale del M5S, Giacomo Giannarelli.

“Ogni anno – spiega poi Giannarelli – 250 persone perdono la vita a causa di sinistri dovuti a distrazione, mancato rispetto delle precedenze, velocità elevata ed eccessivo uso di alcol (concausa nella metà degli incidenti mortali). A questi fattori si somma anche un quarto elemento: una rete viaria evidentemente carente. La matematica ci dice che in Italia nell’ultimo decennio gli incidenti sono diminuiti del 42 per cento. In Toscana non si arriva a segnare un calo del 39 per cento, dunque non facciamo abbastanza”.

Senza considerare che in sette anni la mortalità dei pedoni è cresciuta in modo esponenziale passando dal 21 al 26,5 per cento con una media nazionale ferma al 17 per cento. In totale parliamo di 16mila 500 incidenti ogni anno, numeri che portano la nostra terra a essere il luogo con il più alto tasso pro capite di costi sociali, pari a un miliardo e mezzo di euro all’anno.

“Su questo – prosegue Giannarelli – siamo i peggiori d’Italia. Una situazione intollerabile. Le politiche messe in campo non hanno portato ai risultati sperati. Penso alle centinaia di famiglie distrutte e a chi ha avuto la vita letteralmente sconvolta. Il bando di 5 milioni di euro indetto dalla Regione a sostegno di comuni ed enti locali non è sufficiente. Servono – conclude – forti campagne informative, la revisione dei limiti di velocità nei punti a rischio e maggiore attenzione alla cura dello stato delle nostre strade”.

Gimmy Tranquillo ha intervistato Giacomo Giannarelli:

L'articolo Giannarelli M5S, troppo sangue sulle strade toscane: “Revisione dei limiti di velocità” proviene da www.controradio.it.

Conte, lavoriamo alla crescita domani cabina regia investimenti a Palazzo Chigi

Conte, lavoriamo alla crescita domani cabina regia investimenti a Palazzo Chigi

🔈Firenze, il presidente del Consiglio dei Ministri, Giuseppe Conte, è intervenuto, al polo delle Scienze sociali dell’Università di Firenze, per tenere una prolusione agli studenti della Scuola di Giurisprudenza.

Prima del suo intervento, Conte ha rilasciato alcune dichiarazioni sulla prima manovra economica del Governo M5s-Lega, la cui bozza dovrà essere inviata entro il 15 ottobre alla Commissione Ue: “Il rapporto debito/Pil noi lo conterremo, scenderemo, il problema è semplicemente che se avessimo proseguito le manovre fin qui fatte, noi saremmo sempre il fanalino di coda della crescita economica d’Europa”.

“Confidiamo che la crescita sarà sicuramente superiore alle previsioni del FMI – ha detto poi Conte – Siamo ben determinati abbiamo ben meditato questa manovra, questa linea di azione. Dobbiamo consentire alla nostra economia di poter esprimere le sue potenzialità e dobbiamo ovviamente pensare anche allo sviluppo sociale del paese. Lo facciamo con la massima ragionevolezza”.

“Per quanto riguarda i rapporti con l’Europa andremo a spiegare la manovra: con la Commissione inizieremo una interlocuzione – ha continuato Conte riferendosi alla lettera di bocciatura del Def dell’Unione Europea, arrivata nei giorni scorsi – Voi avete letto molto negativamente la lettera che Dombrovskis e Moscovici hanno anticipato. In realtà si conclude con un ‘siamo aperti a un dialogo costruttivo’. Ed è chiaramente una valutazione, come loro precisano, prima fase. Non poteva essere diversamente: la nostra manovra non rispecchia quelle che erano le loro aspettative. Noi siamo disponibilissimi a spiegare questa manovra, confrontarci in modo ragionevole. Confido che non ci siano toni un po’ agitati da nessuna parte perché non è proficuo per nessuno, né per l’Europa né per l’Italia”.

“Vi preannuncio che domani pomeriggio a Palazzo Chigi si riunirà la cabina di regia per gli investimenti – ha anticipato poi Giuseppe Conte, presidente del Consiglio annunciando le prossime mosse del Governo – Sono state invitate le più grandi aziende partecipate del nostro paese – e siamo a valutare quale sarà un piano addizionale per gli investimenti. Lavoriamo seriamente per la crescita”.

