15-18 dicembre, arte e musei per tutti i gusti

Un fine settimana straordinariamente ricco quello del 17 e del 18 dicembre nei Musei Civici Fiorentini, con qualche anticipazione già giovedì 15 e venerdì 16. Iniziative ed eventi speciali rivolti a bambini, ragazzi, famiglie ed adulti per favorire un’esperienza culturale davvero unica. Si comincia giovedì 15 con la conferenza di Roberto Bellucci dell’Opificio delle Pietre Dure L’arte sotto un’altra luce, che consentirà di vedere con altri occhi grandi capolavori grazie alle diverse lunghezze d’onda della luce oltre lo spettro del visibile; si prosegue venerdì 16 con una serata tutta blu per ragazzi al Museo Bardini Selfie Art Challenge – Party in blu per giungere al sabato e alla domenica. Sabato 17 il Museo Bardini sarà ancora protagonista con il nuovo gioco Il principe degli antiquari e con i Percorsi a lume di torcia rivolti alle famiglie con bambini dagli 8 ai 12 anni, mentre gli adulti potranno fruire delle Visite straordinarie a Santa Maria Novella (negli spazi dell’ex-Caserma Mameli) e scoprire nel centro cittadino particolari mai visti  con i percorsi Tracce di luce. Ancora, domenica 18 si rivolge ai giovani e agli adulti  la conferenza su Giorgio De Chirico, che chiude il ciclo I Grandi Artisti del Novecento. Le famiglie potranno invece divertirsi alla scoperta della luce con i Giochi di luce e di ombra in Palazzo Vecchio la mattina e con i Disegni di luce al Museo Novecento il pomeriggio, per concludere con i Percorsi a lume di torcia alle h19 in Palazzo Vecchio; mentre quelli propriamente notturni, alle h21, saranno riservati agli adulti.

 

 

Giovedì 15 dicembre

L’arte sotto un’altra luce – Roberto Bellucci, Opificio delle Pietre Dure, Firenze
Sala d’Arme, Palazzo Vecchio

Luce ultravioletta, luce radente, luce a infrarosso non sono che alcune delle numerose identità della luce, che a seconda della sua natura può aiutare a “vedere” ciò che con la luce naturale è invisibile. Non è un caso, quindi, che la luce nelle sue diverse sfaccettature sia un’alleata preziosissima dell’indagine e della diagnostica sui beni culturali, spesso funzionale a interventi di restauro mirati e consapevoli. L’iniziativa fa parte del Festival F-Light

Per chi: per giovani e adulti
Durata: 1h circa
Quando; 15 dicembre h17.30
Costi: gratuito
Non è necessaria la prenotazione

 

Venerdì 16 dicembre

Selfie Art Challenge – Party in blu
Museo Stefano Bardini

Una serata sotto la “luce blu” in uno dei musei più affascinanti di Firenze, che del blu ha fatto il suo colore specifico. Smartphone alla mano per una caccia alle opere a ritmo di musica, che premierà coloro che sapranno aprire gli occhi e guardare davvero. Alla squadra vincente un aperitivo offerto da Zoe – Testadialkol.
Per chi: per giovani 15/25 anni
Quando: 16 dicembre dalle h19.30 alle h21.30 (ingresso fra le h19.30 e le h20.00)
Costi: gratuito 15/18 e €4,50 18/25  – è incluso l’accesso al museo
Si consiglia la prenotazione

 

Sabato 17 dicembre

Il principe degli antiquari
Museo Stefano Bardini
Se il gioco è, come i  filosofi e gli antropologi non hanno mai mancato di sottolineare, una delle forme più libere e creative della relazione umana, anche l’esperienza culturale può esserne intessuta; ed ecco che al Museo Bardini possono giungere antiquari e collezionisti di fine Ottocento per vendere e acquistare dipinti, sculture, cassoni e bronzetti. Un monopoli dell’arte che porterà i bambini e le loro famiglie a conoscere il museo a menadito ma anche a soffermarsi sul valore – materiale e immateriale – di un’opera. L’iniziativa fa parte del Festival F-Light
Per chi: per famiglie con bambini 8/12 anni
Durata: 1h15’
Quando: 17 dicembre h15.30
Costi: €2,00 bambini e €8,00 adulti (se residenti in città metropolitana) – €4,00 bambini e €10,00 adulti (se non residenti in città metropolitana) – è incluso l’accesso al museo
Prenotazione obbligatoria

