Siena: muore feto di 40 settimane, esposto in procura

Siena: muore feto di 40 settimane, esposto in procura

Saranno gli esami diagnostici a stabilire le cause della morte del feto registrata all’ospedale Le Scotte di Siena. La madre, ormai alla quarantesima settimana, secondo quanto ricostruito nella giornata di venerdì scorso si era sottoposta a un tracciato che non aveva osservato anomalie.

Martedì un nuovo tracciato ha invece evidenziato, come riporta oggi La Nazione, la morte del feto e i medici hanno effettuato un parto cesareo d’urgenza per evitare alla donna complicazioni.

L’avvocato della famiglia ha presentato ieri un esposto in procura.

L’Azienda ospedaliera-universitaria senese parla di “tragica fatalità, un caso che rientra in quel 3 per mille di ‘morti in utero'” ma ha comunque disposto il trasferimento del feto a Medicina legale per effettuare un esame diagnostico che accerti le cause del decesso.

L'articolo Siena: muore feto di 40 settimane, esposto in procura proviene da www.controradio.it.

Uso di cooperative per non pagare imposte, 2 arrestati

Uso di cooperative per non pagare imposte, 2 arrestati

Avevano creato un sistema di quattro società cooperative, tre delle quali fallite, al fine di non versare le imposte e per utilizzarle come ‘casseforti’ da cui prelevare continuamente denaro.

Per questo due imprenditori di 49 e 71 anni, uno residente nel Fiorentino e l’altro nel Pratese, sono stati posti ai domiciliari dalla guardia di finanza, su ordine del Gip Antonella Zatini.
I due sono indagati, insieme ad altri, per bancarotta fallimentare fraudolenta, appropriazione indebita, occultamento e distruzione di documentazione contabile fiscale e auto riciclaggio.
Vari gli espedienti contabili impiegati per frodare il fisco, tra cui indebite compensazioni di imposte per più di 4 milioni di euro, omesse dichiarazioni dei redditi ed Iva, occultamento o distruzione della documentazione contabile. Parte dei proventi illeciti sono stati dirottati anche all’estero, con la creazione di società ad hoc in Romania e nella Repubblica Dominicana.
I finanzieri hanno accertato che solo l’Iva dovuta allo Stato e non versata ammonta a oltre 3,5 milioni di euro, oltre a indebite compensazioni di imposte per più di 4 milioni di euro.
Il meccanismo di frode consentiva il mantenimento di un elevato tenore di vita agli indagati, come dimostra, tra l’altro, il contemporaneo noleggio a nome delle società gestite, già in sofferenza, di due vetture sportive di lusso.
Durante le perquisizioni di questa mattina sono stati sequestrato orologi di lusso, conti correnti, veicoli, immobili e terreni in Toscana, Campania, Puglia e Sicilia.

L'articolo Uso di cooperative per non pagare imposte, 2 arrestati proviene da www.controradio.it.

Calenzano: “Romeo e Giulietta, l’amore fa schifo ma la morte di più”

Calenzano: “Romeo e Giulietta, l’amore fa schifo ma la morte di più”

Beppe Salmetti e Simone Tangolo saranno in scena sabato 19 gennaio al Teatro Manzoni di Calenzano (Via Mascagni 18, Firenze – ore 21) con “Romeo e Giulietta – L’amore fa schifo ma la morte di più”, tra gli spettacoli rivelazione dell’ultima stagione, per la prima volta in Toscana nell’ambito della rassegna What’s Up che Teatro delle Donne dedica alle nuove realtà del teatro italiano.

Uno spettacolo cantato, ballato e saltato. Uno spettacolo spericolato e lieve, che stuzzica un mostro sacro come il “Romeo e Giulietta” di Shakespeare con la voglia di gettarlo nella vita di tutti i giorni, nei turbamenti di tutti noi, un lavoro che ne riconosce la sorprendente poesia e la quasi violenta universalità, ma non trova altro rimedio che riderne per avvicinarcisi, per poterne partecipare almeno un pochino.

Sul palco si racconta com’è diventato Romeo oggi e come risponde al suo amore Giulietta, ma soprattutto, grazie all’ausilio della musica, si canta di tanti altri personaggi lasciati in disparte e sofferenti. In scena troviamo due attori, due amici, due persone innamorate che cercano di venirne a capo. Cercano di capire cosa succeda al loro corpo, alle loro menti, alla loro percezione del mondo quando l’amore arriva. Che si attaccano a quel che possono per uscirne vivi, anche alla letteratura. La storia di Romeo e Giulietta, il loro amore, non investe solo loro. Intorno ai due amanti si muovono ridono piangono e soffrono tanti altri personaggi a loro volta sconvolti dall’amore.

