Maiorano confermato presidente del Conservatorio Cherubini

Maiorano confermato presidente del Conservatorio Cherubini

Pasquale Maiorano è stato confermato da Lorenzo Fioramonti, neo ministro dell’Istruzione, dell’università e della ricerca, alla presidenza del Conservatorio Cherubini. “Ringrazio il Consiglio accademico ed il Ministro per la rinnovata fiducia. Sono molto contento della conferma del mio incarico in quanto mi permette di continuare a portare avanti, in perfetta sintonia con il direttore Paolo Zampini, le numerose iniziative che vedono protagonista il Conservatorio Cherubini”, ha detto Maiorano.

“La mia conferma anche nel direttivo della Conferenza dei presidenti dei conservatori mi consentirà di continuare il mio impegno alla realizzazione di quelle riforme del sistema Afam ancora in itinere, a partire dalla completa statizzazione dei Conservatori parificati”, ha continuato il presidente.
Con la lezione conferenza con Tom Beghin dell’Orhpeus Instituut, entra nel vivo la stagione di eventi ed iniziative del Conservatorio. Il tema dell’incontro di venerdì 13 settembre alle 17  è ‘Il pianoforte francese di Beethoven. Un racconto di ambizione e frustrazione’. L’evento fa parte di una serie di incontri del quinto workshop di ricerca artistica musicale che il Conservatorio organizza in collaborazione internazionale con il Conservatorio Verdi di Milano e l’Orpheus Instituut di Gent, propedeutica all’avviamento del Terzo Ciclo universitario.

L'articolo Maiorano confermato presidente del Conservatorio Cherubini proviene da www.controradio.it.

Firenze,’Dallapiccola Days’: dal 4 al 6 maggio concerti, performance e film d’arte

Firenze,’Dallapiccola Days’: dal 4 al 6 maggio concerti, performance e film d’arte

Una tre giorni dedicata al compositore Luigi Dallapiccola e ai colleghi del ‘900 fiorentino, con 60 ore di concerti e performance, tre film d’arte e una lectio magistralis: i ‘Dallapiccola days’ si svolgeranno dal 4 al 6 maggio in luoghi diversi della città di Firenze.

L’evento, che conta 200 esecutori per 81 composizioni, è stato commissionato dal Maggio Musicale fiorentino al centro studi Luigi Dallapiccola e al conservatorio di musica Luigi Cherubini dove Dallapiccola è stato dal 1923 al 1967, prima come studente e poi come docente. L’iniziativa, dedicata al compositore istriano-fiorentino che ha segnato la storia musicale del Novecento, si aprirà sabato 4 maggio con il concerto jazz realizzato per i detenuti di Sollicciano e proseguirà con altri eventi sparsi in città fino alla serata conclusiva, lunedì 6 maggio, al teatro del Maggio musicale con il concerto dei solisti e dell’orchestra del conservatorio. A circa un mese di distanza poi (sabato 8 giugno) si svolgerà il concerto dei giovani direttori d’orchestra del Cherubini con l’ensemble Luigi Dallapiccola.

Il sovrintendente del Maggio musicale Cristiano Chiarot, ha spiegato che “saranno tre giorni intensi imperniati su Luigi Dallapiccola che non tralasceranno a fianco della musica e del jazz anche discussioni come la lectio magistralis tenuta da Luciano Alberti, performance teatrali e di cinema”. “Questo evento – ha aggiunto il sindaco di Firenze Dario Nardella – ci fa capire quanto Firenze sia stata fondamentale nella cultura musicale, possiamo dire che è una delle città in Europa che ha avuto i più importanti compositori del Novecento”. Per Paolo Zampini, direttore del conservatorio Cherubini, l’iniziativa è “l’occasione per rendere omaggio ad una figura di enorme spessore artistico del quale il conservatorio conserva memorie di ogni tipo.”

L'articolo Firenze,’Dallapiccola Days’: dal 4 al 6 maggio concerti, performance e film d’arte proviene da www.controradio.it.