MEDU: indagine sulle emergenze abitative a Firenze

MEDU: indagine sulle emergenze abitative a Firenze

Martedì 26 marzo, ore 16:30, presso il Polo Universitario di Novoli (Firenze), MEDU presenta il report “Le residenze invisibili. Indagine sulle emergenze abitative a Firenze”.

Il report nasce da un’esigenza forte di approfondire quella che negli ultimi anni è ormai diventata per gli operatori e le operatrici di MEDU a Firenze un’evidenza: le persone assistite dalla clinica mobile, anche se in maggioranza straniere regolarmente presenti sul territorio, vivono in condizioni di marginalità ed esclusione a causa di procedure burocratiche che di fatto impediscono il pieno godimento dei diritti fondamentali.

Discuteremo delle procedure di riconoscimento della residenza nei territori in cui opera il progetto Un Camper per i Diritti e di come il mancato accesso alla residenza anagrafica determini di fatto per molte persone una vita di invisibilità e di diritti negati.

Intervengono:

Dr.ssa Gloria Vitaioli di Medici per i Diritti Umani – MEDU
Dr Enrico Gargiulo – ricercatore UniVe
Dr Stefano Gallo – ricercatore CNR – ISSM Napoli,
Prof.ssa Ivana Acocella, Prof. Alberto Tonini – IRMI – UniFi
Mariachiara Boldrini, Giulia Gozzini, Elettra Grandis, Isabella Moricca,
Viola Passoni, Perparim Uhixi – Tirocinanti UniFi
Avv. Eugenio Alfano – ASGI – Associazione Studi Giuridici sull’immigrazione
Dr.ssa Ernestina Servo – Cooperativa Dedalus di Napoli

Modera:
Dr.ssa Serena Leoni di Medici per i Diritti Umani – MEDU

Al termine del dibattito sarà offerto un aperitivo presso il Caffè College House a via Tosi 4/5.

INFO:

Polo Universitario di Novoli, Via Silvano Tosi 1, Edificio D15 aula 004, Firenze

335/1853361

L'articolo MEDU: indagine sulle emergenze abitative a Firenze proviene da www.controradio.it.

Firenze, sgombero ex-Pergolino, MEDU: ‘minori non tutelati’

Firenze, sgombero ex-Pergolino, MEDU: ‘minori non tutelati’

Dall’agosto 2018 MEDU segue il caso di un minore presente nello spazio occupato del Pergolino, sgomberato il 21 febbraio scorso a Firenze.

Secondo Medici per i Diritti Umani (MEDU) “contrariamente a quanto dichiarato alla stampa dall’amministrazione comunale, nel corso dello sgombero” dell’ex Pergolino “e nelle successive operazioni di accoglienza non tutte le situazioni di fragilità sono state adeguatamente tutelate, in particolar modo i minori.
Il bambino seguito dal team della clinica mobile di MEDU, molto piccolo, è affetto da una grave patologia malformativa renale, per la quale è seguito presso la Nefrologia dell’Ospedale Pediatrico Meyer. Ha già subito un intervento chirurgico e due lunghi ricoveri ospedalieri, ed il rischio di nuove complicanze, incluse infezioni gravi, è molto concreto.”

La struttura di “Villa Pepi” gestita dalla Caritas, dove risiedono attualmente le famiglie sgomberate, non avrebbe le condizioni igieniche adatte alla situazione sanitaria del bambino. Gli operatori di MEDU avrebbero rilevato muffa nelle stanze, bagni condivisi in ogni piano, lavori di ristrutturazione in atto in tutto l’edificio (con calcinacci e materiale edile negli spazi comuni) e in particolare accanto alla stanza del bimbo, con polveri e rumori assordanti. Mancherebbero, poi, lavatrici ed una cucina utilizzabile.

“Nel prossimo futuro – continua la nota di MEDU – il bambino potrebbe avere necessità di eseguire terapie domiciliari per l’insufficienza renale, il cui espletamento richiede condizioni abitative adeguate.
Inoltre, come parte della terapia salvavita, deve seguire una dieta speciale per pazienti nefropatici, attualmente portata avanti con difficoltà per le possibilità della struttura di accoglienza, in cui non si dispone di una cucina. La mamma e la nonna si sono subito procurate una piastra elettrica che tengono nella loro stanza, per terra, in condizioni di emergenza. Le condizioni complessive della struttura rendono peraltro la struttura non indicata per nessuno dei minori presenti, ma nel caso specifico di questo bambino, poter disporre di uno spazio protetto rientra tra le necessarie misure salvavita.”

MEDU chiede che il ragazzo, assieme alla famiglia, sia trasferito in una struttura idonea alle sue condizioni.

L'articolo Firenze, sgombero ex-Pergolino, MEDU: ‘minori non tutelati’ proviene da www.controradio.it.

Migranti: Medu presenta Esodi/Exodi la nuova mappa interattiva delle rotte verso l’Europa

Migranti: Medu presenta Esodi/Exodi la nuova mappa interattiva delle rotte verso l’Europa

Medici per i Diritti Umani, nell’ambito del ciclo “Immigrazione: informiamoci” presenta la nuova mappatura 2.0 sulle rotte migratorie dai paesi sub-sahariani. Oggi alle 17.30 – Teatro dell’Affratellamento a Firenze. Intervista ad Alberto Barbieri, medico, coordinatore generale di Medu – Medici per i diritti umani.

Sono stato in una prigione vicino Tripoli per 6 mesi ai lavori forzati. Non dimenticherò mai la morte del mio amico. Era troppo stanco per lavorare. Ha detto alle guardie che non riusciva ad alzarsi. Uno dei libici ha detto “Se non vieni ti sparo”. Io pensavo che scherzasse. L’ha pensato anche il mio amico. L’uomo libico l’ha ucciso con un colpo in testa. Poi si è girato verso di me. “Tu che fai, lavori o no?”
M, 27 anni, dal Gambia, 29 settembre 2017, Hotspot di Pozzallo
ESODI è una mappa interattiva realizzata sulla base di duemilaseicento testimonianze raccolte da Medici per i Diritti Umani (Medu)  in quasi quattro anni (2014  – 2017), di cui oltre la metà  nel solo 2017. La mappa interattiva – arricchita di video testimonianze, di grafici e di statistiche –   racconta nel modo più semplice e dettagliato possibile le rotte affrontate dai migranti dall’Africa subsahariana all’Italia, le difficoltà, le violenze, le tragedie e le speranze attraverso le voci dei protagonisti.Intervengono:
-Alberto Barbieri, medico, coordinatore generale di Medu – Medici per i diritti umani
-Serena Leoni, coordinatrice Medu Firenze
-Andrea Grillo, referente cooperazione sanitaria e immigrazione Azienda USL Toscana nordovest
-Rappresentante “Centro di Salute Globale della Regione Toscana”
-Franco Marchetti, Assessore del Comune di San Giuliano Terme

 

L'articolo Migranti: Medu presenta Esodi/Exodi la nuova mappa interattiva delle rotte verso l’Europa proviene da www.controradio.it.