Acqua: per Giornata mondiale musica, arte e contest tra scuole

Acqua: per Giornata mondiale musica, arte e contest tra scuole

Una settimana di eventi online messi in campo da  Publiacqua e Water Right Foundation  per questo 22 Marzo 2021 con insegnanti, studenti e cittadini. Molti gli eventi sul territorio in cui si si riflette e si parla del tema acqua.

Una riflessione che parte dal tema individuato quest’anno dalle Nazioni Unite e cioè valorizzare l’acqua. “L’acqua può avere un significato ed un valore diverso per persone diverse” spiega il tema l’ONU “in che modo l’acqua è importante per la tua vita domestica e familiare, per i tuoi mezzi di sussistenza, le tue tradizioni culturali, il tuo benessere, il tuo ambiente? Conoscendo e celebrando tutti i modi in cui l’acqua porta benefici alle nostre vite, possiamo valorizzarla e salvaguardarla in modo adeguato per tutti”.

Seguendo questo ideale “file rouge” Publiacqua e Water Right Foundation propongono tre eventi sul territorio in collaborazione con Comune di Firenze, Centro per l’Arte Contemporanea Luigi Pecci ed il Museo della Musica Fondazione Tronci.

A questi eventi si aggiunge in apertura di settimana, il 22 marzo, un appuntamento organizzato da GLOBE e dedicato a tutti gli addetti ai lavori di scuola, università ecc. in cui Publiacqua e WERF sono state inviate a presentare parte della loro proposta di didattica online.

Il programma:

22/03 FIUMI DI PRIMAVERA GMA VIRTUALE 2021 A MANTOVA (ore 09.00-13.00 e 16.00-18.00) – evento online organizzato da GLOBE ITALIA (sito di coordinamento delle scuole italiane che partecipano al progetto mondiale GLOBE di monitoraggio dei cambiamenti climatici) in collaborazione con il MIUR e dedicato a Scuole, Enti di Ricerca, Università ecc. Nelle due sessioni saranno presentate iniziative e “best practice” inerenti la didattica online e gli strumenti che aziende, amministrazioni ed enti hanno messo in campo per rispondere alla contingente pandemia e garantire comunque l’attività didattica. Tra queste è stato selezionato il tour virtuale dell’Impianto di Potabilizzazione dell’Anconella sviluppato da Publiacqua in collaborazione con WERF e Università di Firenze.

La diretta si potrà seguire sul canale YouTube di GLOBE Italia cliccando su link www.globeitalia.it

23/03 I SUONI DELL’ACQUA (ore 10.00) – in collaborazione con il Museo della Musica Fondazione Tronci, una immersione nel mondo della musica e dell’acqua con i musicisti Omar Cecchi e Gennaro Scarpato che si esibiranno in una performance utilizzando strumenti che riproducono il suono dell’acqua o usano l’acqua per funzionare. Le classi su richiesta potranno partecipare all’evento o seguirlo su social media. L’attività è pensata per studenti e insegnanti degli ultimi anni della primaria e secondaria di 1° grado.

L’evento sarà trasmesso in diretta su YouTube QUI

24/03 UN VICINO DI CASA: L’ARNO (ore 10.00) – Un Vicino di casa: l’Arno è un’iniziativa giunta alla sua seconda edizione ed è nata dalla collaborazione tra Comune di Firenze, Publiacqua e WERF. Saranno presenti scuole del territorio fiorentino e sarà dato conto dei progetti realizzati nella scorsa edizione. Saranno presenti Sara Funaro, Assessore alla Educazione e Welfare del Comune di Firenze, e Lorenzo Perra, Presidente di Publiacqua.

L’evento sarà trasmesso in diretta su YouTube QUI

25/03 GIORNATA MONDIALE DELL’ACQUA 2021 | VALUING WATER+WATER AND CLIMATE CHANGE (ore 15.00 – 17.00) – Centro per l’Arte Contemporanea Luigi Pecci, Publiacqua WERF organizzano una una lecture online dedicata agli studenti delle scuole secondarie di secondo grado con la partecipazione dell’artista di fama internazionale esposto al momento presso il Centro Pecci, Giorgio Andreotta Calò, in dialogo con Barbara Casavecchia, critica d’arte e curatrice del progetto “The Current III” (TBA21Academy, OceanSpace, Venezia). L’incontro sarà registrato e rimontato in un breve video, che entrerà a far parte dei materiali audiovisivi della Web Tv del Centro Pecci, restando a disposizione di tutti gli utenti.

L'articolo Acqua: per Giornata mondiale musica, arte e contest tra scuole proviene da www.controradio.it.

