Maltempo in Toscana: neve nell’Aretino, forti piogge in Maremma

Maltempo in Toscana: neve nell’Aretino, forti piogge in Maremma

Toscana – Nevicate nella notte sulle montagne di Amiata, Casentino e Valtiberina, nell’Aretino. Pioggia e freddo anche in Maremma.

Si fa sentire il maltempo in Toscana, dopo un assaggio di primavera è tornato il freddo con nevicate anche in zone collinari. I fiocchi sono scesi anche a quote collinari ed hanno imbiancato la Verna, Camaldoli e tutti i valichi della zona senza tuttavia provocare particolari problemi al traffico. In Valdichiana la neve è scesa anche in pianura imbiancando tetti e strade. In serata qualche fiocco è sceso anche sul capoluogo Arezzo che si preparava ad accogliere la Fiera antiquaria.

Sempre in città, per il forte vento alcuni frammenti di pietra si sono staccati dal cornicione dell’antica pieve di Santa Maria, i vigili del fuoco hanno provveduto a transennare via di Seteria dove non sono stati sistemati banchi per la fiera. In pianura forti piogge con temperature sensibilmente abbassate. La Città metropolitana di Firenze segnala neve caduta a Vallombrosa e sul passo della Consuma.

Maltempo che ha colpito non solo la Toscana, ma un po’ tutta la Penisola. Tempeste accompagnate dalla grandine, infatti, si sono abbattute a macchia di leopardo provocando danni incalcolabili nelle campagne, fanno sapere dalla Coldiretti, dove negli orti si raccolgono le primizie e le piante da frutto si trovano in piena fioritura spinta da inverno secco con 1/3 in meno di pioggia e bollente che dal punto di vista climatologico ha fatto registrare in Italia una temperatura media superiore di 0,49 gradi. E’ quanto emerge dal monitoraggio della Coldiretti sugli effetti dell’allerta della protezione civile per la violenta ondata di maltempo.

L'articolo Maltempo in Toscana: neve nell’Aretino, forti piogge in Maremma da www.controradio.it.

Toscana, codice giallo: in arrivo la neve sui 400-600 metri

Toscana, codice giallo: in arrivo la neve sui 400-600 metri

Il codice giallo in Toscana, per la neve, scatta a partire da stanotte nelle zone della Lunigiana e Garfagnana per estendersi per tutta la giornata di sabato 2 aprile su Apuane, Appennino, Mugello, Casentino, Colline Metallifere e Amiata.

Neve, vento e mareggiate  in arrivo nella regione Toscana. In particolare, nevicherà intorno ai 400-600 metri, ma anche a quote più basse nella notte e in mattinata. L’andamento della neve e del vento è spiegato nel bollettino emesso dalla Sala operativa della protezione civile regionale che fa proseguire la vigilanza già in corso con codice giallo per il vento, in particolare nel grossetano, fino alle 20 di sabato 2 aprile. E’ previsto in generale anche oggi, venerdì 1 aprile,  rinforzo del vento di Libeccio sull’Arcipelago, sulla costa centrale, sui crinali appenninici.

Domenica mattina sarà il momento più freddo di tutto il periodo, con valori minimi sopra i 2-3 gradi solo lungo la fascia costiera; altrove attorno o al di sotto dello zero nelle vallate, soprattutto fra Chianti ed Aretino, oltre che – ovviamente – in montagna.

Nella giornata di domenica ci sarà di nuovo aria instabile, ma le temperature saranno leggermente più alte rispetto a sabato tanto che in pianura si salirà quasi ovunque sopra i 10 gradi nelle ore centrali.

Per quanto riguarda le mareggiate dalle 7 alle 20 di domani codice giallo sulla costa meridionale e sulle isole.

Ulteriori dettagli e consigli sui comportamenti da adottare, a seconda del rischio, si trovano all’interno della sezione Allerta meteo del sito della Regione Toscana, accessibile dall’indirizzo http://www.regione.toscana.it/allertameteo. 

 

 

L'articolo Toscana, codice giallo: in arrivo la neve sui 400-600 metri da www.controradio.it.

Forte vento in Toscana: codice giallo fino a sabato 26

Forte vento in Toscana: codice giallo fino a sabato 26

Maltempo in Toscana – Una rapida perturbazione seguita da aria fredda di origine artico-marittima è in arrivo su quasi tutta la nostra Regione. Dalla serata di oggi  25 febbraio fino alla mezzanotte di sabato 26 febbraio  scatta il codice giallo per vento su tutta la Toscana ad eccezione delle aeree più a nord ovest.

Soffia forte il vento in Toscana. In base al bollettino emesso dalla Sala operativa della protezione civile regionale è infatti previsto un rinforzo dei venti di Grecale;  raffiche di vento  forti sono attese sull’Appennino tosco-romagnolo e sull’Amiata e anche sulle zone collinari del senese, dell’aretino  e del grossetano. Locali forti raffiche saranno possibili su buona parte delle zone di pianura. Rimangono più riparate dal vento le province di Massa Carrara e Lucca.
Da stasera fino a domani sabato 25 febbraio  potrà nevicare  in montagna fra i 600 e i 1000 metri.