 

Percorsi a lume di torcia
Museo Stefano Bardini

Alla scoperta del negozio-museo di Stefano Bardini…a lume di torcia. Grandi e piccini saranno coinvolti nella ricerca e nella comprensione di alcune opere-chiave grazie a indizi e dettagli che si riveleranno tappa dopo tappa. Itinerari che offrono un nuovo sguardo, carico di fascino e di avventura, al patrimonio cittadino. Importante: ciascun partecipante deve essere munito di propria torcia personale. L’iniziativa fa parte del Festival F-Light
Per chi: per famiglie con bambini 8/12 anni
Durata: 1h15’
Quando: 17 dicembre h17.00
Costi: €2,00 bambini e €8,00 adulti (se residenti in città metropolitana) – €4,00 bambini e €10,00 adulti (se non residenti in città metropolitana) – è incluso l’accesso al museo
Prenotazione obbligatoria

 

Visite straordinarie in Santa Maria Novella
Santa Maria Novella

In occasione della restituzione alla città degli ambienti della Caserma Mameli, che occupava una parte dell’antico complesso domenicano di Santa Maria Novella, e della loro apertura speciale prevista dal 15 dicembre 2016 al 15 gennaio 2017, sarà possibile prendere parte a una serie di visite guidate che consentiranno di apprezzare con maggiore cognizione il Chiostro Grande – con il suo ciclo di affreschi e gli ambienti che vi si affacciano, fra cui il dormitorio del braccio settentrionale – ma anche la preziosa Cappella del Papa, unica superstite degli appartamenti riservati al pontefice fra Quattro e Cinquecento.
Per chi: per giovani e adulti
Durata: 50’
Quando: 17 dicembre h11 – h12 – h13 – h14 – h15
Costi: gratuito
Prenotazione obbligatoria

 

Tracce di luce
In città
L’itinerario – realizzato dal  2012 ogni anno in seguito all’intervento illuminotecnico di Alessandro Martini e Alessandro Caloia – “mette in luce” alcuni particolari che la città di Firenze nasconde all’ombra dei suoi monumenti più celebri: fra questi, per esempio, il volto scolpito su Palazzo Vecchio, il diavoletto del Giambologna di via Vecchietti, la testa della “Berta” incastonata su Santa Maria Maggiore. L’iniziativa fa parte del Festival F-Light
Per chi: per giovani e adulti
Durata: 1h
Quando: 17 dicembre h17.30 e h19.00 (meeting point al Museo di Palazzo Vecchio)
Costi: €2,00 bambini e adulti (se residenti in città metropolitana) – €4,00 bambini e adulti (se non residenti in città metropolitana) – è escluso l’accesso al museo
Prenotazione obbligatoria

 

Domenica 18 dicembre

Giochi di luce e di ombra
Museo di Palazzo Vecchio
Di che colore è la luce? Da dove viene? Di che cosa è fatto l’arcobaleno?  E’ possibile “catturare” la propria ombra o a farla sparire?  Il mago delle luci e delle ombre introdurrà i bambini e le loro famiglie nel suo magico mondo: nel piccolo teatro del museo  si susseguiranno giochi e illusioni che porteranno a conoscere meglio la luce e la sua inseparabile amica, l’ombra. L’iniziativa fa parte del Festival F-Light
Per chi: per famiglie con bambini 3/7 anni
Durata: 50’
Quando: 18 dicembre h10.00 – h11.00 – h12.00
Costi: €2,00 bambini e adulti (se residenti in città metropolitana) – €4,00 bambini e adulti (se non residenti in città metropolitana) – è escluso l’accesso al museo
Prenotazione obbligatoria

 

I grandi artisti. Giorgio De Chirico
Museo Novecento
Giorgio de Chirico è uno degli artisti italiani del Novecento più conosciuti e riconosciuti nel mondo. È lui l’iniziatore della Metafisica, che influenzerà gli artisti del Surrealismo, da Max Ernst a Magritte a Dalì, e quelli della Nuova Oggettività tedesca.
Per chi: per giovani e adulti
Durata: 1h circa
Quando: 18 dicembre h10.30
Costi: gratuito – è escluso l’accesso al museo
Prenotazione obbligatoria

 

