Riqualificazione piazza delle Cure

Riqualificazione piazza delle Cure, dal 5 febbraio il trasferimento temporaneo del mercato
cure mercati riqualificazione.
Da lunedì 5 febbraio il mercato di piazza delle Cure si trasferirà nella collocazione temporanea di piazza Berlinguer, lato viale Fanti. Lo spostamento, necessario per consentire i lavori di riqualificazione della piazza, riguarderà tutti i banchi attualmente presenti nei posteggi delle Cure. L’area è stata individuata anche a seguito degli incontri di concertazione con gli operatori economici del mercato e le associazioni di categoria. L’orario di vendita rimane inalterato. La nuova collocazione sarà mantenuta fino al completamento dei lavori di riqualificazione di piazza delle Cure

Una domenica di shopping natalizio

Da via Palazzuolo alle Cure e via Romana, una domenica di shopping natalizio.
Una domenica tra botteghe e animazione con attività culturali e musica in tante zone della città. Da via Palazzuolo a via Romana, alle Cure un programma originale per le famiglie che vede protagonisti commercianti, artigiani e associazioni cittadine. Obiettivo unire tradizione, cultura, shopping natalizio e valorizzazione di strade e quartieri di Firenze.
Si parte con il primo mercato itinerante di via Palazzuolo di Anelli mancanti, che domenica 17 dicembre coinvolgerà giovani artigiani e negozi della zona sul tema del ‘riuso’ e non solo: dalle 17 vin brulé, performance, body painting, dj set, lezioni sull’alfabeto cirillico. Tra le imprese artigiane coinvolte: Concretipo, Monnezza Rules, Lunula Creazioni, Lemercantinfiera, Bhumi, Manufatti, Idriss.
Shopping e musica anche in via Romana (domenica 17 dicembre chiusa al traffico) grazie al Ccn Boboli, con la musica che per la prima volta accompagna un progetto di luminarie natalizie. Un’occasione per passeggiare sotto #uncielodinote da piazza San Felice a piazza della Calza e riscoprire le caratteristiche botteghe dell’Oltrarno a caccia di regali originali. Dalle 12 alle 19 ottanta botteghe decorate a festa nella strada pedonalizzata.

Alle Cure tornano le luci dell’associazione Centro commerciale Cure. Quest’anno, in collaborazione con il Comune di Firenze, via anche agli eventi ‘Luci delle Fiabe’ e ‘Cori illuminanti’: dall’8 dicembre al 7 gennaio alcuni artisti coinvolgeranno i passanti in performance nelle botteghe, nelle piazze e nelle strade. Giochi, spettacoli e momenti teatrali per arrivare al finale di fiaba dedicato ai bambini.

“Una bellissima giornata di festa all’insegna di iniziative originali e spettacolari, con una programmazione di qualità che va oltre le consuete luminarie – ha detto l’assessore allo Sviluppo economico Cecilia Del Re – Ringrazio gli Anelli Mancanti per la bella occasione di socialità e il buon commercio che portano in via Palazzuolo: è anche con iniziative come questa che si può far vivere diversamente questa strada. In via Romana per la prima volta quest’anno uno shopping natalizio in musica lungo tutto il percorso fino a piazza della Calza. Molto bello poi il programma del Centro commerciale Cure – ha proseguito l’assessore – che riesce a creare spettacoli itineranti tra le varie botteghe, per uno shopping esperienziale all’insegna dell’arte e del divertimento. Come Comune, siamo felici di aver contributo a sostenere un’iniziativa virtuosa come questa per stimolare la fantasia delle nostre botteghe e vivere un periodo natalizio più animato e partecipato nei Quartieri”.

