Disco della Settimana: Karen O & Danger Mouse “Lux Prima”

Disco della Settimana: Karen O & Danger Mouse “Lux Prima”

Lux Prima è il frutto della collaborazione fra le due “icone” Karen O e Danger Mouse. Cinematico, sexy e retrofuturista, il disco è stato anticipato dalla title-track e dal singolo Woman.

Karen O & Danger Mouse

 

 

Lux Prima è il primo album nato dalla collaborazione dell’iconica frontwoman degli Yeah Yeah Yeahs Karen O e del leggendario musicista e produttore Danger Mouse. I due si incontrano inizialmente nel 2007 per discuterne, ma poi le loro carriere e le loro vite private li tengono lontani per un po’. Nel 2015, sebbene Karen fosse incinta, iniziano a pianificare il lavoro. Dopo la nascita del bimbo, entrano in studio con l’idea di non imporsi alcun limite, con in mano solo qualche riferimento da cui prendere spunto. Nasce così Lux Prima.

 

Oltre ad aver realizzato quattro album con gli Yeah Yeah Yeahs e uno da solista, Crush Songs, Karen, che ha ottenuto diverse nomination ai Grammy Awards, ha anche dato il suo contributo alla colonna sonora di Where The Wild Things Are, per cui ha ottenuto una nomination agli Oscar. I progetti di Danger Mouse (mente del progetto Gnarls Barkley), vincitore di Grammy, includono Broken Bells e Danger Doom, ma ha anche lavorato con Adele, The Black Keys, i Gorillaz, ASAP Rocky e molti altri.

Lux Prima è disponibile in formato digitale, su CD e LP con dei bundle esclusivi sul sito degli artisti. Un LP esclusivo in una colorazione alternativa era disponibile solo nei negozi di dischi indipendenti il giorno dell’uscita.

L'articolo Disco della Settimana: Karen O & Danger Mouse “Lux Prima” proviene da www.controradio.it.

Mssimo Zamboni (CCCP CSI) l’intervista. Onda improvvisa di calore tour 2019

Mssimo Zamboni (CCCP CSI) l’intervista. Onda improvvisa di calore tour 2019

Ascolta l’intervista a Massimo Zamboni in occasione della sua tappa fiorentina al Glue per “Onda improvvisa di calore tour 2019”. Intervista di Davide Agazzi

L'articolo Mssimo Zamboni (CCCP CSI) l’intervista. Onda improvvisa di calore tour 2019 proviene da www.controradio.it.

Nuovo annuncio per l’estate fiorentina: Calexico e Iron & Wine in concerto

Nuovo annuncio per l’estate fiorentina: Calexico e Iron & Wine in concerto

Calexico e Iron & Wine in concerto giovedì 25 luglio 2019 (ore 21) alla Cavea del Teatro del Maggio Musicale Fiorentino. Due nomi di culto della scena americana sospesa tra folk, country e indie.

14 anni dopo l’Ep “In the Reins”, tornano a unire le forze Calexico e Iron & Wine, due nomi di culto di quella scena americana sospesa tra folk, country e indie.
Burns & Convertino e il cantautore Samuel Ervin Beam saranno in concerto giovedì 25 luglio 2019 (ore 21.00) alla Cavea del Teatro del Maggio Musicale Fiorentino, a Firenze.

Oltre a “In the Reins”, Calexico e Iron & Wine presenteranno brani dai rispettivi repertori.
“The Thread That Keeps Us” è l’ultimo album dei Calexico, un ritratto di famiglia che cattura tutta la loro imprevedibilità e varietà stilistica, riservando il consueto spazio alla loro creatività.
Iron & Wine, nome d’arte di Samuel Ervin Beam, ha recentemente dato alle stampe l’edizione deluxe di “Our Endless Numbered Days”, l’album che lo consacrò a livello mondiale. In questi anni, molte sue canzoni sono state prese in prestito per colonne sonore di film e serie tv.

I biglietti per il concerto fiorentino – 35 euro alla cassa, 30 euro in prevendita – sono disponibili nei punti vendita Boxoffice Toscana (www.boxofficetoscana.it/punti-vendita) e  online su www.ticketone.it.
Il concerto di Calexico e Iron & Wine va ad aggiungersi ai giù annunciati live di Woody Allen & The Eddy Davis New Orleans Jazz Band (30 giugno), Negrita (8 luglio), Franz Ferdinand (11 luglio) e Marlene Kuntz (14 luglio), tutti alla Cavea del Maggio Musicale Fiorentino.

