Elezioni: Toscana, eletti in totale 56 parlamentari

Elezioni: Toscana, eletti in totale 56 parlamentari

E’ ‘pareggio’ in Toscana tra centrodestra e centrosinistra per numero di eletti in regione alle politiche di domenica scorsa. Dei 56 che andranno in Parlamento grazie al voto toscano (18 senatori e 38 deputati), 23 appartengono al centrodestra, altrettanti al centrosinistra. Nove invece gli eletti da M5s e uno da Leu.

Come spiega il direttore dell’Osservatorio elettorale e del settore ‘Politiche per la partecipazione della Regione Toscana Antonio Floridia, al Senato “il centrosinistra ha eletto 7 senatori, 4 nel proporzionale e 3 nell’uninominale (6 il Pd e 1 Insieme), il centrodestra ne ha eletti 8, 4 nel proporzionale (2 la Lega, 1 Fi, e 1 Fdi), e altrettanti nell’uninominale (2 Fi, 1 Fdi e Lega). Tre i senatori M5s, tutti eletti nel proporzionale”. Alla Camera, ha spiegato ancora Floridia, “nell’uninominale sono stati eletti 7 deputati dal centrosinistra (tra cui uno con Civica popolare), e 9 in quota proporzionale dal Pd. Il centrodestra ha eletto 7 deputati in quota uninominale e nel proporzionale altri 8: 4 della Lega, 3 di Forza Italia, e 1 di Fratelli d’Italia. M5s ne ha eletti 6 nel proporzionale e 1 Leu”.

L'articolo Elezioni: Toscana, eletti in totale 56 parlamentari proviene da www.controradio.it.

Elezioni: Pistoia esprime candidati Cd per la prima volta nella storia

Elezioni: Pistoia esprime candidati Cd per la prima volta nella storia

La città Toscana non ha espresso per la prima volta nella sua storia elettorale alcun candidato di centrosinistra, nè alla camera nè al senato. Boschi non vince nel paese natio.

A Pistoia il risultato del voto di ieri è storico: per la prima volta la città toscana non esprime nei collegi uninominali di Camera e Senato esponenti di centrosinistra: passano infatti quelli di centrodestra, Maurizio Carrara a Montecitorio e Patrizio La Pietra al Senato. Una cosa quasi simile è successa anche ad Arezzo, dove il centrodestra vince per la Camera con Felice Maurizio D’Ettore ma per il Senato ha prevalso il centrosinistra con l’ex viceministro ai Trasporti Riccardo Nencini.

Nessuno dei due è comunque di Arezzo.Il centrodestra, per la prima volta prevale anche a Cortona e a Civitela della Chiana, quest’ultimo paese che fu teatro di una delle più violente stragi nazifasciste. Per Pistoia è una conferma di quanto già visto alle scorse amministrative quando il centrodestra espugnò l’ex roccaforte rossa di Pistoia.

“Un abbraccio e complimenti a Patrizio La Pietra, neo senatore del collegio Prato-Pistoia – scrive nella sua pagina facebook uno degli sconfitti, l’ex deputata Caterina Bini (Pd) – Buon lavoro e complimenti anche a Maurizio Carrara, neo deputato del collegio di Pistoia. Abbiamo perso, ho perso, il Pd ha perso. Questa è la mia unica analisi del voto al momento. Buona giornata a tutti e grazie davvero a chi ci ha aiutato, sostenuto, a chi ha combattuto per noi. Siete grandi e vi voglio bene. Buona giornata a tutti”.

I candidati del centrosinistra non sfondano a Laterina Pergine Valdarno (Arezzo), il comune del sottosegretario uscente Maria Elena Boschi, dove il M5s si laurea primo partito con una percentuale intorno al 30% fra Camera e Senato. Marco Donati (Pd) col 29,8% è terzo nell’uninominale alla Camera, superato da Felice Maurizio d’Ettorre per il centrodestra (31,3%) e da Lucio Bianchi (M5s, 30,8%). Al Senato, Tiziana Nisini per il centrodestra col 31,3% batte il viceministro uscente Riccardo Nencini (30,6%).

L'articolo Elezioni: Pistoia esprime candidati Cd per la prima volta nella storia proviene da www.controradio.it.

Elezioni: uninominali Toscana, 11 collegi a Cd e 10 per Cs

Elezioni: uninominali Toscana, 11 collegi a Cd e 10 per Cs

Alla camera “pareggio” per i due schieramenti: 7 collegi ciascuno. Al senato 4 collegi per il Cd e 3 per il Cs. Nessuno invece per M5s che è il secondo partito nella regione.

