SCIOPERI E TRAFFICO: VENERDI’ ‘NERO’ PER FIRENZE

atafFermi per tutto il pomeriggio (dalle 15,15 alle 19,15),oggi, i bus della società del trasporto pubblico Ataf; a rischio anche il servizio dell’unica linea tranviaria della città, fatte salve, sia per bus che tram, le fasce di garanzia coperte dalla legge.

La circolazione in città, da giorni intasata per l’incrocio di svariati eventi, in particolare la settimana della moda con Pitti Immagine e il concerto dei Radiohead (50mila fan da tutta Italia), rischia il collasso totale con lo sciopero nazionale dei mezzi pubblici che potrebbe dare il colpo di grazia al traffico, già di per sé affaticato da tempo per la presenza di numerosi cantieri legati alla realizzazione di nuove linee tranviarie. Fermi per tutto il pomeriggio (dalle 15,15 alle 19,15),oggi, i bus della società del trasporto pubblico Ataf; a rischio anche il servizio dell’unica linea tranviaria della città, fatte salve, sia per bus che tram, le fasce di garanzia coperte dalla legge.

A complicare la situazione, nell’ultima giornata di Pitti Immagine, saranno anche le complesse operazioni di disallestimento della fiera della moda, accolta nella Fortezza da Basso (al centro dei viali che costituiscono le principali direttrici della viabilità a Firenze), che imporranno, come ogni anno modifiche alla circolazione nell’area.

Fino  alle 21 di oggi, inoltre, si fermeranno anche i treni (eccetto le regioni Piemonte e Valle d’Aosta e i convogli Tav, visto che le frecce circoleranno regolarmente). Per le corse regionali, fa sapere Ferrovie, saranno garantiti i servizi essenziali previsti in caso di sciopero nei giorni feriali, ovvero dalle 6 alle 9 e dalle 18 alle 21.

Quello sul trasporto pubblico “e’ uno sciopero nazionale che subiamo. L’appello che faccio ai fiorentini e’ quello di avere pazienza: purtroppo Firenze subisce questo sciopero in un momento molto impegnativo, fatto di cantieri e di eventi. Non ci voleva, ma ce ne dovremmo fare una ragione”. Lo sottolinea il sindaco Dario Nardella a margine delle celebrazioni del quinto anniversario del Sino-Italian design exchange centre. “Non possiamo che organizzarci per poterci muovere con strumenti alternativi. Da tre anni a Firenze– avanza un’ipotesi il primo cittadino- abbiamo il car sharing, che e’ un servizio molto sviluppato e puo’ essere una valida alternativa”. Ovviamente, ricorda Nardella, “nelle ore di punta, nelle fasce orarie tutelate, saranno garantiti i servizi del trasporto”.

The post SCIOPERI E TRAFFICO: VENERDI’ ‘NERO’ PER FIRENZE appeared first on Controradio.

TRAFFICO FIRENZE, PITTI, RADIOHEAD, LEGA PRO: TUTTO IN UNA SETTIMANA

traffico firenze

La prossima settimana Firenze ospiterà alcune manifestazioni destinate ad avere ripercussioni sulla circolazione cittadina. Si tratta di Pitti Immagine Uomo alla Fortezza da Basso, degli incontri dei Play Off della Lega pro di calcio in programma allo stadio Franchi e del concerto dei Radiohead al Parco delle Cascine, il primo appuntamento di un ricco programma di eventi ospiti al Visarno.

Per consentire lo svolgimento delle manifestazioni gli uffici della Mobilità di concerto con Polizia Municipale e Cosp hanno predisposto una serie di provvedimenti. “Raccomandiamo ai cittadini di porre attenzione alle modifiche e alla segnaletica – dichiara l’assessore alla mobilità Stefano Giorgetti -. E come già per i Mondiali di Ciclismo di utilizzare i mezzi pubblici e la mobilità alternativa, iniziando dalle biciclette”

