Majewski presenta Onirica

Un grande evento speciale domani 8 aprile al cinema Odeon di Firenze con l’anteprima di ONIRICA FIELD OF DOGS alla presenza del regista, il grande Lech Majewski. Dopo il successo di pubblico e critica de “I colori della passione. The Mill & The Cross” (2011) – l’incredibile viaggio nel dipinto di Pieter Bruegel “La salita al calvario” – l’artista, poeta, pittore, compositore, scrittore, produttore, regista teatrale e film maker polacco, Lech Majewski, si accosta al capolavoro di Dante Alighieri con il nuovo lungometraggio “Onirica”, una visionaria e spettacolare storia d’amore contemporanea che trova ispirazione nella potenza artistica e visiva della Divina Commedia.


Adam è miracolosamente sopravvissuto ad un incidente d’auto in cui hanno perso la vita la sua amata, Basia, e il suo migliore amico, Kamil. Adam, promettente professore di letteratura all’Università, decide di abbandonare la carriera, ma non la sua ossessione per la Divina Commedia, unica vera consolazione. Solo dormendo Adam riesce a trovare sollievo: vive una vita parallela in una dimensione onirica, popolata da strane visioni e immagini dantesche; solo qui riesce a vedere e a parlare ai suoi cari. Le visioni scaturite dall’immaginazione di Adam e i fantasmi della poesia diventano particolarmente pronunciati quando una serie di calamità colpisce la nazione. Il 2010 si rivela un anno sconvolgente per la Polonia: catastrofi naturali, inondazioni, l’esplosione dell’aereo presidenziale, schiantatosi in circostanze misteriose. Una tragedia nazionale si impone su una tragedia personale. Adam inizia un cammino per rielaborare il proprio dolore e per riprendere in mano la sua vita. Riuscirà infine a ricongiungersi con la sua amata, come Dante con Beatrice?
ONIRICA FIELD OF DOGS (Polonia, Italia, Svezia, 102′) – Versione originale in polacco con sottotitoli in italiano
Un film di LECH MAJEWSKI con MICHAŁ TATAREK, ELŽBIETA OKUPSKA
Martedì 8  Aprile ore 20.30 Anteprima alla presenza del regista
Il film sarà replicato: martedì 15 aprile (ore 16 e 18) e mercoledì 16 aprile (ore 17)