Capodanno fiorentino polare e popolare

Capodanno fiorentino polare e popolare. “Ringrazio i fiorentini, i visitatori e i turisti che, con pochissime eccezioni, hanno accolto il nostro appello a mantenere comportamenti civili e di buon senso”. Lo ha detto il sindaco Dario Nardella a proposito della festa del Capodanno 2015 che si è svolta tra piazza del Carmine, piazzale del Re alle Cascine, piazza Signoria e piazza Santissima Annunziata, registrando un grande successo di partecipazione.
Ai concerti gratuiti nelle piazze hanno assistito 30.000 persone che hanno sfidato le temperature polari pur di esserci: 10.0000 alle Cascine, 8.000 in piazza del Carmine, 8.000 in piazza della Signoria e 4.000 in piazza Santissima Annunziata. A quanto risulta dalle ricognizioni fatte sembra che non ci siano stati incidenti di rilievo a persone per i botti o viabilità. Per quanto riguarda l’ordine pubblico, erano in servizio 120 agenti della Polizia municipale.
“Vorrei rivolgere un ringraziamento sentito a coloro che hanno lavorato tutta la notte – ha continuato il sindaco – e agli addetti di Quadrifoglio che stamani all’alba hanno iniziato a pulire la città dopo i festeggiamenti”.
Il clou della festa è stato al Parco delle Cascine dove il sindaco è salito sul palco con Mario Biondi per attendere l’arrivo del nuovo anno e stappare lo spumante. Nardella ha iniziato il tour tra le piazze del Capodanno 2015 da piazza del Carmine, dove con la vicesindaca Ieri mattina , invece, il sindaco Nardella si è recato al nuovo Teatro dell’Opera di Firenze per il tradizionale concerto di Capodanno che ha avuto come protagoniste tre delle sette orchestre della Scuola di Musica di Fiesole, fondata dal Maestro Piero Farulli: l’Orchestra dei Ragazzi, la Galilei e i valenti musicisti dell’Orchestra Giovanile Italiana.