PITTI IMMAGINE UOMO
Inizierà lunedì 12 giugno l’allestimento di Pitti Immagine Uomo. L’evento, che andrà avanti fino a venerdì 16 quanto è in programma lo smontaggio, sarà seguito da Pitti Bimbo (dal 22 al 24 giugno) e Pitti Filati (dal 28 al 30 giugno).
Montaggio
Ai provvedimenti propedeutici, già in vigore, lunedì 12 giugno si aggiungeranno quelli relativi all’allestimento della mostra. In piazzale Montelungo all’interno del parcheggio lato Fortezza l’accesso e la sosta saranno consentiti solo ai mezzi interessati alla manifestazione. In viale Strozzi lato piazzale Montelungo (dal sottopasso Belfiore al sottopasso Fratelli Rosselli lungo il bastione della ferrovia) saranno revocate le fermate bus e istituito un divieto di sosta con rimozione. Un tratto di circa 100 metri dall’intersezione Caduti di Nassirya sarà riservato alla sosta dei bus del trasporto pubblico urbano ed extraurbano. Sul restante tratto consentito l’arresto ai mezzi interessati alla manifestazione nelle due corsie lato ferrovia. Le fermate dei mezzi del trasporto pubblico delle linee nazionali e internazionale saranno spostate in via Detti, sul lato adiacente a viale Nenni, dove quindi è previsto un divieto di sosta con deroga per questi mezzi. E ancora i mezzi che percorrono viale Strozzi nella direttrice compresa fra viale Fratelli Rosselli e il sottopasso di piazza Bambine e Bambini di Belsan. Inoltre dalle 6 alle 20 (e comunque fino al termine delle operazioni di allestimento) via Caduti di Nassirya sarà chiusa: deroga per i mezzi interessati all’allestimento/disallestimento che potranno anche parcheggiare nella corsia di destra della carreggiata, per i mezzi di soccorso, i mezzi di trasposto pubblico urbano ed extraurbano, i taxi e gli Ncc. Sempre lunedì, ma dalle 8 alle 20 (e comunque fino al termine delle operazioni di allestimento) sarà chiuso anche viale Strozzi lato piazzale Montelungo dal sottopasso piazzale Belfiore al sottopasso Fratelli Rosselli: il transito sarà consentito solo ai mezzi di soccorso e polizia, ai veicoli interessati alla manifestazione, ai mezzi del trasporto pubblico urbano ed extraurbano, ai taxi e agli Ncc.
I giorni di mostra 

