Il gusto degli artisti

 

Conferenza a Palazzo Davanzati :“Il gusto degli artisti”
Si intitola “Il gusto degli artisti” ed è la conferenza che la storica dell’arte Ludovica Sebregondi terrà sabato 18 aprile, alle ore 11, nel Museo di Palazzo Davanzati (via Porta Rossa 13, Firenze).


Artisti diversi, di tempi distanti, hanno spesso dimostrato attenzione al cibo, e non solo alla sua raffigurazione, ma anche alla sua preparazione, alle ricette, alla sua influenza sulla salute. Non a caso ancora oggi col termine “ricetta” indichiamo sia ingredienti e modi preparazione di un piatto, ma anche la prescrizione di una medicina.
La conferenza verterà sul cibo come espressione di civiltà, di luoghi e periodi, ma proposto con l’occhio di artisti più o meno famosi, lontani cronologicamente quali Mariotto Albertinelli, Pontormo, Michelangelo, il futurista Fillia, Guido Peyron, Picasso, che hanno lasciato testimonianze che ci permettono di introdurci nel loro mondo, nel loro quotidiano, ma anche nella cultura di un periodo.
L’ingresso alla conferenza è con il biglietto del museo, fino a esaurimento dei posti disponibili.

Picasso e la modernita’ spagnola

Ultimi giorni a Palazzo Strozzi per la mostra Picasso e la modernita’ spagnola, che chiuderà il 25 gennaio. Picasso e la modernità spagnola accoglie circa 90 opere della produzione di Picasso e di altri artisti tra dipinti, sculture, disegni, incisioni e una ripresa cinematografica, grazie alla collaborazione tra la Fondazione Palazzo Strozzi e il Museo Nacional Centro de Arte Reina Sofía di Madrid. Tra le opere esposte sono presenti celebri capolavori come il Ritratto di Dora Maar, la Testa di cavallo e Il pittore e la modella di Picasso, Siurana, il sentiero di Miró e inoltre i disegni, le incisioni e i dipinti preparatori di Picasso per il grande capolavoro Guernica, mai esposti in numero così elevato fuori dalla Spagna.

Giovedì per i giovani

Giovedì per i giovani. Oggi, giovedì 27 novembre dalle ore 19 alle ore 22.
Studenti delle scuole superiori di Firenze diventano per una sera le guide del pubblico alla mostra Picasso e la modernità spagnola.Un evento speciale per visitare la mostra con occhi nuovi, confrontandosi con il punto di vista degli studenti che presentano ai visitatori alcune opere del percorso espositivo.Visita gratuita con il biglietto d’ingresso della mostra.

Il progetto Giovedì per i giovani è realizzato grazie alla collaborazione della professoressa Giovanna Ragionieri del Liceo Artistico Leon Battista Alberti e della professoressa Gloria Piani del Liceo Artistico di Porta Romana di Firenze.
Gli insegnati interessati a partecipare con le proprie classi al progetto Giovedì per i giovani nelle prossime mostre possono rivolgersi al dipartimento di educazione di Palazzo Strozzi.

Info
info@palazzostrozzi.org

Martedì al cinema con Palazzo Strozzi

La rassegna ospitata dal cinema Odeon in collaborazione con Palazzo Strozzi, in concomitanza sulla mostra dedicata a Picasso,stasera alle ore 20,30 è in programma, con ingresso libero, l’imperdibile Donne sull’orlo di una crisi di nervi, il film che segno negli anni 80 la consacrazione di Pedro Aldomovar.

Storie di donne abbandonate in un appartamento da affittare nella Madrid di fine anni ’80. Farsa degli equivoci con lacrime che ha il dinamismo di un vaudeville francese, l’eleganza di una commedia sofisticata made in USA e la cattiveria sorniona di Billy Wilder. In più il tocco inconfondibile di Almodóvar, il monello del cinema spagnolo postfranchista.

La Spagna, Picasso, il cinema. La selezione di film di questa ottava edizione di “I martedì al cinema con Palazzo Strozzi” intreccia strade e percorsi artistici diversi, che durante il Novecento hanno segnato la cultura iberica (ed europea) grazie a una riflessione su temi cruciali come la guerra e la lotta politica, e grazie al racconto lucido e originale di una società sempre in bilico tra tradizione e modernità. Dalla satira dissacrante di Luis Buñuel all’impegno di Ken Loach, dalle passioni di Pedro Almodóvar alle inquietudini di Fernando Arrabal e Alejandro Amenábar, la rassegna propone un’affascinante avventura fatta di storie, immagini, suoni, visioni.

Autunno al Museo Novecento

Autunno al Museo Novecento – Incontri e conferenze nel nuovo museo di Firenze
Dopo l’inaugurazione dello scorso 24 giugno, il Museo Novecento (Piazza S. M. Novella, Spedale delle Leopoldine), che nei primi mesi di apertura ha fatto registrare oltre 30mila visite, si apre alla città con incontri e conferenze per confermarsi nuovo punto di riferimento per tutti gli amanti dell’arte.

