Organic Cities Network Europe, presentazione a Palazzo Vecchio

Organic Cities Network Europe, presentazione a Palazzo Vecchio

Si è svolta oggi a Palazzo Vecchio la presentazione della prima assemblea annuale di Organic Cities Network Europe che si terrà a Firenze il 6 e 7 dicembre. Alla presentazione hanno partecipato la vicesindaca e assessora all’educazione Cristina Giachi, Aurélie Solans (Comune di Parigi), Berhard Kromp (Comune di Vienna) e Claudio Serafini (direttore di Organic Cities Network Europe)

Il 6 e 7 dicembre arriveranno a Firenze, per la prima assemblea annuale di Organic Cities Network Europe, grazie al Comune di Firenze e a Firenze Bio, gli amministratori di città globali, come Parigi e Vienna; di territori, Parrenzo in Croazia, e di città medie Tartu in Estonia,Växjö in Svezia; i sindaci di piccoli villaggi, Correns, in Francia o Seeham in Austria. I rappresentati della rete tedesca delle Biostädte (Amburgo, Monaco, Lauf, Norimberga e altre 10 città) e di Citta del Bio.

La rete Organic Cities Network Europe e’ stata fondata ufficialmente nel Municipio di Parigi l’8 gennaio scorso. Della rete fanno parte città globali come Parigi e Vienna, città medie come la città svedese Vaxjo, ‘Premio europeo per lo sviluppo sostenibile’. Tra i membri fondatori, Norimberga, città simbolo per il settore bio, perché sede della Biofach, la più autorevole e grande fiera del settore biologico al mondo, con 2500 espositori e 50.000 visitatori specializzati.

L'articolo Organic Cities Network Europe, presentazione a Palazzo Vecchio proviene da www.controradio.it.

Turismo, firmato il patto tra Firenze e 17 comuni dell’area metropolitana

Turismo, firmato il patto tra Firenze e 17 comuni dell’area metropolitana

Firmato il patto tra Firenze e 17 comuni dell’area metropolitana oggi in Palazzo Vecchio. Lo scopo è quello di gestire i flussi turistici e promuovere il territorio

Itinerari culturali, verdi, sportivi ed enogastronomici per gestire i flussi turistici e promuovere il territorio metropolitano fiorentino. È l’obiettivo del patto tra Comune di Firenze e 17 comuni dell’area metropolitana che è stato siglato oggi in Palazzo Vecchio alla presenza dell’assessore al Turismo del Comune di Firenze Cecilia Del Re, dell’assessore regionale al Turismo Stefano Ciuoffo e dei sindaci e assessori dei comuni inseriti nell’ambito turistico.

Obiettivo: dar vita a una programmazione forte e congiunta in materia di turismo, attuando quanto previsto dalla legge regionale per gli ambiti turistici. Con la firma dell’accordo, nasce un coordinamento di sindaci (la ‘Conferenza’) che avrà il compito di approvare i piani triennali e i progetti straordinari.

“Uno strumento concreto – ha spiegato l’assessore Del Re – per condividere le strategie a livello metropolitano e gestire in modo coordinato le funzioni di accoglienza, informazione e promozione turistica. Siamo orientati a promuovere in particolare il turismo culturale, verde, esperienziale, itinerante, sportivo ed enogastronomico. Un modo per valorizzare le opportunità turistiche del territorio, contribuire a gestire i flussi e a contenere la pressione turistica registrata negli ultimi anni su alcune aree delimitate. Questo accordo – ha concluso l’assessore Del Re – è anche la base per accedere ai contributi regionali messi a bando per gli ambiti e i prodotti turistici”.

I comuni dell’ambito turistico individuati dalla Regione Toscana sono Bagno a Ripoli, Calenzano, Campi Bisenzio, Fiesole, Figline e Incisa Valdarno, Firenze, Impruneta, Lastra a Signa, Londa, Pelago, Pontassieve, Reggello, Rignano sull’Arno, Rufina, Scandicci, Sesto Fiorentino, Signa e Vaglia.

L'articolo Turismo, firmato il patto tra Firenze e 17 comuni dell’area metropolitana proviene da www.controradio.it.

Firenze, Palazzo Vecchio: Narciso Parigi dirige progetto discografico “Italia, America e ritorno”

Firenze, Palazzo Vecchio: Narciso Parigi dirige progetto discografico “Italia, America e ritorno”

La Sala d’Arme di Palazzo Vecchio ospita, mercoledì 28 novembre alle 17, la presentazione del progetto discografico “Italia, America e ritorno” con la voce di Lorenzo Andreaggi e la direzione artistica di Narciso Parigi.