Gli eventi di Pitti Uomo iniziano martedì 13 e andranno avanti fino venerdì 16 giugno. In occasione dei giorni della mostra sono stati predisposti alcuni provvedimenti specifici. In piazza Bambine e Bambini di Beslan sarà riservata al servizio navette con corsia di uscita a senso verso via Dionisi. Viale Strozzi, o meglio il controviale da piazzale Montelungo a Porta Santa Maria Novella, sarà riservata alla sosta dei mezzi dei disabili mentre il lato del prato della Fortezza scatterà il divieto di sosta. E ancora via Faenza, nel tratto da piazza Madonna degli Aldobrandini a via Nazionale, sarà revocata l’area pedonale di tipo B e il transito sarà consentito al trasporto pubblico. Divieti di sosta anche in via Dionisi sul lato del Palazzo dei Congressi, da viale Strozzi verso piazza del Crocifisso (sosta consentita ai mezzi Ncc); in viale Guidoni sul lato San Donato nel controviale (sosta consentita alle navette); in tratti di via Mannelli con deroga per le navette e i mezzi Ncc.
Le operazioni di smontaggio
Il giorno più critico per la viabilità sarà venerdì 16 giugno quando sono in programma le operazioni di disallestimento degli stand. Prima di tutto piazzale Montelungo accesso e sosta saranno riservati ai soli mezzi interessati alla manifestazione. In viale Strozzi lato piazzale Montelungo (al sottopasso Belfiore al sottopasso Fratelli Rosselli lungo il bastione ferroviario) saranno replicati i provvedimenti già previsti il 12 giugno in occasione dello smontaggio: quindi la revoca delle fermate bus e l’istituzione di un divieto di sosta con rimozione. Confermato il tratto di 100 metri, dall’intersezione Caduti di Nassirya, per la sosta dei bus del trasporto pubblico urbano ed extraurbano mentre il restante tratto verrà riservato all’arresto dei mezzi interessati alla manifestazione nelle due corsie lato ferrovia. Si replica anche il provvedimento in via Detti, sul lato adiacente a viale Nenni, per lo spostamento delle fermate dei mezzi del trasporto pubblico delle linee nazionali e internazionale. I mezzi dello smontaggio utilizzeranno la rampa Spadolini, nel tratto viale Strozzi e Ponte degli Alpini, attualmente interessata dai cantieri della tramvia ma che sarà messa a disposizione dei mezzi in attesa di entrare alla Fortezza per le operazioni di disallestimento. Per lo stesso motivo sarà chiusa via Lorenzo Il Magnifico, tra via Leone X e viale Strozzi. Prevista inoltre ripetizione del divieto di transito in via Caduti di Nassirya dalle 6 alle 22 (e comunque fino al termine delle operazioni di disallestimento): deroga per i mezzi interessati all’allestimento/disallestimento che potranno anche parcheggiare nella corsia di destra della carreggiata. Via libera anche ai mezzi di soccorso, ai mezzi di trasposto pubblico urbano ed extraurbano, ai taxi e agli Ncc.
Infine previsto anche il bis del divieto di transito in viale Strozzi sul lato di piazzale Montelungo (dal sottopasso Belfiore al sottopasso Fratelli Rosselli): dalle 15 alle 22 potranno circolare solo i mezzi di soccorso e polizia, veicoli interessati alla manifestazione, i mezzi del trasporto pubblico urbano ed extraurbano, i taxi e gli Ncc. Sabato 17 giugno i veicoli provenienti da viale Strozzi, nella direttrice compresa tra viale Fratelli Rosselli e il sottopasso di Bambine e Bambini di Beslan, dovranno proseguire a diritto (eccetto autorizzati).
CONCERTO DEI RADIOHEAD ALLE CASCINE
Mercoledì 14 giugno al Visarno è in programma il concerto dei Radiohead. I primi provvedimenti scatteranno martedì 13 giugno: si tratta dei divieti di sosta e transito sul piazzale delle Cascine (lato adiacente via della Tinaia) con deroga per i mezzi interessati all’allestimento/disallestimento. La maggior parte dei provvedimenti saranno istituiti il giorno successivo e culmineranno con la chiusura del Parco (dalle 9). In dettaglio mercoledì 14 giugno dalle 6 sarà istituito un divieto di sosta in via delle Cascine (dal lato della Manifattura Tabacchi) per le fermate del trasporto pubblico. E ancora divieti di sosta in via del Fosso Macinante, via del Visarno (da via del Fosso Macinante a piazzale Jefferson), piazzale Jefferson, viale degli Olmi, via del Visarno (tra via delle Cascine e piazzale Jefferson escluso il tratto compreso tra via Fosso Macinante e piazzale Jefferson) con deroga per i mezzi autorizzati. In piazzale Vittorio Veneto saranno allestiti il parcheggio riservato ai bus dei fans club (tra via degli Olmi, via del Fosso Macinante e viale Fratelli Rosselli) e a ciclomotori e motocicli (nell’area compresa tra lungarno Vespucci, viale Fratelli Rosselli fino all’altezza di Corso Italia). Piazzale delle Cascine (dal lato vasca su tutto il fronte compreso tra viale del Quercione e viale della Tinaria) sarà riservato invece al parcheggio per i mezzi dei disabili.
Dalle 9 (fino alle 2 del giorno successivo) scatteranno invece i divieti di transito in via del Fosso Macinante, via del Visarno (tra via del Fosso Macinante e piazzale Jefferson), piazzale Jefferson, viale degli Olmi (tra piazzale Jefferson a piazzale delle Cascine), via delle Cascine (tra via Paisiello e piazzale delle Cascine) con deroga per i mezzi dei disabili e gli autorizzati, via del Barco (tra via Vespucci e viale Pegaso) con deroga per frontisti, via del Visarno (tra via delle Cascine e piazzale Jefferson escluso il tratto tra via del Fosso Macinante e piazzale Jefferson) con deroga per autorizzati. Previsti parcheggi dedicati a chi deve raggiungere le Pavoniere e le altre strutture del Parco in viale Lincoln da piazzale Vittorio Veneto.
PLAY OFF LEGA PRO
Tra gli eventi in programma la prossima settimana spiccano anche le semifinali dei Play Off Lega Pro di calcio. Gli incontri si svolgeranno allo stadio Franchi il 13 e 14 giugno. Ai consueti provvedimenti previsti per le partite, si aggiungeranno ulteriori divieti di sosta dalle 15 di martedì 13 alle 2 di giovedì 15 giugno in viale Fanti (tra via Volturno e via Calatafimi), via Volturno, via Pastrengo, viale Calatafimi (eccetto bus Ataf). Inoltre per la ricollocazione degli ambulanti di viale Nervi sarà istituito un divieto di sosta in viale Fanti (tra largo Gennarelli e viale dei Mille, lato stadio Ridolfi).
Previsti inoltre divieti di sosta dalle 15 di martedì 13 alle 2 di giovedì 15 giugno per parcheggi straordinari dei mezzi dei tifosi provenienti dall’uscita autostradale Firenze Impruneta in viale dei Tanini, per quelli invece che utilizzeranno l’uscita Firenze Sud in via Generale dalla Chiesa (lato Arno tra via Orlando e la vecchia via Aretina) e via Palazzeschi (lato destro tra via della Torre e via del Gignoro). Ai bus della tifoseria sarà riservata l’area del parcheggio della stazione di Rovezzano in via della Chimera. (mf)

The post TRAFFICO FIRENZE, PITTI, RADIOHEAD, LEGA PRO: TUTTO IN UNA SETTIMANA appeared first on Controradio.

