Schiuma da tensioattivi in fosso, perdita da fabbrica Sesto F.no

Schiuma da tensioattivi in fosso, perdita da fabbrica Sesto F.no

La presenza abbondante di schiuma in un fosso a Sesto Fiorentino (Firenze) ha fatto scattare, ieri mattina, i controlli dell’Arpat su richiesta della protezione civile a Sesto Fiorentino, zona Polo Scientifico.

Risultato, i tecnici dell’agenzia insieme alla polizia municipale hanno risalito il corso d’acqua fino al canale di cinta occidentale che costeggia lo stabilimento Manetti & Roberts, accertando che la fuoriuscita della sostanza schiumogena proveniva dall’interno.

Sono stati quindi avvisati i responsabili dello stabilimento, riferisce l’Arpat, così è stato possibile entrare al suo interno ed accertare che la fuoriuscita proveniva da un silos contenente materia prima (tensioattivi concentrati) utilizzati per la produzione di detergenti. E’ stata quindi bloccata la fuoriuscita.

Arpat ha quindi chiesto l’intervento del Consorzio di Bonifica dell’Area Fiorentina per valutare se la sostanza schiumogena, attraverso altri fossi, potesse raggiungere il fiume Bisenzio. La stessa azienda, a sua volta, ha fatto intervenire una ditta specializzata per aspirare la sostanza riversata nei fossi. L’intervento dell’Arpat si è concluso in tarda serata.

“In attesa dell’esito delle analisi, si fa comunque presente – si legge in una nota diffusa dal Comune – che le acque interessate non sono utilizzate per l’irrigazione delle aree agricole né confluiscono nel sistema delle acque potabili”.

L’articolo Schiuma da tensioattivi in fosso, perdita da fabbrica Sesto F.no proviene da www.controradio.it.