Artigianato e Palazzo

Da oggi Giovedì 15 a Domenica 18 Maggio si festeggerà il Ventennale di “Artigianato e Palazzo”, la manifestazione che vede coinvolti arti, mestieri ed artigiani in prima persona, tra i viali fioriti, le limonaie e la Loggia del Buontalenti di Giardino Corsini (orario continuato dalle 10.00 alle 21.00 – entrata via della Scala 115).

http://www.artigianatoepalazzo.it/wp-content/uploads/2014/05/programma-2014_def-copia.jpg

Novantuno gli artigiani che metteranno il proprio talento a disposizione della città e dello sguardo curioso dei suoi cittadini, di cui trentasette nuovi espositori che affiancheranno i “fedelissimi”. Il tutto per un totale di quarantasei mestieri rappresentati. Una selezione difficile perché tanta è la creatività e grande il desiderio di essere presenti. Tanta continuità, ma numerose anche le sorprese di quest’anno, a cominciare dal catalogo, la cui copertina riunisce tutti i colori utilizzati per le precedenti, e dal riconoscimento dell’artigianato come valore culturale da parte del Ministero della Cultura, come ha precisato Giorgiana Corsini. Ma la novità più rilevante è forse quella di un occhio proiettato non solo verso il grande passato di questi mestieri, ma anche verso prospettive future della mostra e del mondo professionale. Un orizzonte che ha portato al coinvolgimento dei vincitori del contest “Blogs&Crafts”, realizzato in collaborazione con La Nazione. Un’apposita giuria ha infatti selezionato dieci artigiani under trentacinque  e dieci tra i giovani blogger più promettenti, esperti di artigianato, lifestyle, turismo e moda, che con un esperimento di live blogging, attraverso foto, interviste e video tracceranno le linee guida che hanno segnato il percorso di “Artigianato e Palazzo”  e racconteranno eventi e curiosità di questa edizione. Il 2014 porta con sé anche sapori e profumi, con “Ricette di famiglia”, una sezione nel Giardinetto delle Rose tutta riservata alla cucina e che rimanda alla grandezza delle tradizioni, ma anche all’importanza da essa rivestita nella routine o in occasioni speciali del nostro quotidiano. Gli incontri culinari saranno affidati alla giornalista gastronomica Anna Maria Tossani e sapranno fornire la giusta dose di cibo e lettura, due ingredienti abilmente mixati per creare un gusto vincente: autori di libri sul mondo gastronomico si alterneranno a cuochi esperti e qualificati che presenteranno le proprie ricette. Il tutto preceduto da un solidale preambolo ieri sera alle 18.00, con l’asta a favore di Progetto Itaca Firenze Onlus, che da anni si prende cura di giovani affetti da disturbi della salute mentale, garantendo sostegno anche alle loro famiglie. Un’associazione che grazie a questa mostra ha potuto e può godere di un’importante visibilità per far conoscere a cittadini e non una nobile missione. Immancabile poi l’aspetto pratico, con laboratori a misura di grandi e piccini nell’Orto delle Monache, il settore “più selvatico e naturale”, specifica Giorgiana Corsini, organizzati dall’Associazione OmA (Osservatorio dei Mestieri d’Arte). Una manifestazione all’insegna del talento, della manualità e della bellezza, dove tanti sono i mondi sconosciuti da incontrare. Una mostra che parla di artigianato, ma anche di una vera e propria cultura che dobbiamo con tutte le forze mantenere. Giardino Corsini si presta a servizio di un bene comune, come una grande vetrina dove lasciarsi coinvolgere e rapire dalle meraviglie che la natura ci offre e da quelle che abili mani riescono a creare. Tra le alte mura si rivela così una gemma verde che per l’occasione fiorisce dei mestieri delle arti.
Giovedì alle 10.30 l’inaugurazione ufficiale, a cui sarà presente il vicesindaco del Comune di Firenze, Dario Nardella.