Riapre il Glue Alternative Concept Space

Riapre il Glue Alternative Concept Space

Dopo due anni di chiusura forzata riapre il Glue Alternative Concept Space. Da Paolo Benvegnù alle serate del Rock Contest torna la musica dal vivo in uno dei locali più amati di Firenze.

“A mano a mano” sono le parole  scelte dai gestori del locale e che che accompagneranno la nuova stagione del Glue, “per ricordarci che in un settore come il nostro è importante avere pazienza e perseveranza”.

“Ci siamo dati del tempo per tornare con una struttura capace di sostenere una riapertura degna delle vostre aspettative e per studiare una formula adatta a sostenere un periodo complesso come quello che stiamo vivendo.  Per questo abbiamo scelto di aprire il nostro palcoscenico dando un’attenzione particolare a band e realtà del territorio; quelle che più di tutti hanno sofferto l’effetto “collo di bottiglia” che la pandemia ha avuto nel settore culturale”, aggiungono nel comunicato di presentazione della nuova stagione.

Non mancheranno appuntamenti dal respiro nazionale (per esempio il concerto dei Diaframma il 15 ottobre) e la consueta programmazione del cineforum, ma si tratta di una stagione è tutta da costruire e a mano a mano, che non farà mancare tante sorprese.

“A mano a mano” è una canzone di Rino Gaetano a cui era particolarmente legato uno storico collaboratore del Glue, Vincent Silicato, venuto a mancare pochi giorni fa. “Amico e ‘collega’  Vincent era riuscito alla perfezione ad incollarsi a noi senza alcun tipo di sforzo, con i suoi abbracci travolgenti e un atteggiamento sempre positivo e disponibile; il suo era il primo sorriso ad accogliervi all’ingresso e l’ultimo a salutarvi a fine serata”.

La riapertura, sabato 8 ottobre, è affidata ad uno dei più bravi cantautori nostrani, Paolo Benvegnù, per proseguire poi il 15 con i Diaframma di Federico Fiumani, e le serate del Rock Contest (eliminatorie e semifinali).

Di seguito il calendario dei prossimi eventi nel dettaglio:

SABATO 8 OTTOBRE 
Paolo Benvegnù – Woodworm label
DELLE INUTILI PREMONIZIONI vol.2

SABATO 15 OTTOBRE 
Diaframma

MERCOLEDÌ 26 
Rock Contest Controradio

SABATO 29 
Easy Cure

VENERDÌ 4 NOVEMBRE
 Rock Contest Controradio

MARTEDÌ 8 NOVEMBRE
 Rock Contest Controradio

GIOVEDÌ 17 NOVEMBRE
 Rock Contest Controradio

Il Glue si trova in viale Manfredo fanti 20, a Firenze, info@gluefirenze.com

 

 

L'articolo Riapre il Glue Alternative Concept Space da www.controradio.it.

Da Ziggy Stardust agli anni 80: Paolo Benvegnù

Da Ziggy Stardust agli anni 80: Paolo Benvegnù

Il ritorno di Ziggy Stardust. Monsummano Terme apre le celebrazioni per i 50 anni dell’album di David Bowie che ha cambiato il rock. Intervista a Paolo Benvegnù uno dei tanti artisti coinvolti nell’evento di mercoledì 15 giugno.

Terza edizione del progetto “L’uomo che cadde su Monsummano Terme”. Dopo le celebrazioni della sua prima venuta in Italia nel 1969 (proprio nella città della Valdinievole), il legame con il Duca Bianco ritrova nuovo slancio con un’altra ricorrenza speciale: l’uscita il 16 giugno del 1972 del monumentale album “The Rise and Fall of Ziggy Stardust”.

Mercoledì 15 giugno in piazza Giusti un cast stellare ripercorrerà le note di The Rise and Fall of Ziggy Stardust. Dalle ore 21:00 tanti artisti che riproporranno, ognuno con il suo stile e sensibilità, i brani di Ziggy Stardust e alcune delle pietre miliari di Bowie.

