Visite alla Cappella Brancacci e a Santo Spirito

Alla scoperta dei grandi complessi religiosi d’Oltrarno

Dopo il grande successo di qualche anno fa, i Musei Civici Fiorentini e l’Associazione MUS.E – in collaborazione con il Fondo Edifici di Culto del Ministero dell’Interno – presentano un nuovo ciclo di appuntamenti alla scoperta della Cappella Brancacci in Santa Maria del Carmine, della Fondazione Romano e della basilica di Santo Spirito.

La proposta scaturisce dalla volontà di favorire la conoscenza di due pregevoli tesori d’Oltrarno, ovvero il complesso agostiniano di Santo Spirito e il complesso carmelitano di Santa Maria del Carmine: le visite consentiranno così di apprezzare grandi capolavori del Rinascimento ma anche di intessere una riflessione più ampia sulla storia della città, nel cui impianto urbanistico i conventi religiosi hanno giocato un ruolo determinante.

Il ciclo prevede una prima visita alla Cappella Brancacci, i cui affreschi con le storie di San Pietro – opera di Masolino, di Masaccio e di Filippino Lippi – sono a buon titolo noti in tutto il mondo: sarà quindi possibile leggere le diverse scene, coglierne i tratti salienti dal punto di vista storico-artistico, comprendere le ragioni del ciclo e della committenza, nel quadro dell’evoluzione architettonica e artistica della basilica e del convento.

Seguirà poi la visita del complesso di Santo Spirito, grazie alla quale sarà possibile ammirare la raffinata collezione dell’antiquario Salvatore Romano – donata alla città di Firenze e custodita nell’antico cenacolo del convento agostiniano – e l’annessa basilica, patrimonio del fondo Edifici di Culto e scrigno a sua volta di preziose opere: un esempio per tutti, il Crocifisso di Michelangelo Buonarroti.

Questo il calendario degli appuntamenti:

  • Sabato 10 dicembre h10.00 Cappella Brancacci e h11.30 Santo Spirito
  • Sabato 14 gennaio h10.00 Cappella Brancacci e h11.30 Santo Spirito
  • Sabato 28 gennaio h10.00 Cappella Brancacci e h11.30 Santo Spirito
  • Sabato 11 febbraio h10.00 Cappella Brancacci e h11.30 Santo Spirito
  • Sabato 25 febbraio h10.00 Cappella Brancacci e h11.30 Santo Spirito
  • Sabato 11 marzo h10.00 Cappella Brancacci e h11.30 Santo Spirito
  • Sabato 25 marzo h10.00 Cappella Brancacci e h11.30 Santo Spirito

 

I costi per partecipare a entrambe le visite nella stessa giornata sono i seguenti:
Adulti: €11,00 (residenti città metropolitana) – €15,00 (non residenti città metropolitana)
Giovani 18-25 anni: €9,00 (residenti città metropolitana) – €13,00 (non residenti città metropolitana)
Minori di 18 anni: €4,00 (residenti città metropolitana), €8,00 (non residenti città metropolitana)

Qui di seguito invece i dettagli delle visite singole, per chi desiderasse partecipare alla visita guidata della sola Cappella Brancacci o della sola Fondazione Romano con Santo Spirito:
Adulti: €9,00 (residenti città metropolitana) – €11,00 (non residenti città metropolitana)
Giovani 18-25 anni: €7,00 (residenti città metropolitana) – €9,00 (non residenti città metropolitana)
Minori di 18 anni: €2,00 (residenti città metropolitana), €4,00 (non residenti città metropolitana)

Prenotazione obbligatoria. Per informazioni e prenotazioni:
Tel. 055-2768224 055-2768558

Piazza del Carmine festeggia la pedonalizzazione

Piazza del Carmine festeggia la pedonalizzazione. Domenica 11 gennaio 2015, dalle ore 10.00 alle ore 20.00, festa in Piazza del Carmine a Firenze per festeggiare con tutti i cittadini la pedonalizzazione della Piazza. Per animare la giornata sono previsti in programma spettacoli, animazione, laboratori per bambini, musica, libri e stand gastronomici degli esercenti dell’oltrarno.

http://www.edfirenze.eu/wp-content/uploads/2015/01/oltr_festa-carmine.jpg

Domenica 11 gennaio 2015, dalle ore 10.00 alle ore 20.00, festa in Piazza del Carmine a Firenze per festeggiare con tutti i cittadini la pedonalizzazione della Piazza. Per animare la giornata sono previsti in programma spettacoli, animazione, laboratori per bambini, musica, libri e stand gastronomici degli esercenti dell’oltrarno.

Torna al Menu della Rubrica

Capodanno in tramvia

Capodanno in tramvia. Ztl no stop e chiusure delle zone dove si svolgeranno gli eventi, ad iniziare da piazza del Carmine e dal piazzale del Re alle Cascine. Ma anche la tramvia in servizio tutta la notte, tre linee Ataf fino alle 22 e cinque navette per raggiungere il centro e le aree dei concerti dai parcheggi esterni.

