Prandelli in piazza per A.T.T.

Prandelli in piazza per A.T.T.. Il CT della Nazionale Cesare Prandelli sarà presente sabato 22 marzo dalle 12.00 in Piazza Annigoni a Firenze per autografare personalmente le Uova della Solidarietà dell’Associazione Tumori Toscana A.T.T.

Cesare Prandelli, dunque, rinnova ancora una volta l’impegno nel sostenere il servizio di Cure Domiciliari Oncologiche (C.D.O.) gratuite offerto ai malati oncologici dall’Associazione Tumori Toscana, a testimonianza di come lo sport possa essere anche veicolo di promozione di una cultura solidale e mezzo per aiutare le persone meno fortunate. Una bella occasione per i tifosi e per tutti i fiorentini per salutare mister Prandelli e festeggiare la Pasqua con un Uovo speciale.
L’Associazione Tumori Toscana cura gratuitamente e a domicilio i malati oncologici, 24 ore su 24, tutti i giorni dell’anno, festivi inclusi. Attualmente l‘A.T.T. opera a Firenze, Prato, Pistoia e rispettive province, assistendo quotidianamente circa 300 pazienti con un’équipe polispecialistica composta da medici, psicologi, infermieri professionali ed operatori socio sanitari. Agisce in accordo con il medico di famiglia e con i reparti ospedalieri, permettendo al malato di restare in famiglia e di godere così di una migliore qualità della vita. Collaboracon medici specialisti in oncologia, cardiologia, angiologia ed altre branche, i quali offrono la loro consulenza al paziente. L’A.T.T. propone al malato ed ai suoi familiari un servizio di consulenza psicologica e fornisce, infine, sempre gratuitamente ed a domicilio, farmaci e presidi sanitari, quali lettini ospedalieri, sedie a rotelle, materassini antidecubito ed aste per flebo. Tutti i professionisti che collaborano con l’A.T.T. sono retribuiti dall’Associazione stessa, che si avvale unicamente di donazioni di privati e dei fondi raccolti durante le campagne promozionali.

Meyer per Amico

Oggi sabato22 febbraio  torna “Meyer per Amico”.L’ospedale, che nel 2013 ha sostenuto grandi progetti grazie al contributo dei donatori, sabato sarà in festa tutto il giorno: tra gli ospiti Prandelli e la squadra viola, l’amatissima Peppa Pig e i Vitamini in versione animata.