Un progetto bellissimo dove Narciso Parigi, ambasciatore della fiorentinità, passa il testimone ad un giovane. Un passaggio – sottolinea la presidente della Commissione cultura Maria Federica Giuliani – che ha un significato particolare perché sottolinea la continuità della tradizione fiorentina nella canzone e nella musica e per quello che ha rappresentato e rappresenta ancora Narciso Parigi.

L’evento è stato presentato dalla presidente della Commissione cultura Maria Federica giuliani con Lorenzo Andreaggi e Sergio Salaorni che produrrà il cd avendone sposato il progetto.

Un cantante che abbiamo festeggiato di recente, col sindaco Nardella, per i suoi 90 anni e che è ancora conosciutissimo all’estero ed è amatissimo a Firenze. Bisogna fare uno sforzo importante affinché questa nostra tradizione venga valorizzata ed oggi lo è grazie a Lorenzo Andreaggi che raccoglie questo importante testimone da Narciso Parigi”.

Nel corso della serata saranno presentate ufficialmente le canzoni inedite nel CD in lavorazione ed al quale parteciperanno, artisticamente, anche Stefano Bollani ed Irene Grandi.

Saranno presenti alla serata Narciso Parigi, Lorenzo Andreaggi, Sergio Salaorni, Bruno Scantamburlo, il trio Le Signorine, Giancarlo Antognoni e Gino Salica.

L'articolo Firenze, Palazzo Vecchio: Narciso Parigi dirige progetto discografico “Italia, America e ritorno” proviene da www.controradio.it.

Giornata contro violenza donne: bandiera a mezz’asta, domenica, a Palazzo Vecchio

Giornata contro violenza donne: bandiera a mezz’asta, domenica, a Palazzo Vecchio

Bandiera a mezz’asta a Palazzo Vecchio, domenica prossima, 25 novembre, per condannare in modo simbolico la violenza contro le donne in occasione della giornata mondiale per sensibilizzare i cittadini su questo tema.

Il Comune ha raccolto l’invito arrivato da Milano, tramite Daria Colombo, delegata del sindaco per le Pari opportunità, e ha aderito all’iniziativa.

“Sono 108 le vittime di femminicidi avvenuti in Toscana tra il 2006 e il 2017, sette i casi nello scorso anno. A compierli, soprattutto partner ed ex partner”, ha ricordato il sindaco Nardella.

“In Italia nei primi dieci mesi di quest’anno – ha continuato il sindaco – le vittime di femminicidio sono state 106, una ogni 72 ore. Un bollettino di guerra, una strage silenziosa di cui purtroppo si parla troppo poco.”

“Una Giornata come questa è insieme un monito e un’occasione per portare in primo piano quella che è una vera e propria emergenza e brutalità da combattere in ogni modo”, ha concluso.

L'articolo Giornata contro violenza donne: bandiera a mezz’asta, domenica, a Palazzo Vecchio proviene da www.controradio.it.

Minniti (PD): “C’è via democratica contro i nazionalpopulisti”

Minniti (PD): “C’è via democratica contro i nazionalpopulisti”

“Possiamo dare un segno molto importante: in questa sfida che va ben oltre i confini dell’Italia, l’Italia può rappresentare un riferimento, oggi più che mai, per dire che c’è una via democratica forte, appassionata e coinvolgente per sconfiggere i nazionalpopulisti”.

Lo ha detto Marco Minniti, deputato Pd ed ex ministro dell’Interno, alla presentazione del suo libro ‘Sicurezza è libertà’ con l’ex premier Matteo Renzi a Firenze

“Nella totale disconnessione con la realtà – continua Minniti -, può accadere che chi insegue il nemico politico non capisca che un ministro delle Infrastrutture non può esultare dopo un voto in Parlamento.”

Dopo il crollo del ponte Morandi “un governo degno di questo nome – ha affermato Minniti – unisce le forze, lavora nella maniera più unitaria possibile per ricostruire, lancia una grande campagna di manutenzione su quello che può non reggere.”

“Hanno fatto l’opposto – conclude Minniti -, hanno identificato il nemico politico verso cui indirizzare la rabbia. Poi hanno talmente accarezzato la rabbia che ha colpito anche loro.”

L'articolo Minniti (PD): “C’è via democratica contro i nazionalpopulisti” proviene da www.controradio.it.