Dall’8 ottobre, per tre mercoledì, un ciclo di incontri su Picasso e l’Italia in collaborazione con Fondazione Palazzo Strozzi ; dal 29 ottobre, per tutto il mese di novembre, al via il ciclo I segreti dell’artista, per scoprire e conoscere le opere delle Collezioni Civiche con studiosi e restauratori. I cicli di incontri sono a cura di Valentina Gensini.
Oltre ai due cicli, sono previsti altri appuntamenti dedicati all’approfondimento di tematiche legate all’arte del XX secolo, alle opere del Museo, e alle collezioni comunali.

Tutti gli incontri, ad ingresso libero fino a esaurimento posti, si terranno negli spazi dell’altana (ultimo livello del Museo).

Ciclo di incontri Picasso e l’Italia

In collaborazione con Fondazione Palazzo Strozzi

Mercoledì 8 ottobre ore 17.30

Maria Grazia Messina  – Picasso e il cubismo: una questione aperta

Molteplici sono le chiavi di lettura del cubismo, e dell’opera di Picasso in particolare. La conferenza intende portare l’attenzione sulla cultura visiva di Picasso, sull’orizzonte delle suggestioni, fra merci, pubblicità, fotografia, in atto nella Parigi del primo decennio del ’900.

La rivoluzione dei media, la multiforme rete dei nuovi modi di comunicazione urbana, innesca diverse modalità della percezione e  di conseguenza innovative processualità di lavoro. Ma Picasso volge i dispositivi massmediatici a un’altrimenti élitaria riflessione sui modi e codici della rappresentazione visiva.

Mercoledì 15 ottobre ore 17.30

Caterina Zappia – Picasso e gli italiani: la suggestione degli  antichi maestri e i rapporti con gli artisti contemporanei

I rapporti tra il maestro spagnolo e il nostro paese, che visitò due volte, sono più intensi di quanto si pensi: tali legami sono attestati tanto dalla lezione che l’arte italiana antica e contemporanea esercitò sulla sua opera quanto dalla nutrita serie di lettere che intellettuali, politici e artisti gli inviarono tra il 1905 ed il 1965.

Mercoledì 22 ottobre ore 17.30

Eva Francioli – Sulle orme di Picasso. Conferenza itinerante alle collezioni del Museo Novecento

In che misura l’opera di Picasso ha influenzato l’arte italiana del ventesimo secolo? Quali i temi, le iconografie, le sperimentazioni tecniche e linguistiche? La conferenza itinerante, condotta tra le collezioni del Museo Novecento, si offre come spunto di riflessione sulle permanenze, le variazioni e i superamenti dei modelli picassiani, a partire da un confronto diretto e aperto con le opere di alcuni tra i principali artisti italiani del secolo scorso.

Ciclo di incontri I segreti dell’artista

Mercoledì 29 ottobre ore 17:30

Davide Lacagnina – Il caso Pirandello: i tempi della storia, i tempi dell’arte

Con esposizione speciale dell’opera I tondi, di Fausto Pirandello

L’incontro sarà dedicato al dipinto “I tondi” di Fausto Pirandello, donato dall’artista al Comune di Firenze nel 1967: un’opera-chiave del periodo di formazione del pittore a Parigi, fra anni venti e trenta. Le ricerche condotte in occasione dell’ordinamento del Museo Novecento hanno messo in discussione la cronologia dell’opera, tradizionalmente assegnata al 1929. Come da consuetudine nel catalogo di Pirandello così come in quelli di molti altri artisti della sua generazione, si tratta in realtà di un rifacimento della seconda metà del Novecento: è il ritorno a un tema caro all’artista, di cui esistono altri esemplari, anche con varianti, che si configura come il tentativo di ricostruire à rebours una biografia creativa, fissando momenti e ragioni di un percorso poetico, in cui i tempi della storia non sempre coincidono con quelli dell’arte.

Il ciclo proseguirà per tutto il mese di novembre (ogni mercoledì alle 17.30) con visite itineranti ed incontri con i restauratori.

Gli altri incontri

In collaborazione con:

Fondazione Bardini Peyron

1 ottobre ore 17.30

Conferenza di Mario Ruffini – Giovanni Colacicchi e la musica.

Con la proiezione del documentario di Clemente Fiorentini Giovanni Colacicchi e Flavia Arlotta: cronaca famigliare e vita d’artista

L’incontro fa parte di un ciclo promosso da Fondazione Parchi Monumentali Bardini Peyron

Advancing Women Artists Foundation

29 ottobre ore 17.30

Presentazione del libro When the World Answered – Le artiste e l’alluvione a cura di Linda Falcone e Jane Fortune.