Incendio Monte Serra: Flai Cgil denuncia, no indennità a eroi

Incendio Monte Serra: Flai Cgil denuncia, no indennità a eroi

L’Unione Montana e la Regione hanno risposto con “ringraziamenti pubblici e tante pacche sulle spalle, ma nessuna indennità extra” all’impegno e alla professionalità durata settimane degli operai forestali, gli “eroi” che hanno spento il maxirogo che per giorni, nell’autunno scorso, devastò il Serra.

Lo denuncia la Flai Cgil di Pisa in una nota spiegando che “la Regione ha riconosciuto un’indennità extra di trasferta a tutti gli operai forestali impegnati tranne che a quelli di San Giuliano”. “L’Unione Montana – spiega il sindacato – secondo un’interpretazione molto restrittiva del contratto, dice che a loro non spetta nonostante il Monte Serra non sia il loro cantiere di assunzione e nulla osterebbe alla sua concessione. E invece quell’indennità è dovuta per il prezioso lavoro svolto e faremo di tutto per portarla a casa mettendo in piedi tutte le iniziative di lotta necessarie a raggiungere l’obiettivo. Chi lotta contro il fuoco, non ha certo paura di lottare contro l’eccessivo zelo di qualcuno”

L'articolo Incendio Monte Serra: Flai Cgil denuncia, no indennità a eroi proviene da www.controradio.it.

Incendio Monte Serra: Flai Cgil denuncia, no indennità a eroi

Incendio Monte Serra: Flai Cgil denuncia, no indennità a eroi

L’Unione Montana e la Regione hanno risposto con “ringraziamenti pubblici e tante pacche sulle spalle, ma nessuna indennità extra” all’impegno e alla professionalità durata settimane degli operai forestali, gli “eroi” che hanno spento il maxirogo che per giorni, nell’autunno scorso, devastò il Serra.

Lo denuncia la Flai Cgil di Pisa in una nota spiegando che “la Regione ha riconosciuto un’indennità extra di trasferta a tutti gli operai forestali impegnati tranne che a quelli di San Giuliano”. “L’Unione Montana – spiega il sindacato – secondo un’interpretazione molto restrittiva del contratto, dice che a loro non spetta nonostante il Monte Serra non sia il loro cantiere di assunzione e nulla osterebbe alla sua concessione. E invece quell’indennità è dovuta per il prezioso lavoro svolto e faremo di tutto per portarla a casa mettendo in piedi tutte le iniziative di lotta necessarie a raggiungere l’obiettivo. Chi lotta contro il fuoco, non ha certo paura di lottare contro l’eccessivo zelo di qualcuno”

L'articolo Incendio Monte Serra: Flai Cgil denuncia, no indennità a eroi proviene da www.controradio.it.

Incendio Monte Serra: Camera approva M5S

Incendio Monte Serra: Camera approva M5S

Due milioni di euro per le aziende agricole colpite lo scorso settembre dall’incendio dei monti Pisani: approvato in aula alla Camera dei deputati l’emendamento presentato dal Movimento 5 stelle.

“Una buona notizia per il territorio del Monte Pisano, colpito dal devastante incendio doloso di settembre 2018 che aveva distrutto, tra l’altro, anche il prezioso patrimonio olivicolo. Con il decreto emergenze agricole ieri in Aula il Governo ha approvato un emendamento che stanzia 2 milioni di euro per chi ha subito i danni della mancata produzione olivicola, dimostrando di mantenere le promesse fatte in seguito ai sopralluoghi sul luogo dell’incendio e recependo la risoluzione votata all’unanimità in Commissione Agricoltura alla Camera”. Queste le parole di Chiara Gagnarli, deputata M5S prima firmataria dell’emendamento in Commissione Agricoltura alla Camera.