Con l’affermazione del candidato leghista anche a Pisa, salgono a 11 i confronti diretti per i collegi uninominali della Camera e del Senato vinti in Toscana dal centrodestra, contro i 10 conquistati dal centrosinistra. Nessun collegio è stato invece vinto da M5s, che pure è il secondo partito in regione.

l centrodestra, alla Camera, vince 7 collegi: Lucca con Riccardo Zucconi; Prato con Giorgio Silli; Grosseto con Mario Lolini; Massa con Deborah Bergamini; Pistoia con Maurizio Carrara: Arezzo con Felice Maurizio D’Ettore; Pisa con Edoardo Ziello. Setti i collegi vinti anche dal centrosinistra, sono: Siena con Pier Carlo Padoan; Livorno con Andrea Romano; Sesto Fiorentino con Roberto Giachetti; Firenze Peretola con Gabriele Toccafondi; Firenze Scandicci con Rosa Maria Di Giorgi; Empoli con Luca Lotti; Poggibonsi con Susanna Cenni.

Al Senato il centrodestra si è aggiudicato quattro collegi uninominali: Lucca con Massimo Mallegni; Prato con Patrizio Giacomo La Pietra; Livorno con Roberto Berardi; Pisa con Rosellina Sbrana. Il centrosinistra ha vinto in tre collegi: Firenze con Matteo Renzi, Sesto Fiorentino con Dario Parrini; Arezzo con Riccardo Nencini.

L'articolo Elezioni: uninominali Toscana, 11 collegi a Cd e 10 per Cs proviene da www.controradio.it.

Elezioni, Torselli(FdI): “voto è avviso di sfratto a Enrico Rossi”

Elezioni, Torselli(FdI): “voto è avviso di sfratto a Enrico Rossi”

Francesco Torselli, coordinatore regionale di Fratelli d’Italia commenta così il risultato della tornata elettorale in Toscana: “Rossi ha fallito inseme al centrosinistra”.

“Il voto è un avviso di sfratto al governatore della Toscana Enrico Rossi, che ha fallito insieme ad una maggioranza di centrosinistra solo virtuale, che non rappresenta più i cittadini toscani: il Pd e i transfughi della sinistra ne prendano atto e restituiscano immediatamente la parola agli elettori”.

Lo ha affermato Francesco Torselli, coordinatore regionale di Fratelli d’Italia, commentando i risultati delle elezioni politiche. FdI porta in Parlamento i due eletti nei collegi uninominali col centrodestra (Patrizio La Pietra e Riccardo Zucconi), e calcola di eleggere anche Giovanni Donzelli ed Achille Totaro nel proporzionale. “Noi abbiamo già lanciato la sfida – ha aggiunto Torselli – e siamo pronti a portare l’esperienza di città come Pistoia, Grosseto e Arezzo al governo della Regione”.

L'articolo Elezioni, Torselli(FdI): “voto è avviso di sfratto a Enrico Rossi” proviene da www.controradio.it.

Elezioni: Pisa; Cd vince Camera e Senato, sconfitta Fedeli 

Elezioni: Pisa; Cd vince Camera e Senato, sconfitta Fedeli 

Il centrodestra sbanca Pisa e conquista entrambi i seggi parlamentari dell’uninominale, con Rosellina Sbrana al Senato, che conquista il 32,7% contro la ex-ministra Valeria Fedeli, che raggiunge il 32,03%. Alla camera vince Edoardo Ziello, con il 33,77%.

Edoardo Ziello, segretario cittadino della Lega e assessore alle Politiche sociali del comune di Cascina (il primo in Toscana amministrato dalla Lega), è stato eletto alla Camera, mentre Rosellina Sbrana, veterinaria, consigliera comunale a Cascina, è stata eletta al Senato superando nel testa a testa il ministro dell’Istruzione, università e ricerca, Valeria Fedeli, candidata con il centrosinistra: la candidata leghista ha conquistato il 32,7% dei voti contro il 32,03% della rivale. Più netta invece l’affermazione di Ziello che si è imposto con il 33,77% dei consensi e con quasi 7mila voti in più della candidata del centrosinistra, Lucia Ciampi (Pd), che si è fermata al 29,2%. I due candidati del centrodestra hanno vinto anche nelle 86 sezioni del comune di Pisa dove il centrodestra è arrivato primo sia alla Camera che al Senato.

L'articolo Elezioni: Pisa; Cd vince Camera e Senato, sconfitta Fedeli  proviene da www.controradio.it.