Firenze: scattata l’allerta gialla per rischio idrogeologico

Firenze: scattata l’allerta gialla per rischio idrogeologico

Lo segnala il centro funzionale regionale nel nuovo bollettino di valutazione delle criticità, il rischio idrogeologico/idraulico riguarda il cosiddetto ‘reticolo minore’ di Firenze che comprende i corsi d’acqua secondari (soprattutto Ema, Mugnone e Terzolle).

 

Scattata, alle 13.30, l’allerta gialla per temporali forti e conseguente rischio idrogeologico/idraulico nel cosiddetto ‘reticolo minore’ che comprende i corsi d’acqua secondari (soprattutto Ema, Mugnone e Terzolle) a Firenze e provincia.

Lo segnala il centro funzionale regionale nel nuovo bollettino di valutazione delle criticità per la zona che riguarda sia il Comune di Firenze che quelli di Bagno a Ripoli, Fiesole, Greve in Chianti, Impruneta, Lastra a Signa, Pontassieve, San Casciano in Val di Pesa, Scandicci e Tavarnelle Val di Pesa. L’allerta si concluderà alle 20 di oggi.

Sono previsti eventi intensi, localmente pericolosi, ma spesso è difficile prevedere con precisione dove si manifesteranno. Sono tipicamente associati a forti temporali o a forti perturbazioni di breve durata.

 I fenomeni più frequenti:
  • Allagamenti localizzati delle strade, sottopassi, aree depresse dovuti alla crisi del sistema fognario e dei corsi d’acqua minori.
  • Frane superficialie colate di fango improvvise. In caso di temporali inoltre fulmini, grandine, vento forte, caduta di rami e tegole.

Come comportarsi per fare fronte a eventuali diasagi:

  • Tenersi aggiornati sull’evoluzione delle condizioni meteo tramite radio, TV, siti web istituzionali.
  • Fare attenzione alle attività all’aperto, in particolare in presenza di alberi e strutture temporanee o pericolanti.
  • Guidare con attenzione, in particolare nei tratti esposti a frane e caduta massi.
  • Fare molta attenzione agli attraversamenti dei corsi d’acqua (ponti o guadi) e alle zone depresse (sottopassi, zone di bonifica).

L'articolo Firenze: scattata l’allerta gialla per rischio idrogeologico proviene da www.controradio.it.

Allerta gialla per temporali e rischio idrogeologico

Allerta gialla per temporali e rischio idrogeologico

Firenze, scatta alle 12 di lunedì ore e terminerà alla mezzanotte di martedì, l’allerta gialla per temporali forti e conseguente rischio idrogeologico/idraulico nel cosiddetto ‘reticolo minore’ che comprende i corsi d’acqua secondari (soprattutto Ema, Mugnone e Terzolle).

L’allerta gialla viene segnalata dal centro funzionale regionale nel nuovo bollettino di valutazione delle criticità per la zona che riguarda sia il Comune di Firenze che quelli di Bagno a Ripoli, Fiesole, Greve in Chianti, Impruneta, Lastra a Signa, Pontassieve, San Casciano in Val di Pesa, Scandicci e Tavarnelle Val di Pesa.

L’allerta scatterà alle 12 di domani, lunedì 21 maggio, e si concluderà 12 ore dopo, alla mezzanotte di martedì, fenomeni previsti:

PIOGGIA: oggi, domenica, possibilità di isolati temporali sulle zone interne di breve durata e in cessazione serale. Domani, lunedì, avvicinamento di una lenta perturbazione (ci interesserà anche nella giornata di martedì) con temporali sparsi dal pomeriggio e in serata, anche localmente forti, possibili su tutta la regione anche se più probabili e frequenti sulle zone centrali.Cumulati: oggi medi non significativi e massimi puntuali fino a 20-30 mm, intensità orarie fino a 20-30 mm. Domani, lunedì, medi fino a 20-25 mm sulle zone centrali, altrove medi intorno a 10 mm, massimi puntuali fino a 50-60 mm, intensità orarie fino a 30-40 mm.

TEMPORALI: oggi, domenica, possibilità di isolati temporali sulle zone interne di breve durata in cessazione serale. Domani, lunedì, possibilità di temporali sparsi dal pomeriggio e in serata, anche localmente forti, possibili su tutta la regione anche se più probabili e frequenti sulle zone centrali.

