Prorogata la mostra dedicata alle Sante fiorentine

Casa Martelli: prorogata la mostra dedicata alle Sante fiorentine È stata prorogata fino all’11 aprile 2015 la mostra “L’altra metà del cielo. Sante e devozione privata nelle grandi famiglie fiorentine nei secoli XVII-XIX”, che si sta svolgendo negli spazi del Museo di Casa Martelli (via Zannetti 8, Firenze). In tutto si tratta di 165 opere – tra cui vari inediti – tra dipinti, sculture, reliquiari, oggetti sacri elementi curiosi di una sacralità ormai lontana. http://www.polomuseale.firenze.it/areastampa/files/550199d5296445f819000029/_DSC0320.JPG Diretta da Monica Bietti e curata da Francesca Fiorelli Malesci, l’esposizione nasce dalla collaborazione tra la Soprintendenza per il Polo Museale Fiorentino e l’Università degli Studi di Firenze (DIPINT Dipartimento Interistituzionale Integrato dell’Azienda Ospedaliero Sanitaria di Careggi). Corredata dal catalogo edito da Sillabe, la mostra propone al pubblico il tema della devozione privata delle grandi famiglie fiorentine fra Seicento e Ottocento, declinata soprattutto al femminile, con un approfondimento in particolare sulla famiglia Martelli. La mostra è visitabile il giovedì dalle 14 alle 19, il sabato dalle 9 alle 14 e la prima, terza e quinta domenica del mese sempre dalle 9 alle 14, sempre con ingresso libero. Da sottolineare che, grazie alla collaborazione degli Amici dei Musei Fiorentino, l’apertura del museo è garantita per tutto il periodo primaverile, con la sola eccezione del 4 e 5 aprile (Sabato Santo e Pasqua).

Firenze Capitale: le iniziative del Polo Museale Fiorentino

Celebrazioni di Firenze Capitale: le iniziative del Polo Museale Fiorentino
Con la celebrazione del trasferimento di Vittorio Emanuele II, Re d’Italia, da Torino a Firenze, lo scorso 3 febbraio ha preso il via il calendario di appuntamenti previsti in occasione del 150° anniversario di Firenze Capitale. Alcuni di questi vedono protagonisti musei e servizi del Polo Museale Fiorentino, nonché il concessionario, Firenze Musei. Vediamoli più da vicino.

Sezione Didattica
In occasione delle celebrazioni per i 150 anni di Firenze Capitale, è nata una proficua sinergia tra la Sezione Didattica e l’Ente Cassa di Risparmio di Firenze. Quest’ultimo, infatti, organizza la mostra dal titolo Firenze: fotografia di una città tra storia e attualità. La collezione Borbottoni e altre vedute nelle raccolte d’arte dell’Ente Cassa di Risparmio di Firenze (che si inaugurerà il prossimo 17 febbraio in via Bufalini 6), volta a promuovere l’immagine di Firenze nel momento in cui, per adeguarsi al nuovo ruolo di Capitale, stava trasformandosi in modo radicale nel tessuto urbano. Nucleo dell’esposizione sono i 120 dipinti di Fabio Borbottoni che con le sue vedute volle fermare il tempo. A tale scopo la Sezione Didattica del Polo Museale Fiorentino ha organizzato dei cicli di visite alla mostra per le scuole (ogni martedì e giovedì alle 9.30 e 10.30 dal 19/2 al 31/3) e per le famiglie (il 21, 22 e 28 febbraio, 14, 21 e 28 marzo e 4 aprile alle 10 e 11.30). Infine una postazione touch screen presente in mostra permetterà di “navigare” tra le strade della nostra città mettendo in connessione immagini del passato e del presente.

Museo Nazionale del Bargello
Anche per il Museo Nazionale del Bargello il 2015 è un anno speciale perché coincide con il 150° anniversario della sua istituzione. Per l’occasione è previsto un nutrito programma d’iniziative. Si comincia il 20 marzo con l’inaugurazione de Il Medioevo in viaggio, la mostra inserita nel programma di esposizioni temporanee “Un anno ad arte” nei musei del Polo (promosso dal MiBACT, dalla Soprintendenza per il Polo Museale Fiorentino, Firenze Musei e Ente Cassa di Risparmio di Firenze). La fondazione del Museo Nazionale del Bargello sarà ricordata il 14 maggio, alle 21, con un concerto della Scuola di Musica di Fiesole. A seguire, dal 20 maggio al 20 giugno, si svolgerà un ciclo di conferenze sull’anniversario del museo fiorentino. Quindi a fine ottobre è previsto un convegno internazionale che avrà per tema la nascita dei musei nazionali in Europa.

Galleria d’arte moderna di Palazzo Pitti
Anche la Galleria d’arte moderna di Palazzo Pitti contribuirà al 150° anniversario di Firenze Capitale con importanti iniziative. La prima è programmata il 28 marzo e si tratta dell’inaugurazione del percorso tattile per non vedenti denominato “Firenze 1865: nascita di una capitale”, possibile grazie alla donazione del Lions Club Firenze Impruneta San Casciano di audio guide per non vedenti. L’iniziativa celebra anche il metodo Braille di lettura per non vedenti, promossa dai Savoia proprio nel periodo di Firenze Capitale. Quindi il 19 novembre inaugurerà Firenze Capitale 1865-2015. I doni e le collezioni del Re, mostra inserita nel programma di esposizioni temporanee “Un anno ad arte”. E in attesa di questa mostra, sul sito web del Polo Museale Fiorentino è disponibile la “Cronologia degli eventi di Palazzo Pitti” (dal 3 febbraio 1865 al 1° luglio 1871 quando la Capitale d’Italia fu spostata a Roma), rintracciabile all’indirizzo http://www.polomuseale.firenze.it/it/eventi/evento.php?t=54cfacd32964451805000029.

