Elezioni: in Toscana avanza Centrodestra, Pd al 30%, M5S al 25%

Elezioni: in Toscana avanza Centrodestra, Pd al 30%, M5S al 25%

In Toscana la differenza tra centrodestra, passato dal 21,29% al 33%, e centrosinistra (oggi al 34,61% contro il 43,46% del 2013) è ai minimi storici, quasi azzerata, mentre il M5s, da solo ha il 25% (era al 22,7%).

Il crollo del Pd, che comunque resta il primo partito, è forte anche nell’ormai ex regione ‘rossa’. Nel 2013 aveva sfiorato al Senato il 40% (39,52%): se i dati finali saranno confermati avrà poco più del 30%. Anche con Leu (vicino al 4%) il calo è evidente.

La vera sorpresa è anche in Toscana la Lega che con un risultato superiore al 18% diventa il primo partito del centrodestra: Forza Italia si fermerebbe poco sopra l’11% (cinque anni fa aveva il 18%).

Per quanto riguarda Matteo Renzi, nel collegio uninominale del Senato di Firenze-1 nelle prime 93 sezioni scrutinate su 461 il suo risultato si attesta al 44,09%, mentre il candidato del centrodestra Alberto Bagnai si ferma intorno al 25,5%. Staccato Nicola Cecchi (M5s), sotto il 19%.
Affluenza è superiore 77,40% (era 79,02%).

L'articolo Elezioni: in Toscana avanza Centrodestra, Pd al 30%, M5S al 25% proviene da www.controradio.it.