Blitz antialcol Santa Croce, chiusi 5 negozi

Blitz antialcol Santa Croce, chiusi 5 negozi

Firenze, blitz della Polizia Municipale contro la vendita abusiva di alcolici nella zona di Santa Croce venerdì sera: scattate sanzioni e chiusure per minimarket.

Al blitz presenti l’assessora alla sicurezza urbana Benedetta Albanese e il comandante della Polizia Municipale Giacomo Tinella. Complessivamente emesse cinque sanzioni per vendita di alcolici dopo le 21 in area Unesco.

Oltre alla multa, i titolari degli esercizi subiranno anche la chiusura del negozio. Nei guai è finito anche un venditore abusivo beccato mentre vendeva bottiglie di birra proprio di fronte alla scalinata della basilica di Santa Croce. L’uomo è stato sanzionato dagli agenti che gli hanno anche sequestrato 72 bottiglie da mezzo litro ciascuna.

L’operazione, alla quale hanno partecipato 26 tra agenti e ispettori in borghese e in divisa è scattata alle 21 ed è proseguita fino a tarda notte. Con loro erano presenti anche l’assessora alla sicurezza urbana Benedetta Albanese e il comandante della pm Giacomo Tinella.

Le pattuglie sono intervenute nei confronti dei titolari di altri due minimarket recidivi (uno in via Ghibellina l’altro in via dell’Agnolo) disponendo la chiusura degli esercizi, rispettivamente per 15 e 17 giorni.

“A Firenze le regole per una movida sostenibile ci sono – ha ricordato il sindaco Dario Nardella – c’è spazio per il divertimento, per le attività culturali e per i diritti di chi vive in centro. Ma quando c’è chi non rispetta le regole siamo costretti a intervenire. Tolleranza zero nei confronti dei venditori abusivi di alcol, di chi non rispetta i diritti degli altri cittadini e contro ogni forma di degrado”. “È la prima di una serie di operazioni a tappeto che continueremo a fare, in centro e negli altri quartieri – ha dichiarato l’assessora Albanese – nella nostra città non c’è spazio per l’illegalità soprattutto quando incrocia e colpisce la salute dei giovani, come nel caso della vendita abusiva di alcol”.

L'articolo Blitz antialcol Santa Croce, chiusi 5 negozi da www.controradio.it.

Mille persone a ballare senza controlli Green pass

Mille persone a ballare senza controlli Green pass

Firenze, in un locale situato nella periferia Sud della città, gli agenti della polizia municipale, intervenuti nella notte tra sabato e domenica per un controllo, hanno trovato circa mille persone che ballavano non distanziate e senza mascherina e nessun controllo del Green pass per accedere all’interno del locale.

Mille persone che ballavano all’interno, coda all’esterno, nessun rispetto del distanziamento e quasi tutti senza mascherina, il controllo del Reparto Nuclei Speciali è scattato intorno alle 2 e, malgrado l’orario, fuori dal locale c’era una coda di un centinaio di persone.

All’interno erano almeno 1.000 i clienti molti dei quali stavano ballando, con la musica che veniva diffuso da un potente sound system. Nonostante l’assembramento, praticamente nessuno portava la mascherina e non erano stati messi in atto accorgimenti per garantire il distanziamento delle persone. Inoltre, all’entrata nessuno verificava il possesso del green pass ed inoltre i responsabili presenti sul non erano in possesso al momento di alcuna autorizzazione allo svolgimento di attività di pubblico spettacolo e intrattenimento.

“Alle richieste degli agenti, – spiega infatti la municipale – i responsabili presenti non sono stati in grado di fornire alcuna documentazione che autorizzasse la musica in tale orario notturno”. Verifiche inoltre sono in corso sia in merito alle autorizzazioni per l’impatto acustico sia per l’attività di pubblico spettacolo.

Per i gestori è scattata la sanzione da 400 euro e la chiusura del locale per 24 ore disposta, data la grandissima quantità di persone presenti, da ieri mattina. Sono in corso verifiche sia in merito alle autorizzazioni per l’impatto acustico sia per l’attività di pubblico spettacolo.

L'articolo Mille persone a ballare senza controlli Green pass da www.controradio.it.

🎧 Nuove moto alla Polizia Municipale di Firenze

🎧 Nuove moto alla Polizia Municipale di Firenze

Firenze, prosegue il piano di rinnovamento delle dotazioni del corpo della Polizia Municipale. Stamani sono state presentate in piazza Signoria le nuove motociclette dell’Autoreparto: 12 moto Yamaha Tracer 9 appena consegnate e pronte per iniziare il servizio sulle strade cittadine. Presenti il sindaco Dario Nardella, l’assessore alla Mobilità e Polizia Municipale Stefano Giorgetti e il comandante Giacomo Tinella.

“Sono moto molto performanti con il motore euro 5 con ridotto impatto dal punto di vista dell’inquinamento – ha dichiarato il sindaco Nardella -. Inoltre, sono più leggere e possono offrire ai nostri agenti motociclisti mezzi più efficienti per svolgere la loro attività su tutto il territorio comunale: dal controllo del traffico alle sanzioni, dalla sicurezza urbana agli interventi di emergenza nel caso di incidenti o altre operazioni. Gli agenti motociclisti rappresentano una squadra molto valida all’interno della Polizia Municipale e particolarmente adatta al controllo sulle strade”.

