Forti temporali previsti per lunedì, allerta gialla a Firenze

Forti temporali previsti per lunedì, allerta gialla a Firenze

Firenze, lunedì allerta gialla per la possibilità di forti temporali e per il rischio idrogeologico/idraulico nel cosiddetto “reticolo minore” che comprende i corsi d’acqua secondari: in particolare Ema, Mugnone e Terzolle.

I forti temporali vengono segnalati dal Centro funzionale regionale (Cfr) nel nuovo bollettino di valutazione delle criticità per la zona che riguarda sia il Comune di Firenze che quelli di Bagno a Ripoli, Fiesole, Greve in Chianti, Impruneta, Lastra a Signa, Pontassieve, San Casciano in Val di Pesa, Scandicci e Tavarnelle Val di Pesa.

Il codice giallo scatterá a mezzogiorno di lunedì 7 giugno, e terminerá 10 ore dopo.

Previsioni meteo per lunedì (fonte Cfr): condizioni di instabilità per la presenza di aria fresca in quota.

PIOGGIA: rovesci sparsi nelle zone interne durante le ore centrali della giornata con cumulati medi significativi e massimi elevati, più probabili sui rilievi. Intensità massima oraria forte.

TEMPORALI: durante le ore centrali della giornata, temporali forti nelle zone interne; possibili grandinate e colpi di vento.

– Rischio idrogeologico: comprende il verificarsi di frane, scivolamenti di terra, crolli di roccia, colate di fango, ecc., che possono creare condizioni di pericolo per strade, ferrovie e anche abitazioni. Comprende anche i fenomeni di allagamento causati da corsi d’acqua minori quali canali di bonifica e torrenti che spesso possono avere delle piene improvvise.

– Rischio idraulico: comprende il verificarsi allagamenti e alluvioni causati dai corsi d’acqua principali più importanti(fiumi). Generalmente questi corsi d’acqua impiegano qualche ora per generare delle piene, quindi con un certo grado di prevedibilità. Le conseguenze di un’alluvione in generale sono molto più gravi e territorialmente estese e posso coinvolgere un grande parte della popolazione.

–  Rischio temporali forti: comprende fenomeni di pioggia in genere molto improvvisi, localizzati e violenti, generalmente associati a danni dovuti a violente raffiche di vento (o delle trombe d’aria),a grandinate di grandi dimensioni e a un numero elevato di fulmini.

I temporali seppur circoscritti sono molto più difficili da prevedere rispetto ad altri fenomeni, l’allerta solitamente riguarderà diverse zone ma i temporali si svilupperanno solo su alcune di queste. Gli effetti dei temporali forti dipendono molto dalla vulnerabilità locale del territorio anche dalla persistenza del fenomeno. Nel caso dei temporali, considerata la loro manifestazione improvvisa, è ancora più importante seguire semplici norme di auto-protezione e tenersi aggiornati sull’evoluzione degli per scongiurare situazioni di pericolo.

Per informazioni sui rischi e su come comportarsi:http://www.regione.toscana.it/-/rischio-idrogeologico-idraulico

L'articolo Forti temporali previsti per lunedì, allerta gialla a Firenze da www.controradio.it.

Allerta gialla domani a Firenze per temporali forti

Allerta gialla domani a Firenze per temporali forti

L’allerta gialla scatterà a mezzogiorno e durerà 10 ore. Interessati i corsi d’acqua secondari per pericolo idrogeologico/idraulico, in particolare Ema, Mugnone e Terzolle.

Allerta gialla domani a Firenze per la possibilità di forti temporali e per il rischio idrogeologico/idraulico nel cosiddetto “reticolo minore” che comprende i corsi d’acqua secondari. Le segnalazioni di pericolo sono rivolte in particolare ai fiumi Ema, Mugnone e Terzolle.

La segnalazione arriva dal Centro funzionale regionale (Cfr) nel nuovo bollettino di valutazione delle criticità per la zona che riguarda sia il Comune di Firenze che quelli di Bagno a Ripoli, Fiesole, Greve in Chianti, Impruneta, Lastra a Signa, Pontassieve, San Casciano in Val di Pesa, Scandicci e Tavarnelle Val di Pesa. Il codice di allerta gialla scatterà a mezzogiorno di domani, lunedì 7 giugno, e terminerà 10 ore dopo.

Oggi, domenica 6 giugno, e domani meteo instabile per la presenza di aria fresca in quota. Il meteo per oggi prevede possibili precipitazioni a prevalente carattere di rovescio o breve temporale sulle zone settentrionali e meridionali della regione. Cumulati medi non significativi, massimi fino a non elevati. Intensità massima oraria moderata. Domani rovesci sparsi nelle zone interne durante le ore centrali della giornata con cumulati medi significativi e massimi elevati, più probabili sui rilievi. Intensità massima oraria forte.

Per quanto riguarda i temporali oggi possibili brevi temporali sulle zone settentrionali e meridionali della regione; grandinate e colpi di vento solo occasionali. Domani, durante le ore centrali della giornata, temporali forti nelle zone interne; possibili grandinate e colpi di vento.

Per informazioni aggiuntive sull’allerta gialla e consigli su come affrontare il maltempo l’apposito sito della Regione Toscana raccoglie le indicazioni da seguire.

L'articolo Allerta gialla domani a Firenze per temporali forti da www.controradio.it.

Neve fuori stagione sull’Appennino pistoiese

Neve fuori stagione sull’Appennino pistoiese

Abetone, neve fuori stagione, una vera beffa quest’anno per gli operatori della montagna pistoiese, alle ore 12 di domenica sul Monte Gomito si misurava una temperatura di -4°C, con aria sicuramente da pieno inverno. Veramente una beffa per quest’anno, perchè con tutta probabilità, senza la pandemia di Coronavirus, la stagione sciistica avrebbe potuto coprire l’intero periodo da dicembre ad aprile.

