Razzismo e neofascismo: Rossi, ‘Occorre manifestazione di massa e di piazza’

Razzismo e neofascismo: Rossi, ‘Occorre manifestazione di massa e di piazza’

“La misura e’ colma. Alle violenze dei neorazzisti e dei neofascisti si risponda con la mobilitazione di piazza di cittadini e istituzioni”. È in questo modo che Enrico Rossi, presidente della Regione Toscana, risponde alle minacce e offese razziste di cui e’ stato fatto oggetto il sindaco di Massarosa (Lucca) Franco Mungai, peraltro nella stessa settimana che ha dovuto registrare anche gli insulti sui social a un sacerdote ‘reo’ di aver portato un gruppo di migranti in piscina.

“Voglio invece stigmatizzare tutti coloro che lo hanno attaccato sia su Facebook che con le scritte sui muri- evidenzia-. Voglio dire loro in faccia che le ritengo prive di cultura ed educazione e incapaci di esprimere in un linguaggio decente le loro idee. Sono pieni di odio e rancore, ma se intendono intimidirci hanno sbagliato indirizzo”.

Secondo Rossi “e’ l’ora che le forze dell’ordine e la magistratura intervengano contro questi individui che offendono e violano le regole minime della convivenza. In Italia- aggiunge – ci sono leggi contro il razzismo e contro l’ideologia fascista, leggi che tutelano il rispetto della persona e che devono essere fatte valere”.

Rossi inquadra la questione in un fenomeno piu’ generale che non riguarda solo la Toscana o l’Italia, ma l’intero mondo occidentale. E che vede le idee di discriminazione, di odio e di sopraffazione rialzare la testa in questa fase.

“Pero’ neorazzisti e neofascisti sappiano che non ci piegheranno e che sapremo reagire- avverte il presidente della Giunta regionale-. La lotta di Liberazione e la Costituzione democratica, valori per noi irrinunciabili, hanno loro regalato la possibilita’ di esprimere liberamente le loro aberranti idee, ma gli stessi valori obbligano tutti i democratici a isolare queste persone, queste idee e questi comportamenti”. La risposta, pero’, non sta soltanto nelle note stampa o nelle mozioni approvate nelle sedi istituzionali.

“Penso che fatti come questo meritino una risposta collettiva, a Pistoia come a Massarosa- questa e’ la proposta del presidente-. Contro il vero razzismo e il vero fascismo occorre una mobilitazione di massa e di piazza, dove tutta la comunita’ regionale di coloro che si riconoscono nei valori della Costituzione possa ritrovarsi e reagire”. Solo questo sara’ di esempio, conclude, “per fermare questa marea nera che da qualche tempo purtroppo sta crescendo nel nostro paese e anche nella nostra regione”.

L'articolo Razzismo e neofascismo: Rossi, ‘Occorre manifestazione di massa e di piazza’ proviene da www.controradio.it.

RIVOLTA MIGRANTI CENTRO ACCOGLIENZA DI CASCINA

Rivolta Migranti Castiglion fiorentino

“Pessime condizioni igieniche” questo il motivo della protesta messa in atto dai richiedenti asilo del centro di accoglienza la Tinaia a Cascina (Pisa): “l’acqua è sporca e dormiamo in 16 in una stanza.”

Ore di tensione a Cascina (Pisa) stamani per la protesta dei richiedenti asilo ospiti del centro di accoglienza di la Tinaia, che hanno denunciato condizioni di accoglienza “insopportabili”. I migranti hanno lamentato “pessime condizioni igienico-sanitarie della struttura dove siamo costretti a dormire anche in 16 in una sola camera e per il razionamento dell’acqua potabile”.

I migranti hanno anche mostrato bottiglie d’acqua contenenti un liquido giallastro e spiegando che “questa è l’acqua che dovremmo usare per lavarci e per qualsiasi altro uso domestico”. Infine, i richiedenti asilo lamentano anche l’assenza di “cure nei nostri confronti in caso di necessità da parte dei gestori del centro al punto che per qualunque malessere siamo costretti a rivolgerci al 118″.

Sul posto è intervenuto anche il sindaco leghista di Cascina Susanna Ceccardi che ha affidato al suo profilo Facebook un commento sull’accaduto: “Rivolta al centro accoglienza la Tinaia. Da quando ci siamo insediati denunciamo i gravi problemi igienico sanitari di questa struttura. Mi hanno sempre detto che
strumentalizzavo politicamente. Questo è il risultato. Siamo noi i razzisti?”.

The post RIVOLTA MIGRANTI CENTRO ACCOGLIENZA DI CASCINA appeared first on Controradio.