Nuova luce e più sicurezza in piazza Ghiberti

Sant’Ambrogio, quaranta led per le pensiline del mercato
Nuova luce e più sicurezza in piazza Ghiberti
Obiettivo sicurezza notturna in piazza Ghiberti: 40 nuovi apparecchi a Led per fornire una migliore illuminazione sotto le pensiline esterne del mercato di Sant’Ambrogio. Si tratta di 1.550 metri quadrati molto utilizzati dai cittadini anche dopo il tramonto, per l’alta attrattività notturna degli esercizi pubblici del quartiere, che potranno così riappropriarsi di uno spazio più sicuro e vivibile. Il nuovo impianto di illuminazione delle pensiline del mercato di Sant’Ambrogio, progettato e realizzato da Silfi, è stato inaugurato oggi alla presenza dell’assessore allo sviluppo economico Cecilia Del Re, del direttore generale di Silfi Manuela Gniuli e del presidente Matteo Casanovi. L’accensione delle luci è avvenuta nell’ambito di “F-Light”, Firenze Light Festival, che è da sempre l’occasione per donare una nuova illuminazione permanente a spazi e monumenti della città: dopo la Loggia del Pesce e la Basilica di Santa Croce, dotate nel corso delle precedenti edizioni di un nuovo sistema di illuminazione, più piacevole e tecnologico, quest’anno l’attenzione di Silfi si è concentrata su Sant’Ambrogio. Con un doppio intervento: dopo l’impianto inaugurato oggi nella loggia del mercato, da martedì 19 dicembre anche la facciata della chiesa di Sant’Ambrogio avrà una nuova, e più idonea, illuminazione permanente.
“Nell’ambito di F-Light ogni anno vengono individuati alcuni luoghi che hanno bisogno di una nuova illuminazione e che pertanto sarà mantenuta in modo permanente anche dopo la chiusura del festival. Quest’anno si è deciso di puntare sul quartiere di Sant’Ambrogio dando una nuova illuminazione alla chiesa per valorizzarne ulteriormente la bellezza e alle pensiline del mercato come elemento di decoro e sicurezza nelle ore di chiusura delle attività mercatali. Interventi belli e importanti per i quali ringrazio Silfi”, spiega l’assessore Del Re.
L’obiettivo dell’intervento inaugurato oggi è proprio quello di aumentare sicurezza e vivibilità in tutta la zona: l’area esterna del mercato, coperta dalle pensiline, finora non era dotata di un impianto di illuminazione pubblica, ma solo di un impianto privato dei banchi esterni che veniva spento al termine delle attività commerciali. Da oggi, invece, si cambia: l’impianto realizzato da Silfi resterà acceso tutta la notte, tutte le notti, dando un volto completamente nuovo alla piazza. L’illuminazione a led è stata progettata per garantire una luce bianca di alta qualità cromatica e una distribuzione uniforme in tutti gli spazi coperti dalle pensiline.
“Un altro pezzo di Firenze è stato reso più sicuro grazie a luce e tecnologia – sottolinea Casanovi – un ringraziamento particolare va ai commercianti di Sant’Ambrogio che hanno collaborato attivamente nella prima fase dell’intervento”.
Una tecnologia ad alta efficienza che ha permesso di contenere al massimo i consumi energetici, con uno sguardo anche all’estetica: gli apparecchi di illuminazione sono stati scelti in conformità rispetto a quanto indicato dal Piano comunale di illuminazione pubblica, sia dal punto di vista delle prestazioni illuminotecniche che da quello della loro tipologia. La forma rettangolare ricalca quella degli apparecchi di illuminazione stradale già presenti nel centro storico di Firenze, e la loro finitura, di colore grigio scuro, uniforma i nuovi led alla verniciatura delle travi della pensilina del mercato. Per realizzare il nuovo impianto di illuminazione sono stati installati cavi distribuiti su tre linee elettriche protetti da tubazioni in acciaio ancorate alla struttura metallica delle pensiline, così da garantire un’adeguata protezione e sicurezza per i cittadini.

Nuovo mercato antiquario

Piazza Annigoni, al via la realizzazione delle strutture per il nuovo mercato antiquario
Approvato il progetto definitivo. L’assessore Del Re: “Un intervento per rilanciare le attività e riqualificare l’area”

Piazza Annigoni cambia volto con il nuovo mercato antiquario che recupera il disegno ottocentesco. Metallo, vetro e strutture ad archi saranno gli elementi portanti delle nuove strutture espositive che accoglieranno le attività dell’ex mercato delle pulci di piazza dei Ciompi. Lo ha deciso oggi la giunta di Palazzo Vecchio, su proposta dell’assessore allo Sviluppo economico Cecilia Del Re, che ha dato il via libera al progetto definitivo dei nuovi 28 box espositivi elaborato da Breschistudio di Alberto Breschi. Un intervento da 600mila euro, finanziato dall’Amministrazione comunale.