“L’arrivo di queste moto è molto importante e si inserisce in un piano di rinnovo del parco mezzi della Polizia Municiapale e dell’Amministrazione – ha aggiunto l’assessore Giorgetti – Queste moto permetteranno agli agenti di ridurre il tempo degli spostamenti oltre a garantire mezzi più moderni e adeguati a muoversi nel traffico cittadino”.

Anche il comandante Tinella ha sottolineato il rilievo dell’operazione. “Arrivo di queste nuove moto è finalizzato a potenziare l’attività dell’Autoreparto impegnato principalmente nella attività collegate alla sicurezza stradale, al controllo del territorio e della viabilità cittadina”.

L’operazione di acquisto è iniziata su input del comandante Tinella con il ricorso alla convenzione Consip per la fornitura di veicoli per le forze di sicurezza. Dopo il disbrigo di tutte le pratiche burocratiche e in stretto accordo con il fornitore YAMAHA MOTOR EUROPE N.V. e l’allestitore INTAV le moto sono arrivate al comando e sostituiranno altrettanti motoveicoli ormai “anziani” arricchendo la flotta dei mezzi a disposizione della Polizia Municipale.

I mezzi, che hanno un motore da 900 cc Euro 5, consentiranno una maggiore operatività del reparto motociclisti (composto da una cinquantina di agenti) per un controllo più capillare del territorio sempre ai fini della sicurezza stradale.

In podcast l’intervista al sindaco di Firenze Dario Nardella, a cura di Gimmy Tranquillo

L'articolo 🎧 Nuove moto alla Polizia Municipale di Firenze da www.controradio.it.

Monopattino contro moto, muore 27enne

Monopattino contro moto, muore 27enne

Firenze, un grave incidente è avvenuto la notte scorsa intorno alle 1:30, che ha purtroppo causato una vittima, un uomo di 27 anni è infatti deceduto dopo essersi scontrato con una moto mentre viaggiava su un monopattino elettrico.

L’incidente è avvenuto all’incrocio tra viale Don Minzoni e via Masaccio, l’uomo alla guida del monopattino elettrico è deceduto sul colpo per le gravi lesioni riportate. Ferit il conducente e la passeggera dello scooter, che sono stati portati in codice rosso all’ospedale fiorentino di Careggi, dove non sarebbero però in pericolo di vita.

Secondo una prima ricostruzione, fatta dalla polizia municipale, il 27enne sul monopattino stava percorrendo viale Don Minzoni, quando per cause ancora da chiarire, si è scontrato con la motocicletta che proveniva da via Masaccio. L’urto tra i due mezzi a due ruote sarebbe stato molto violento.

L’uomo di 27 anni è stato sbalzato dal monopattino ed avrebbe quindi battuto violentemente la testa contro il bordo del marciapiede. Vani sono poi stati i tentativi di salvarlo da parte dei sanitari del 118 intervenuti sul posto. Accertamenti sulla dinamica dell’incidente, sono attualmente in corso da parte della polizia municipale, anche attraverso l’analisi delle telecamere di sorveglianza della zona. L’incrocio dove è avvenuto l’incidente è regolato da semaforo.

L'articolo Monopattino contro moto, muore 27enne da www.controradio.it.

🎧 Sgombero via Baracca, terminata protesta

🎧 Sgombero via Baracca, terminata protesta

Firenze, hanno accettato le sistemazioni offerte dai servizi sociali del Comune le persone, una settantina, che hanno passato la notte in strada a seguito dello sgombero avvenuto ieri, di una palazzina in via Baracca.

Dopo lo sgombero, uomini e donne non sapendo dove andare a passare la notte, si erano accampati con delle tende sul ponte che collega via Baracca a piazza Puccini.

Secondo quanto appreso, la protesta è terminata anche grazie alla mediazione del presidente della comunità somala di Firenze Osman Gaal. Il traffico sul ponte è stato riaperto alle 16:30.

Secondo quanto spiegato dalla questura, saranno denunciati una decina di militanti del collettivo ‘Iniziativa antagonista metropolitana’: presenti da ieri sul posto, avrebbero alimentato la protesta degli occupanti, portando anche delle tende.

I reati contestati sono quelli di interruzione di pubblico servizio, istigazione a delinquere e oltraggio a pubblico ufficiale. Sulla vicenda oggi era intervenuto anche il capogruppo di Forza Italia in Consiglio regionale Marco Stella, per invitare il Comune a trovare una rapida soluzione: “È inaccettabile – ha dichiarato – che un gruppo di persone, in questo caso di immigrati somali, occupi una strada in città, causando problemi al traffico con ripercussioni in tutta la zona”.

Ma secondo Luca Toscano del sindacato Si Cobas, intervistato stamane sul posto, “gli assistenti sociali avevano la sistemazione provvisoria, di 15 giorni solamente per 10 persone, qui ci sono 73 persone, che sono qui dopo che solo a tardo pomeriggio della giornata di ieri, quando questo accampamento proseguiva ormai da mezza giornata, perché il Comune ha tirato fuori una proposta di 30 posti letto all’interno dell’albergo Popolare”.

In podcast le interviste a cura di Gimmy Tranquillo

L'articolo 🎧 Sgombero via Baracca, terminata protesta da www.controradio.it.