18 febbraio 2016, incontro con l’Elettrice Palatina

Il 18 febbraio 2016 nella Sala di Bona della Galleria Palatina, a Palazzo Pitti, speciale rievocazione del personaggio storico

In occasione dell’anniversario della morte di Anna Maria Luisa (1677-1743), ultima del ramo granducale dei Medici, il Comune di Firenze e le Gallerie degli Uffizi propongono un suggestivo evento di rievocazione del personaggio storico in collaborazione con l’Associazione MUS.E.  Il suo grande merito ha fondamento nella stesura di un atto giuridico, noto come Patto di Famiglia, grazie al quale l’ultima erede della dinastia vincola allo Stato – il Granducato di Toscana – tutto il complesso dei beni che facevano parte delle collezioni medicee: «…Gallerie, Quadri, Statue, Biblioteche, Gioje ed altre cose preziose […] a condizione espressa che di quello è per ornamento dello Stato, per utilità del Pubblico e per attirare la curiosità dei forestieri, e non ne sarà nulla trasportato e levato fuori dalla Capitale e dello Stato del Gran Ducato». Si deve dunque a Lei la permanenza in Firenze di un patrimonio culturale senza eguali.

Il pubblico avrà l’occasione di incontrare Anna Maria Luisa de’ Medici a Palazzo Pitti (nella Sala di Bona della Galleria Palatina), uno dei luoghi per lei più significativi. Qui l’Elettrice soggiorna prima nella sua giovinezza e poi dal 1717, dopo una parentesi di 26 anni trascorsi a Düsseldorf  al fianco dell’Elettore Palatino Johan Wilhelm, portando nei suoi appartamenti – così come in città –, il raffinato gusto dell’arte coltivato già in Germania.
L’incontro con il personaggio, seguito da un dibattito con il pubblico, sarà l’occasione per meglio comprendere i tratti della figura e per immergersi nel contesto della Firenze del XVIII secolo, avviando un inedito e coinvolgente dialogo con la storia.

Gli incontri si svolgeranno in Sala Di Bona – previsti in tre repliche alle h15.00, h16.00 e h17.00 – sono gratuiti e sono riservati solo a coloro che si prenoteranno ai contatti 055-2768224 e 055-2768558, a partire dal giorno 10 febbraio 2016, fino a esaurimento posti; la partecipazione all’incontro è gratuita ma non comprende l’ingresso alla Galleria Palatina di Palazzo Pitti, che resta a pagamento.
Si ringraziano Bottega Filistrucchi e Sartoria Teatrale Fiorentina.

Per chi: per tutti, a partire dai 10 anni
Quando: 18 febbraio h15.00 – h16.00 – h17.00
Dove: Sala Di Bona – Palazzo Pitti, Piazza Pitti 1, Firenze

La partecipazione all’incontro è gratuita; la prenotazione è obbligatoria. È escluso l’accesso alla Galleria Palatina (ingresso a pagamento)

 

Per l’occasione ingresso gratuito per tutti nei seguenti Musei Civici Fiorentini:

  • Museo di Palazzo Vecchio, (compreso Torre e Scavi) orario di apertura 9.00-14.00
  • Museo Novecento, orario di apertura 9.00-14.00
  • Santa Maria Novella, orario di apertura 9.00-17.30
  • Cappella Brancacci, orario di apertura 10.00-17.00
  • Museo del Bigallo, orario di apertura 10.30-16.30

Le biglietterie chiudono un’ora prima del museo.

 

Per informazioni e prenotazioni
055-2768224 055-2768558
info@muse.comune.fi.it
www.musefirenze.it

Vintage Selection

Dal 1 al 4 luglio la Stazione Leopolda di Firenze accoglierà la 26esima edizione di Vintage Selection, una delle mostre più prestigiose in Italia e in Europa dedicate alla moda e all’oggettistica vintage & remake di qualità.

Anche in questo nuovo appuntamento, Vintage Selection si presenta come un vero e proprio laboratorio di ricerca che guarda alla moda del passato, ma proponendosi anche come archivio storico da cui i designer di oggi traggono spunto per le loro collezioni. Il tema guida sarà “The Colors of Food”: in linea con Pitti Filati, in scena negli stessi giorni alla Fortezza da Basso, troveremo al centro il colore, declinato attraverso la ricchezza e il fascino del cibo. Quest’ultimo sarà grande protagonista attraverso una serie di food-trucks, tutti rigorosamente vintage, che saranno posizionati sia all’interno della Stazione Leopolda che sul piazzale esterno, offrendo al pubblico cibi e bevande di qualità. Una perfetta sintonia sia con la passione sempre più dilagante per lo street food che con il tema centrale di Expo 2015.