Visite straordinarie in Santa Maria Novella
Santa Maria Novella
In occasione della restituzione alla città degli ambienti della Caserma Mameli, che occupava una parte dell’antico complesso domenicano di Santa Maria Novella, e della loro apertura speciale prevista dal 15 dicembre 2016 al 15 gennaio 2017, sarà possibile prendere parte a una serie di visite guidate che consentiranno di apprezzare con maggiore cognizione il Chiostro Grande – con il suo ciclo di affreschi e gli ambienti che vi si affacciano, fra cui il dormitorio del braccio settentrionale – ma anche la preziosa Cappella del Papa, unica superstite degli appartamenti riservati al pontefice fra Quattro e Cinquecento.
Per chi: per giovani e adulti
Durata: 50’
Quando: 18 dicembre h11 – h12 – h13 – h14 – h15
Costi: gratuito
Prenotazione obbligatoria

 

Disegni di luce
Museo Novecento
Nel 1949 Pablo Picasso incontrò il fotografo Gjon Mili: insieme realizzarono straordinari “disegni di luce”, opere effimere che poterono sopravvivere solo grazie allo scatto fotografico. Per una volta i bambini poseranno matite e pennelli per “disegnare” con la luce; e sarà il loro gesto – immortalato fotograficamente – a diventare creazione artistica, fulminea eppure duratura. L’iniziativa fa parte del Festival F-Light
Per chi: per famiglie con bambini di ogni età
Durata: 25’
Quando: 18 dicembre h15.00 – 15.30 – 16.00 – 16.30 – 17.00 – 17.30
Costi: €2,00 bambini e adulti (se residenti in città metropolitana) – €4,00 bambini e adulti (se non residenti in città metropolitana) – è escluso l’accesso al museo
Prenotazione obbligatoria

 

Percorsi a lume di torcia
Museo di Palazzo Vecchio
Alla scoperta del palazzo più importante della città…a lume di torcia. Grandi e piccini saranno coinvolti nella ricerca e nella comprensione di alcune opere-chiave grazie a indizi e dettagli che si riveleranno tappa dopo tappa. Itinerari che offrono un nuovo sguardo, carico di fascino e di avventura, al patrimonio cittadino. Importante: ciascun partecipante deve essere munito di propria torcia personale. L’iniziativa fa parte del Festival F-Light

  • Per chi: per famiglie con bambini 8/12 anni
    Durata: 1h15’
    Quando: 18 dicembre h19.00
    Costi: €2,00 bambini e €12,00 adulti (se residenti in città metropolitana) – €4,00 bambini e €14,00 adulti (se non residenti in città metropolitana) – è incluso l’accesso al museo
    Prenotazione obbligatoria
  • Per chi: per giovani e adulti
    Durata: 1h15’
    Quando: 18 dicembre  h21.00
    Costi: €10,00 giovani 18/25 e €12,00 cad. adulti (se residenti in città metropolitana) – €12,00 giovani 18/25 e €14,00 adulti (se non residenti in città metropolitana) – è incluso l’accesso al museo
    Prenotazione obbligatoria

 

 

L’Albero di Natale di Palazzo Vecchio

Albero di Natale, Cortile della Dogana, Palazzo Vecchio, Firenze
8 dicembre 2016/8 gennaio 2017

“Palle, Palle, Palle”, si gridava fra le strade e le piazze di Firenze subito dopo la congiura dei Pazzi del 1478; “Palle, Palle, Palle”, si gridava in occasione del rientro della famiglia Medici nel 1512; e “palleschi”, d’altronde, erano nominati i sostenitori del casato mediceo. Tutto questo in riferimento all’emblema di famiglia, quello scudo con sei bisanti – chiamati appunto, più comunemente, palle – che fra Quattro e Cinquecento si staglia con sempre maggiore frequenza e imponenza in città e nel territorio toscano. Dopo aver conosciuto  molteplici varianti, infatti, in termini di numero e di distribuzione,  lo stemma mediceo si conforma definitivamente nel XV secolo come un “campo d’oro a sei bisanti, di cui il mediano al capo, all’arme di Francia, le altre di rosso.  Cinque palle rosse e una blu con gigli dorati, dunque, da quando nel 1465 il re di Francia concesse a Piero il Gottoso il privilegio di armeggiare una delle sfere  con l’emblema di Francia.

Ed ecco che in Palazzo Vecchio, quest’anno protagonista di grandi produzioni cinematografiche e televisive correlate alla storia dei Medici e della città di Firenze, l’albero di Natale non poteva non evocare l’emblema mediceo: le sei sfere della famiglia giganteggiano luminose alla base dell’albero – un abete normandiano donato dal Gruppo Zelari  Euroambiente – per moltiplicarsi poi tra le fronde intrecciando semantica storica e addobbo di rito. Progetto e realizzazione sono a cura dell’Associazione MUS.E, grazie al consueto sostegno di Rivoire.

