Riaprono le Sale dei Primitivi

Uffizi: riaprono le Sale dei Primitivi A distanza di nove mesi dalla loro chiusura, il prossimo 21 aprile riaprono al pubblico le sale cosiddette dei “Primitivi” della Galleria degli Uffizi. Si tratta delle sale contrassegnate dal numero 2 al numero 7 che ospitano opere comprese dal XIII al XV secolo.

Collocate al secondo piano dell’edificio vasariano, le sale rappresentano i primi ambienti del museo con un’architettura museografica degli anni Cinquanta del Novecento, e da quel tempo mai più ristrutturati. La temporanea chiusura delle sale si era resa necessaria per l’esecuzione di complessi e delicati interventi per il miglioramento delle condizioni climatiche interne, con un nuovo impianto di trattamento dell’aria, e per una nuova illuminazione tramite un sistema che integra luce naturale e artificiale, nell’ambito dei lavori per i Nuovi Uffizi. La presentazione dell’iniziativa avverrà durante la conferenza stampa di lunedì 20 aprile alle ore 12 nell’ex-Chiesa di San Pier Scheraggio, Loggiato degli Uffizi, Firenze Saranno presenti Dario Nardella (Sindaco di Firenze), Antonia Pasqua Recchia (Segretario Generale del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo), Ugo Soragni (Direttore generale dei musei del Mibact), Paola Grifoni (Segretario regionale del Mibact per la Toscana), Alessandra Marino (Soprintendente Belle Arti e Paesaggio di Firenze Pistoia e Prato e responsabile del Procedimento del cantiere Nuovi Uffizi), Antonio Natali (Direttore della Galleria degli Uffizi), Marinella Del Buono (Direttore dei lavori dei Nuovi Uffizi).