Presentato ufficialmente il nuovo Consiglio comunale di Firenze

Presentato ufficialmente il nuovo Consiglio comunale di Firenze

Nella Sala Firenze Capitale si è svolta la notifica della proclamazione degli eletti nel nuovo Consiglio comunale. Di seguito la composizione del nuovo “Parlamento” di Palazzo Vecchio con i nomi dei consiglieri che siederanno nel Salone dei Duecento.

Maggioranza: il sindaco Dario Nardella

Gruppo PD (19 consiglieri): Benedetta Albanese, Nicola Armentano, Donata Bianchi, Leonardo Calistri, Enrico Conti, Massimo Fratini, Fabio Giorgetti, Maria Federica Giuliani, Alessandra Innocenti, Luca Milani, Renzo Pampaloni, Letizia Perini, Massimiliano Piccioli, Laura Sparavigna.

A seguito della nomina ad assessore di Cecilia Del Re, Sara Funaro, Andrea Vannucci, Federico Gianassi, Cosimo Guccione entrano a far parte del gruppo PD: Patrizia Bonanni, Francesca Calì, Barbara Felleca, Mirco Rufilli, Stefano Di Puccio.

Gruppo Lista Nardella (3 consiglieri): Mimma Dardano. A seguito della nomina ad assessori di Alessandro Martini e Alessia Bettini entrano a far parte del gruppo Lista Nardella: Marco del Panta Ridolfi e Maria Grazia Monti.

Minoranza: i candidati a sindaco Ubaldo Bocci, Antonella Moro Bundu, Roberto De Blasi

Gruppo Lega (6 consiglieri): Andrea Asciuti, Federico Bussolin, Emanuele Cocollini, Michela Monaco, Antonio Montelatici, Luca Tani.

Gruppo Forza Italia (2 consiglieri): Jacopo Cellai, Mario Razzanelli.

Gruppo Fratelli d’Italia (1 consigliere): Alessandro Emanuele Draghi.

Gruppo Firenze Città Aperta (1 consigliere): Dmitrij Gabriellovic Palagi.

Gruppo Movimento 5 Stelle (1 consigliere): Lorenzo Masi.

L'articolo Presentato ufficialmente il nuovo Consiglio comunale di Firenze proviene da www.controradio.it.

Firenze: Nardella presenta la nuova Giunta

Firenze: Nardella presenta la nuova Giunta

Sei conferme con cambiamento di deleghe. Quattro volti nuovi: Guccione, Del Panta, Sacchi e Martini

“La Giunta ha usato 5 criteri, che si contano sulle dita di una mano. Il primo: squadra che vince non si cambia; secondo criterio: novità, poche ma buone; terzo: competenza ed esperienza; quarto: rotazione delle deleghe; quinto criterio: organizzazione delle deleghe e accorpamento sulla base della coerenza e della omogeneità.” questo ha dichiarato il sindaco.

Ecco la composizione dell Giunta con relative deleghe:

Dario Nardella con le seguenti deleghe: attuazione del programma, pianificazione strategica, statistica, smart city.

Vicesindaco Cristina Giachi con deleghe: protezione cibvile, anagrafe, avvocatura, toponomastica.

Cecilia del Re: urbanistica, ambiente, agricoltura urbana, tutela del territorio, turismo, fiere e congressi, innovazione tecnologica, servizi informativi.

Stefano Giorgetti: lavori pubblici, infrastrutture, mobilità e trasporto pubblico locale (tpl), polizia municipale.

Cosimo Guccione: sport, politiche giovanili, città dell’arte.
Federico Gianassi: bilancio, partecipate, commercio, attività produttive, rapporti con il Consiglio comunale.

Andrea Vannucci: welfare e sanità, accoglienza e integrazione, associazionismo, volontariato, casa, lavoro, sicurezza, lotta alla solitudine.

Tommaso Sacchi: cultura, bellezza della citttà.
Sara Funaro: educazione, università e ricerca, formazione professionale, diritti, pari opportunità.

Alessandro Martini: organizzazione e personale, patrimonio non abitativo, effficienza amministrativa, quartieri, rapporti con la città metropolitana, partecpazione, cittadinanza attiva, beni comuni, rapporti con le confessioni religiose, cultura della memoria e della legalità.

Marco Del Panta Ridolfi con le deleghe: alle relazioni internazionali, politiche europee, cooperazione allo sviluppo, attrazione degli investimenti.

L'articolo Firenze: Nardella presenta la nuova Giunta proviene da www.controradio.it.

Firenze, candidato con Nardella ex-ambasciatore italiano in Svizzera

Firenze, candidato con Nardella ex-ambasciatore italiano in Svizzera

E’ la scelta di Marco Del Panta Ridolfi, fiorentino, classe 1961, ambasciatore italiano a Berna, in Svizzera, fino a pochi mesi fa che ha deciso di prendere un’aspettativa e candidarsi nella lista civica ‘Nardella Sindaco’, a sostegno del sindaco uscente di Firenze.