INFO Biglietti Posto unico 35 euro (30 euro + commissioni per chi acquista in prevendita)
Prevendite Nei punti vendita di Box Office Toscana www.boxofficetoscana.it/punti-vendita
Online su www.ticketone.it tel. 892.101.

L'articolo Nuovo annuncio per l’estate fiorentina: Calexico e Iron & Wine in concerto proviene da www.controradio.it.

Alla Pergola per il ciclo Il mondo del Quartetto “Meccore String Quartet”

Alla Pergola per il ciclo Il mondo del Quartetto “Meccore String Quartet”

Per la Stagione concertistica degli Amici della Musica di Firenze lunedì 18 marzo alle ore 21 per il ciclo Il mondo del Quartetto, sale sul palco il Meccore String Quartet, con i solisti Isabel Charisius e Valentin Erben

Per il ciclo Il mondo del Quartetto, sale sul palco il Meccore String Quartet, con i solisti Isabel Charisius e Valentin Erben. Fondato nel 2007 in Polonia, il quartetto è stato premiato in vari concorsi internazionali, tra cui il Concorso Borciani di Reggio Emilia e il Max Reger di Sondershausen. Il programma che eseguiranno è interamente dedicato a Čaijkovskij: nella prima parte il Quartetto in si bemolle maggiore op. post e il Quartetto n. 1 in re maggiore op. 11; mentre la seconda parte vedrà anche la partecipazione di Isabel Charisius e Valentin Erben dell’Alban Berg Quartett per il celebre sestetto Souvenir de Florence, omaggio affettuoso del compositore russo a Firenze, dove soggiornò nell’inverno del 1890, impegnato nella stesura dell’opera La Dama di picche.

Biglietti concerti da 17 a 28 euro. Tutte le info e il programma completo della stagione su www.amicimusicafirenze.it.

Lunedì 18 marzo, Teatro della Pergola Firenze ore 21.00

AMICI DELLA MUSICA FIRENZE: tel 055/607440

L'articolo Alla Pergola per il ciclo Il mondo del Quartetto “Meccore String Quartet” proviene da www.controradio.it.

Scienza e Musica al Museo Galileo di Firenze

Scienza e Musica al Museo Galileo di Firenze

Un affascinante dialogo tra strumenti musicali e scientifici. Tgalie vedrà protagonista Massimo Coco con il suo violino

“Corde vibranti: macchine sonore e monocordi universali” è questo il titolo del primo appuntamento di Scienza e Musica, la rassegna che fa dialogare strumenti musicali e strumenti scientifici nelle sale del Museo Galileo di Firenze. Tema del primo appuntamento previsto per domenica 17 marzo sarà la famiglia degli strumenti a corda e vedrà protagonista Massimo Coco con il suo violino (inizio ore 10:30). L’incontro sarà introdotto da Natacha Fabbri, dottore di ricerca in filosofia alla Scuola Normale Superiore di Pisa, diplomata in pianoforte e collaboratrice del Museo Galileo.
Prendendo le mosse dalle pagine dedicate da Marin Mersenne (Harmonie Universelle, 1636-1637) agli strumenti ad arco, se ne tratteggeranno brevemente le peculiarità. Attraverso le immagini di alcune opere d’arte, si parlerà del significato assunto dagli strumenti ad arco per esprimere l’armonia e/o la discordia presenti nelle dimensioni del cosmos e della polis. Verranno poi mostrate e descritte alcune “macchine sonore” di Leonardo da Vinci (viola organista, etc.) al fine di illustrare il pensiero filosofico e scientifico di Leonardo con riguardo alla musica e il tentativo di creare strumenti in grado di emettere suoni infiniti (mediante uno sfregamento infinito della corda) e strumenti ad arco polifonici.
In programma Musiche di J.S. Bach, E. Ysaye, N. Milstein e M. Coco. 
Museo Galileo, piazza dei Giudici 1, Firenze – inizio conversazione-concerto ore 10:30
Costo € 3,00 + biglietto ridotto di ingresso al museo € 6,00.
Prenotazione consigliata: tel. 055 265311; weekend@museogalileo.it (lun-ven 9.00-18.00; sab 9.00-13.00)

L'articolo Scienza e Musica al Museo Galileo di Firenze proviene da www.controradio.it.