Anpilandia

Sabato 24 e domenica 25 maggio appuntamento con Anpilandia, la festa delle aree naturali protette del torrente Mensola e Montececeri, con due giorni dedicati alla natura con percorsi, visite, stand, giochi, animali, musica e molto altro. Tutti potranno scoprire un territorio meraviglioso e ricco di storia a due passi dal centro di Firenze, con tante iniziative sia per adulti sia per i bambini.


Base della festa sarà Ponte e Mensola, dove il programma parte alle 9 di sabato con due bellissime escursioni che dureranno tutta la giornata. La prima è alla scoperta dell’’Area Natura le Protetta del Torrente Mensola e del Monte Ceceri”. L’itinerario parte da Ponte a Mensola e prosegue con la visita al “Parco Romantico della Regina” con il suo laghetto delle colonne, Borgo di Maiano, Monte Ceceri fino al piazzale Leonardo (luogo dove l’assistente di Leonardo da Vinci ha effettuato il primo volo umano); si prosegue sugli antichi sentieri degli scalpellini con visita alle cave con scalpellini e scultori della pietra serena all’opera. Questa parte è stata ideata e curata da Teresa Anzilotti in occasione dei Mondiali di ciclismo e ispirata al volo di Leonardo, ha carattere permanente ed è ora inserita nel programma di attività dell’Associazione Amici dei Musei di Fiesole. Si prosegue con la visita all’etrusca Fontesotterra”, poi con la visita al “bosco di Fontelucente” di Villa Peyron, la chiesa di San Lorenzo a Vincigliata e il castello di Vincigliata; infine ritorno a Ponte a Mensola. La seconda escursione è nei Giardini Storici delle colline, con visite a Villa Gamberaia e Villa Peyron. Da Ponte a Mensola si va al Castello di Vincigliata, chiesa di San Lorenzo a Vincigliata, visita a Villa Peyron col suo magnifico giardino, valle del Sambre, Montebeni (con possibilità di prenotare il pranzo), Crocifissalto, visita a Villa Gamberaia, Settignano e ritorno a Ponte a Mensola.
Sempre sabato, alle 16 ci sarà la premiazione de “L’orto più bello” presso il Centro Anziani Villa Bracci; mentre alle 20 la giuornata si chiuderà con la cena conviviale e premio di benemerenza di arte e cultura “Boccaccino d’oro”.
Domenica la festa vera e propria, con tante iniziative nel borgo di Ponte a Mensola. Si parte alle 9 con l’escursione “I duemila passi del Boccaccio”, itinerario tratto dalle novelle del Decamerone; il via alle 9 con ritrovo sul ponte e ritorno previsto per le 13; l’itinerario toccherà il “Parco Romantico della Regina” con il suo laghetto delle colonne, il Borgo di Maiano, Poggio Gherardo e ritorno a Ponte a Mensola.
Alle 15:30 Apertura degli stands: previsti il “Battesimo del cavallo” a cura del Centro equitazione
polisportiva Blu; l’esposizione di uccelli rapaci autoctoni a cura del gruppo “Falconarius” di Gherardo Brami; prove di tiro con l’arco a cura della Compagnia Arcieri di Poggio al Vento; antichi giochi popolari; banco dello scambio e del dono “per donare le cose che non servono e prendere quelle che servono”; giochi per bambini a cura della Associazione Mani Tese; angolo dei Sapori con stand di produttori agricoli locali; angolo dei Saperi (lo scalpellino, il fabbro, il cestaio…); “L’ape, un magnifico insetto” a cura dell’associazione regionale produttori apistici toscani; scalpelli all’opera “prova a diventare scalpellino” a cura di Enrico Papini; le Magiche bolle di sapone a cura di Federico Cammilli; vari stand di associazioni del territorio.
Alle 16 presentazione del libro “Storie delle piante nella Bibbia” di Elena Ginevra Pavari, introduce
Il giornalista Duccio Moschella; alle 16:30 Concerto d’organo e visite guidate nella Chiesa di San Martino a Mensola; alle 17 Spettacolo dei “Bandierai degli Uffizi”; alle 19 Volo degli uccelli rapaci a cura del gruppo “Falconarius” di Gherardo Brami.
In caso di maltempo il programma potrà subire modifiche; la partecipazione a tutte le iniziative è gratuita.