Capodanno, Ermal Meta, Morgan, Raphael Gualazzi per il concertone pop al Piazzale Michelangelo

Capodanno, Ermal Meta, Morgan, Raphael Gualazzi per il concertone pop al Piazzale Michelangelo

Capodanno, Ermal Meta, Morgan, Raphael Gualazzi per il concertone pop di Capodanno 2018 al Piazzale Michelangelo

Ermal Meta, Morgan e Raphael Gualazzi sono il trio protagonista del concertone pop al Piazzale Michelangelo per il Capodanno fiorentino 2018. Gli altri luoghi coinvolti per la festa del 31 dicembre saranno Piazza Signoria, Piazza Santissima Annunziata, Piazza Bartali e l’Oltrarno. A organizzare il concertone al Piazzale sarà la società Nozze di Figaro, che ha partecipato all’avviso pubblico del Comune per la selezione. L’evento sarà autofinanziato tramite sponsor. A condurre la serata sarà il cantante Lorenzo Baglioni.

Ogni piazza avrà un proprio tema dominante: la musica classica in Signoria, la possibilità di istallazioni sonore e luminose in Santissima Annunziata, marching band in stile New Orleans in Oltrarno, e iniziative per famiglie e circo e laboratori per bambini già dal pomeriggio del 31 a Gavinana. Il concerto e gli altri eventi del Capodanno saranno a ingresso libero.

“Anche per questo Capodanno – afferma il sindaco Dario Nardella – vogliamo una festa diffusa in tutta la città, adatta per tutti i gusti. Riproponiamo il concertone al piazzale, che lo scorso anno fu un grande successo di pubblico e sicurezza, con tre artisti eterogenei che sicuramente incontreranno i gusti di pubblici diversi. Ma non mancheranno alternative, dal centro con la tradizionale Piazza Signoria con il concerto di musica classica diretto dal maestro Giuseppe Lanzetta, fino a Gavinana, con piazza Bartali, che lo scorso anno fu affollata di famiglie e bambini. (edl)

L'articolo Capodanno, Ermal Meta, Morgan, Raphael Gualazzi per il concertone pop al Piazzale Michelangelo proviene da www.controradio.it.

Capodanno a Firenze: torna il concertone al piazzale Michelangelo

Capodanno a Firenze: torna il concertone al piazzale Michelangelo

Torna, dopo il debutto lo scorso anno, il concertone pop di Capodanno al Piazzale Michelangelo. Gli altri luoghi coinvolti per la festa del 31 dicembre saranno Piazza Signoria, Piazza Santissima Annunziata, Piazza Bartali e l’Oltrarno, che sarà teatro di un evento itinerante. Lo ha deciso la giunta comunale.

”Riproponiamo il Piazzale Michelangelo – sottolinea il sindaco Dario Nardella – dopo che lo scorso anno l’esperimento fu un grande successo di pubblico e sicurezza. Nostra intenzione è coinvolgere inoltre tutta la città con musica e divertimento, dal centro con la tradizionale Piazza Signoria, fino a Gavinana, con piazza Bartali, che lo scorso anno fu affollata di famiglie e bambini”.

L’amministrazione selezionerà, tramite due distinti avvisi pubblici, i migliori progetti che saranno proposti secondo le linee di indirizzo approvate dalla giunta. Un primo avviso, già pubblicato e consultabile sulla rete civica del Comune al link http://www.comune.fi.it/export/sites/retecivica/comune_firenze/b andi/elenco_avvisi.html, ha per oggetto il Concertone al Piazzale.

I progetti, da presentare entro il 20 novembre, dovranno riguardare iniziative ad accesso libero e gratuito, compatibili con il luogo individuato per l’evento, e totalmente autofinanziate, anche con l’apporto di sponsor privati o per mezzo di attività economico/commerciali. La selezione terrà conto soprattutto della qualità artistica del progetto, dell’impatto estetico degli allestimenti, della sostenibilità organizzativa ed economica. Un avviso analogo di prossima pubblicazione, destinato tuttavia a soli enti e associazioni senza scopo di lucro, sarà volto a ricevere progetti per le altre piazze del Capodanno. Ogni piazza avrà un proprio tema dominante: la musica classica in Signoria, la possibilità di istallazioni sonore e luminose in Santissima Annunziata, jazz, dixieland e funky in Oltrarno, e iniziative per famiglie e laboratori per bambini già dal pomeriggio del 31 a Gavinana.

