Firenze, lite per giaciglio in stazione, accoltellato senzatetto

Firenze, lite per giaciglio in stazione, accoltellato senzatetto

La vittima di 35 anni ha riportato ferite giudicate guaribili in 25 giorni. L’ episodio è avvenuto nei pressi dell’uscita dello scalo, dal lato di piazza della Stazione.

Un clochard è stato accoltellato al volto ieri sera nella stazione ferroviaria di Santa Maria Novella, a Firenze, nel corso di una lite per il giaciglio, conteso con un’altra senzatetto. La donna, 45enne italiana, è stata arrestata dalla polfer per lesioni personali aggravate e minacce aggravate.

La donna e il suo compagno avrebbero invitato il 35enne a lasciare libero uno spazio che loro volevano occupare. In particolare, la donna lo avrebbe minacciato di morte e poi al rifiuto del 35enne ha estratto dagli abiti un coltello e lo ha colpito ripetutamente al volto e alla testa. L’uomo è fuggito e ha chiesto aiuto prima a una pattuglia dell’Esercito e poi a una della polfer.
Gli agenti hanno rintracciato la donna poco dopo nei pressi della stazione. A incastrarla, anche il racconto di alcuni testimoni e i video girati dalle telecamere di sorveglianza. Già nota alle forze dell’ordine, la donna nelle scorse settimane era stata denunciata poiché, ubriaca, aveva infranto la vetrata del dehor di un locale sempre in zona stazione.
Il 35enne, medicato al pronto soccorso, ha riportato ferite da arma da taglio al labbro, al padiglione auricolare e nella regione temporale.

L'articolo Firenze, lite per giaciglio in stazione, accoltellato senzatetto proviene da www.controradio.it.

Firenze, lite per giaciglio in stazione, accoltellato senzatetto

Firenze, lite per giaciglio in stazione, accoltellato senzatetto

La vittima di 35 anni ha riportato ferite giudicate guaribili in 25 giorni. L’ episodio è avvenuto nei pressi dell’uscita dello scalo, dal lato di piazza della Stazione.

Un clochard è stato accoltellato al volto ieri sera nella stazione ferroviaria di Santa Maria Novella, a Firenze, nel corso di una lite per il giaciglio, conteso con un’altra senzatetto. La donna, 45enne italiana, è stata arrestata dalla polfer per lesioni personali aggravate e minacce aggravate.

La donna e il suo compagno avrebbero invitato il 35enne a lasciare libero uno spazio che loro volevano occupare. In particolare, la donna lo avrebbe minacciato di morte e poi al rifiuto del 35enne ha estratto dagli abiti un coltello e lo ha colpito ripetutamente al volto e alla testa. L’uomo è fuggito e ha chiesto aiuto prima a una pattuglia dell’Esercito e poi a una della polfer.
Gli agenti hanno rintracciato la donna poco dopo nei pressi della stazione. A incastrarla, anche il racconto di alcuni testimoni e i video girati dalle telecamere di sorveglianza. Già nota alle forze dell’ordine, la donna nelle scorse settimane era stata denunciata poiché, ubriaca, aveva infranto la vetrata del dehor di un locale sempre in zona stazione.
Il 35enne, medicato al pronto soccorso, ha riportato ferite da arma da taglio al labbro, al padiglione auricolare e nella regione temporale.

L'articolo Firenze, lite per giaciglio in stazione, accoltellato senzatetto proviene da www.controradio.it.

Da Torino a Firenze in bus con 1/2 chilo di droga, arrestata 31enne

Da Torino a Firenze in bus con 1/2 chilo di droga, arrestata 31enne

Gli agenti della polfer di Firenze hanno sequestrato mezzo chilogrammo di droga (eroina e cocaina) e arrestato una donna di 31 anni, con l’accusa di detenzione di sostanze stupefacenti a fini di spaccio.

Arrivata in pullman da Torino, intorno alle 7.30, e scesa nei pressi della stazione di Santa Maria Novella a Firenze, la donna di origine nigeriana,  che non aveva bagagli ha attirato l’attenzione degli agenti in borghese che l’hanno seguita mentre attraversava la stessa
stazione uscendo dalla parte opposta.

Entrata in un locale attiguo, si è incontrata con un suo connazionale, poi risultato estraneo. All’uscita gli agenti li hanno fermati e per identificarli. Mentre cercava i documenti in uno zainetto la 31enne ha cercato di nascondere il contenuto. Una mossa che ha insospettito ancor di più i poliziotti che, nel corso di una perquisizione, hanno trovato 5 brik da succo di frutta incelofanati. All’interno ciascuno nascondeva 8 ovuli, per un totale di mezzo chilo di droga.

Su ogni brick erano segnate le quantità, il tipo (eroina o cocaina) e alcune sigle in codice. Le stesse sigle poi ritrovate nel suo cellulare. Sul mercato la droga avrebbe avuto fruttato circa 20 mila euro. La donna è poi stata trasferita al carcere di Sollicciano.

L'articolo Da Torino a Firenze in bus con 1/2 chilo di droga, arrestata 31enne proviene da www.controradio.it.

Capotreno aggredito, fermati 4 minorenni

Capotreno aggredito, fermati 4 minorenni

Pisa, quattro minorenni lucchesi sono stati fermati stamani dalla polfer alla stazione di Pisa dopo avere aggredito un capotreno che era intervenuto in soccorso di una ragazza infastidita dai quattro ragazzi a bordo di un treno regionale della linea Pisa-Lucca.

Secondo quanto si è appreso, una volta giunti in stazione i giovani hanno letteralmente pestato il capotreno e reagito con violenza anche all’intervento della polizia: sia il dipendente di Trenitalia sia due agenti sono rimasti feriti e trasportati al pronto soccorso.

La dinamica dell’episodio, avvenuto intorno alle 11, è ancora in fase di ricostruzione: i quattro minorenni si trovano all’interno degli uffici della polizia ferroviaria che sta ancora valutando i provvedimenti da prendere e le contestazioni di reato necessarie.

L’aggressione è avvenuta davanti a decine di passeggeri e il 118 ha inviato sul posto almeno tre ambulanze mentre anche la polizia di stato ha inviato pattuglie a supporto degli agenti della polfer preventivamente avvertiti dal capotreno che poi è stato aggredito e che ha riportato ferite piuttosto serie.

L'articolo Capotreno aggredito, fermati 4 minorenni proviene da www.controradio.it.