“Ho fatto il diplomatico con passione per 31 anni e mi sono detto che in questa fase la priorità era dare una mano dall’interno più che dall’estero – spiega all’ANSA l’ex ambasciatore -. Ho realizzato che cominciare dalla mia città sarebbe stata la cosa più saggia e facile. Così a maggio dell’anno scorso, quando era in corso a Palazzo vecchio State of the Union, che è una mia iniziativa di quando ero segretario generale dell’Università europea, mi sono avvicinato al sindaco Nardella proponendogli il mio contributo alle prossime amministrative”. Nardella, “mi ha invitato a metterci la faccia. E così è stato. Ho comunicato al ministero che me ne sarei andato in data da stabilire e da febbraio sono tornato a Firenze mettendomi in aspettativa”.

“La Svizzera è un paese che basa il suo successo non solo sulla finanza ma anche su alcune parole chiave che sono scuola, università, ricerca, meritocrazia, internazionalizzazione. Dobbiamo fare qui la stessa cosa se vogliamo assicurare un futuro alla nostra città” e “dobbiamo creare l’economia della conoscenza” dice Del Panta. “Nel mondo globalizzato – osserva ancora – è l’unica formula di successo. Noi attraiamo turisti e studenti che vengono a studiare il nostro Rinascimento: dobbiamo fare in modo che si venga qui a studiare anche il nostro presente e il nostro futuro” ed essere “competitivi con le migliori realtà del mondo”.

Non è un obiettivo facile, ma occorre provarci “creando un ambiente al tempo stesso sicuro ed accogliente”. Quanto all’ampliamento dell’aeroporto di Peretola, il diplomatico confessa di essere “un ambientalista di vecchia data, però non bisogna essere ideologici ma conciliare l’ambiente con lo sviluppo. Per me l’aeroporto va sviluppato, una città come questa ha bisogno di un aeroporto anche per attrarre turismo di qualità”. Lo stesso vale per la stazione Foster: “Va fatta – sottolinea perentorio – non per risparmiare 10 minuti fra Roma e Milano ma per liberare i binari di superficie e creare così una metropolitana leggera che collega est e ovest di Firenze”.

L'articolo Firenze, candidato con Nardella ex-ambasciatore italiano in Svizzera proviene da www.controradio.it.

Firenze, presentata lista civica ‘Nardella Sindaco’

Firenze, presentata lista civica ‘Nardella Sindaco’

Ex direttore Caritas, manager Nuovo Pignone, ex calciatore, ex ambasciatore in svizzera. Solo alcune delle personalità che sostengono una nuova amministrazione Nardella.

Il global commercialization manager per il mercato industriale di Nuovo Pignone Duccio Manetti, l’ex direttore della Caritas diocesana di Firenze Alessandro Martini, l’ex ambasciatore d’Italia in Svizzera e Liechtenstein Marco Del Panta Ridolfi e Alberto Di Chiara, calciatore che ha vestito, tra le altre, la maglia della Fiorentina in serie A: sono alcuni dei nomi presenti nella lista civica ‘Nardella Sindaco’, a sostegno del sindaco uscente di Firenze.

La lista è stata presentata oggi a Firenze alla presenza dello stesso Nardella. “La lista civica per Nardella sindaco è nata per unire e questo è il nostro motto”, ha detto Dario Nardella a margine della presentazione. Sono stati presentati i primi 21 nomi ma, ha annunciato il sindaco, “arriveremo a 36 e siamo anche al lavoro per avere una lista civica per Nardella sindaco in ogni consiglio di quartiere”. Il più giovane del gruppo è, al momento, Fiamma Meli, 23 anni.

“Il comune denominatore della lista – ha continuato Nardella – è dato dall’amore e dalla passione per Firenze. Infatti il simbolo che abbiamo scelto è il nostro giglio, sono i colori di Firenze”. L’obiettivo della lista è migliorare il risultato “di cinque anni fa. Puntiamo a fare un bel risultato” e a “riportare a votare per Firenze chi magari non ha votato fino ad oggi, chi si sente deluso, chi ha abbandonato la politica attiva e perso la speranza sulla città”.

Sul profilo dei 21 nomi si tratta di “persone che vengono da mondi diversi. Assistiamo ogni giorno – ha concluso – ad una politica rissosa, violenta ma si tratta solo di una minoranza, perché la maggioranza delle persone è fatta di gente che vuole stare tranquilla, sentirsi protetta ma anche sentirsi parte di un progetto”.

Gimmy Tranquillo ha intervistato il sindaco di Firenze Dario Nardella:

L'articolo Firenze, presentata lista civica ‘Nardella Sindaco’ proviene da www.controradio.it.