Sono queste le principali novità in materia di circolazione e di trasporto pubblico predisposte dall’ufficio mobilità in occasione delle iniziative per il Capodanno che, rispetto agli anni scorsi, vede il debutto di due nuove location rispettivamente in Oltrarno (piazza del Carmine) e nel parco delle Cascine (piazzale del Re). Niente concerto invece alla stazione di Santa Maria Novella, che nel recente passato ha ospitato l’evento clou dei festeggiamenti.
Entrando nel dettaglio, viene confermata la prosecuzione della Ztl no stop fino alle 8 di giovedì 1 gennaio (con prosecuzione dalle 19.30 di mercoledì 31 dicembre) mentre i primi provvedimenti in Oltrarno scatteranno dalle 7 di martedì 30 dicembre, in specifico divieti di sosta, in piazza del Carmine (nella porzione dell’area di parcheggio al centro della piazza, fronte numeri civici 20 e 21, lato piazza Piattellina) e in piazza Piattellina (su tutta l’area). Dalla stessa ora di mercoledì 31 dicembre i divieti di sosta si amplieranno su tutta la piazza del Carmine mentre dalle 13 sarà la volta di via Santa Monaca, Borgo Stella e via d’Ardiglione (tratto via Santa Monaca-Borgo Stella). Alle 18 scatteranno i divieti di transito in piazza del Carmine (direttrice Santa Monaca-Piattellina) e in piazza Piattellina (intera piazza) mentre alle 20.30 sarà la volta della chiusura di via Santa Monaca (tratto via d’Ardiglione-via dei Serragli). In Borgo Stella, nel tratto compreso fra via d’Ardiglione e via dei Serragli, sarà istituito il senso unico in direzione via dei Serragli.
Per quanto riguarda il Parco delle Cascine, i primi provvedimenti che prenderanno il via sono i divieti di sosta sul piazzale delle Cascine (il 27 e il 31 dicembre). Mercoledì alle 8 scatteranno i divieti di sosta anche in via Tartini (da piazza Puccini fino al numero civico 1/A), via del Quercione, viale della Tinaia mentre dalle 15 sarà la volta dei divieti di sosta in viale degli Olmi e piazzale Jefferson (su tutta la rotonda). Dalle 20 saranno istituiti i divieti di transito in via del Fosso Macinante, via del Visarno (tratto via del Fosso Macinante-piazzale Jefferson), piazzale Jefferson, viale degli Olmi, piazzale delle Cascine, via delle Cascine (da via Paisiello a piazzale delle Cascine), via dell’Aeronautica (tratto piazzale delle Cascine-viale del Pegaso (tratto viale dell’Aeronautica-via del Barco), via del Barco. La passerella dell’Isolotto sarà riservata ai soli pedoni: né biciclette né motorini neanche condotti a mano.
Previsti inoltre, dalle 19.30 di mercoledì 31 dicembre divieti di sosta in via Paolieri (fino alle 8 del 1° gennaio).
Per quanto riguarda il trasporto pubblico, la tramvia funzionerà no stop per tutta la notte sull’interna linea (da Villa Costanza alla stazione di Santa Maria Novella) invece di fermarsi come gli scorsi anni alla Leopolda. Novità anche per quanto riguarda i bus dell’Ataf: il servizio non cesserà completamente alle 20, tre linee continueranno a circolare fino alle 22 su percorsi limitati per permettere a cittadini e visitatori di raggiungere le aree dove si svolgono gli eventi. Si tratta della linea 17 (da Coverciano arriverà fino a piazza Puccini dove sarà il capolinea), della 14 (dal capolinea di via della Ripa, zona via Aretina, fino a Careggi) e la 22 (da Novoli fino alla Stazione di Santa Maria Novella dove farà capolinea). Per questi bus sarà necessario il biglietto. Saranno invece gratuite le cinque navette che, fino alle 2, collegheranno le zone esterne, e in particolar modo i parcheggi, al centro e ai luoghi dove si svolgono gli eventi. In dettaglio la prima collegherà il parcheggio del Parterre a piazza San Marco; la seconda il parcheggio della Calza a piazza Stazione; la terza la zona di Sorgane e il parcheggio di viale Europa a piazza Stazione; la quarta da via Novelli (zona Coverciano) a piazza Stazione passando dai parcheggi di piazza Alberti e piazza Beccaria. La quinta navetta è invece a servizio del concerto al parco delle Cascine e collegherà piazzale Jefferson (la fermata della tramvia) a piazzale delle Cascine e piazza Puccini

Riassetto Piazza del Carmine

Riassetto Piazza del Carmine. In vista della pedonalizzazione dell’area centrale prospiciente alla Basilica del Carmine in programma a partire dal 11 gennaio, sono stati predisposti dagli uffici della mobilità gli atti propedeutici alla nuova organizzazione della sosta e della viabilità nella zona.


