Forti temporali in Mugello. Piante a terra

Forti temporali in Mugello. Piante a terra

La Sala di Protezione civile della Città Metropolitana di Firenze comunica che dopo le 17:00 il Mugello è stato colpito da forti temporali, che hanno causato caduta di piante a terra nelle zone di Borgo San Lorenzo e Scarperia.

In Mugello “Operatori della della Protezione civile metropolitana – spiega Angelo Bassi, consigliere delegato della Metrocittà – insieme ai Vigili del Fuoco e agli operai forestali sono a lavoro sulla viabilità di competenza. Sono stati segnalati detriti e ramaglie in strada, quindi prestare massima attenzione alla guida”.

I temporali risultano ancora attivi nell’area ma tendono a spostarsi rapidamente verso il Casentino. Entro la prossima ora si attende una decisa attenuazione fino alla cessazione delle precipitazioni.

L'articolo Forti temporali in Mugello. Piante a terra proviene da www.controradio.it.

Mugello: muore motociclista mentre va al Motomondiale

Mugello: muore motociclista mentre va al Motomondiale

Incidente stradale verso le 14.30 nei pressi dell’autodromo del Mugello per due amici, spettatori, che vi si stavano dirigendo in motocicletta in occasione del Gp Italia del Motomondiale. Uno, il conducente, 48 anni, è morto subito. L’altro, il passeggero, 37 anni, è in gravi condizioni.

Entrambi sono della provincia di Brescia. Secondo una prima ricostruzione della Polizia
Stradale, l’incidente è avvenuto mentre la moto,  con i due a bordo stava percorrendo la viabilità in prossimità dei posteggi, una strada con due corsie di marcia divise da un muretto spartitraffico ”new jersey”. Per cause in corso di accertamento, il conducente della motocicletta, il 48enne, ha perso il controllo del mezzo ed è finito in un terreno sul lato
destro della carreggiata. Lui è morto subito, l’amico è in gravi condizioni ed è stato soccorso dai sanitari. Dagli accertamenti in corso della Polstrada non risultano tracce di frenata.

Il motociclista morto si chiamava Mauro Grossi. Era alla guida di una Honda 750 vecchio modello. Da tre mesi era diventato padre di un bimbo. E’ invece ricoverato in ospedale a Careggi (Firenze), in gravi condizioni, il passeggero di 37 anni di Castegnato (Brescia), un amico che con lui era partito dal Bresciano per raggiungere la Toscana così da assistere al gran premio.
Secondo gli accertamenti della Polstrada i due facevano parte di una comitiva. L’incidente della moto è avvenuto nei pressi dell’ingresso ”Palagio” dell’autodromo del Mugello, all’esterno dell’impianto, su viabilità pubblica. Nel punto dell’impatto, ricostruisce la Polstrada, la strada curva leggermente a sinistra ma la moto è andata dritta. Le cause sono in accertamento, i due motociclisti hanno sbattuto contro il basamento di una colonna che delimita il cancello di una proprietà.
Viene ritenuta verosimile la perdita del controllo da parte del conducente ma la causa esatta è da stabilire: la Polstrada, al momento, ipotizza un malore, oppure una distrazione.
A favore dei familiari del deceduto la Polstrada ha avviato la procedura per dare assistenza psicologica, un servizio fornito gratuitamente da Ania in base a una convenzione
stipulata con la Direzione centrale delle Specialità della Polizia di Stato.
Riguardo all’imponente flusso di spettatori che si registra verso il Mugello per il Gp d’Italia in questo fine settimana, il compartimento della Polstrada Toscana oggi ha schierato 16
equipaggi provenienti dai vari comandi della regione, supportati anche da auto e moto civetta. Domani, domenica, il dispositivo raddoppierà.

L'articolo Mugello: muore motociclista mentre va al Motomondiale proviene da www.controradio.it.

MotoGP, Sindaco Scarperia: “i parcheggi temporanei sono indispensabili”

MotoGP, Sindaco Scarperia: “i parcheggi temporanei sono indispensabili”

E’ la risposta del Sindaco Federico Ignesti alle polemiche dei giorni scorsi sui parchggi temporanei a Scarperia per il Moto GP.

In attesa della gara internazionale di motociclismo Gran Premio d’Italia Oakley di domenica prossima a Scarperia e con riferimento alle polemiche apparse sulla stampa e sui social  il Sindaco Federico Ignesti dichiara che “i parcheggi temporanei per la sosta delle auto e delle moto sono indispensabili per l’accoglienza dei tanti visitatori che arrivano a Scarperia per assistere all’evento sportivo più atteso dell’anno per gli amanti dei motori e senza la consueta disponibilità di tutte le aziende del territorio e dei privati che mettono a disposizione i loro terreni per destinarli a parcheggio per qualche giorno mancherebbero le premesse per lo svolgimento del Moto GP al Mugello”.

E’ importante quindi, prosegue il Sindaco, “che tutti, ma proprio tutti, compreso chi è stato oggetto delle polemiche di stampa, prosegua con la solita disponibilità a collaborare e a dare un contributo per migliorare l’accoglienza legata al Motomondiale. Il nostro è un comune di medie dimensioni che in questa settimana si trova esposto ad una visibilità internazionale che supera i 400 milioni di telespettatori.

Per noi è fondamentale rispondere positivamente a questa attenzione sia in termini ricettivi che organizzativi, con una particolare attenzione alla sicurezza e alla viabilità e al decoro urbano, oltre all’allestimento di eventi di promozione territoriale. In proposito ringrazio anticipatamente la disponibilità della popolazione a tollerare qualche disagio e rivolgo un particolare ringraziamento a tutti coloro che si adoperano per la migliore riuscita dell’evento (Associazioni, Volontari, Istituzioni, Forze dell’Ordine, Polizia Municipale dell’Unione, Prefettura e Questura, il Servizio per il soccorso sanitario, il coordinamento di Mugello Circuit e tutti i dipendenti comunali).”

L'articolo MotoGP, Sindaco Scarperia: “i parcheggi temporanei sono indispensabili” proviene da www.controradio.it.

44enne trovato morto in casa in Mugello

44enne trovato morto in casa in Mugello

Questa mattina, alle ore 9.30 a San Piero a Sieve, un cittadino egiziano 44enne da tempo residente in Mugello e’ stato trovato morto nella propria abitazione. Lo rendono noto le forze dell’ordine.

Gli accertamenti tuttora in corso da parte dei Carabinieri della Stazione di Scarperia e Borgo San Lorenzo avrebbero escluso la causa violenta del decesso. A scoprire il corpo sarebbe stato un connazionale che divide con lui l’appartamento, il quale ha trovato l’uomo accasciato ancora sul divano davanti alla tv.

L'articolo 44enne trovato morto in casa in Mugello proviene da www.controradio.it.