Pisa, assaltano armati banca: banditi in fuga

Pisa, assaltano armati banca: banditi in fuga

Assalto in pieno giorno a una filiale del Credit Agricole alla periferia di Pisa. Due banditi, armati di pistola, hanno prima mandato in frantumi una vetrata dalla banca e poi hanno minacciato gli impiegati senza però riuscire a portare a compimento la rapina.

Subito dopo si sono allontanati praticamente senza bottino. Sull’episodio avvenuto intorno alle 15.30 indagano i carabinieri di Pisa.
Secondo quanto appreso, i due malviventi si sarebbero allontanati a bordo di un’utilitaria, verosimilmente rubata. Di essa alcuni testimoni sarebbero riusciti a fornire il numero di targa.

I due fuggitivi si sarebbero allontanati imboccando una strada che conduce fuori città. Le ricerche sono in corso. Uno di loro, secondo altre testimonianze, indossava una felpa con una scritta del ‘Grande fratello’.

L'articolo Pisa, assaltano armati banca: banditi in fuga proviene da www.controradio.it.

Sicurezza, sindaco Conti: “Bene invio agenti a questura Pisa”

Sicurezza, sindaco Conti: “Bene invio agenti a questura Pisa”

Il sindaco Michele Conti, esprime “soddisfazione per l’assegnazione di 14 nuove unità agli uffici della polizia di Stato di Pisa”, annunciati oggi  dal Viminale.

“Preferisco parlare poco e lavorare molto per portare a casa dei risultati per la città – sottolinea Conti – e intendo continuare a farlo in ogni ambito della mia azione amministrativa, interloquendo con i ministeri e gli organi preposti per affrontare criticità e problemi che i miei predecessori non sono riusciti a risolvere per anni”.

“La nostra priorità – aggiunge il sindaco – è riportare la sicurezza in città, in questa direzione ci muoviamo in accordo col Viminale grazie al quale arriveranno nuovi agenti da impiegare sul territorio.

Abbiamo promesso impegno sul fronte del potenziamento delle forze dell’ordine ed è quello che stiamo facendo da quando ci siamo insediati: è in corso il bando per l’assunzione di 34 nuovi agenti di polizia municipale, ci muoviamo attraverso i nostri canali con il ministero dell’Interno che sta dando le risposte che i cittadini pisani si aspettano. A questo proposito il contributo fondamentale di Susanna Ceccardi, nominata nello staff del ministro Salvini, è una garanzia per il territorio e lo sarà anche nel futuro”.

“La sicurezza – conclude Ceccardi – per la Lega, Salvini e la sottoscritta è una priorità. Per decenni, con la sinistra alla guida del Comune, Pisa e i pisani sono stati ostaggio di delinquenti, immigrati e rapinatori. Ora la musica è cambiata, e la nota di oggi del Viminale, che conferma un maggior numero di agenti anche per la questura di Pisa lo dimostra”.

L'articolo Sicurezza, sindaco Conti: “Bene invio agenti a questura Pisa” proviene da www.controradio.it.

Pisa, disabili: nasce nuovo centro per idrochinesi

Pisa, disabili: nasce nuovo centro per idrochinesi

Un nuovo progetto che prevede la realizzazione di un centro diagnostico e riabilitativo a Pisa, presso l’area artigianale di Ospedaletto, dotato di due piscine dove sarà possibile, per le persone con paralisi cerebrale, fare terapia di idrochinesi.

Lo ha annunciato questa mattina il presidente del Comitato di Pisa della Croce Rossa Antonio Cerrai, al convegno ‘Il miglioramento della qualità della vita per la persone con paralisi cerebrale’, organizzato dalle associazioni Eppursimuove e coordinamento dei Caregivers, con la collaborazione di Stella Maris.

“Il progetto – ha spiegato Cerrai – è già stato approvato ed è già presente nella previsione urbanistica del Comune. Siamo già in possesso dell’immobile dove saranno realizzate due piscine: una lineare, per il camminamento, e una rettangolare per l’idrochinesi”.

Secondo Maria Antonietta Scognamiglio del coordinamento Caregivers il nuovo centro “è una risposta importante alle esigenze del territorio che ora ha una sola vasca di idrochiensi con una lista di famiglie che vi si rivolgono lunga e che copre una zona vastissima, perché queste attività sono necessarie a persone affette da diverse disabilità, non solo nell’età evolutiva, ma anche nella vita adulta”.

