Presentato ufficialmente il nuovo Consiglio comunale di Firenze

Presentato ufficialmente il nuovo Consiglio comunale di Firenze

Nella Sala Firenze Capitale si è svolta la notifica della proclamazione degli eletti nel nuovo Consiglio comunale. Di seguito la composizione del nuovo “Parlamento” di Palazzo Vecchio con i nomi dei consiglieri che siederanno nel Salone dei Duecento.

Maggioranza: il sindaco Dario Nardella

Gruppo PD (19 consiglieri): Benedetta Albanese, Nicola Armentano, Donata Bianchi, Leonardo Calistri, Enrico Conti, Massimo Fratini, Fabio Giorgetti, Maria Federica Giuliani, Alessandra Innocenti, Luca Milani, Renzo Pampaloni, Letizia Perini, Massimiliano Piccioli, Laura Sparavigna.

A seguito della nomina ad assessore di Cecilia Del Re, Sara Funaro, Andrea Vannucci, Federico Gianassi, Cosimo Guccione entrano a far parte del gruppo PD: Patrizia Bonanni, Francesca Calì, Barbara Felleca, Mirco Rufilli, Stefano Di Puccio.

Gruppo Lista Nardella (3 consiglieri): Mimma Dardano. A seguito della nomina ad assessori di Alessandro Martini e Alessia Bettini entrano a far parte del gruppo Lista Nardella: Marco del Panta Ridolfi e Maria Grazia Monti.

Minoranza: i candidati a sindaco Ubaldo Bocci, Antonella Moro Bundu, Roberto De Blasi

Gruppo Lega (6 consiglieri): Andrea Asciuti, Federico Bussolin, Emanuele Cocollini, Michela Monaco, Antonio Montelatici, Luca Tani.

Gruppo Forza Italia (2 consiglieri): Jacopo Cellai, Mario Razzanelli.

Gruppo Fratelli d’Italia (1 consigliere): Alessandro Emanuele Draghi.

Gruppo Firenze Città Aperta (1 consigliere): Dmitrij Gabriellovic Palagi.

Gruppo Movimento 5 Stelle (1 consigliere): Lorenzo Masi.

L'articolo Presentato ufficialmente il nuovo Consiglio comunale di Firenze proviene da www.controradio.it.

Tramvia, Bagno a Ripoli: Razzanelli, “rendering del Comune non corretti”

Tramvia, Bagno a Ripoli: Razzanelli, “rendering del Comune non corretti”

“Sul viale Giannotti la linea della tramvia non ci sta”. A dirlo Mario Razzanelli, candidato al consiglio comunale per Forza Italia. Insieme a lui Ubaldo Bocci, candidato  sindaco per Firenze per il centrodestra.

Razzanelli, discutendo della linea di Bagno a Ripoli, ha ricordato che “la misura della tramvia” nel rendering “è di 5,50 metri, mentre quella di viale Redi occupa 7,60 metri. Poi si dimenticano delle banchine, che misurano 2,60 metri. Viale Giannotti è largo 9,80 metri – prosegue nella dichiarazione Razzanelli – quindi rimane 30 centimetri per parte, se non si vogliono abbattere gli alberi, come dichiarato dal sindaco Nardella. Se però non vengono abbattuti gli alberi – ha concluso il candidato azzurro – la tramvia non ci sta”.

Bocci ha invece affermato che “la linea della tramvia verso Scandicci è stata fatta perché c’erano gli spazi, già sulla linea che dal centro porta verso Careggi ho grandi perplessità, se si passa da via dello Statuto – sempre secondo il candidato sindaco per il centrodestra – o da piazza Dalmazia ci si rende conto della tragedia per gli abitanti della zona. Sono contrario sulla tramvia che dovrebbe andare verso viale Europa”. Sulle soluzioni “una ipotesi – ha terminato Bocci – è quella di immaginare una tangenziale per liberare i viali di circonvallazione”.

L'articolo Tramvia, Bagno a Ripoli: Razzanelli, “rendering del Comune non corretti” proviene da www.controradio.it.

Aeroporto, sondaggio: 65% fiorentini dice SI a nuova pista

Aeroporto, sondaggio: 65% fiorentini dice SI a nuova pista

Presentati oggi in Palazzo Vecchio a Firenze i risultati di un sondaggio condotto dal noto sondaggista Renato Mannheimer, colui che ha patteggiato su aeroporto di Firenze. A fare la presentazione il Consigliere ed il capogruppo Forza Italia, Mario Razzanelli e Jacopo Cellai, nonché lo stesso Renato Mannheimer.

Gimmy Tranquillo ha intervistato Renato Mannheimer e Mario Razzanelli.

 

Il 65% dei fiorentini si è detto “molto d’accordo” (31%) o “abbastanza d’accordo” (34%) con la realizzazione della nuova pista dell’aeroporto di Peretola. Per le interviste telefoniche è stato scelto un campione di 800 persone rappresentative per età, quartiere e appartenenza politica, della popolazione di Firenze.

Dovevano rispondere al quesito: “Il consiglio comunale di Firenze ha approvato la costruzione della pista parallela all’autostrada per la realizzazione del nuovo aeroporto di Peretola. Lei quanto concorda con questa scelta?”. Il 20% si è detto “poco d’accordo” e il 12% “per niente d’accordo”. Il 3% ha risposto “non so”.

“Noi di Forza Italia – ha detto Mario Razzanelli, consigliere comunale di Fi – da sempre abbiamo fatto questa battaglia per l’aeroporto di Firenze perché è una struttura indispensabile per lo sviluppo della città”. Dal sondaggio, ha aggiunto Razzanelli, emerge “un consenso trasversale in tutti i partiti” e significa che “anche coloro che in questo momento hanno dei dubbi sull’aeroporto evidentemente dovranno rivederli, perché questi dati dicono che mettersi contro l’aeroporto di Firenze significa mettere in discussione un qualsiasi risultato positivo alle elezioni amministrative del prossimo anno”.