Venerdì 18 gennaio alle ore 21, presso la Biblioteca Civica di Calenzano proiezione del film “Shakespeare in love” di John Madden, ingresso libero.

La rassegna What’s Up del Teatro Manzoni continua sabato 9 febbraio con lo spettacolo “Gioia” di Teatro Metropopolare.

Info: Tel 055 8877213,  www.teatrodelledonne.com 

 

L'articolo Calenzano: “Romeo e Giulietta, l’amore fa schifo ma la morte di più” proviene da www.controradio.it.

Cgil apre sportello “orienta-lavoro” all’Ospedale Careggi

Cgil apre sportello “orienta-lavoro” all’Ospedale Careggi

Firenze, all’ospedale di Careggi la Cgil di Firenze apre lo sportello “orienta-lavoro” rivolto a neolaureati in scienze infermieristiche, medicina e in tutte le facoltà che avviano alle professioni sanitarie.

La consulenza offerta dallo sportello è pensata come una vera e propria “bussola del lavoro”: saranno a disposizione la lista delle aziende che possono assumere e le informazioni sui concorsi pubblici, sulla formazione (master, corsi, Ecm), su come scrivere un curriculum (formato Europass).

Previsto anche l’aiuto a comprendere a pieno il valore di un contratto di lavoro, a quali doveri si è sottoposti e quali diritti garantisce, quanti tipi esistono, cos’è concretamente la Partita Iva, come si fa ad aprirne una e tante altre peculiarità.

Si noti bene: il servizio non è limitato solo a chi è in cerca di un occupazione, ma è pensato anche per chi si trova già nel mondo del lavoro e ha bisogno di chiarimenti, o necessita di qualcuno che rappresenti e difenda i suoi diritti.

Lo sportello che apre a Careggi, promosso da Fp Cgil, Sol Cgil, Nidil Cgil, Camera del lavoro e Udu, sarà nel dettaglio uno sportello Sol (Servizio Orientamento Lavoro): i Sol sono parte integrante del Sistema dei servizi della Cgil, costituito da tutte quelle attività di tutela, assistenza e consulenza che il sindacato assicura per fornire risposte concrete e solidali alle varie esigenze che si incontrano nel corso della vita lavorativa, a cominciare dalla ricerca di lavoro e di opportunità formative (le due sedi fiorentine Sol: Firenze Borgo Greci 3 lunedì ore 15-18, Empoli via San Mamante 10 mercoledì ore 10-13).

Lo sportello sarà aperto il giovedì (si parte il 24 gennaio) dalle 15 alle 18 presso la sede Fp Cgil in viale di San Luca dentro l’ospedale di Careggi

INFO: sol@firenze.tosc.cgil.it

L'articolo Cgil apre sportello “orienta-lavoro” all’Ospedale Careggi proviene da www.controradio.it.

Contraffazione: sequestrati 120mila articoli e 13 denunciati

Contraffazione: sequestrati 120mila articoli e 13 denunciati

Firenze, sequestrati 120mila prodotti contraffatti, o non a norma, per un valore di 5,5 milioni di euro in controlli eseguiti dalla guardia di finanza  nel corso delle feste natalizie e di cui le Fiamme gialle fanno un bilancio.

Denunciate in totale 13 persone – tra cui nove cinesi, tre italiani e un bengalese – per vendita di prodotti contraffatti e ricettazione.
Un cinese è stato segnalato alla camera di commercio per l’applicazione delle sanzioni amministrative previste in materia di violazione della marcatura ‘Ce’.
Nel dettaglio, le verifiche sono partite da alcuni negozi del centro di Firenze, dove è stata accertata la vendita di prodotti di abbigliamento e pelletteria contraffatti.
Dai documenti sequestrati è stato possibile risalire a tre capannoni nell’area di Sesto Fiorentino e Calenzano, gestiti da cinesi, dove veniva stoccata la merce contraffatta.
Sequestrate 32.500 borse con i marchi Gucci, Orciani, Stella McCartney Cartey e Disegual, 18.000 prodotti elettrici e articoli per la casa privi del marchio Ce e per questo potenzialmente pericolosi, oltre a 1.300 foulard con falsi marchi Hermes e Givenchy.
In un altro controllo, condotto in tutta Italia dalla Gdf di Firenze, sono stati sequestrati oltre 60 auricolari che riproducevano illecitamente il disegno industriale registrato da Apple.

L'articolo Contraffazione: sequestrati 120mila articoli e 13 denunciati proviene da www.controradio.it.