Domenica ci sono state precipitazioni a carattere nevoso, dal primo pomeriggio nell’area della foresta demaniale dell’Acquerino, tra le province di Pistoia e Prato, con la neve che è caduta ad un’altitudine di poco superiore ai 1.000 metri sul livello del mare.

Un evento decisamente fuori stagione, che ha visto la vegetazione già in fase primaverile venire ricoperta dai fiocchi bianchi che cadevano copiosi come se fosse in pieno inverno.

All’Abetone la neve è caduta durante la notte, imbiancando le montagne che circondano la nota stazione sciistica dell’Appennino pistoiese. Le strade sono comunque tutte aperte e transitabili senza problemi.

Domani sarà una giornata ancora variabile, domani mattina ci sarà ancora il rischio di gelate, anche se sarà ridotto rispetto ad oggi, ma modesti sottozero saranno ancora possibili nelle aree più fredde dell’interno.

Domani pomeriggio ci sarà poi il rischio di sviluppo di nubi cumuli-formi sulle zone interne centrali e meridionali della Toscana, con possibili brevi rovesci temporaleschi.

Da domani i venti tenderanno a divenire occidentali o deboli variabili. Leggero aumento delle temperature.

L'articolo Neve fuori stagione sull’Appennino pistoiese proviene da www.controradio.it.

Allerta Codice Giallo per temporali domani in tutta la Toscana

Allerta Codice Giallo per temporali domani in tutta la Toscana

La Protezione Civile ha annunciato il Codice Giallo per temporali e rischio idraulico in tutta la Toscana. L’allerta è valida per tutta la giornata di oggi e domani, lunedì 12 aprile.

Dopo che nei giorni scorsi erano stati segnalati danni per il repentino calo delle temperature, la Protezione Civile toscana ha diffuso un allerta di Codice Giallo per maltempo in tutta la regione. Sono infatti attese precipitazioni diffuse su tutta la Toscana tra oggi, domenica 11 aprile, e domani a causa di una perturbazione che transiterà su tutta la regione.

Il Codice Giallo riguarda il rischio idrogeologico e i temporali e sarà valido per tutta la Toscana per entrambe le giornate. Le piogge saranno più frequenti e diffuse sulle zone settentrionali, in particolare sui rilievi dell’Appennino massese e lucchese, e sulla costa, con occasionali rovesci anche temporaleschi a partire da questa sera.

Domani, lunedì 12 aprile, sono attese precipitazioni localmente associate a rovesci temporaleschi. Le piogge saranno significative su tutta la regione, abbondanti sulle zone di nord-ovest e ancora sull’Appennino massese e lucchese. Attesi temporali sulle zone di nord-ovest e sull’Arcipelago settentrionale. Possibili, sia nella sera di oggi che lunedì, anche colpi di vento e grandinate occasionali.

Per tutte le indicazioni e i consigli sui comportamenti da adottare la Regione Toscana ha messo a disposizione un archivio di informazioni utili consultabile in ogni momento nella sezione “allerta meteo” del sito ufficiale della Regione.

L'articolo Allerta Codice Giallo per temporali domani in tutta la Toscana proviene da www.controradio.it.

Mareggiata a Marina di Pisa, disagi e allagamenti

Mareggiata a Marina di Pisa, disagi e allagamenti

Marina di Pisa, una forte Mareggiata sta investendo la costa Toscana, al momento le notizie peggiori arrivano da Marina di Pisa.

La forte mareggiata ha anche allagato alcune strade della frazione balneare ed il sindaco della città toscana si è recato stamani sul posto per effettuare un sopralluogo insieme ai tecnici della protezione civile e alla polizia municipale.

Il fenomeno degli allagamenti e i ciottoli scaraventati dalla forza del mare agitato sulla strada si verifica spesso in caso di mareggiate e da tempo il Comune chiede alla Regione Toscana, che ne ha la competenza, un intervento risolutivo sulle scogliere frangiflutti.

“Oggi non è una buona domenica per la nostra città. Marina di Pisa è stata colpita, nuovamente, da un’intensa mareggiata che ha scagliato migliaia di sassi nella carreggiata della via Litoranea, danneggiando tutte le attività commerciali e le abitazioni limitrofe – denuncia, con un post su Facebook, il deputato della Lega e segretario cittadino del Carroccio, Edoardo Ziello, aggiungendo che il sindaco Michele Conti – ha già attivato la macchina dei servizi per far tornare la zona alla normalità”.

La Regione Toscana deve accelerare – aggiunge il consigliere Ziello – i lavori sulle dighe frangiflutti perché questo scempio non è più tollerabile”.

“Sono pisano da sempre e a Marina Di Pisa ci sono cresciuto e mai avrei pensato di vedere una situazione del genere – scrive un residente di marina di Pisa a commento dell’accaduto su Facebook – Oltre ad aver modificato in peggio l’ambiente e l’immagine del posto questa soluzione oltre a non aver portato nessun beneficio è un danno continuo ogni anno più volte l’anno. Prima di posarli ci voleva tanto a capire che i sassini diventano proiettili sparati dal vento? Quando c’erano solamente gli scogli a protezione oltre alla barriera frangiflutti era normale che il mare arrivasse in strada invece questa soluzione oltre a non servire fa pure danni”.

L'articolo Mareggiata a Marina di Pisa, disagi e allagamenti proviene da www.controradio.it.