Per Razzanelli si tratta “di un nodo politico importante” con il quale “si potrebbe rischiare di spaccare il centrodestra”. Jacopo Cellai, consigliere comunale di Forza Italia ha aggiunto che “per i comuni della Piana non ci sono svantaggi né penalizzazioni” perché “con l’opera ci guadagniamo noi e tutta la Toscana”.

L'articolo Aeroporto, sondaggio: 65% fiorentini dice SI a nuova pista proviene da www.controradio.it.

Aeroporto, sondaggio: 65% fiorentini dice SI a nuova pista

Aeroporto, sondaggio: 65% fiorentini dice SI a nuova pista

Presentati oggi in Palazzo Vecchio a Firenze i risultati di un sondaggio condotto dal noto sondaggista Renato Mannheimer, colui che ha patteggiato su aeroporto di Firenze. A fare la presentazione il Consigliere ed il capogruppo Forza Italia, Mario Razzanelli e Jacopo Cellai, nonché lo stesso Renato Mannheimer.

Gimmy Tranquillo ha intervistato Renato Mannheimer e Mario Razzanelli.

 

Il 65% dei fiorentini si è detto “molto d’accordo” (31%) o “abbastanza d’accordo” (34%) con la realizzazione della nuova pista dell’aeroporto di Peretola. Per le interviste telefoniche è stato scelto un campione di 800 persone rappresentative per età, quartiere e appartenenza politica, della popolazione di Firenze.

Dovevano rispondere al quesito: “Il consiglio comunale di Firenze ha approvato la costruzione della pista parallela all’autostrada per la realizzazione del nuovo aeroporto di Peretola. Lei quanto concorda con questa scelta?”. Il 20% si è detto “poco d’accordo” e il 12% “per niente d’accordo”. Il 3% ha risposto “non so”.

“Noi di Forza Italia – ha detto Mario Razzanelli, consigliere comunale di Fi – da sempre abbiamo fatto questa battaglia per l’aeroporto di Firenze perché è una struttura indispensabile per lo sviluppo della città”. Dal sondaggio, ha aggiunto Razzanelli, emerge “un consenso trasversale in tutti i partiti” e significa che “anche coloro che in questo momento hanno dei dubbi sull’aeroporto evidentemente dovranno rivederli, perché questi dati dicono che mettersi contro l’aeroporto di Firenze significa mettere in discussione un qualsiasi risultato positivo alle elezioni amministrative del prossimo anno”.

Per Razzanelli si tratta “di un nodo politico importante” con il quale “si potrebbe rischiare di spaccare il centrodestra”. Jacopo Cellai, consigliere comunale di Forza Italia ha aggiunto che “per i comuni della Piana non ci sono svantaggi né penalizzazioni” perché “con l’opera ci guadagniamo noi e tutta la Toscana”.

L'articolo Aeroporto, sondaggio: 65% fiorentini dice SI a nuova pista proviene da www.controradio.it.

Aeroporto di Firenze, Razzanelli (FI): “Gravi le dichiarazioni del ministro Toninelli”

Aeroporto di Firenze, Razzanelli (FI): “Gravi le dichiarazioni del ministro Toninelli”

Il consigliere regionale di Forza Italia Mario Razzanelli ha giudicato il Ministro Danilo Toninelli degno di interdizione politica per le sue dichiarazioni sugli aeroporti toscani e  sull’esigenza di potenziare i collegamenti tra Firenze e Pisa, fermo restando il ruolo dell’aeroporto Galilei come scalo strategico e principale della regione.

Aeroporto di Firenze, Mario Razzanelli, consigliere regionale per Forza Italia ha dichiarato: ”Toninelli andrebbe interdetto ‘politicamente’ a vita per le sue affermazioni ed intenzioni  sullo sviluppo dello scalo fiorentino. Sembra proprio che il progetto dei 5 stelle sia quello di farlo chiudere.

Raffaello Napoleone  aveva  perfettamente ragione quando dichiarò che la kermesse di Pitti rischia di lasciare  Firenze se la città non si doterà di un aeroporto degno di questo nome.

Pisa non ha e non avrà mai la capacità di attrazione  di Firenze, con l’aggravante che Pisa essendo raggiungibile in un’ora e venti minuti subisce già la concorrenza dell’aeroporto  di Bologna raggiungibile in 45 minuti.”

”Ricordiamoci – prosegue Razzanelli – che venticinque anni fa l’aeroporto di Firenze era più grande sia di quello di Venezia che di quello di Bologna. Oggi Venezia fa 6 milioni di passeggeri e Bologna punta a 10 milioni.

Noi siamo fermi da anni a 2 milioni. Negli ultimi 15 anni abbiamo perso almeno 2 milioni di passeggeri l’anno e se si considera una media prudenziale di spesa pari a 800 euro a passeggero parliamo di una perdita di 1 miliardo e 600 milioni l’anno per un totale di almeno 24 miliardi di euro.

Un aeroporto ‘vero’ nel capoluogo toscano significa sviluppo, nuove aziende, investimenti ed almeno 3.000 nuovi posti di lavoro.. Chi pagherà questi danni ai fiorentini per la mancata realizzazione della pista parallela? Il Ministro Toninelli ?”.

L'articolo Aeroporto di Firenze, Razzanelli (FI): “Gravi le dichiarazioni del ministro Toninelli” proviene da www.controradio.it.