“Arezzo Città del Natale”: la Toscana si immerge nel clima natalizio

“Arezzo Città del Natale”: la Toscana si immerge nel clima natalizio

Arezzo, la città toscana si trasforma per il periodo natalizio e il Ministero del Turismo le concede il patrocinio ed il titolo di ‘Arezzo Città del Natale’, l’iniziativa, presentata in Regione, è scattata domenica 20 novembre con le prime migliaia di visitatori.

L’annuncio del riconoscimento istituzionale è stato dato dal vicesindaco Lucia Tanti. “È un grande risultato che sancisce istituzionalmente la rilevanza di questo evento a livello nazionale – ha sottolineato -. La Città del Natale ha superato i confini della Toscana, si è fatta conoscere in tutta Italia e questo patrocinio segna il successo dell’amministrazione e della Fondazione Arezzo Intour. È una soddisfazione perché il ministero la considera uno degli eventi più importanti in Italia e questo dopo sette anni di lavoro costante ci gratifica molto”.

Soddisfazione è stata espressa anche da Franco Marinoni, direttore generale di Confcommercio Toscana: “Solo sette anni fa la parte alta della città nel periodo natalizio era il deserto dei tartari – spiega -. I risultati sanciscono un successo, il merito è di tutti i partner e dell’amministrazione. Finalmente si è aperto un dialogo tra le varie parti e i risultati sono stati entusiasmanti”. Tutte le attrazioni già allestite sono state ‘prese d’assalto’ dai cittadini e dai turisti. Sono attesi decine di migliaia di pernottamenti. “Per evitare problemi e disagi – sottolinea il dirigente comunale Rodolfo Ademollo – abbiamo aumentato il numero degli addetti alla sicurezza e d’accordo con la questura abbiamo fatto in modo che i flussi siano sempre sotto controllo. Speriamo di superare i 60.000 pernottamenti della scorsa edizione”.

L'articolo “Arezzo Città del Natale”: la Toscana si immerge nel clima natalizio da www.controradio.it.

Firenze: il comune stanzia 200mila euro per sostenere progetti per il Natale 2022

Firenze: il comune stanzia 200mila euro per sostenere progetti per il Natale 2022

Firenze, il Natale è alle porte ma quest’anno sarà un po’ meno luminoso, con una particolare attenzione al risparmio energetico.

Per questo il Comune del capoluogo toscano, con una delibera della vicesindaca Alessia Bettini condivisa con l’assessore alle attività produttive Giovanni Bettarini, ha stanziato 200 mila euro per sostenere i progetti e le iniziative dei centri commerciali naturali e dei mercati storici per il Natale 2022, risorse che consentiranno di aiutare la ripartenza delle botteghe e illuminare le strade e le piazze cittadine durante il periodo di queste festività.

I centri commerciali naturali e i mercati storici possono partecipare a partire da oggi al bando presentando progetti rivolti a visitatori e cittadini. Il contributo massimo, si legge in una nota di Palazzo Vecchio, è di 7.500 euro a progetto e può arrivare a coprire fino all’85% delle spese effettivamente sostenute.

“Con questo stanziamento straordinario vogliamo aiutare botteghe e associazioni di negozi di tutti i quartieri a realizzare i progetti che li valorizzino e che promuovano la loro attività durante queste feste natalizie – ha detto Bettarini -. Dopo due anni di pandemia e in un momento di crisi energetica vogliamo sostenere le attività ma anche fiorentini e turisti a vivere un Natale festoso e con tante iniziative, anche attraverso luminarie a bassissimo consumo energetico”.

“Andiamo a sostenere progetti per valorizzare anche in chiave turistica il nostro prezioso tessuto commerciale, rendendo botteghe e mercati sempre più belli – ha aggiunto l’assessore -. Anche questa è una modalità per raccontare Firenze sotto un altro punto di vista e proporre a chi arriva uno storytelling inedito che consenta una gestione sempre più sostenibile dei flussi turistici”.

L'articolo Firenze: il comune stanzia 200mila euro per sostenere progetti per il Natale 2022 da www.controradio.it.

Regali di Natale, plaid e biscotti made in Prato per il restauro del Duomo

Una nuova campagna invita ad acquistare oggetti pratesi e a donarli in occasione delle festività natalizie: il ricavato finanzierà i lavori di messa in sicurezza della Cattedrale di Santo Stefano. Arianna Pierattoni, vicepresidente dell'associazione ArteMìa, ci racconta come è nato il progetto

The post Regali di Natale, plaid e biscotti made in Prato per il restauro del Duomo appeared first on intoscana.