Si inizia lunedì 15 dicembre con gli interventi per la revoca del parcheggio a pagamento in piazza Cestello, che diventerà ad uso esclusivo dei residenti (un’ottantina di posti) dopo alcuni interventi per la riorganizzazione degli spazi destinati alla sosta. Dalle 8 quindi scatterà il divieto di sosta per tutti i veicoli: una volta terminati i lavori la sosta continuerà ad essere vietata eccetto che per residenti Ztl settori A e B muniti di contrassegno, dei mezzi degli invalidi e di quelli per i trasporto merci con contrassegno negli spazi loro riservati. Previste inoltre alcune modifiche della viabilità nella zona intorno alla piazza. Prima di tutto sarà riaperta al transito via del Cestello: saranno infatti rimossi i paletti e le catene in modo che da consentire la svolta dei veicoli da Borgo San Frediano verso la piazza. Cambieranno senso di marcia via del Piaggione (senso unico da piazza del Cestello verso via del Tiratoio in modo che l’accesso sia consentito soltanto attraverso un itinerario sorvegliato dalla porta telematica di Borgo San Frediano), via del Tiratoio (nel tratto tra via del Piaggione-lungarno Soderini si circolerà da piazza del Tiratoio verso lungarno Soderini). La nuova organizzazione della sosta scatterà non appena saranno terminati i lavori di segnaletica orizzontale e verticale.
Scatteranno mercoledì 17 dicembre i primi provvedimenti in piazza del Carmine per consentire l’esecuzione di alcuni interventi propedeutici alla riorganizzazione della piazza e al riassetto complessivo della viabilità della zona. In concreto nella corsia di transito tra Borgo San Frediano-Borgo la sosta sarà riservata ai residenti Ztl settori A-B. Nella corsia di transito da Borgo Stella a piazza Pialtellina sarà istituito un senso unico di marcia verso piazza Pialtellina: sul lato edifici saranno collocati posti auto per residenti, come pure sulla striscia opposta alla chiesa. Senso unico anche nella corsia di transito da via Santa Monaca a Borgo Stella e delimitazione di posti per residenti sempre sul lato edifici. Nella complessiva riorganizzazione della sosta sono previsti anche posti per invalidi e per il carico e scarico delle merci.
Modifiche per la sosta anche in via Santa Monaca (sul lato numero civici pari), dove potranno parcheggiare, negli spazi loro dedicati, i residenti, i mezzi del trasporto merci e gli scooter.

Natale Diladdarno

Sarà un mese ricco di eventi il dicembre d’Oltrarno. Il Comitato Oltrarno Promuove ha messo a punto un calendario variegato, pensato appositamente per soddisfare anche i tipi più esigenti. Si inizia giovedì 4 dicembre con la 4a edizione di “Contemporaneamente”, l’iniziativa che vedrà coinvolti, fino al 24 dicembre, più di 30 spazi e gallerie di via Maggio in un’unica rassegna fatta di esposizioni, letture, conferenze e concerti.


Sabato 6 dicembre verrà inaugurata presso il Pio Istituto de’Bardi in via de’Michelozzi 2 la mostra di artigianato artistico “Viaggio in Oltrarno fra Mani, Arnesi e Fantasia”, visitabile fino al 21 dicembre dalle 15 alle 19 nei prefestivi e dalle 11 alle 19 nei festivi.
Sempre sabato 6, in via Maggio alle 16, si terrà la presentazione del libro “Pratolino. Il sogno alchemico di Francesco I de’ Medici. Miti, simboli e allegorie” di Costanza Riva. L’autrice sarà di nuovo in via Maggio alla stessa ora sabato 13 per parlare di “Bianca Cappello e la Grotta Grande di Boboli”. Entrambi gli incontri si terranno al numero 42r di via Maggio, nel palazzo dove la nobildonna veneziana visse alla fine del XVI secolo e dove oggi sorge la Galleria Turchi.
Domenica 7 dicembre, dalle 9 alle 22, sarà la volta del tradizionale “Mercato Lungolemura” che andrà da Porta San Frediano fino al Torrino di Santa Rosa. Dalle 15.30 intrattenimento musicale con il gruppo “Leaving Train”. Sabato 13, alle 19, inaugurazione della Galleria ZetaEffe in via Maggio 47r con la presentazione della mostra fotografica di Max e Tommaso Parissi che sarà visitabile fino al 31 dicembre.

La giornata più ricca, in termini di iniziative, sarà però quella di domenica 14 dicembre con “Natale in Diladdarno”, durante la quale i negozi resteranno aperti per gli acquisti natalizi e sarà allestito il consueto mercato del piccolo antiquariato in piazza Santo Spirito.