A tirare le fila di questa grande super band sarà l’Orchestra Multietnica di Arezzo diretta da Enrico Fink, un ensemble di trenta musicisti provenienti da vari paesi del mondo (Libano, Albania, Algeria, Giappone, Russia, Bangladesh, Argentina, Olanda e Colombia). Sul palco assieme a loro Paolo Benvegnù, Andrea Chimenti, i Modena City Ramblers, Finaz e Nuto della Bandabardò, i Piqued Jacks e la star inglese Dana Gillespie, musa ispiratrice e vocalist di Bowie proprio negli anni di Ziggy Stardust, che sarà a Monsummano Terme per la sua unica apparizione italiana del 2022.
Ad accompagnare questo grande cast ci saranno le incursioni danzanti della compagnia Motus, co-produttrice del concerto-evento insieme a Officine della Cultura e la conduzione di Clive Malcolm Griffiths.

L’intervista al cantautore Paolo Benvegnù, che per l’occasione, sentito da Giustina Terenzi ne ha approfittato per raccontare la sua ultima avventura discografica: “Delle Inutili Premonizioni – Venti anni di misconosciuto tascabile vol. 2”; un omaggio appassionato, riletto con l’inconfondibile stile di Benvegnù, a brani tratti dalla New Wave anni 80, dai  New Order ai Joy Division, Roxy Music, Tears for Fears e molti altri. 

INFO Primo settore posti seduti € 20,00; secondo settore posti seduti € 15,00; terzo settore posti in piedi € 10,00. I biglietti saranno in vendita su www.ticketone.it e presso il circuito BoxOfficeToscana da venerdì 6 maggio.

L'articolo Da Ziggy Stardust agli anni 80: Paolo Benvegnù da www.controradio.it.

Sonic Sunday’s Sessions ospita Paolo Benvegnù

Sonic Sunday’s Sessions ospita Paolo Benvegnù

Domenica 2 maggio dalle 15:30, la miniserie Sonic Sunday’s  Sessions. Ospite Paolo Benvegnù con i brani dell’ultimo disco assieme alla nuova formazione. Conduce Giustina Terenzi.

Sonic Sunday’s Sessions è una miniserie a puntate in diffusione digitale nella quale i musicisti usciti dal primo lockdown si raccontano in un modo originale.

Ogni episodio è un incontro a cuore aperto dentro il percorso musicale e artistico dei protagonisti che proporranno un live esclusivo girato al General Recording Studio di Firenze. I conduttori di Controradio creeranno con l’artista un dialogo emotivo offrendo l’opportunità di parlarne con un timbro intimo e personale.

Il programma sarà disponibile sul canale YouTube di Blackcandy, in radio su Controradio (93.6 e 98.9) e sulle pagine Facebook di Blackcandy Produzioni, Controradio e Rockcontest.

Dopo il Maestro Pellegrini (Zen Circus) e Lucio Leoni è il turno del cantautore Paolo Benevegnù. Ad interagire con gli ospiti come sempre i conduttori di Controradio: Giustina Terenzi e Giovanni Barbasso.

Domenica 2 maggio dalle 15:30 Paolo Benvegnù eseguirà un live esclusivo con la nuova formazione proponendo brani dall’ultimo lavoro “Dell’odio dell’innocenza”

 

L'articolo Sonic Sunday’s Sessions ospita Paolo Benvegnù proviene da www.controradio.it.

Rock Contest 2020, vincono i Bob and The Apple!

Rock Contest 2020, vincono i Bob and The Apple!

L'articolo Rock Contest 2020, vincono i Bob and The Apple! proviene da www.controradio.it.

Rock Contest 2020, vincono i Bob and The Apple!

Rock Contest 2020, vincono i Bob and The Apple!

L'articolo Rock Contest 2020, vincono i Bob and The Apple! proviene da www.controradio.it.