“Apprendo con entusiasmo del progetto – ha concluso Gianna Gambaccini, assessore pisana alle Politiche sociali e presidente della Società della salute di Pisa – e auspico che possano essere strutturati percorsi per la disabilità e la non autosufficienza sempre più personalizzati

L'articolo Pisa, disabili: nasce nuovo centro per idrochinesi proviene da www.controradio.it.

Pisa: Ha sindrome X fragile, si laurea con 110 e lode

Pisa: Ha sindrome X fragile, si laurea con 110 e lode

Si chiama Luca Razzauti lo studente affetto dalla sindrome dell’X fragile che con il massimo dei voti si è laureato al corso di laurea magistrale in Storia e forme delle arti visive, dello spettacolo e dei nuovi media.

La laurea, è una storia di impegno e passione. “Quando, alla fine del corso di studio, – spiega Luca Razzauti – mi sono trovato a dover scegliere l’argomento per la tesi, non ho avuto dubbi: raccontare la mia storia. Così mi sono messo alla prova con questo tentativo di scrittura scenografica autobiografica”.

“Ho seguito Luca in tutto il suo percorso formativo – ha detto il rettore Paolo Mancarella – imparando ad apprezzare la forza e il coraggio con cui riesce quotidianamente a superare gli ostacoli dovuti alla sua condizione. La storia di Luca è una bellissima lezione di vita, dignità e determinazione”.

Razzauti, 31 anni, livornese, è affetto dalla sindrome dell’X fragile, una patologia che conferisce tratti autistici con relativa difficoltà comunicativa. Nel 2014 si è laureato in Discipline dello spettacolo e della comunicazione, sempre all’Università di Pisa, con 110 e lode. “Ancora una volta – continua Razzauti – mi trovo a dover ringraziare l’Università di Pisa che mi ha permesso di conseguire questo nuovo traguardo della laurea magistrale. Quando ho scelto l’argomento della tesi ero titubante per il timore di scadere nella banalità. Una sensazione di inadeguatezza data dal confronto della mia semplice storia con quelle importanti di eroi antichi e moderni”.

“Mi ha aiutato a uscire da questa incertezza la riflessione sul film ‘Ovosodo’, di Paolo Virzì, incentrato su un personaggio antieroico per eccellenza che, nonostante tutto, esce dalla storia con una sua umanità piena di dignità

L'articolo Pisa: Ha sindrome X fragile, si laurea con 110 e lode proviene da www.controradio.it.

Pisa: stop vendita alcol la sera e bivacchi

Pisa: stop vendita alcol la sera e bivacchi

Lo prevedono ben  tre ordinanze che saranno in vigore dall’8 ottobre. Per il sindaco Conti  serviranno per contrastare degrado, ‘malamovida’ e bivacchi in centro storico

La prima ordinanza riguarda il divieto di vendita, anche per asporto, di bevande alcoliche dalle 21 alle 24, il divieto per i negozi di vicinato e alimentari di detenerle in frigo.  Per gli esercizi di somministrazione vietata la distribuzione di bevande dalle 21 alle 3 in contenitori di vetro o lattine, salvo che il consumo di alcol avvenga all’interno dei locali o nelle aree di pertinenza dell’attività.

La seconda ordinanza, invece, oltre al consumo di alcol, riguarderà il divieto di sedersi, sdraiarsi o dormire sul suolo pubblico, sui gradini di edifici pubblici e privati, di monumenti e luoghi di culto e negli spazi verdi.

Infine, su tutto il territorio comunale, divieto di campeggio, bivacco e accampamento al di fuori delle aree espressamente destinate, anche mediante l’utilizzo di veicoli di ogni genere, nonché di tende, coperture e costruzioni o attrezzature varie.

“Ho firmato queste tre ordinanze – spiega il sindaco Michele Conti – perché siano adottate misure diventate improrogabili: l’obiettivo è riqualificare il centro storico della città che deve essere ordinato e pulito. Faremo rispettare le ordinanze – continua – soprattutto nell’asse turistico che parte dalla stazione, attraversa il centro e arriva a piazza dei Miracoli”.

Intanto, nella notte tra sabato e domenica scorsi la polizia municipale di Pisa ha scoperto l’ennesimo deposito di birre all’interno di un appartamento: sequestrate 1200 confezioni pronte per essere vendute abusivamente nei luoghi maggiormente frequentati della movida pisana. I vigili urbani hanno emesso un verbale di 5 mila euro nei confronti del cittadino straniero che si trovava all’interno del fondo

L'articolo Pisa: stop vendita alcol la sera e bivacchi proviene da www.controradio.it.