Per informazioni sui fenomeni previsti:
http://www.regione.toscana.it/allertameteo
http://www.cfr.toscana.it

Per informazioni sui rischi e su come comportarsi:
http://www.regione.toscana.it/-/rischio-idrogeologico-idraulico

L'articolo Allerta gialla per temporali e rischio idrogeologico proviene da www.controradio.it.

Allerta gialla per rischio idrogeologico

Pioggia, domani allerta gialla per rischio idrogeologico/idraulico
Interessati Ema, Mugnone e Terzolle.

 

Declassata di un livello quella di oggi per il vento
Declassata a gialla l’allerta per vento forte che interesserà Firenze fino alla mezzanotte. Lo segnala il centro funzionale regionale nel nuovo bollettino di valutazione delle criticità per la zona che riguarda, oltre il nostro Comune, anche quelli di Bagno a Ripoli, Fiesole, Greve in Chianti, Impruneta, Lastra a Signa, Pontassieve, San Casciano in Val di Pesa, Scandicci e Tavarnelle Val di Pesa.
Domani, invece, è previsto codice giallo per rischio idrogeologico/idraulico nel cosiddetto ‘reticolo minore’ che comprende i corsi d’acqua secondari (Ema, Mugnone e Terzolle). L’allerta scatterà alle 6 di martedì 12 dicembre e si concluderà, 18 ore dopo, alla mezzanotte di mercoledì.

Previsioni meteo fino alle 24 di domani (http://www.cfr.toscana.it/index.php?IDS=2&IDSS=71):
un’ampia e profonda area depressionaria tra la Francia e il Mediterraneo centro-occidentale richiama un intenso flusso meridionale, mite e molto umido lungo le coste tirreniche, portando piogge più persistenti sul nord-ovest della Toscana. Domani, la depressione avanzerà verso l’Europa orientale con il fronte freddo che transiterà sulla nostra penisola, portando piogge e rovesci su gran parte della regione.
PIOGGIA: nel corso della giornata odierna, Martedì, precipitazioni persistenti sui rilievi di Lunigiana, Garfagnana, appennino pistoiese, in parte anche quello pratese e fiorentino. Le precipitazioni, generalmente di moderata intensità, tenderanno ad intensificare dal pomeriggio, con possibili rovesci temporaleschi sulla Lunigiana e Garfagnana; in pianura le piogge saranno più deboli e intermittenti. Nel corso della notte le precipitazioni, a prevalente carattere di rovescio o localmente di temporale, tenderanno gradualmente a trasferirsi al resto della regione, attenuandosi sul nord-ovest. Lunedì: cumulati medi 40-60 mm su Lunigiana, Garfagnana e Apuane con massimi fino a 150 mm o localmente superiori sulla Lunigiana. Medi attorno a 20-30 mm sull’Appennino pistoiese con massimi fino a 60-70 mm. Cumulati medi non significativi altrove, con massimi fino a 20-30 mm sulle restanti zone dell’Appennino settentrionale. Intensità orarie generalmente attorno a 10-15 mm/h, temporaneamente e localmente fino a 20-25 mm/h, in particolare sulla Lunigiana.
Cumulati attesi per domani, martedì: medi di 20-30 possibili su tutta le zone interne con massimi di 40-50 mm, puntualmente fino a 60-70 mm sui rilievi appenninici. Medi attorno a 10 mm sulle zone costiere e massimi fino a 20-30 mm.
TEMPORALI: Dalla sera di oggi, lunedì, possibilità di temporali sul nord-ovest (Lunigiana, Garfagnana e Apuane). Nel corso della notte e la mattinata di domani possibilità di temporali sparsi sul centro-nord, dal pomeriggio su quelle meridionali.
VENTO: Oggi, lunedì, forti venti meridionali con raffiche anche oltre i 100 km/h sui crinali appenninici, localmente anche in prossimità della costa centro-meridionale; fino a 80-100 km/h sulle Colline Metallifere, sull’Amiata e sui versanti sottovento ai rilievi appenninici. Si prevedono raffiche massime fino a 50-60 km/h a quote di pianura (0-200 metri) e fino a 70-80 km/h nelle zone collinari (300-600 metri). Attenuazione dei venti a partire dalle prime ore di domani, martedì, quando è prevista la rotazione dei venti a Libeccio; raffiche fino a 60 km/h in Appennino e Arcipelago.