Infine, ad allietare l’intero cortile durante il periodo natalizio, musiche rinascimentali di provenienza fiorentina ma anche italiana ed europea saranno diffuse grazie a un esclusivo sistema audio targato K-array.

 

Albero di Natale, Cortile della Dogana, Palazzo Vecchio, Firenze
8 dicembre 2016/8 gennaio 2017
Si ringraziano Rivoire, Gruppo Zelari – Euroambiente e K-array

A cura di Associazione MUS.E
Coordinamento: Valentina Zucchi
Progetto artistico: Chiara Corsi e Marco Salvucci
Realizzazione artistica: Chiara Corsi, Stefano Corazzini, Marco Salvucci, Daniela Mascalchi con la collaborazione degli allievi del Liceo Leon Battista Alberti di Firenze Andrea Innocenti, Lisa Torselli, Aurora Verniani

 

Mercatino di Natale alle Murate

Mercatino di Natale alle Murate. Dal 13 al 24 dicembre verrà allestito un mercatino di Natale anche quest’anno in piazza delle Murate, intorno al Caffè Letterario. La manifestazione vuole accogliere artigiani, artisti locali e non, in poche parole, chiunque abbia come peculiarità la forte ideazione e la creatività di prodotti unici, innovativi e artistici, senza limite di genere, dal riuso e riciclaggio di oggetti ad ogni forma di manufatti e di materiali.

 

 

 

 

 

 

 

Un mercato, una manifestazione di idee e cultura, un’occasione commerciale diversa, di visibilità per artigiani e artisti e di acquisto per clienti in cerca di oggetti e regali natalizi unici e lontani dai modelli commerciali.
La manifestazione è promossa e curata dal Caffè Letterario Le Murate.

Per i più piccoli, tante sorprese, clown, animatori, spettacoli e giochi in piazza e nella Galleria del Caffè Letterario,  sabato 13, sabato 20 e mercoledì 24 per la vigilia di Natale, alle ore 17.00. Per i più grandi una serata dedicata alla poesia e alla luce, per festeggiare Santa Lucia in maniera diversa (il 13 alle 18:30). Per tutti, film dedicati al Natale (15, 21, 22, 25, 26, 28, 29).