Il Meyer per Amico 2013

L’appuntamento è per questo sabato, 22 febbraio, dalle 9.30 alle 18.30. Torna “Meyer per Amico”, la festa dell’ospedale che dice grazie a tutti quelli che l’hanno sostenuto e che con cuore generoso hanno reso possibili grandi cose. Grazie alle donazioni alla Fondazione Meyer, sono stati portati avanti programmi pluriennali con oltre 3 milioni di euro investiti a sostegno di grandi progetti tra i quali la “Cell Factory” (una fabbrica di cellule staminali), il Trauma Center, l’Hospice ed altri ancora. Sempre grazie alle donazioni, lo scorso anno sono stati acquistati macchinari e attrezzature sanitarie (come un ecocardiografo trasportabile e una colonna endoscopica per la Neurochirurgia) per un totale di oltre 500mila euro.  Ancora: solo nel 2013 sono stati destinati oltre 573mila euro all’accoglienza per i bambini e per le loro famiglie. Questi sono solo alcuni dei progetti resi possibili grazie alle donazioni e sabato sarà l’occasione per conoscerli da vicino e toccare con mano quanto può la generosità.OSPITI D’ECCEZIONE. Forte di tutti questi dati, il Meyer come ogni anno apre le sue porte alla cittadinanza con una giornata di festa ricca di ospiti d’eccezione. Uno su tutti il ct della nazionale Cesare Prandelli, testimonial della festa proprio nell’anno dei mondiali e grande amico del Meyer, che alle 11.30, nella Hall Serra incontrerà i bambini e le famiglie. Durante la giornata è attesa anche una visita dei giocatori della Fiorentina. Direttore d’orchestra sarà Bruno Santini, presentatore dell’intera giornata. Per la gioia dei bambini, invece, ci saranno la Peppa Pig (10.45/12 Hall Serra) e i Vitamini (16.15/ Hall Serra) in versione animata, a disposizione per farsi fotografare con i piccoli. Anche quest’anno, attesi e immancabili, ci saranno poi i Vigili del Fuoco con il loro parco mezzi e tutti i bimbi potranno giocare a diventare pompieri per un giorno.IL PROGRAMMA. Il programma della giornata, consultabile in versione integrale su www.meyerperamico.it, prevede un saluto introduttivo delle autorità (9.30) con il Direttore Generale dell’Ospedale Tommaso Langiano, insieme al Magnifico Rettore dell’Università di Firenze, Alberto Tesi e rappresentanti di Regione Toscana e Comune di Firenze. Ci sarà inoltre una cerimonia di premiazione delle Associazioni dei genitori che, come quelle di volontariato, saranno presenti tutto il giorno.LABORATORI e MUSICA. Durante la giornata ci saranno laboratori di tutti i tipi: da quello di lavorazione del cartone durante il quale i piccoli potranno costruire e pitturare inedite sagome della città a quello per imparare a costruire e far volare gli aquiloni.Allo stesso modo, si ripeteranno durante tutta la giornata gli appuntamenti musicali. Le Street Band “Large Street Band” e “Badabimbumband” si esibiranno nel parco esterno dell’ospedale, mentre alle 9.45, nella Hall Serra, si esibirà il Laboratorio di Medicina Corale. Invece alle 15.30 sarà la volta del Piccolo Coro Melograno e alle 17, dallo stesso palco, per la rassegna Musica al Meyer realizzata in collaborazione con A.Gi.Mus Firenze, andrà in scena Mozart con l’esibizione del Quintetto Euterpe che interpreterà “Il piccolo Amadè”. Durante la giornata, nell’area Accettazione 2, sarà inoltre allestita la mostra “Bambini viola”, che ripercorre la storia della Fiorentina attraverso illustrazioni e testi ad opera del Museo Viola Junior.
MEYER TOUR. Altro grande appuntamento della giornata è quello con le visite guidate dell’ospedale, condotte dal personale della direzione infermieristica del Meyer che guiderà i visitatori alla scoperta della modernissima struttura del pediatrico. Per i piccoli, versione del tour dedicata con visita-gioco curata dal personale della Ludoteca (partenze tutto il giorno, su prenotazione all’ingresso). Ma gli eventi sono davvero tanti: alle 13 (Hall Serra) appuntamento con le tre Squadre Amiche del Meyer (Liberi e Forti 1914 Volley, NGM Firenze Pallanuoto e Rinascita Doccia) e alle 15 tutti a scuola nell’Aula Magna Universitaria con le “Pillole di Educazione Sanitaria”, con un corso sulla sicurezza del bambino tenuto dai medici del Trauma Center e del Dea in cui sarà possibile imparare la manovra “salva vita” contro il soffocamento da corpi estranei inalati dai bambini (su prenotazione al desk informazioni – Ingresso Ospedale).
GRAN FINALE E MERENDA GRATIS. Chiude la giornata lo spettacolo Meyer Teatro “IL GATTO CON GLI STIVALI”, a cura dei Pupi di Stac (ingresso libero su prenotazione al Desk informazioni/Area Hall Serra). Durante tutta la giornata saranno presenti i clown, i musicisti, i cani della pet therapy del Meyer e per tutti i bambini, gratis, ci saranno gelati, latte e zucchero filato e una merenda a base di pane e olio extra vergine di oliva (17.30/Hall Serra).

Tutti gli eventi sono ad ingresso rigorosamente gratuito.

Fiorentina fermata dal Genoa

Fiorentina fermata dal Genoa sul 3 a 3 ieri sera allo stadio Franchi. Da sottolineare la buona organizzazione del Genoa e le innegabili difficolta della Fiorentina complice la contemporanea assenza del regista difensivo Gonzalo Rodriguez e dell’ispiratore del gioco Borja Valero e le difficoltà atletiche palesate nel secondo tempo da Matri e dai protagonisti della battaglia di Coppa Italia con il Siena.

ENRI0264

Doverosi applausi ad Aquilani che, davanti al C.T. Prandelli,si porta a casa il pallone avendo firmato la sua prima tripletta in carriera.
Fatti i doverosi complimenti al Genoa ed evidenziati i problemi viola non si può tacere sulla disastrosa prova dell’arbitro Tommasi e dei suoi collaboratori,. Inizia il disastro prorpio il direttore di gara che,pur posizionato molto bene,non v ede il tuffo di Antonini e concede al Genoa il rigore dell’ 1 a 0.Continuano i guardialinee che non vedono il fuorigioco di Antonini nel 2-1 genoano e vedono il fuorigioco inesistente di Aquilani annullando un gol ad inizio ripresa. Viste le premesse dichiarazioni come al solito misurate di mister Montella nelle dichiarazioni post-partita