Per informazioni sui fenomeni previsti:
http://www.regione.toscana.it/allertameteo
http://www.cfr.toscana.it

Per informazioni sui rischi e su come comportarsi:
/view_cosa_fare_idrogeologico.wp?contentId=APP29842
http://www.regione.toscana.it/-/rischio-vento
http://www.regione.toscana.it/-/rischio-idrogeologico-idraulico

Allerta gialla

Pioggia, domani allerta gialla per rischio idrogeologico/idraulico
Interessati, da mezzanotte alle 14, i corsi d’acqua secondari: Ema, Mugnone e Terzolle
Allerta gialla, domani, per rischio idrogeologico/idraulico nel cosiddetto ‘reticolo minore’ che comprende i corsi d’acqua secondari (Ema, Mugnone e Terzolle).
Lo segnala il centro funzionale regionale nel nuovo bollettino di valutazione delle criticità per la zona che riguarda sia il Comune di Firenze che quelli di Bagno a Ripoli, Fiesole, Greve in Chianti, Impruneta, Lastra a Signa, Pontassieve, San Casciano in Val di Pesa, Scandicci e Tavarnelle Val di Pesa.
L’allerta scatterà a mezzanotte di martedì 7 novembre e si concluderà alle 14.

 

Previsioni meteo fino alle 24 di domani (http://www.cfr.toscana.it/index.php?IDS=2&IDSS=71):
Circolazione depressionaria sul Mediterraneo Centrale con tempo a tratti perturbato fino a martedì sulla nostra regione.
PIOGGIA: oggi lunedì piogge e rovesci sparsi soprattutto in serata. domani martedì piogge diffuse e locali rovesci temporaleschi (neve in Appennino oltre i 1000-1200 metri); tendenza a miglioramento nella seconda parte della giornata.
Cumulati attesi oggi: medi intorno ai 10 mm sulle zone settentrionali, poco rilevanti altrove; massimi fino a 20-30 mm sulle zone settentrionali, in particolare sui rilievi. Cumulati attesi domani: medi intorno ai 20-30 mm sulla fascia centrale della regione con massimi fino a 40-50 mm; medi intorno a 10-20 sulle zone di nord ovest e su quelle meridionali con massimi fino a 30 mm sui rilievi.
TEMPORALI: Oggi, lunedì, locali e brevi temporali su Arcipelago e zone appenniniche.Domani, martedì, locali e in genere brevi temporali su Arcipelago e zone meridionali.

Fiumi sotto controllo

Continua il monitoraggio della Protezione civile. Fiumi sotto controllo. Stanotte chiusi il ponte Bailey al Barco per la piena del Mugnone e le rampe del Viadotto dell’Indiano per allagamenti.


Notte di lavoro per i tecnici e i volontari della Protezione civile comunale e per la Polizia Municipale. Questa notte sono stati numerosi gli interventi effettuati a seguito di allagamenti causati dalle piogge che per l’intera giornata hanno interessato la città. La situazione è stata comunque sempre sotto controllo.
Intorno alle 22.30 il Mugnone ha raggiunto il primo livello di guardia e quindi è stato chiuso per precauzione il ponte bailey del Barco. Il ponte non è stato ancora riaperto per effettuare le verifiche da parte dei tecnici della mobilità. Sempre ieri sera è stato chiuso per allagamento sottopasso via del Loretino/via di Montalbano nella zona del Gignoro/via Aretina già riaperto. Sono invece ancora chiuse le rampe del Viadotto dell’Indiano di uscita su via Canova, di accesso da via Simone Martini e di accesso da Argingrosso per allagamento: le idrovore sono ancora in funzione per eliminare l’acqua. I veicoli diretti verso Scandicci devono quindi uscire a Ponte a Greve, quelli in direzione dell’autostrada su via Pistoiese-viale Gori. Rimanendo in zona, è stata già riaperta via di San Bartolo a Cintoia chiusa stamani tra vias Simone Martini e il ponte Mantignano per allagamento.Per quanto riguarda il livello dei fiumi, stamani i corsi d’acqua minori sono tornati sotto il livello di guardia e anche l’Arno ha iniziato a calare. La situazione dovrebbe migliorare: le previsioni meteorologiche indicano infatti un miglioramento del tempo a partire da stasera con schiarite che continueranno anche domani.