🎧 Valenti: “parola d’ordine collaborazione, cittadini ‘sentinelle’ legalità”

🎧 Valenti: “parola d’ordine collaborazione, cittadini ‘sentinelle’ legalità”

ll nuovo prefetto di Firenze si è insediato oggi. “Vengo da Trieste, coniugare diritto a manifestare con quello alla salute, che è comunque primario” ha detto Valenti. E sulla malamovida: “è un tema sociale che coinvolge le famiglie la scuola, è  impensabile risolverlo solo con un approccio di polizia”. No alle cancellate.

63 anni,  nato a Trapani, è già stata a Firenze come capogabinetto della prefettura tra il 2006 e il 2009, e viene da Trieste. Il nuovo prefetto di Firenze, Valerio Valenti si è presentato oggi alla stampa. Tanti i temi sul tappeto, dalla criminalità organizzata, alle manifestazioni no green pass, alla malamovida, allo spaccio di droga, agli organici di polizia.

“Vengo da Trieste che è una piazza molto calda oggi, quei mi hanno detto che i numeri dei manifestanti contro il green pass sono inferiori e non comparabili: il mio obiettivo è quello di coniugare il diritto a manifestare con quello alla salute, che è prioritario” ha chiarito Valenti.

Che ha un’idea chiara della sicurezza come bene collettivo, la cui tutela non spetta solo a chi vi  è professionalmente dedicato, ovvero le forse dell’odine, vigili compresi, ma di tutti i cittadini. “I cittadini sono sentinelle di legalità -ha detto Valenti- a loro dico rivolgeteci con fiducia alle forze dell’ordine”.

E così sul tema delicato della malamovida,  che definisce ‘ciclico’: “non possiamo risolverlo solo come tema di sicurezza, è tema sociale bisogna lavorare con le famiglie, con la scuola, con le categorie economiche”. Valenti ha comunque chiarito di essere tendenzialmente contrario a  misure come le cancellate.

Per quanto riguarda i pericoli di infiltrazione delle associazioni criminali, il nuovo prefetto, ha sottolineato che darà particolare attenzione alla sorveglianza sui fondi del PNRR che arriveranno nei prossimi mesi.

E gli organici? Certo , come ovunque servirebbero uomini in più ha detto Valenti, “ma non tirerò la giacca al ministri degli Interni, cercheremo innanzitutto di aumentare la collaborazione tra le forze dell’ordine e con il resto della società” perché la sicurezza è un complesso di fattori in cui ognuno deve mettere il proprio tassello.

Infine  lo spaccio di droga, che va tenuto sotto controllo, l’immigrazione clandestina, e gli studenti stranieri. “Ho già chiesto un incontro al console statunitense per valutare insieme una strategia” ha detto Valenti.

INTERVISTA A CURA DI DOMENICO GUARINO

L'articolo 🎧 Valenti: “parola d’ordine collaborazione, cittadini ‘sentinelle’ legalità” da www.controradio.it.

🎧 Valenti: “parola d’ordine collaborazione, cittadini ‘sentinelle’ legalità”

🎧 Valenti: “parola d’ordine collaborazione, cittadini ‘sentinelle’ legalità”

ll nuovo prefetto di Firenze si è insediato oggi. “Vengo da Trieste, coniugare diritto a manifestare con quello alla salute, che è comunque primario” ha detto Valenti. E sulla malamovida: “è un tema sociale che coinvolge le famiglie la scuola, è  impensabile risolverlo solo con un approccio di polizia”. No alle cancellate.

63 anni,  nato a Trapani, è già stata a Firenze come capogabinetto della prefettura tra il 2006 e il 2009, e viene da Trieste. Il nuovo prefetto di Firenze, Valerio Valenti si è presentato oggi alla stampa. Tanti i temi sul tappeto, dalla criminalità organizzata, alle manifestazioni no green pass, alla malamovida, allo spaccio di droga, agli organici di polizia.

“Vengo da Trieste che è una piazza molto calda oggi, quei mi hanno detto che i numeri dei manifestanti contro il green pass sono inferiori e non comparabili: il mio obiettivo è quello di coniugare il diritto a manifestare con quello alla salute, che è prioritario” ha chiarito Valenti.