Per il finanziamento dei contributi destinati alla realizzazione delle iniziative di Capodanno (ad eccezione del Concertone, come detto totalmente autofinanziato), oltreché per la realizzazione di addobbi natalizi in Città (luminarie e alberi di natale), l’amministrazione ha anche emanato un avviso di ricerca sponsor, pubblicato e consultabile sulla rete civica allo stesso link.

L'articolo Capodanno a Firenze: torna il concertone al piazzale Michelangelo proviene da www.controradio.it.

‘Le strade sicure le fanno le donne che le attraversano!’

‘Le strade sicure le fanno le donne che le attraversano!’

‘Le strade sicure le fanno le donne che le attraversano’: manifestazione in solidarietà alle donne stuprate a Firenze e a tutte le vittime di violenza di genere. Appuntamento per stasera, sabato 16 settembre, alle ore 20,30 al Piazzale Michelangelo.

‘Le strade sicure le fanno le donne che le attraversano’ è una manifestazione di solidarietà per tutte le vittime di violenze di genere. Diversi i motivi che vogliono essere ribaditi, sottolineati e messi in luce con questo evento:

–       Non si tratta dell’emergenza dell’ultimo minuto ma che la cultura dello stupro esiste ovunque si dica che la vittima “se l’è cercata” o “chissà se è vero”.

–       Tutte le vittime di violenza devono essere credute ed hanno un grande coraggio.

–       Le donne non vogliamo essere sorvegliate e controllate, in piena logica paternalista, dagli stessi, sindaco incluso, che impongono codici di comportamento e di abbigliamento.

–       Le donne non vogliono essere strumentalizzate da razzisti quando a stuprare è lo straniero.

–       Le strade sicure le fanno le donne che le attraversano e ciascun@ conquista la propria libertà, giorno per giorno, lottando contro violenze fuori e dentro casa.

–       Dire che sono le donne, colpevoli, a provocare è come dire che gli uomini, tutti, sarebbero naturalmente predisposti allo stupro. Sappiamo che non è così.

–       Le donne vogliono potersi difendere da sole e investire su se stesse, sulla loro capacità di fare rete, di valorizzare l’esperienza di ciascuna.

L'articolo ‘Le strade sicure le fanno le donne che le attraversano!’ proviene da www.controradio.it.

Denuncia stupro: Firenze, domani corteo di solidarietà con studentesse Usa

Denuncia stupro: Firenze, domani corteo di solidarietà con studentesse Usa

Iniziativa a Piazzale Michelangelo alle 20,30 organizzata dalla rete nazionale “NonunadimenoFirenze”.

Corteo, domani sera a Firenze, in solidarietà con le due studentesse Usa che hanno denunciato di essere state stuprate da due carabinieri. A lanciarlo sui social, annunciandolo per le 20,30, il gruppo Facebook “NonunadimenoFirenze”: l’iniziativa, che sulla pagina conta già svariate centinaia di aderenti, partirà domani sera dal piazzale Michelangelo, vicino al locale dove è avvenuto l’incontro tra i carabinieri e le ragazze.
“Le strade sicure le fanno le donne che le attraversano”, e’ lo slogan del corteo, al quale i partecipanti, dalla pagina facebook, sono invitati a non portare bandiere e manifesti di altro tipo se non “antisessista”.
“Si scende in piazza per ribadire che quanto è avvenuto non è emergenza dell’ultimo minuto – si legge sul sito -. La cultura dello stupro esiste ovunque si dica che la vittima “se l’è cercata” o “chissà se è vero”. Tutte le vittime di violenza devono essere credute ed hanno un grande coraggio. Le donne non vogliono essere sorvegliate e controllate, in piena logica paternalista, dagli stessi, sindaco incluso, che impongono codici di comportamento e di abbigliamento. Le donne non vogliono essere strumentalizzate da razzisti quando a stuprare è lo straniero.”
Le strade sicure le fanno le donne che le attraversano – si legge ancora sull’evento – e ciascuna conquista la propria libertà, giorno per giorno, lottando contro violenze fuori e dentro casa. Dire che sono le donne, colpevoli, a provocare è come dire che gli uomini, tutti, sarebbero naturalmente predisposti allo stupro. Sappiamo che non è così. Le donne vogliono potersi difendere da sole e investire su sè stesse, sulla loro capacità di fare rete, di valorizzare l’esperienza di ciascuna“.

L'articolo Denuncia stupro: Firenze, domani corteo di solidarietà con studentesse Usa proviene da www.controradio.it.