“Da settembre ad oggi il lavoro di ricerca di una soluzione da parte della Commissione Agricoltura è stato continuo, e grazie al M5S sono state trovate le coperture, essenziali per l’approvazione dell’emendamento. In base ad esso – spiega la consigliera regionale del Movimento 5 stelle Irene Galletti –  saranno risarciti anche i danni di chi non aveva sottoscritto polizze assicurative agevolate a copertura dei rischi, compensando la mancata produzione per l’annualità 2019. Oltre alla deputata Chiara Gagnarli ringrazio anche il Presidente Filippo Gallinella, che si sono sempre tenuti in contatto col territorio e ci hanno aiutato a non far calare l’attenzione su questo disastro. Alle polemiche sterili e strumentalizzazioni – prosegue Galletti – abbiamo preferito i fatti e il lavoro continuo senza troppo clamore, anche come segno di rispetto verso la popolazione così duramente colpita”.

L'articolo Incendio Monte Serra: Camera approva M5S proviene da www.controradio.it.

Incendi: Sillano in fase bonifica, ancora fiamme bosco Madonna di Carpineta

Incendi: Sillano in fase bonifica, ancora fiamme bosco Madonna di Carpineta

Nel Comune di Bagni di Lucca la Soup segnala un esteso incendio, dove si lavora da ieri, in un bosco di Madonna di Carpineta, nel comune di Bagni di Lucca, in Garfagnana. Oltre alle squadre di terra (volontari Aib e operatori degli enti competenti), sono all’opera, al momento 3 Canadair e 1 elicottero della Regione.

La zona è impervia e sono diversi ed estesi i fronti tuttora attivi. La Soup è in attesa di maggiori dettagli sull’estensione.

Sotto controllo già da ieri l’incendio sul Monte Serra nel Comune di Vicopisano, dove prosegue anche stamani l’opera di bonifica per evitare riprese di fiamme.

In fase di bonifica, secondo le informazioni della Sala Operativa Unificata Permanente, anche l’incendio sviluppatosi a Sillano-Giuncugnano, dove dall’alba erano al lavoro 1 Canadair e 2 elicotteri della Regione e ora rimane 1 solo elicottero.

E’ invece del tutto spento, in corso di bonifica, l’incendio di Penna di Lucchio, sempre nel Comune di Bagni d Lucca.

L'articolo Incendi: Sillano in fase bonifica, ancora fiamme bosco Madonna di Carpineta proviene da www.controradio.it.

Incendi Vicopisano: sindaco, “saremo parte civile”

Incendi Vicopisano: sindaco, “saremo parte civile”

“Ci aveva inviato la comunicazione per procedere all’abbruciamento dei rovi, tuttavia per fare queste operazioni occorre rispettare alcune precise prescrizioni e non so se questo è stato fatto. Il comune comunque è pronto a costituirsi parte civile nell’eventuale processo”. Lo ha detto il sindaco di Vicopisano, Juri Taglioli, commentando l’incendio che da ieri ha mandato in fumo 230 ettari di bosco sul monte Serra.

“Ieri – ha aggiunto Taglioli – c’è sempre stato vento fin dalla mattina e credo che questa persona non abbia preso tutte le precauzioni necessarie previste dalle prescrizioni per queste operazioni: ovvero appiccare le fiamme in completa assenza di vento, non farlo da soli e tenendo vicino all’area secchi d’acqua o pompe per procedere allo spegnimento immediato se la situazione dovesse sfuggire di mano”.
Infine, il sindaco promette che nell’eventuale processo a carico del pensionato che ha innescato il rogo per errore “il Comune si costituirà parte civile e lo farà per dare un segnale a lui e a tutti coloro che non rispettano quelle norme di sicurezza che chi vive il monte dovrebbe conoscere a memoria: ora comunque siamo ancora nella fase dell’emergenza e dobbiamo concentrarci sulle operazioni di spegnimento che auspico si concludano entro la serata poi accerteremo le responsabilità di questo nuovo disastro”.
“Sul territorio stanno operando da ieri un centinaio di volontari oltre alle squadre dei vigili del fuoco”. Ha detto Juri Taglioli, facendo il punto della situazione sull’incendio in corso sul monte Serra.
“Rispetto a ieri – ha proseguito – le condizioni meteo sono nettamente migliorate perché è cessato il vento e questo consente di contrastare più efficacemente l’avanzamento del fuoco. I mezzi aerei contribuiscono allo spegnimento e ciò ci lascia ben sperare che l’emergenza possa concludersi entro la giornata di oggi”.

L'articolo Incendi Vicopisano: sindaco, “saremo parte civile” proviene da www.controradio.it.