Oltre al forte vento in Toscana, sono previsti anche rovesci o isolati temporali nel tardo pomeriggio di oggi a partire dalle zone nord-occidentali in spostamento verso sud-est.
Per ulteriori dettagli e consigli sui comportamenti da adottare, a seconda del rischio, si trovano all’interno della sezione Allerta meteo del sito della Regione Toscana.

Il sito è accessibile dall’indirizzo http://www.regione.toscana.it/allertameteo.

L'articolo Forte vento in Toscana: codice giallo fino a sabato 26 da www.controradio.it.

Toscana, grandinata: via libera a risarcimenti per aziende agricole danneggiate

Toscana, grandinata: via libera a risarcimenti per aziende agricole danneggiate

Ammontano a 2.733.000 euro le risorse stanziate dallo specifico bando del PSR della Toscana. Le imprese agricole che hanno l’attività nei comuni indicati e hanno subito danni alle strutture ed infrastrutture di almeno il 30 per cento del loro potenziale produttivo, potranno richiedere il contributo pari al 100% dei costi di ripristino.

E’ stato approvato l’iter che darà il via ai risarcimenti per le aziende dei comuni della Città metropolitana di Firenze colpiti dalle grandinate eccezionali di settembre. La Giunta della Toscana, su proposta della vicepresidente e assessora all’agroalimentare Stefania Saccardi, ha dato l’ok alle linee di indirizzo per l’attivazione del bando della sotto-misura 5.2 del Piano di sviluppo rurale finalizzata a sostenere gli investimenti per il ripristino del potenziale produttivo danneggiato da calamità naturali, avversità atmosferiche ed eventi catastrofici.

In questa casistica rientra in particolare la grandinata del settembre scorso che ha  colpito alcuni comuni del Mugello, del Valdarno fiorentino e della Valdera ovvero:  Barberino di Mugello, Borgo San Lorenzo, Dicomano, Firenzuola, Marradi, Palazzuolo sul Senio, , San Godenzo, Scarperia e San Piero, Vaglia, Vicchio, Calenzano, Cerreto Guidi, Vinci, Reggello, Figline e Incisa Valdarno.

Secondo il principio di solidarietà la percentuale di contribuzione potrà essere diminuita così da riconoscere un indennizzo a tutte le aziende danneggiate la cui domanda risulti ammissibile e finanziabile, con minimale di 5.000 euro ed un massimale di 200.000 euro.

“Subito dopo la grandinata di settembre – ha detto la vicepresidente Saccardi –  la Regione, a seguito delle segnalazioni delle organizzazioni di categoria dei produttori, si è attivata per la richiesta al Ministero dell’agricoltura del riconoscimento di eccezionale gravità dell’evento con la possibilità di aprire lo specifico bando del Psr. Il decreto ministeriale di gennaio ha aperto questa possibilità. Si tratta di una risposta concreta per le imprese che, già duramente provate dal difficile periodo che stiamo attraversando, potranno trovare un ristoro ai danni  ulteriori provocati  da una calamità improvvisa e del tutto eccezionale”.

Nei prossimi giorni sarà emesso il bando che indica le modalità ed i termini per avanzare le richieste.

Gli interessati possono seguire la pagina web di Regione Toscana dedicata al Piano di sviluppo rurale: https://www.regione.toscana.it/psr-2014-2020/bandi.

L'articolo Toscana, grandinata: via libera a risarcimenti per aziende agricole danneggiate da www.controradio.it.

Vento: lunedì 21 febbraio allerta arancione su costa centro-sud e isole

Vento: lunedì 21 febbraio allerta arancione su costa centro-sud e isole

Firenze, allerta arancione per vento forte dalle ore 12 alle ore 20 di  lunedì 21 febbraio, sulla costa centro meridionale e sulle isole dell’Arcipelago. Lo ha emesso la Sala operativa della Protezione civile regionale.

Sempre per vento forte, codice giallo per le zone interne centro-meridionali e i crinali appenninici. Per l’aumento del moto ondoso, una criticità gialla per rischio mareggiate interesserà, a partire dalle 12 di domani, le zone costiere centro-sud e le isole.

I fenomeni sono legati al calo di pressione determinato dall’arrivo sulla Toscana di una rapida perturbazione, attesa per domani, che porterà anche precipitazioni e temporali sparsi.

Ulteriori dettagli e consigli sui comportamenti da adottare, a seconda del rischio, si trovano all’interno della sezione Allerta meteo del sito della Regione Toscana, accessibile dall’indirizzo http://www.regione.toscana.it/allertameteo

L'articolo Vento: lunedì 21 febbraio allerta arancione su costa centro-sud e isole da www.controradio.it.