Al via Mediterraneo Downtown

Al via Mediterraneo Downtown

🔈Prato, con un’anteprima dedicata ai 65 giornalisti che nel 2017 hanno perso la vita, ai quasi 400 tenuti prigionieri o scomparsi, in occasione della giornata dedicata alla libertà di stampa, è partito a Prato Mediterraneo Downtown, il primo festival italiano sul mediterraneo contemporaneo, promosso da COSPE onlus, Comune di Prato e Regione Toscana in collaborazione con Libera, Amnesty International e Legambiente Italia.

Oggi, venerdì 4 maggio alle 18:30, l’inaugurazione ufficiale di Mediterraneo Downtown al Teatro Metastasio, che fino a domenica 6 maggio vedrà succedersi ospiti internazionali, mostre fotografiche, talk show, libri, cinema e musica.

Per la Regione l’assessore alla presidenza Vittorio Bugli parteciperà a due incontri, nella Sala del Consiglio Comunale, rispettivamente sui temi della Tratta e sfruttamento lavorativo (ore 9) e su Accoglienza: a confronto esperienze italiane e mediterranee (ore 11). Durante l’incontro sulla tratta è prevista la firma del protocollo contro lo sfruttamento lavorativo e la tutela delle vittime tra Comune di Prato, Procura della Repubblica con l’intervento del Procuratore Capo della Repubblica presso il Tribunale di Prato.

Mediterraneo Downtown vuole offrire il suo piccolo contributo a generare un racconto nuovo e condiviso del continente liquido, come lo definiva Braudel, ovvero di quel mare che abbraccia Europa, Africa e Asia. Un racconto che nasce dall’osservazione degli altri ma anche guardandosi allo specchio. Un racconto certo fatto di inquietudine ma anche speranza.

Molte iniziative animeranno come sempre il centro storico della città, i suoi palazzi e teatri, le sue piazze e logge: per parlare ancora di libertà di stampa e periferie dell’informazione, di migrazioni, frontiere, leggi e accoglienza, di ambiente e nuove economie e di pace. Sul palco ci sarà chi vive queste realtà in prima persona.

Si parlerà di minori stranieri non accompagnati e di nuove demografie mediterranee, di migranti e richiedenti asilo accolti in famiglia (a Ventimiglia e a Camaiore), della salvaguardia ambientale e del riciclo dei rifiuti raccolti in mare. Si racconteranno le città eterne del Mediterraneo e patrimonio di una identità comune, in un viaggio affidato alle parole: Napoli e la turca Istanbul, l’egiziana Il Cairo, l’ucraina Odessa che deve i suoi natali ad un nobile spagnolo al servizio dei Borboni e dove per tutto l’Ottocento il napoletano era lingua ufficiale dell’attività economica, con infine un’appendice dedicata a Prato. Ma a “Mediterraneo Downtown” ci saranno anche musica, arte, cinema e fotografia. Un’occasione dunque anche per vivere e riscoprire la città.

INFO: http://mediterraneodowntown.it/press/

Gimmy Tranquillo ha intervistato Raffaele Palumbo

L'articolo Al via Mediterraneo Downtown proviene da www.controradio.it.

Mediterraneo Downtown Festival dal 3 al 6 maggio a Prato

Mediterraneo Downtown Festival dal 3 al 6 maggio a Prato


Mediterraneo Downtown, una notte musicale da non perdere a Prato.  Da Trilok Gurtu a Fresu e Sosa. All’alba il violino del siriano Arsheed. La grande festa della musica di Mediterraneo Downtown inizierà alle 21.00, al Teatro Politeama Pratese, il 5 maggio.

La grande Festa della musica di Mediterraneo Downtown inizierà alle 21.00, al Teatro Politeama Pratese, con il concerto di tre fra i più importanti e stimati musicisti della scena internazionale, eccezionalmente insieme: Trilok Gurtu, Paolo Fresu e Omar Sosa, tre voci musicali uniche e differenti insieme per uno speciale progetto in trio che combina elementi musicali tradizionali e moderni, provenienti da India, Italia e Cuba. Tre maestri della musica con carriere illustri, virtuosi di diritto, con particolare predilezione ad espandere i confini musicali e esplorare nuove culture. Tre performers che ricercano ispirazione e sfida gli uni negli altri, con l”intento di trasmettere e condividere con il pubblico quest”esperienza. Biglietti a 16 euro (+diritti prevendita) in prevendita e 19 euro se acquistato la sera stessa (in vendita su circuito box ofice e ticket one).

A partire dalle ore 21.00 inizierà anche la serata di ‘‘DJ Set di Mediterraneo Downtown” ai Cantieri Culturali Ex-macelli di Officina Giovani, (ingresso libero) che culminerà (a partire dalle ore 23.00) con l”energia esplosiva di Shantel, con il suo “Shantology 30 years of club Guerilla DJ session” una serata che senza dubbio farà ballare anche i pezzi di legno. Stefan Hantel, in arte Shantel è un produttore discografico, cantante e disc jockey tedesco, conosciuto soprattutto per i suoi lavori con la sua orchestra gitana e per i suoi remix tra musica balcanica ed elettronica. Shantel è riconosciuto in tutto il mondo per il suo inconfondibile stile, un mix di Balkan Beats, Gypsy-Grooves e Russian-Disco. Ha dato origine a nuove sonorità, che fondono cultura pop musicale e suoni folkloristici balcanici, senza essere mai banale, creando così il suo sound. Suona come DJ resident in molte città, come Berlino, Vienna, Istanbul. La maratona di musica continuerà fino all”alba, con un evento particolarmente emozionante: alle ore 6.00, al Castello dell’Imperatore, si terrà il concerto del violinista siriano Alaa Arsheed e del chitarrista Isaac de Martin, un viaggio in musica all”insegna della commistione tra culture, colori e suggestioni del mediterraneo, del jazz degli albori e dell’elettronica d”avanguardia. Il concerto proposto dal duo è la versione intima e acustica di questo magico viaggio sonoro. Gli spettatori passeranno dalle tenebre alla luce accompagnati dalla musica all”interno di uno dei più suggestivi luoghi della città. L’ingresso è libero previa prenotazione all”indirizzo info@mediterraneodowntown.it

L'articolo Mediterraneo Downtown Festival dal 3 al 6 maggio a Prato proviene da www.controradio.it.