Verdi in salotto

In occasione delle rappresentazioni dell’opera Nabucco al Teatro Comunale di Firenze, previste dal 21 al 31 gennaio 2014, il Teatro del Maggio Musicale, in collaborazione del Conservatorio di Musica “Luigi Cherubini”, porta la grande musica del compositore di Busseto nei bellissimi ambienti di Casa Martelli (via Zannetti 8), ingresso libero fino a esaurimento dei posti disponibili).

“Verdi in salotto” è il titolo del concerto che il prossimo giovedì 23 gennaio alle ore 17 vedrà protagonisti i giovani pianisti Antonino Fiumara e Cesare Pezzi, studenti della classe di Maria Teresa Carunchio, impegnati a riproporre alcune delle melodie più celebri della produzione teatrale verdiana.
Per l’occasione saranno proposte le trascendentali reminiscenze e parafrasi di Liszt da Simon Boccanegra, Il trovatore ed Ernani, affiancate ad altre trascrizioni da Aida, Rigoletto, La traviata e, ovviamente Nabucco: brani sicuramente meno originali di quelli partoriti dal genio lisztiano, ma che a distanza di oltre un secolo conservano intatto il loro elegante fascino salottiero. Per sceglierle, si è attinto ad un’altra fonte preziosa del Conservatorio “Cherubini”, la Biblioteca, luogo ricchissimo di pubblicazioni dall’inestimabile valore.
Questo “Giovedì di Casa Martelli” costituisce l’avvio di una collaborazione tra il Museo e il Teatro del Maggio che si rinnoverà presto, già a partire dalla prossima edizione del Festival del Maggio Musicale, con altri interessati iniziative musicali all’interno di una delle più suggestive dimore storiche della città di Firenze.

Nabucco apre la stagione 2014 del Maggio

Il Maggio Musicale Fiorentino ha presentato la stagione invernale 2014.

I primi quattro mesi del 2014, da gennaio ad aprile, presentano 3 titoli operistici (Nabucco di Giuseppe Verdi, Madama Butterfly di Giacomo Puccini, La Metamorfosi di Silvia Colasanti), 8 appuntamenti sinfonici (con Kazushi Ono e Vitalij Kowaljow, Daniel Oren e Alexei Volodin, Roberto Abbado e Renaud Capuçon, Andrea Battistoni e Giuseppe Albanese, Ryan McAdams con Paolo Marzocchi e Igor Sklyarov, Xu Zhong, Zubin Mehta e Denis Matsuev), 4 produzioni destinate alle scuole e alla famiglie, realizzate e interpretate da ragazzi e studenti afferenti a diversi percorsi formativi fiorentini ed europei (Il piccolo spazzacamino di Benjamin Britten, Metamorfosi liberamente tratta dall’omonimo racconto di Franz Kafka, Parsifal, il cavaliere del Graal, Le bourgeois gentilhomme, une farce à la saveur d’Italie), 47 occasioni di approfondimento – 2 incontri con il pubblico, 25 guide all’ascolto, 12 conversazioni nei quartieri di Firenze, 8 incontri al Piccolo Teatro con ascolti e proiezioni per ‘conoscere la sinfonia’-.
Ad inaugurare la stagione sarà martedì 21 gennaio 2014, per 6 recite, Nabucco di Giuseppe Verdi, assente dal Teatro Comunale da oltre 30 anni, dal 1977. L’allestimento è quello del Teatro Lirico di Cagliari e dell’Ente Concerti Marialisa De Carolis di Sassari, per la regia di Leo Muscato (miglior regista Premio Abbiati 2012), scene di Tiziano Santi e costumi di Silvia Aymonino. Il primo ed il secondo cast, diretti da Renato Palumbo sul podio, alternano promesse del panorama lirico contemporaneo e possono vantare il ritorno di Leo Nucci, quale guest star nel ruolo principale, per due recite, il 26 e 30 gennaio. Fra i giovani attesi al debutto fiorentino segnaliamo Anna Pirozzi nei panni di Abigaillle, reduce dal successo riscosso durante l’ultima edizione del Festival di Salisburgo.SW