Flower al Piazzale, Nardella giovedì su alberi, tramvia, moschea a migranti

Flower al Piazzale, Nardella giovedì su alberi, tramvia, moschea a migranti

Proseguono gli appuntamenti del Flower, lo spazio estivo sulla terrazza panoramica di Firenze. Giovedì talk show al Piazzale con il sindaco Dario Nardella. Venerdì  gli stati generali dell’artigianato con l’assessore Cecilia Del Re

Una settimana tra musica e talk show al piazzale Michelangelo: proseguono gli appuntamenti del Flower, lo spazio estivo adagiato sulla terrazza panoramica di Firenze.

Domani, martedì 5 settembre, sul palco del Flower saliranno invece i Sinedades, band toscana dall’anima sudamericana. La voce di Erika Boschi e la chitarra di Agustin Cornejo si intrecciano, componendo melodie e raccontando storie. In un’atmosfera di intima essenzialità, si fondono i continenti delle loro origini e le rispettive tradizioni sonore: il folk europeo si mescola con i ritmi sudamericani. I testi, in spagnolo, sono accomunati da temi ricorrenti: la connessione con la natura, l’amore, la fantasia, il sogno, l’approfittare del tempo, il viaggio. Il progetto si è qualificato come primo classificato del Progetto “Toscana100Band” di Regione Toscana, bando che premiava i migliori progetti musicali regionali. Inizio concerto ore 21.30.

Mercoledì 6 settembre alle ore 21 si parte per un viaggio nella storia del rock con lo spettacolo “Rock Tales: Transgression”, prodotto da Arno Klein e Manipolo Fiorentino e scritto da Cristiano Burgio e Giulia Rosini. Lo stesso Burgio (prosa), con Iacopo Meille (canto) e Federico Piras (chitarre, loop e cori), daranno vita a un personaggio che condurrà il pubblico indietro nel tempo, dalla metà degli anni ’50 alla fine degli anni ’70, facendo emergere gli aspetti musicali e storici che hanno tratteggiato la nascita e l’affermarsi del rock. “Alla fine degli anni ’50, dopo la sconvolgente esibizione tv di Elvis Presley all’Ed Sullivan Show – racconto gli autori – un deputato presentò al Congresso un disegno di legge per bandire la musica rock dagli Stati Uniti e per vietarne l’esecuzione e l’ascolto. Il puritanesimo, la tradizione, i poteri conservatori si sentivano minacciati. Ci siamo immaginati un processo in cui il personaggio, grottesco e surreale, compie un’arringa finale contro il rock stesso. Le musiche e i brani, parallelamente, accompagnano il pubblico fino al verdetto, con un’inaspettata conclusione”.

Giovedì 7 settembre, “This is Florence” porta al piazzale Michelangelo il sindaco Dario Nardella, per una chiacchierata che spazierà dal destino del patrimonio arboreo allo stato dell’arte sulle due linee di tranvia in costruzione, dalla questione della moschea a quella del nuovo stadio della Fiorentina, dalle piazze che fanno discutere alla questione delle periferie, fino alle recenti prese di posizione sul decreto Minniti sugli immigrati e alla questione sicurezza e anti terrorismo. L’appuntamento è alle ore 21.

Venerdì 8 settembre (ore 21) ancora protagonista l’anima più profonda della città, con la serata dal titolo “Artigiani, un tesoro fiorentino”. Agli stati generali dell’artigianato fiorentino prenderanno parte alcuni dei protagonisti del tessuto economico cittadino, tra cui Alessandro Sorani (Presidente Confartigianato), Bianca Guscelli (Brandimarte), Gabriele Maselli (Cornici), Alessandro Penco (Penco Orefice), Riccardo Bianchi (pittore restauratore), in aperto dialogo con l’assessore allo Sviluppo economico Cecilia Del Re.

Chiude la settimana la perfomance live di Lucille Dj, con una sessione di ascolto meditato per la rassegna Flower Power Groove, domenica 10 settembre dalle ore 21.

Tutti gli incontri sono a ingresso libero, i talk show sono ascoltabili anche in diretta sulle frequenze di Controradio (93.600 Mhz FM per le province di Firenze, Prato e Pistoia, 98.900 Mhz FM per le province di Pisa, Lucca e Livorno) e in streaming su www.controradio.it e sulla pagina Facebook Controradio Firenze.

 

L'articolo Flower al Piazzale, Nardella giovedì su alberi, tramvia, moschea a migranti proviene da www.controradio.it.