Museo di Casa Martelli
Promosso dall’Associazione Amici di Palazzo Davanzati e Casa Martelli, e dal Polo Museale Fiorentino, nell’ambito delle manifestazioni l’Ente Cassa di Risparmio per Firenze Capitale, il 22 ottobre al Museo di Casa Martelli (Firenze, via Zannetti 8) si terrà una giornata di studi dal titolo Firenze in salotto. Intrecci culturali dai riti aristocratici del Settecento ai luoghi della sociabilità moderna. L’iniziativa, che proporrà un quadro d’insieme della realtà fiorentina delineandone la storia in parallelo ai cambiamenti del clima politico, del costume culturale e mondano, si articolerà in numerosi interventi. In perfetto connubio fra parole e musica, concluderà la giornata il concerto Le Charme con un programma che ricreerà le suggestive atmosfere dell’epoca con una rassegna di splendide Mélodies, Songs e Lieder.

Galleria del Costume di Palazzo Pitti
Si intitola Gran Ballo a Palazzo Pitti e si terrà  dal 28 novembre 2015 a febbraio 2016 nel Salone da ballo della Galleria del Costume di Palazzo Pitti. È la mostra evocativa della grande festa da ballo che si svolse alla Reggia di Pitti il 28 novembre del 1865 per celebrare la nuova capitale del Regno d’Italia, alla presenza di reali, aristocratici, ambasciatori, parlamentari, notabili. La mostra, ideata dalla Direzione del trimestrale MCM-La Storia delle Cose, è a cura del Museo del Costume, del Museo degli Argenti, della Biblioteca Nazionale di Firenze e in collaborazione con la Galleria d’arte moderna e la Galleria Palatina. La mostra propone una selezione di abiti da ballo e da gran sera degli anni 1865-68 da donna e da uomo, alte uniformi, accessori, documenti, carnet da ballo, spartiti musicali. L’esposizione è accompagnata da musiche da ballo del tempo, sequenze di scene di ballo tratte da celebri film (Il Gattopardo, Senso e altri), tavole imbandite, menù e varie suppellettili di epoca savoiarda. Si tratta di un insieme di testimonianze che rievoca l’atmosfera degli anni di Firenze Capitale d’Italia.

Polo Museale Fiorentino e il Festival dei bambini

Polo Museale Fiorentino e il Festival dei bambini.La Sezione Didattica del Polo Museale Fiorentino partecipa al “Festival dei bambini” con tre proposte di percorsi museali destinati a famiglie con bambini dai 7 agli 11 anni. Il primo appuntamento riguarda Palazzo Davanzati, il secondo la Galleria dell’Accademia e il terzo Palazzo Pitti.

Sabato 5 aprile, ore 10 e 11.30 Alla scoperta di un’antica dimora fiorentina
Come in una caccia al tesoro, a tutti i giovani visitatori viene distribuita una mappa per orientarsi nel ‘labirinto’ degli ambienti dell’antico Palazzo Davanzati ricchi di storie e curiosità! Intervento di Ilenia Ulivi.

Sabato 5 aprile, ore 15,30 e 17
Arte e Musica alla Galleria dell’Accademia
Progetto in collaborazione con il Conservatorio L. Cherubini.
Nelle sale della pittura del Trecento, al primo piano della Galleria dell’Accademia, i bambini saranno accompagnati alla scoperta di alcuni dipinti attraverso un’ inaspettata chiave di lettura.Il commento e la lettura delle opere saranno fatti a due voci: un’operatrice della Sezione Didattica guiderà i giovani visitatori alla comprensione del tema trattato, mentre alcuni allievi del Conservatorio di Musica di Firenze “Luigi Cherubini” eseguiranno brani musicali che spaziano dal medioevo al rinascimento, dalbarocco al contemporaneo, dal repertorio colto alla musica popolare  e all’improvvisazione, in un libero dialogo tra suggestioni visive e sonore.
Sono previsti interventi di per la Sezione Didattica del Polo Museale Fiorentino: Irene Martinelli.
Il punto di ritrovo è davanti al Conservatorio (P.zza delle Belle Arti, 2) 15 minuti prima dell’orario di inizio attività.

Domenica 6 aprile, ore 10 e 11.30
Palazzo Pitti, la Reggia delle meraviglie
Un percorso per conoscere il palazzo costruito da Luca Pitti divenuto poi una reggia principesca con i Medici, gli Asburgo-Lorena e i Savoia. Tre secoli di trasformazioni che apparentemente non traspaiono dalla facciata possente e austera in sintonia con il gusto fiorentino rinascimentale, ma che si rivelano nel segreto delle sue stanze multicolori, sorprendenti e da sogno. Sono previsti interventi di: Elena Capretti e Elisabetta Morici

Da segnalare che tutte le attività sono gratuite per i bambini e per un solo adulto accompagnatore. La prenotazione è obbligatoria sul sito web: www.festivalbambini.it