Il Carnevale dei Quartieri fiorentini

Il Carnevale dei Quartieri fiorentini

In occasione dei colori e dei lazzi del Carnevale i Quartieri fiorentini ospiteranno nelle proprie strade eventi a tema per intrattenere le famiglie. Proponiamo un sintetico quadro delle varie iniziative, Quartiere per Quartiere.

Quartiere 1

10 febbraio, ore 14-18, Piazza Ognissanti, Il Carnevale dei Bambini, a cura di Associazione Borgognissanti. Animazioni no stop, giochi, gonfiabili, zucchero filato, brigidini, croccante, trenino elettrico e truccabimbi; in conclusione verrà bruciata la maschera di Stenterello.

Quartiere  2

Martedì 13 febbraio, ore 15,30, a Villa Arrivabene va in scena una gustosa festa di Carnevale a base di giochi e di travestimenti. Si comincia con maschere, laboratori per bambini e una grande sfida a Firenzopoli, gioco di ruolo in salsa viola.  Alle 17 è il turno della merenda e alle 18 gran finale con la premiazione della maschera più originale.

Quartiere 3

Sabato 10 febbraio, a partire dalle ore 14, si terrà la dodicesima edizione del Carnevale della Nave a Rovezzano. L’iniziativa,  organizzata da SRMS Nave a Rovezzano, Centro Diurno Linar, GSD Albereta Calcio e Circolo Parrocchiale  avrà come tema e ambientazione la favola di “Peter Pan”.

Come di consueto il Centro Commerciale Naturale ‘Punti di Incontro’  organizza il Carnevale per le strade di Gavinana (via Datini, via d’Antiochia, piazza Gualfredotto e contrade). Domenica 11 febbraio, ore 15, partenza del corteo da via d’Antiochia con carri allegorici e sfilate in maschera. Lungo il percorso saranno  allestiti banchi e stand gastronomici.

Sabato 10 febbraio, ore 15, al Galluzzo, ritrovo in maschera sul piazzale della chiesa di San Giuseppe,  con intrattenimenti e giochi per bambini e ragazzi. Alle ore 15:45 dal piazzale della chiesa inizierà la sfilata per le vie del paese a seguito del carro allegorico, fino alla casa del Popolo del Galluzzo dove, oltre all’animazione, sarà offerto un piccolo rinfresco. L’iniziativa è realizzata da Centro Sportivo Galluzzo, Misericordia, Casa del Popolo e parrocchia di San Giuseppe.

13 febbraio, ore 16,30,  via Giampaolo Orsini, Festa per bambini, a cura dei commercianti della strada, con conclusione al Teatro Affratellamento e animazione finale.

Quartiere 4

Domenica 11 febbraio, ore 14 in Piazza Isolotto. Corteo per le strade del quartiere con arrivo Parco di Villa Vogel attorno alle 15,30.  Il corteo è legato ai temi della pace con la partecipazione delle diverse comunità con gli abiti tradizionali. In conclusione momenti di spettacolo con canti, offerte di cibo e danze tradizionali dei vari popoli.

Quartiere 5

10 febbraio, ore 16,30, Cinema Teatro Castello, La grande sfida tra il riccio e la lepre, spettacolo di burattini;

11 febbraio, ore 15, giardini di San Piero a Quaracchi, festa carnevalesca con animazione musicale e giochi per bambini. In caso di maltempo la manifestazione viene rinviata al 18 febbraio con le identiche modalità e gli stessi orari.

12 febbraio, ore 14,30, piazza delle Medaglie d’Oro, maschere, laboratori, giocolerie, magia.

Altri eventi

11 febbraio, ore 15,30, Science Attack! Maschere Stellari,Laboratorio per bambini (dai 6 anni), c/o Fondazione Scienza e Tecnica e Planetario di Firenze, via Giusti 29. Le costellazioni del nostro cielo diventano maschere di un Carnevale originale e colorato.
Prenotazione obbligatoria 055-2343723  iscrizioni@fstfirenze.it
13 febbraio, ore 21, Teatro Verdi, Concerto di Carnevale, con musiche di Prokof’ev, Dvořák, Mozar

L'articolo Il Carnevale dei Quartieri fiorentini proviene da www.controradio.it.

Ristrutturazione del Parco dell’Anconella

Investimento 200mila euro per completare la ristrutturazione del Parco dell’Anconella
Approvata oggi in giunta delibera dell’assessore Bettini.Ancora investimenti per la ristrutturazione del Parco dell’Anconella. Il nuovo pacchetto di interventi, del valore di 200mila di euro, è stato deciso questa mattina grazie all’approvazione, da parte della giunta, di una delibera dell’assessore all’ambiente Alessia Bettini.

 

 

Il programma dei lavori prevede la sistemazione della pavimentazione del viale dei platanie dei lecci, la messa a dimora di altri alberi, la ristrutturazione dell’anfiteatro, delle aree ludiche e dell’isolotto della vasca.

«Non dimentichiamo – ha sottolineato l’assessore Bettini – che tra il 2016 e il 2017 sono già stati piantati oltre 200 alberi, portando quasi a compimento la piantumazione prevista per completare la componente arborea del Parco».
Quanto all’anfiteatro si comincerà con il ripristino dei gradini danneggiati. Subito dopo verranno sistemati due punti luce ed una fornitura elettrica da utilizzare, ad esempio, in occasione di spettacoli. All’isolotto della vasca sarà ritinteggiato il ponticino di legno a doghe che collega al prato, sostituita la pavimentazione in legno e l’intera staccionata. Nell’attuale area giochi ne arriverà uno nuovo con tanto di torri, scivoli e ponti formato da due blocchi separati, come a ricostruire un intero villaggio. Sono previsti anche tre gazebi per garantire ombra ai frequentatori. L’attuale percorso vita, utilizzato per il fitness, che si trova oltre le vasche, sarà sostituto da uno nuovo, sempre nella stessa area.
Il sistema fognario del fontanello sarà recuperato per far defluire bene le acque di scolo ed è previsto un collegamento con quello centrale del parco.
Quanto ai viale dei platani e dei lecci, infine, sarà sistemata la pavimentazione.
«Proseguiamo nel lavoro per restituire ai fiorentini, riqualificato, il Parco dell’Anconella – ha detto l’assessore Bettini – in questo sforzo non solo abbiamo investito importanti risorse ma abbiamo anche rispettato la tabella di marcia che ci eravamo dati dopo la tromba d’aria del 1° agosto 2015. Se gli obiettivi che ci siamo dati sono stati quasi completamente raggiunti è anche grazie ai privati, penso a Legacoop Toscana e a General Electric, ma anche ai fiorentini che hanno a cuore la propria città come quelli raccolti nel ‘Comitato per la ricostruzione dell’Albereta-Anconella’. Il parco dell’Anconella deve tornare ad essere uno dei più importanti ‘polmoni verdi’ della nostra città».
«Continua con forza, dopo i danni causati dall’uragano del 1° agosto 2015 – ha rilevato il Presidente del Quartiere 3 Alfredo Esposito – l’impegno di valorizzazione di un’area che rappresenta uno dei principali luoghi di aggregazione sociale del nostro quartiere e punto di riferimento per grandi e piccini. Con questo ulteriore intervento consolidiamo tutte le funzioni del parco e continueremo ad investire per fare in modo che questa importante area verde della città possa diventare più bella di prima»