Bibbona (Li): bambino di 3 anni annega in piscina

Bibbona (Li): bambino di 3 anni annega in piscina

Un bambino di 3 anni è morto per annegamento nella piscina della villa dei nonni, una famiglia di origine milanese, a Bibbona (Livorno), in seguito ad una caduta in acqua.

La tragedia è avvenuta nel primo pomeriggio nella villa che si trova tra le province
di Livorno e Pisa, sulle prime colline dietro il litorale tirrenico. Secondo ricostruzioni il bambino sarebbe finito in modo accidentale nella piscina ed è annegato. Nonostante i tentativi di rianimazione dei medici del 118, giunti subito sul posto dopo l’immediato allarme dei familiari, per il piccolo non c’è stato niente da fare e purtroppo è deceduto.Sul posto i carabinieri.

L'articolo Bibbona (Li): bambino di 3 anni annega in piscina da www.controradio.it.

Lanciano sedie e ombrelloni contro bagnini, 6 Daspo

Lanciano sedie e ombrelloni contro bagnini, 6 Daspo

Una denuncia e sei daspo Willy: questi i provvedimenti presi contro i 7 ragazzi di Firenze e provincia che tre settimane fa sulle spiagge di Bibbona (Livorno) hanno lanciato ombrelloni e sedie contro i bagnini, ferendone uno.

Divieto di ritorno per tre anni nel comune di Bibbona (Livorno) per un 18enne fiorentino, che è stato anche denunciato, e sei daspo Willy (ovvero il divieto di accesso e stazionamento nei luoghi dove è stato commesso il reato) per altrettanti minorenni, tutti della provincia di Firenze che lo scorso 25 luglio avevano scavalcato le recinzioni
di uno stabilimento balneare di Marina di Bibbona occupando abusivamente sdraio e ombrelloni, e che avevano reagito lanciando sedie e suppellettili contro i bagnini intervenuti per farli allontanare, ferendone uno.

I giovani minacciarono anche la titolare dello stabilimento. Le indagini dei poliziotti del commissariato di Piombino in poche settimane hanno permesso di individuare i responsabili, alcuni dei quali già noti alle forze dell’ordine, e tutti giunti sulla costa dalla provincia di Firenze. Il maggiorenne è stato denunciato mentre i sei minorenni colpiti dal cosiddetto daspo Willy non potranno per i prossimi due anni avvicinarsi allo stabilimento balneare preso di mira, né agli altri pubblici esercizi che si trovano nelle vicinanze.

L'articolo Lanciano sedie e ombrelloni contro bagnini, 6 Daspo da www.controradio.it.