“Un passo importante per la riqualificazione di tutta l’area – ha detto l’assessore Del Re – Un intervento che consentirà di realizzare strutture espositive più belle e funzionali per le attività economiche e di dare un nuovo volto alla piazza. L’obiettivo è quello di rilanciare questo pezzo storico della città mantenendo le attività mercatali e restituendo spazi di vivibilità, decoro e bellezza a tutti i fiorentini”.
Il progetto, condiviso con gli operatori, prevede la realizzazione di 28 box espositivi con tipologie a due o tre unità. Sono disposti su due file di 14 elementi, in asse con la fila dei lampioni esistenti. Ogni box misura circa 17 metri quadrati di superficie utile calpestabile. È prevista una struttura in acciaio secondo un disegno ad archi modulare che riprende il disegno ottocentesco dei pali di illuminazione. All’interno della struttura, che rimane a vista, ci sono pannelli coibentati con una finitura in alluminio anodizzato o laminato per esterni. Il pavimento, sopraelevato rispetto al piano della piazza, sarà modulare ispezionabile in legno. La struttura a vista avrà una finitura e coloritura simile a quella dei pali di illuminazione esistenti, color grigio piombaggine. In ciascun box potrà è previsto un soppalco per impianti e deposito agibile attraverso una scala retrattile per la manutenzione. I box avranno un infisso in vetro a due ante scorrevoli sul lato espositivo con pannelli di chiusura che, ribaltati in fase di apertura, potranno servire come tettoia per eventuali esposizioni esterne. Sul fronte opposto ci sarà un vetro fisso per (vetrina) per la visione eventuale dell’interno anche nei momenti di chiusura

Natale Diladdarno

Sarà un mese ricco di eventi il dicembre d’Oltrarno. Il Comitato Oltrarno Promuove ha messo a punto un calendario variegato, pensato appositamente per soddisfare anche i tipi più esigenti. Si inizia giovedì 4 dicembre con la 4a edizione di “Contemporaneamente”, l’iniziativa che vedrà coinvolti, fino al 24 dicembre, più di 30 spazi e gallerie di via Maggio in un’unica rassegna fatta di esposizioni, letture, conferenze e concerti.


Sabato 6 dicembre verrà inaugurata presso il Pio Istituto de’Bardi in via de’Michelozzi 2 la mostra di artigianato artistico “Viaggio in Oltrarno fra Mani, Arnesi e Fantasia”, visitabile fino al 21 dicembre dalle 15 alle 19 nei prefestivi e dalle 11 alle 19 nei festivi.
Sempre sabato 6, in via Maggio alle 16, si terrà la presentazione del libro “Pratolino. Il sogno alchemico di Francesco I de’ Medici. Miti, simboli e allegorie” di Costanza Riva. L’autrice sarà di nuovo in via Maggio alla stessa ora sabato 13 per parlare di “Bianca Cappello e la Grotta Grande di Boboli”. Entrambi gli incontri si terranno al numero 42r di via Maggio, nel palazzo dove la nobildonna veneziana visse alla fine del XVI secolo e dove oggi sorge la Galleria Turchi.
Domenica 7 dicembre, dalle 9 alle 22, sarà la volta del tradizionale “Mercato Lungolemura” che andrà da Porta San Frediano fino al Torrino di Santa Rosa. Dalle 15.30 intrattenimento musicale con il gruppo “Leaving Train”. Sabato 13, alle 19, inaugurazione della Galleria ZetaEffe in via Maggio 47r con la presentazione della mostra fotografica di Max e Tommaso Parissi che sarà visitabile fino al 31 dicembre.

La giornata più ricca, in termini di iniziative, sarà però quella di domenica 14 dicembre con “Natale in Diladdarno”, durante la quale i negozi resteranno aperti per gli acquisti natalizi e sarà allestito il consueto mercato del piccolo antiquariato in piazza Santo Spirito.