Pisa, operaio si schiaccia le gambe sotto macchinario, è grave

Pisa, operaio si schiaccia le gambe sotto macchinario, è grave

L’incidente è avvenuto in un’azienda di Castelfranco di Sotto. L’uomo è stato portato con urgenza all’ospedale di Empoli

Un uomo, di cui non sono state rese note ancora le generalità, si è infortunato sul lavoro in un’azienda di Castelfranco di Sotto (Pisa) che si occupa di smerigliatura di pellami. L’operaio, per cause in corso di accertamento, avrebbe riportato un trauma da schiacciamento alle gambe mentre stava operando con un macchinario. Il 118 lo ha soccorso sul posto e accompagnato in ambulanza all’ospedale di Empoli (Firenze). Le sue condizioni sono giudicate gravi ma stabili. Del caso si stanno occupando i tecnici della prevenzione infortuni nei luoghi di lavoro della Asl Toscana Centro.

L'articolo Pisa, operaio si schiaccia le gambe sotto macchinario, è grave proviene da www.controradio.it.

Pisa: 72 nuovi alloggi popolari entro due anni

Pisa: 72 nuovi alloggi popolari entro due anni

L’assessore alla Casa, Ylenia Zambito: “il primo edificio ospiterà 39 famiglie, la fine dei lavori è prevista nel luglio 2019”.

Entro due anni il Comune di Pisa realizzerà e riassegnerà 72 nuovi alloggi popolari nel quartiere di Sant’Ermete, periferia sud-est della città. In occasione dell’annuncio Zambito ha spiegato: “Siamo in grado di dare il calendario ufficiale per i lavori che trasformeranno Sant’Ermete e daranno un alloggio nuovo e moderno ai residenti delle vecchie e degradate case popolari”.

“Può partire la realizzazione dell’intero progetto: il 12 dicembre si è arrivati all’aggiudicazione definitiva dei lavori per il primo edificio – ha detto l’assessore – con i traslochi che inizieranno a settembre, per il secondo edificio, che ospiterà 33 famiglie, il progetto è stato firmato il 19 dicembre, con l’ingresso nelle nuove case delle famiglie a novembre”.

Sono già stati realizzati, spiega una nota dell’amministrazione, “48 alloggi e demoliti quattro edifici lasciati vuoti dopo i traslochi. Sono rimaste 168 case di cui 47 sfitte non riassegnabili: altre 27 si sono liberate e vengono gestite dalla Società della Salute per l’emergenza abitativa, restano 94 case oggi abitate regolarmente”. “Avremo dato una casa nuova a 72 nuclei familiari rispetto agli attuali 94: manca quindi la sistemazione per le ultime 24 famiglie a cui provvederà la realizzazione degli altri 5 edifici” – conclude Zambito.

L'articolo Pisa: 72 nuovi alloggi popolari entro due anni proviene da www.controradio.it.

Capotreno aggredito, fermati 4 minorenni

Capotreno aggredito, fermati 4 minorenni

Pisa, quattro minorenni lucchesi sono stati fermati stamani dalla polfer alla stazione di Pisa dopo avere aggredito un capotreno che era intervenuto in soccorso di una ragazza infastidita dai quattro ragazzi a bordo di un treno regionale della linea Pisa-Lucca.

Secondo quanto si è appreso, una volta giunti in stazione i giovani hanno letteralmente pestato il capotreno e reagito con violenza anche all’intervento della polizia: sia il dipendente di Trenitalia sia due agenti sono rimasti feriti e trasportati al pronto soccorso.

La dinamica dell’episodio, avvenuto intorno alle 11, è ancora in fase di ricostruzione: i quattro minorenni si trovano all’interno degli uffici della polizia ferroviaria che sta ancora valutando i provvedimenti da prendere e le contestazioni di reato necessarie.

L’aggressione è avvenuta davanti a decine di passeggeri e il 118 ha inviato sul posto almeno tre ambulanze mentre anche la polizia di stato ha inviato pattuglie a supporto degli agenti della polfer preventivamente avvertiti dal capotreno che poi è stato aggredito e che ha riportato ferite piuttosto serie.

L'articolo Capotreno aggredito, fermati 4 minorenni proviene da www.controradio.it.

Morto per sospetta overdose in pineta

Morto per sospetta overdose in pineta

Marina di Pisa, il cadavere di un uomo, di origini nordafricane, morto presumibilmente per overdose,  è stato trovato stamani in una zona riparata in pineta, nei pressi di uno stabilimento balneare, da un passante che stava portando a passeggio il cane.

Sul posto è intervenuta la polizia che ha richiesto l’intervento del medico legale: la prima ipotesi degli inquirenti è che l’uomo sia morto in seguito ad una overdose causata da sostanza stupefacente.

Secondo quanto si è appreso, il corpo non presentava evidenti segni di violenza.

Inoltre, a rafforzare l’ipotesi dell’abuso di sostanze, nelle vicinanze del cadavere, la polizia avrebbe trovato materiale per il confezionamento delle dosi di stupefacenti.

L'articolo Morto per sospetta overdose in pineta proviene da www.controradio.it.

Morto per sospetta overdose in pineta

Morto per sospetta overdose in pineta

Marina di Pisa, il cadavere di un uomo, di origini nordafricane, morto presumibilmente per overdose,  è stato trovato stamani in una zona riparata in pineta, nei pressi di uno stabilimento balneare, da un passante che stava portando a passeggio il cane.

Sul posto è intervenuta la polizia che ha richiesto l’intervento del medico legale: la prima ipotesi degli inquirenti è che l’uomo sia morto in seguito ad una overdose causata da sostanza stupefacente.

Secondo quanto si è appreso, il corpo non presentava evidenti segni di violenza.

Inoltre, a rafforzare l’ipotesi dell’abuso di sostanze, nelle vicinanze del cadavere, la polizia avrebbe trovato materiale per il confezionamento delle dosi di stupefacenti.

L'articolo Morto per sospetta overdose in pineta proviene da www.controradio.it.