Centrodestra: fine campagna elettorale sia regolare, attacchi continui nei nostri confronti

Centrodestra: fine campagna elettorale sia regolare, attacchi continui nei nostri confronti

“Un appello preventivo” rivolto “a Nardella, Rossi, Giani e a tutti i leader del centrosinistra “per “far sì che il centrodestra possa come le altre forze politiche chiudere la campagna senza contestazioni e senza minacce”: lo ha rivolto Daniele Belotti, coordinatore dellaLega per la Toscana.

Belotti e gli altri coordinatori regionali delle forze di centrodestra  presentavano  oggi l’iniziativa del 18 settembre che vedrà impegnati alle 18 in piazza della Repubblica a Firenze Matteo Salvini, Giorgia Meloni e Antonio Tajani per sostenere la candidata del centrodestra alla presidenza della Regione Toscana, Susanna Ceccardi.
In Toscana, ha spiegato Belotti, “ho trovato una situazione che non avrei mai immaginato nel 2020: un clima di intimidazione, minacce, boicottaggi, che pensavo fosse patrimonio di stati come il Venezuela. Non è pensabile che nel 2020 una forza politica che vuole fare un comizio in piazza debba trovare contestatori organizzati, che ci siano ristoranti boicottati con recensioni negative su Tripadvisor perché uno si è permesso di portare alcuni esponenti di forze politiche non gradite a qualcuno”. 

“Chiediamo una cosa banalissima, di poter raccontare ai cittadini in tranquillità quello che vogliamo”, ha aggiunto Alessandro Tomasi, sindaco di Pistoia e coordinatore regionale di Fratelli d’Italia, che ha partecipato alla conferenza stampa con il commissario regionale di Forza Italia Massimo Mallegni, e il rappresentante della lista ‘Toscana Civica per il Cambiamento’ Enrico Albini.
“Quasi la metà dei toscani – ha affermato Mallegni – non ha ancora deciso se andrà a votare: questa è la cosa a mio avviso più importante, se no si fa solo campagna elettorale per una parte, ma questa chiusura di campagna elettorale a Firenze ha significato diverso, vogliamo parlare a tutti. E il 18 presentiamo una coalizione unita con un programma condiviso”.
Fra i temi affrontati dai rappresentanti del centrodestra nella conferenza stampa, la necessità di rilanciare lo sviluppo economico, di realizzare infrastrutture fra cui anche il potenziamento dell’aeroporto di Firenze, di una nuova legge in tema di urbanistica nel segno della semplificazione.
Per Belotti “al di là del risultato di queste elezioni regionali, vogliamo dimostrare che il concetto del partito-Stato, del partito che domina, del sistema rosso che ha dominato la Toscana per decenni, è finito: al di là che si vinca o che non si vinca per poco, è finito, e speriamo che i toscani lo capiscano”.

L'articolo Centrodestra: fine campagna elettorale sia regolare, attacchi continui nei nostri confronti proviene da www.controradio.it.

Mallegni (FI): “sento clima positivo, centrodestra può vincere in Toscana”

Mallegni (FI): “sento clima positivo, centrodestra può vincere in Toscana”

intervista con il senatore MASSIMO MALLEGNI, commissario Forza Italia in Toscana. “Ho sentito Berlusconi a telefono poco fa, mi ha detto che sta benissimo”

ASCOLTA L’INTERVISTA

L'articolo Mallegni (FI): “sento clima positivo, centrodestra può vincere in Toscana” proviene da www.controradio.it.

Mallegni, centrodestra vince all regionali al primo turno

Mallegni, centrodestra vince all regionali al primo turno

?Firenze, “Noi vinceremo la Regione Toscana, ritengo che la vinceremo addirittura al primo turno, i numeri ci stanno dando ragione”. Lo ha detto Massimo Mallegni, senatore di Forza Italia e commissario del partito azzurro in Toscana, in occasione di un incontro pubblico per presentare i candidati di Forza Italia al consiglio regionale.

“Eugenio Giani – ha aggiunto Mallegni, scherzando – sarà il nostro assessore alle tradizioni popolari. Conosce vita, morte e miracoli di chi non c’è più. La sua prospettiva è il passato. Sosterrò la sua nomina al presidente Ceccardi all’indomani della vittoria”.

Secondo l’esponente forzista “cambieremo faccia a questa Toscana che francamente anche per troppo tempo è stata governata dal centrosinistra. L’alternanza è un fatto necessario: quando c’è alternanza c’è sicuramente il miglioramento dell’attività politica nell’interesse dei cittadini e delle imprese che oggi ne hanno tanto bisogno”.

Per quanto riguarda poi la recente polemica sulla nomina a capolista nel collegio di Firenze città di Marco Stella: “In tutta Italia il movimento politico di Forza Italia ha indicato i consiglieri regionali uscenti come capilista – ha affermato Massimo Mallegni – Francamente mi sarebbe apparso strano che non fosse stato indicato”.

“Silvio Berlusconi ha preso questa decisione, e secondo me la decisione corretta – ha spiegato – ma debbo dire, e l’ho già detto anche al mio amico Marco Stella e al mio amico Jacopo Cellai, che essere candidati in una lista in cui si devono raccogliere preferenze per primo, secondo, terzo o quarto non conta nulla. Quando mi sono candidato al consiglio comunale non volevo mai essere primo, ero sempre quarto o quinto, poi arrivavo sempre primo”.

Forza Italia, ha proseguito Mallegni, è “l’unica forza politica, e nessuno ci resti male, che ha candidato persone di estrema qualità in tutte le liste: ci sono professionisti, imprenditori, dipendenti, manager, anche qualche pensionato, che nella vita dimostrano e hanno dimostrato di saper fare molto bene”.

Gimmy Tranquillo ha intervistato Massimo Mallegni, Iacopo Cellai e la candidata Elena Rossi:

L'articolo Mallegni, centrodestra vince all regionali al primo turno proviene da www.controradio.it.