Cantiere Publiacqua, domani partono lavori Lavagnini/Libertà

Cantiere Publiacqua, domani partono lavori Lavagnini/Libertà

Firenze, partono sabato 23 gennaio, con l’allestimento del campo base in piazza della Libertà, nell’area di parcheggio lato Fondiaria, i lavori di allestimento del cantiere Publiacqua, per il rinnovo dell’acquedotto, si tratta di un’opera, propedeutica alla realizzazione della linea tranviaria Fortezza-Libertà-San Marco, che prevede la dismissione della vecchia tubazione, consentirà anche un rilevante ammodernamento della rete idrica cittadina.

Sarà quindi possibile iniziare ad allestire il Cantiere Publiacqua, dopo l’approfondita indagine archeologica condotta nel mese di dicembre attraverso 12 saggi che non si sono fermati neppure nelle giornate del 24, 25 e 31 dicembre. Da sabato 23 gennaio quindi, inizierà la predisposizione del campo base.

Da lunedì 25 gennaio poi, in orario notturno, in programma le opere propedeutiche alla predisposizione del cantiere Publiacqua su viale Lavagnini con restringimenti di carreggiata: tra le modifiche quelle agli impianti semafori e lo spostamento dei new jersey. Questi interventi saranno effettuati in modo progressivo fino ad arrivare a completare la predisposizione dell’area di cantiere sabato 30 gennaio.

E sarà quindi dal 30 gennaio che partirà la ‘Macrofase 1’ della durata 50 giorni, che interesserà viale Lavagnini da viale Strozzi a via Leone X. Saranno realizzate due camerette, una più grande lato Strozzi e una di dimensioni minori sul lato di via Leone X.

Il cantiere Publiacqua si svilupperà sulla semicarreggiata di viale Lavagnini lato Student Hotel occupando due corsie e lasciando una corsia per i veicoli diretti verso la Fortezza. Il controviale rimarrà a disposizione per pedoni e pista ciclabile. Per la realizzazione della cameretta più ampia lato viale Strozzi sarà interessata anche l’area di intersezione tra i due viali con la chiusura temporanea dell’attraversamento pedonale-ciclabile e la chiusura del controviale di viale Strozzi lato edifici. Rimarrà utilizzabile l’attraversamento di viale Strozzi verso la Fortezza.

Tre le corsie di viale Lavagnini in direzione piazza della Libertà di cui quella centrale dedicata alla svolta su via Leone X che consente di riprendere via Lorenzo il Magnifico verso piazza della Libertà/Le Cure, oppure viale Milton per rientrare su viale Strozzi oppure di arrivare a Statuto dal ponte provvisorio. Due delle corsie di viale Lavagnini da piazza della Libertà a via Leone X saranno indirizzate verso quest’ultima strada e una potrà continuare verso viale Strozzi.

I veicoli provenienti da piazza della Libertà e diretti alla Fortezza avranno a disposizione anche viale Milton; per la direttrice verso piazza della Libertà resta invariata l’immissione in via Lorenzo Il Magnifico dal controviale lato sottopasso e quindi la possibilità di raggiungere piazza della Libertà e proseguire verso le Cure oppure verso piazzale Donatello attraverso via Pier Capponi.

Si tratta della realizzazione di un’opera importante, come detto, in quanto l’intervento riguarda una tubazione strategica per il sistema acquedottistico, parte integrante della cosiddetta “Autostrada dell’Acqua” che, dall’Impianto fiorentino dell’Anconella, trasporta l’acqua prelevata e potabilizzata dal Fiume Arno alla città di Firenze e poi, proseguendo la sua corsa fuori dai confini cittadini, ai Comuni della Piana e ai sistemi acquedottistici di Prato e Pistoia. Un’infrastruttura da cui transitano tra i 1.500 e i 2.000 l/s con una pressione variabile tra giorno e notte rispettivamente di 2,8 e 2,6 bar.

Una condotta di grandi dimensioni, 120 cm di diametro, prodotta ad hoc da una fonderia parigina specializzata, Saint Gobain. Arrivata e immagazzinata in questi giorni nei pressi dell’Impianto dell’Anconella, sarà trasportata di volta in volta, barra per barra (8,15 metri di lunghezza, 1 tonnellata di peso), sul cantiere dove poi sarà posata, in modo da non interferire con il futuro tracciato della tramvia.

L'articolo Cantiere Publiacqua, domani partono lavori Lavagnini/Libertà proviene da www.controradio.it.

Temperature in calo, Publiacqua avverte:  attenzione ai contatori dell’acqua

Temperature in calo, Publiacqua avverte:  attenzione ai contatori dell’acqua

Oltre a questo Publiacqua ricorda anche che un problema a parte è rappresentato dalle seconde case, inabitate nel periodo invernale, dove il ghiaccio può provocare la rottura di tubazioni e termosifoni.

