Visite guidate per pubblici speciali

Visite guidate per pubblici speciali.  Con l’obiettivo di favorire e strutturare una sempre più ampia accessibilità dei musei, i Musei Civici Fiorentini e l’Associazione Mus.e hanno avviato quattro anni fa un programma strutturato e permanente di proposte, visite e attività dedicate ai pubblici speciali, ovvero i visitatori con disabilità fisiche o disagio sociale. E’ in questo ambito che  sabato 1 marzo sono previste due visite: la prima per il pubblico ipoudente e non udente presso il complesso di Santa Maria Novella e la seconda per il pubblico ipovedente e non vedente in Palazzo Vecchio.

Visite guidate per pubblici speciali
1 Marzo h11:30 – Visita per pubblico ipoudente e non udente al Complesso di Santa Maria Novella, con interprete di lingua LIS (in collaborazione con Ente Nazionale Sordi, Firenze). La storia del complesso domenicano di Santa Maria Novella si intreccia alla vita della città di Firenze. La piazza, la Basilica, i chiostri raccontano infatti del profondo impegno profuso dai frati domenicani nel professare la propria fede grazie alla propria opera, a Firenze come nel resto dell’Europa. La visita proposta dall’Associazione Mus.e, della durata di 2 ore, accompagna il pubblico alla comprensione di questo straordinario documento della storia dell’ordine domenicano attraverso le maggiori opere d’arte della Basilica e del convento.
1 Marzo h16.30 – Visita per pubblico ipovedente e non vedente in Palazzo Vecchio (in collaborazione con Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti, Firenze)
Vita a Palazzo dal Medioevo al Rinascimento (percorso multisensoriale per ipovedenti e non vedenti): l’Associazione Mus.e propone un tour speciale per immergersi nelle atmosfere della storia fiorentina all’interno del museo di Palazzo Vecchio. Venite a scoprire la vita in palazzo al tempo dei Priori e a rivivere i fasti della corte ducale di Cosimo I de’ Medici. Un percorso che si snoda fra passaggi segreti, ricchi saloni e piccole stanze private. Potrete scoprire e toccare piccoli e grandi capolavori, circondati da musiche e profumi dell’epoca: un viaggio sensoriale indietro nel tempo.
La partecipazione è gratuita, la prenotazione obbligatoria.

Musei civici, a gennaio aumentano ingressi e incassi

Musei civici, a gennaio aumentano ingressi e incassi. Quasi il 13% in più di persone rispetto allo stesso mese del 2013. Boom del Museo Bardini.Gennaio positivo per i musei civici fiorentini: rispetto allo stesso mese del 2013, gli ingressi sono stati quasi il 13% in più mentre l’aumento degli incassi ha sfiorato il 47%.


Nel dettaglio Palazzo Vecchio ha visto la presenza di 32 mila visitatori (+11,76% rispetto al gennaio 2013), la Cappella Brancacci 4645 (+14,8%), il complesso monumentale di Santa Maria Novella 21.541 (+10,25%), la Fondazione Salvatore Romano 475 (+44%), e il museo Stefano Bardini 1138 (+117%), che ospita in questo momento la mostra ‘Aldo Fallai, da Giorgio Armani al Rinascimento’ insieme a Villa Bardini.
Per quanto riguarda gli incassi da bigliettazione, a gennaio i musei civici hanno incassato quasi 230 mila euro, il 46,63% in più rispetto al gennaio 2013. I maggiori introiti sono stati quelli relativi a Palazzo Vecchio, che passa da 127.400 euro del gennaio 2013 a 197.368 euro dello scorso mese.