Info: www.lemurate.it

Natale nei Quartieri

Concerti, mercatini enogastronomici e dell’artigianato, laboratori per bambini, cori, visite guidate. Sono numerose le iniziative che i Quartieri hanno organizzato per le feste natalizie. Ecco il dettaglio quartiere per quartiere,
Quartiere 1: gli eventi sono quelli all’interno della manifestazione Firenze Insolita. Domani e lunedì 6 gennaio dalle 15,30 alle 19 ci sarà la Caccia al Tesoro in San Frediano organizzata dall’associazione Rondinella del Torrino. La caccia è rivolta alle scuole secondarie di primo e secondo grado per far conoscere ai ragazzi la storia del Quartiere, le sue strade, i monumenti, le chiese, gli avvenimenti storici attraverso una serie di prove che li porteranno a percorrere luoghi e a incontrare persone.
Quartiere 2: al giardino Cubattoli nell’ex area Pettini Burresi sabato 21 dalle 10,30 alle 12,30 ritrovo con gli Angeli del bello; lunedì 23 alle 16 “Lezioni di galateo”, spettacolo di animazione a cura di la Lepre Pazza; numerose anche le attività dei centri anziani in questi giorni: domenica 22 (ore 15,30) al circolo pensionati Bellariva spettacolo con canzoni, scherzi a cura di Alessandro Masti; il 27 a Villa Bracci (ore 15) spettacolo da ridere con Valeria Ranfagni e Lisetta Luchini
Quartiere 3: domenica 22 dalle 9,30 in piazza Bartali, in piazza Gualfredotto e strade adiacenti mercatino artigianale con prodotti tipici delle regioni d’Italia, trenino e Babbo natale con slitta; Lunedì 23 dicembre e sabato 4 gennaio spettacoli di marionette per bambini ;
Quartiere 4: 19-22 dicembre, Limonaia di Villa Vogel, via delle Torri 23, ore 16-19 La Casa di Babbo Natale: teatrino, laboratori, racconti e letture in sostegno del progetto ‘Mamma anche per noi’; Venerdì 20 dicembre, ore 21, Limonaia di Villa Strozzi, via Pisana 77 concerto per pianoforte e orchestra dei Landini Strings e dell’Orchestra Giovanile di Firenze, a cura dell’Ass. Musicale Landini in collaborazione con Accademia Musicale di Firenze. Musiche di Telemann, Haydn, Haendel, Mozart, Strauss in sostegno dell’Associazione Italo-Palestinese; sabato 21 dicembre, ore 16,30, Limonaia di Villa Strozzi, via Pisana 77 Rose d’inverno, concerto su temi musicali legati ai fiori, a cura di Ass. Landini e Athenaeum Musicale Fiorentino a sostegno del progetto di coltivazione delle rose nel carcere di Sollicciano a cura della Cooperativa Ulisse; mercoledì 1 gennaio, ore 17, Hotel Hilton, via del Cavallaccio 36 Concerto di Capodanno della Filarmonica Rossini di Firenze. Direttore Giampaolo Lazzeri. Solisti: Massimo Signorini (fisarmonica), Giovanni Pecchioli (sax tenore), Laura Lensi (soprano), Enrico Nenci (tenore). in sostegno del Fondo di Aiuto Sociale ‘Essere’; venerdì 3 gennaio, ore 21, Limonaia di Villa Strozzi, via Pisana 77 omaggio a Pietro Mascagni e a Gabriele D’Annunzio, nel 150° anniversario della nascita, tra musica, prosa e poesia.In sostegno del progetto per il contrasto al gioco d’azzardo e alla ludopatia; domenica 5 gennaio, ore 16, piazza dell’Isolotto“La Befana vien di notte…”, in collaborazione con i Vigili del Fuoco e con la banda musicale ‘Bandita’ (jazz, dixieland, funky. Conclusione con il falò del fantoccio della Befana
Quartiere 5: Mercatino natalizio fino a domenica al centro commerciale di S. Donato a Novoli; domenica 22 spettacoli per bambini (17,40) e merenda di Natale (ore 18) al Teatro delle Spiagge (via del Pesciolino 26/a, info e prenotazioni 055.310230); sempre domenica 22 all’Urban dance presso la chiesa d S. Pio X al Sodo (via delle Panche) alle 15 spettacoli di danza a favore del Meyer; al Circolo ricreativo il Progresso il 5 e 6 gennaio lo spettacolo “Meglio un ladro in casa che averlo all’uscio” a cura di Firenze Ridanciana (ore 21,15 il sabato e ore 16,15 domenica e festivi); il 6 gennaio la Compagnia delle Seggiole organizza “Sussi e Biribissi” lettura radiofonica (ore 11 Villa Corsini, via della Petraia 38); per la Befana il 4 gennaio festa per bambini (ore 16 30) presso la Coop (via Carlo del Prete) e grande festa il 6 gennaio alle 10,30 in piazza 1 Maggio. Tante anche le visite guidate: il 27 dicembre (ore 10) alla villa Medicea della petraia, il 31 alle 10 all’antica Pieve di s. Stefano in pane e i locali della Compagnia” (per prenotare 055.461428).

Mercatino di Natale a Le Murate

Mercatino di Natale a Le Murate.Dal 7 al 24 dicembre il Caffè Letterario “Le Murate” ospita il Mercatino di Natale. L’iniziativa originale e diversa rispetto a tutti le altre prevede un mercato artigianale che ha l’obiettivo, da un lato di andare incontro alle esigenze degli artigiani in un periodo di difficoltà e incertezze economiche, e dall’altro di offrire ai cittadini oggetti particolari, frutto della loro creatività.

 

All’evento sono presenti vari tipi di lavoratori manuali: giovani, altri che usano materiali riciclati, altri ancora locali ed alcuni artigiani che vengono da altre parti del mondo, ma soprattutto persone che creano e rivisitano oggetti di uso quotidiano oltre che articoli da regalo, giocando con il contemporaneo, l’innovativo, il riciclato e il tradizionale. Al mercatino, che sarà composto di 15 stand, è possibile ritrovare quell’atmosfera magica e familiare fatta di profumi, di sapori e di luci soffuse, e dove è facile trovare ricordi e significati legati ad un momento dell’anno che ha un valore particolare, e si carica, anche grazie all’atmosfera che si respira, di un forte simbolismo.