Cosa vedremo a Vintage Selection n.26?
Da segnalare la sezione Remake e Modernariato dedicata alle collezioni delle aziende che realizzano vintage customizzato, dove trovare capi trasformati o sottoposti a trattamenti innovativi, tessuti in canapa e lino lavorati negli anni ’50 acquistabili direttamente. All’interno della Leopolda sarà inoltre possibile ammirare alcuni dei mitici modelli T1 della Volkswagen, detti Bulli: all’interno di uno in particolare avremo anche l’opportunità visionare film e video stando comodamente seduti all’interno del bellissimo mezzo d’epoca.
Colori e atmosfere pop saranno invece protagoniste nello spazio firmato Taf: elementi d’arredo in tinta unita e sorprendenti giochi camaleontici, tra pannelli di colore e oggetti legati al cibo, accoglieranno il pubblico per una speciale esperienza cromatica. Tutta l’ambientazione sarà sia un’istallazione che un grande set fotografico corredato da oggetti di scena come frutta, verdura e utensili da cucina dove farsi scattare foto nei giorni della manifestazione.
Sarà inoltre possibile farsi truccare e “acconciare” in stile vintage per diventare vere e proprie pin-up, grazie alla collaborazione di Tuballoswing.
Non mancherà infine lo spettacolo, con esibizioni di swing e boogie woogie, lezioni di ballo aperte, dj set e concerti.

Per conoscere nel dettaglio il programma della quattro giorni: www.stazione-leopolda.com

Jacopo Ligozzi a Palazzo Pitti e agli Uffizi

Jacopo Ligozzi a Palazzo Pitti e agli UffiziAl pittore Jacopo Ligozzi fino al 28 settembre è dedicata una mostra monografica – articolata nelle due sezioni aperte a Firenze, rispettivamente nella Galleria Palatina di Palazzo Pitti (Jacopo Ligozzi “pittore universalissimo”) e al Gabinetto Disegni e Stampe degli Uffizi (Jacopo Ligozzi, “altro Apelle”) – nell’ambito del programma di esposizioni di “Un anno ad arte 2014”.

Tuttavia l’interesse verso l’artista – veronese di nascita, ma che operò per almeno 50 anni a Firenze – non solo travalica i confini del Polo Museale Fiorentino, ma conferma la sua poliedrica e versatile fisionomia all’interno del panorama fiorentino.
Il prossimo 23 settembre, il Kunsthistorisches Institut in Florenz – Max-Planck-Institut (Palazzo Grifoni Budini Gattai, in via dei Servi 51, a Firenze), ospiterà la giornata di studi dal titolo “Jacopo Ligozzi ‘pittore universalissimo’”, con l’obiettivo di indagare i molteplici interessi di Ligozzi e di approfondire ulteriori aspetti e problematiche, invitando a confrontarsi tra loro studiosi attinenti a diverse aree tematiche e metodologiche. Dopo i saluti di uno dei due direttori del Kunsthistorisches Institut in Florenz, Alessandro Nova, e della Direttrice del Gabinetto Disegni e Stampe degli Uffizi, Marzia Faietti, i lavori prevedono l’intervento di numerosi studiosi: Elena Fumagalli, Sabine Crest, Alberto Cottino, Francesco Solinas, Lia Markey, Heiko Damm, Massimiliano Rossi. Concluderà la giornata l’altro direttore del Kunsthistorisches Institut in Florenz, Gerhard Wolf, con un intervento specifico dedicato al geniale artista di corte.
Inoltre, a Uberlandia in Brasile, meno di un mese fa si è tenuto il “34° Colloquio del Comitato brasiliano di storia dell’arte” cui hanno preso parte sia esponenti dei vari comitati nazionali, sia del Comitato Internazionale di storia dell’arte, di cui Marzia Faietti è uno dei vicepresidenti. Proprio il suo intervento, dal titolo “Linee di confine. Jacopo Ligozzi among science, art and spirituality”, ha destato un notevole interesse presso gli studiosi sudamericani, attratti dal tema delle esplorazioni europee nei loro continenti e dalle conoscenze della flora e fauna del Nuovo Continente così acquisite e raffigurate nei dipinti e nei disegni di Ligozzi.