In 3mila in Toscana per ‘Special Olympics’

In 3mila in Toscana per ‘Special Olympics’

I 34esimi Giochi Nazionali Estivi Special Olympics si terranno a Montecatini Terme (Pistoia) e in Valdinievole dal 4 al 9 giugno prossimi.  Fondati da Eunice Kennedy Shriver (sorella di John Fitzgerald) negli Usa nel 1968, per persone con disabilità intellettiva e per ogni livello di abilità. Gli atleti che gareggeranno  saranno oltre 3000, provenienti da tutta Italia.

Il presidente di Special Olympics Italia Maurizio Romiti intervistato da Chiara Brilli.

I XXXIV Giochi Nazionali Estivi Special Olympics si terranno a Montecatini Terme (Pistoia) e in Valdinievole dal 4 al 9 giugno prossimi. A Firenze, in Palazzo Strozzi Sacrati, la presentazione alla quale hanno preso parte, tra gli altri, l’assessora regionale allo sport Stefania Saccardi, il presidente di Special Olympics Italia Maurizio Romiti, il sindaco di Montecatini Terme Giuseppe Bellandi ed il presidente del Comitato Organizzatore Locale Pier Luigi Galligani. Oltre a loro sono intervenuti anche vari atleti e rappresentanti di Comuni della Valdinievole che ospiteranno alcune gare.

“Un evento di importanza straordinaria – ha detto Stefania Saccardi – che siamo fieri di ospitare in Toscana. Vedremo tanti ragazzi e ragazze disabili misurarsi tra di loro, ma anche confrontarsi e passare del tempo insieme: il connubio sport-disabilità è una delle partite che ci vedono da molto tempo impegnati. La Toscana ha iniziato prima col progetto SportHabile, e successivamente con altre collaborazioni con il Comitato Italiano Paralimpico, a costruire percorsi importanti per rendere lo sport accessibile a tutti. Lo sport per le persone disabili è un elemento fondamentale di inclusione e integrazione sociale, quasi imprescindibile”.

Gli atleti che gareggeranno tra Montecatini Terme e la Valdinievole saranno oltre 3000, provenienti da tutta Italia. Il confronto sportivo avverrà su 18 discipline: atletica leggera, badminton, bocce, bowling, calcio a 5, canottaggio, dragon boat, equitazione, ginnastica artistica e ritmica, indoor rowing, golf, nuoto, pallacanestro, pallavolo unificata, rugby, tennis e tennis tavolo. Le gare di sport unificato, che riguarderanno quasi tutte le specialità, prevedono la partecipazione di atleti con e senza disabilità intellettive insieme.

L'articolo In 3mila in Toscana per ‘Special Olympics’ proviene da www.controradio.it.