Che ha un’idea chiara della sicurezza come bene collettivo, la cui tutela non spetta solo a chi vi  è professionalmente dedicato, ovvero le forse dell’odine, vigili compresi, ma di tutti i cittadini. “I cittadini sono sentinelle di legalità -ha detto Valenti- a loro dico rivolgeteci con fiducia alle forze dell’ordine”.

E così sul tema delicato della malamovida,  che definisce ‘ciclico’: “non possiamo risolverlo solo come tema di sicurezza, è tema sociale bisogna lavorare con le famiglie, con la scuola, con le categorie economiche”. Valenti ha comunque chiarito di essere tendenzialmente contrario a  misure come le cancellate.

Per quanto riguarda i pericoli di infiltrazione delle associazioni criminali, il nuovo prefetto, ha sottolineato che darà particolare attenzione alla sorveglianza sui fondi del PNRR che arriveranno nei prossimi mesi.

E gli organici? Certo , come ovunque servirebbero uomini in più ha detto Valenti, “ma non tirerò la giacca al ministri degli Interni, cercheremo innanzitutto di aumentare la collaborazione tra le forze dell’ordine e con il resto della società” perché la sicurezza è un complesso di fattori in cui ognuno deve mettere il proprio tassello.

Infine  lo spaccio di droga, che va tenuto sotto controllo, l’immigrazione clandestina, e gli studenti stranieri. “Ho già chiesto un incontro al console statunitense per valutare insieme una strategia” ha detto Valenti.

INTERVISTA A CURA DI DOMENICO GUARINO

L'articolo 🎧 Valenti: “parola d’ordine collaborazione, cittadini ‘sentinelle’ legalità” da www.controradio.it.

🎧 Ministra Lamorgese a Firenze: sarà aumentato fondo per sicurezza urbana a 25 mln

🎧 Ministra Lamorgese a Firenze: sarà aumentato fondo per sicurezza urbana a 25 mln

L’aumento previsto per il prossimo anno adesso attualmente ammonta a 15 mln, l’annuncio della ministra Lamorgese al termine della riunione del comitato per l’ordine e la sicurezza a Firenze

Il fondo per la sicurezza urbana sarà aumentato, passando a livello nazionale dagli attuali 15 milioni di euro e 25 milioni il prossimo anno. Lo ha annunciato la ministra dell’Interno Luciana Lamorgese al termine della riunione del comitato per l’ordine e la sicurezza a Firenze. Il ministro ha spiegato che nella riunione odierna, per il capoluogo toscano “è stato valutato il piano antimovida e l’utilizzo di steward insieme agli organi di polizia.

Per questo verrà impiegato il fondo per la sicurezza urbana che vede la città di Firenze una delle sedi ad avere una quota abbastanza importante, circa 1,5 milioni di euro. Il fondo quest’anno è di 15 milioni a livello nazionale e l’anno prossimo arriveremo a 25 milioni”. “Sono risorse – ha aggiunto – per la sicurezza urbana che saranno destinate secondo le esigenze che saranno ritenute importanti a livello locale, e tra queste l’impiego di 20 steward”.

Tra i temi toccati all’interno della riunione odierna anche gli accordi Ue per i rimpatri europei. “E’ necessario procedere ai rimpatri e con gli accordi con i paesi terzi. L’unico che funziona con numeri più sostanziosi è quello con la Tunisia” mentre anche a causa della pandemia “con altri paesi i voli al momento sono bloccati e ricominceremo spero quanto prima. Ho chiesto all’Europa accordi di rimpatrio a livello europeo per avere maggiore forza rispetto ai singoli paesi. Spero che l’Ue riesca a mettere in campo questo piano quanto prima”. Così il ministro dell’Interno Luciana Lamorgese al termine della riunione del comitato per l’ordine e la sicurezza a Firenze.

In podcast: Raffaele Palumbo in diretta dalla riunione del comitato per l’ordine e la sicurezza a Firenze.

L'articolo 🎧 Ministra Lamorgese a Firenze: sarà aumentato fondo per sicurezza urbana a 25 mln da www.controradio.it.