Gimmy Tranquillo ha raccolto le dichiarazioni del premier Giuseppe Conte:

L'articolo Conte, lavoriamo alla crescita domani cabina regia investimenti a Palazzo Chigi proviene da www.controradio.it.

Acquedotto fiorentino, Xekalos (M5S): perdite acqua del 47%, dati inaccettabili

Acquedotto fiorentino, Xekalos (M5S): perdite acqua del 47%, dati inaccettabili

L’acquedotto fiorentino perde mediamente il 47,9%, il dato più elevato rispetto al resto della provincia di Firenze dove le perdite corrispondono al 42,11%, questi i dati confermati oggi rispondendo ad un question time.

”Dati inaccettabili, ancor di più se si pensa che l’acqua è una delle risorse più importanti del nostro pianeta e che il problema della scarsità dell’acqua è il problema più grave che abbiamo” afferma Arianna Xekalos, capogruppo del Movimento 5 Stelle, sulle perdite dell’acquedotto fiorentino.

“Oggi ci è stato detto che la ricerca e la riparazione delle perdite è continua, come sono quotidiane le ispezioni, sarà vero? Cosa è stato atto davvero in questi 5 anni?  Il  costo dell’acqua è rimasto il più alto d’Italia, le perdite non sono diminuite e il dato è sempre lo stesso” continua Xekalos “A Firenze il dato medio delle sostituzioni corrisponde allo 0,8% annuo cioè mediamente ogni 120 anni, contro il dato medio internazionale del 2%, cioè ogni 50 anni. Cosa stiamo facendo per raggiungere questo livello?”

”Visto che questa Amministrazione parla sempre di Roma, – ha concluso Xekalos – la prenda come esempio, visto che nel 2017 ha investito circa 5 milioni di euro per ultimare l’ispezione della rete idrica e riparare 1440 perdite. A Firenze avremmo potuto fare lo stesso, ma a quanto pare in questi cinque anni è stata scelta una politica diversa che ha confermato l’acqua fiorentina la più cara d’Italia.”

L'articolo Acquedotto fiorentino, Xekalos (M5S): perdite acqua del 47%, dati inaccettabili proviene da www.controradio.it.

Firenze: M5S e Lega divisi su aeroporto

Firenze: M5S e Lega divisi su aeroporto

Aeroporto Firenze, “Al governo Lega e M5S hanno posizioni completamente diverse sulle opere pubbliche che è assai difficile conciliare,” afferma Dario Nardella, i progetti “non si possono bloccare per l’incapacità delle due forze di governo di trovare” un accordo.

“Al governo Lega e M5S hanno posizioni completamente diverse sulle opere pubbliche che è assai difficile conciliare. A Firenze abbiamo il progetto di realizzare la nuova pista dell’aeroporto e siamo ormai in dirittura d’arrivo: il M5S sono totalmente contrari ad un progetto di sviluppo che riguarda anche la messa in sicurezza di questa opera pubblica, mentre la Lega, imbarazzata, è in silenzio e non sa come rispondere, perchè nel corpo della Lega c’è anche la parte produttiva del paese come gli imprenditori”. Lo ha detto, oggi a Omnibus su La Sette, il sindaco di Firenze Dario Nardella.

“Allora come fa un governo a dire da un lato che non si possono fare le opere pubbliche, e dall’altro parlare agli imprenditori sulla necessità di sviluppare il paese e dargli infrastrutture?”, è andato avanti il sindaco di Firenze “Sono due punti davvero opposti e inconciliabili. Io credo che sia necessario puntare sullo sviluppo sostenibile. Ci sono alcune opere che si possono rivedere ma la stragrande maggioranza sono necessarie, alcune sono già partite e non si possono bloccare per l’incapacità delle due forze di governo di trovare una sintesi su un aspetto centrale per il futuro dell’Italia”.

L'articolo Firenze: M5S e Lega divisi su aeroporto proviene da www.controradio.it.