Considerato l’abbassamento delle temperature, soprattutto notturne, previsto per i prossimi giorni, in particolar modo nelle zone collinari e appenniniche per le Province di Firenze, Prato, Pistoia e Arezzo, Publiacqua ricorda e raccomanda di nuovo a tutti gli utenti di provvedere a proteggere con scrupolo il proprio contatore dell’acqua con materiali isolanti o con stracci di lana, per evitarne la rottura a causa del gelo; ciò provocherebbe infatti la cessazione dell’erogazione di acqua per il tempo necessario alla sostituzione del contatore da parte nostra. Sostituzione resa ancora più complessa dalla situazione sanitaria contingente ed i cui costi sarebbero tra l’altro a carico degli utenti stessi.

Oltre a questo Publiacqua ricorda anche che un problema a parte è rappresentato dalle seconde case, inabitate nel periodo invernale, dove il ghiaccio può provocare la rottura di tubazioni e termosifoni. Anche in questo caso raccomandiamo agli utenti, oltre che proteggere il contatore, di tenere sotto controllo le tubazioni del proprio impianto interno adottando, al bisogno, qualche piccolo accorgimento come quello di mantenere un minimo flusso da un rubinetto per evitare il congelamento delle tubazioni esposte.

“Ricordiamo inoltre agli utenti che, in caso di richiesta di intervento al nostro Numero Verde Guasti 800 314 314 per rottura del contatore, è fortemente consigliato farlo comunicando la matricola dello stesso (riportata su qualsiasi bolletta e sullo stesso contatore). Questa informazione, infatti, è fondamentale per accelerare al massimo i tempi di intervento e quindi di ripristino del servizio” . Fa sapere infine Publiacqua.

L'articolo Temperature in calo, Publiacqua avverte:  attenzione ai contatori dell’acqua proviene da www.controradio.it.

Pozzi inquinati nel Pistoiese, Monni, trovato responsabile

Pozzi inquinati nel Pistoiese, Monni, trovato responsabile

“A conclusione di due anni di monitoraggio della falda di Casalguidi, nel comune di Serravalle Pistoiese (Pistoia), dopo alcuni mesi di indagini ambientali e tecnico-amministrative portate avanti e condotte da Regione Toscana e Arpat, abbiamo individuato il responsabile della contaminazione da cloruro di vinile nella falda”: si tratta di Movimenti Thun Spa. Lo rende noto l’assessore toscano all’ambiente Monia Monni.

“Mi preme ricordare – sottolinea Monni in una nota – che è di fondamentale importanza dare continuità al lavoro di chi mi ha preceduta, per questo mi impegnerò affinché la società che ha acquisito Movimento Thun Spa, Sant’Andrea Società Immobiliare, inizi i lavori di bonifica dell’area, come da ordinanza”. Monni ricorda che “il lavoro, portato avanti da Regione Toscana e Arpat, in collaborazione con il Comune di Serravalle Pistoiese, è durato per più di due anni ed è iniziato con la costituzione di tavoli tecnici gestiti dal settore bonifiche e autorizzazioni rifiuti della Regione e da Arpat, ai quali hanno partecipato anche il Comune di Serravalle, Publiacqua Spa e Asl”.

L’assessore ricorda che “dopo gli anni di monitoraggio da parte di Arpat, la Regione ha deciso di stanziare 25mila euro per indagini più approfondite per capire chi fosse il soggetto responsabile della contaminazione da cloruro di vinile. Oggi sappiamo con certezza che si tratta di Movimenti Thun Spa”.

L'articolo Pozzi inquinati nel Pistoiese, Monni, trovato responsabile proviene da www.controradio.it.

LABORATORIO SOCCORSO a Prato: 12 spazi per 12 principi fondamentali

LABORATORIO SOCCORSO a Prato: 12 spazi per 12 principi fondamentali

Il progetto di Giacomo Zaganelli nel Quartiere Soccorso di Prato si svolgerà venerdì 23 ottobre dalle 17.30 alle 19.30. Sabato 24 e domenica 25 dalle 16 alle 20.

12 micro-interventi (azioni, performance, video, installazioni, ecc) ciascuno ispirato da uno dei 12 principi fondamentali della Costituzione Italiana, ambientati in altrettanti spazi privati e pubblici del quartiere, alcuni vissuti, altri chiusi, sfitti e inutilizzati, riaperti per l’occasione.

LABORATORIO SOCCORSO è un progetto diffuso di Giacomo Zaganelli, curato da Stefania Rinaldi e organizzato da CUT | Circuito Urbano Temporaneo in continuità con NO AgenZy, vincitore del bando per la rigenerazione a base culturale della Regione Toscana, con il contributo cultura di Publiacqua e il patrocinio del Comune di Prato.

Un evento diffuso, realizzato con il coinvolgimento degli abitanti del quartiere, pensato per avvicinare la cittadinanza alle tematiche della Costituzione attraverso i linguaggi dell’arte contemporanea.
Orari e prenotazioni al link.

L'articolo LABORATORIO SOCCORSO a Prato: 12 spazi per 12 principi fondamentali proviene da www.controradio.it.