Lotta alla ludopatia

Lotta alla ludopatia, in proiezione allo Spazio Alfieri i vincitori del contest Corecom
conventinooltrarnoartigianato ludopatia

Sono in proiezione allo Spazio Alfieri gli spot vincitori del contest realizzato dal Corecom sul tema della lotta alla ludopatia. Obiettivo del progetto sensibilizzare i cittadini toscani su rischi e danni legati alla ludopatia e al gioco d’azzardo patologico. Le proiezioni dei primi tre classificati proseguiranno a rotazione prima di ogni spettacolo fino al 7 febbraio. La premiazione dei vincitori era avvenuta nel novembre scorso nella sede Rai Toscana alla presenza dell’assessore allo Sviluppo economico, che aveva sostenuto l’idea di proiettare gli spot nei cinema, partendo proprio dall’Alfieri. Attraverso il bando, il Comitato regionale per le comunicazioni presieduto da Enzo Brogi ha messo a disposizione complessivamente per i premiati 15mila euro. Questa la playlist con i video partecipanti e i tre vincitori

Rai: Firenze capitale della radio per un mese

Rai: Firenze capitale della radio per un mese

La Radio firmata Rai si sposta per un mese a Firenze, nella rinnovata sede della Tgr, con programmi live, collegamenti, eventi con il pubblico, concerti e registrazioni.

Così, Radio1, Radio2, Radio3, Gr Parlamento, Radio Classica, Radio Kids, Radio Live, Radio Techetè e Radio Tutta Italiana avranno un palcoscenico unico dal quale proporre diversi generi di programmi radiofonici.

Si comincerà con il concerto di Radio Tutta Italiana lunedì 27 novembre con Roberta di Mario, Francesco Guasti, il Cile, Marco Masini e Paolo Vallesi e la partecipazione di Carlo Conti. Il concerto sarà trasmesso in diretta su Radio Tutta Italiana e Gr Parlamento e poi riproposto da Radio 1 la notte del 31 dicembre.

Pif e Michele Astori, il 1 dicembre, proporranno una puntata speciale de ‘I Provinciali’ (Radio2) alla presenza del pubblico, andando alla ricerca di storie, persone e situazioni paradossali lontane dai riflettori mentre i ‘Sociopatici’, condotto su Radio2 da Andrea Delogu, Gianfranco Monti e Claudio De Tommasi, faranno una nuova tappa a Firenze. Radio1 proporrà invece  ‘Radio anch’io’, il popolare talk condotto da Giorgio Zanchini.

Non mancheranno, poi, le iniziative di Radio3 che proporrà la storica rassegna stampa (Prima pagina) direttamente dalla sede della Tgr.

L’arbore musicale è il nome del concerto di musiche del XVI secolo organizzato da Radio Classica il 3 dicembre (in onda il 20 dicembre); mentre Radio Techetè il 16 dicembre ripercorrerà la storia della radio a Firenze in collaborazione con l’Aire, associazione radio d’epoca e l’associazione italiana dei radioamatori. Al microfono Andrea Borgnino e Tiziano Bonini. Rai Radio Live si occuperà di diffondere le interviste realizzate nel mese di dicembre ad artisti e cantanti che si esibiranno nel capoluogo toscano mentre Rai Radio Kids, in collaborazione con ‘Porte Aperte Rai’ realizzerà per la prima volta Big Bang (il
talk principale del canale) alla presenza dei bambini di due classi elementari.

Infine, appuntamento speciale il 15 dicembre con Radio2: nella sala C della sede fiorentina della Rai dove arriverà ‘Caterpillar’ per una diretta unica in cui, tra le 18:30 e le 20, gli ascoltatori e il pubblico presente interverranno per condividere il racconto dei grandi e piccoli avvenimenti quotidiani.

“La radio da sempre è il mezzo più vicino alla gente. Per questo – commenta Roberto Sergio, direttore Rai Radio – abbiamo immaginato di portare le nostre produzioni a contatto con le persone, grazie alla disponibilità dataci dalla sede di Firenze. Un’opportunità per entrare in contatto con gli ascoltatori e festeggiare dalla Toscana la nostra amata radio”.

L'articolo Rai: Firenze capitale della radio per un mese proviene da www.controradio.it.

M’illumino di meno a Firenze

Venerdì 14 torna “M’illumino di meno” a Firenze: le luci della città si accendono con 20 minuti di ritardo.Anche il ‘Biancone’, la fontana del Nettuno in piazza Signora, quest’anno aderisce a “Millumino di meno”, la campagna lanciata dal programma radiofonico di Radiodue Caterpillar che coinvolge istituzioni, associazioni e cittadini sul tema del risparmio energetico.

File:Fountain of Neptune.jpg

La sera di venerdì 14 febbraio verrà acceso con 20 minuti di ritardo, insieme a tutti gli impianti di illuminazione della città che si attiveranno solo alle 18.15, con un risparmio di circa 1100 kwh.
All’Assessorato all’Ambiente che da anni aderisce alla campagna di Radio 2, quest’anno si aggiunge, dunque, anche l’Assessorato alla Cultura, rispondendo all’appello degli organizzatori che, per festeggiare i 10 anni della manifestazione, hanno chiesto il coinvolgimento a “M’illumino di meno” anche delle istituzioni museali di tutta Europa, per sottolineare “il legame tra cultura e sostenibilità ambientale, fondamentale per contribuire a cambiare lo stile di vita dei cittadini e per trovare, tramite il risparmio energetico, nuove risorse economiche”. Inoltre, attraverso gli strumenti di comunicazione del Comune (rete civica, facebook, twitter) sarà diffuso il ‘decalogo di buone abitudini’: poche semplici regole da seguire per contribuire alla nostra salute e a quella del pianeta.
Ed ecco le regole del decalogo ufficiale di “M’illumino di meno” per razionalizzare i consumi energetici e ridurre degli sprechi:
1. spegnere le luci quando non servono;
2. spegnere e non lasciare in stand by gli apparecchi elettronici;
3. sbrinare frequentemente il frigorifero; tenere la serpentina pulita e distanziata dal muro in modo che possa circolare l’aria;
4. mettere il coperchio sulle pentole quando si bolle l’acqua ed evitare sempre che la fiamma sia più ampia del fondo della pentola;
5. se si ha troppo caldo abbassare i termosifoni invece di aprire le finestre;
6. ridurre gli spifferi degli infissi riempiendoli di materiale che non lascia passare aria;
7. utilizzare le tende per creare intercapedini davanti ai vetri, gli infissi, le porte esterne;
8. non lasciare tende chiuse davanti ai termosifoni;
9. inserire apposite pellicole isolanti e riflettenti tra i muri esterni e i termosifoni;
10. utilizzare l’automobile il meno possibile e se necessario condividerla con chi fa lo stesso tragitto.